mercoledì 2 gennaio 2013

2012 ADDIO. UN ANNO DI POLITICAPRIMA

Giangiuseppe-Gattusodi Giangiuseppe Gattuso - Abbiamo superato indenni un anno di PoliticaPrima. Era il 21 aprile 2011 quando iniziammo, quasi in sordina, questa straordinaria avventura. Il 2012, quindi, rappresenta l'anno di attività vera. Ne abbiamo fatta di strada, alcuni hanno condiviso l'idea da subito e sono diventati assidui visitatori e commentatori.
Altri sono diventati autori. Nel 'chi siamo' c'è adesso un bel gruppo. Variegato. Ci sono espressioni di realtà diverse, spiriti liberi, uomini e donne che hanno voglia di partecipare, di esprimere idee, opinioni, proposte. Ci sono tendenze politiche, simpatie verso questo o quello schieramento, rapporti consolidati, e lunghe esperienze di vita e di impegno civile. Ma ciò che ci contraddistingue è l’essere "quelli di PoliticaPrima". Ed è una gran bella soddisfazione.
Questo “giocattolo”, come io lo definisco, questo luogo virtuale che è molto più del reale, un pensatoio, un luogo di dibattito continuo, un accavallarsi di pensieri, opinioni, a volte lontanissime e pur sempre pregevoli. Aperto a tutti, senza pregiudizi, dove ognuno è protagonista (sembra lo spot pubblicitario ma è la verità), ormai è diventato qualcosa di più. Piano piano ha raccolto la presenza di nuove intelligenze, ha adesso una sua identità, è apprezzato e sempre più conosciuto.

Le pagine visualizzate continuano a crescere e il contatore sulla testata li segna ogni giorno. Nel 2012 abbiamo pubblicato 282 articoli (negli otto mesi del 2011 erano stati 110). Ma ancora più rilevante è il numero dei commenti (spesso veri e propri articoli negli articoli con un loro valore autonomo) il cui numero è arrivato a ben 3275. Una partecipazione, quindi, che fa ben sperare per il futuro e che raccoglie sempre più lettori. E tenuto conto che PoliticaPrima non è un quotidiano e nemmeno un mezzo di diffusione di notizie, tra l’altro non potrebbe esserlo e non vuole assolutamente esserlo, è un’altra bella soddisfazione per tutti. E, avevo dimenticato, abbiamo più volte azzeccato i risultati elettorali con i nostri sondaggi.
Che dire degli autori e dei commentatori. Difficile parlarne, e si corre il rischio di dimenticarne qualcuno senza volerlo. Ma alcuni vanno ricordati per il loro impegno, l’entusiasmo e la passione che mettono generosamente a disposizione di tutti.

Salvo Geraci, “il Presidente onorario” che ogni tanto ci da la scossa: profondo, competente, di grande spessore i suoi articoli e i suoi commenti. Francesco Gallo Mazzeo: la nostra punta di diamante, l’uomo della cultura e dell’arte e profondo conoscitore. Gli articoli della sua rubrica “Elogio della Follia”, rappresentano momenti alti di confronto e dibattito. Sergio Volpe: amico della prima ora, analista politico di qualità, le sue previsioni raramente falliscono. Bruno La Menza: professionista con il pallino della politica, impegnato da sempre su temi sociali e brillante autore.
Filippo Ales: amico ritrovato, politico, uomo del fare, autore e fine commentatore. Nino Pepe: attento, professionale, informato, costante e prezioso. I suoi articoli, non tantissimi, sempre precisi e interessanti. Ma i commenti che scrive con assiduità sono, quasi sempre, dei veri e propri articoli da cui apprendere, sempre. Pino Vullo: autore prolifico, instancabile, con una spiccata vena satirica invidiabile. Ignazio Coppola: strenuo difensore dell’Autonomia Siciliana, storico e vero uomo di sinistra. Giuseppe Arena: lunga esperienza politica, sensibile ai temi sociali, autore e commentatore attento. Lodevole la sua battaglia contro il proliferare dei giochi on line e delle macchinette mangiasoldi. E Giuseppe Bianca, autore preciso, essenziale e di esperienza politica.

Pasquale Nevone: esperto e accorto politico, una notevole carriera nelle organizzazioni sociali, autore e commentatore di qualità. Luigi Riggio: una continua sorpresa, una persona preziosa, generoso. Autore e bravo commentatore. Giuseppe Varisco, giovane e affermato avvocato appassionato di politica. E poi ancora l’ottimo Sergio Potenzano, e il riflessivo Calogero Dolcimascolo, Enzo Guarneri, Felice Ajello e Paolino Misuraca, Pino Arculeo, Toti Sorci e Calogero Gambino. Carmelo Pulvino: autore e commentatore attento. Claudio Perna, fine scrittore e animatore culturale; e poi ancora Ignazio Mazzara, bravo e disponibile. E appena qualche giorno fa l’arrivo di Maurizio Serpi di Quartu S. Elena (CA). E poi i giovani Ettore Volpe, Salvatore Seminara, Davide Di Bernardo, di Catania. E poi Fabrizio Ferrandelli: dopo la battaglia per la sindacatura di Palermo è diventato uno di “noi”, impegnato da sempre nel sociale, adesso è deputato regionale. Ci aspettiamo molto da lui. E anche qualche commentatore come Emmag, Sebastiano Pirrone, Maria Pia Celsa, Enzo Costanzo.

Dulcis in fundo, le donne di PoliticaPrima: Carlotta, commentatrice prolifica, attenta ai temi sociali e appassionata di politica con la P maiuscola, aspettiamo il suo primo articolo. Anna Maria Corradini, esperta di archeologia, storia e miti classici, attenta ai problemi sociali. Fausta Fabri: nuova autrice, colta, impegnata, attenta e sensibile. Leggere i suoi scritti è un vero piacere. Mariapia Labita: recente il suo approdo, impegnata nelle battaglie per la scuola e per la garanzia del lavoro degli insegnanti, lodevole il suo impegno. E poi ancora Vasily Lotario, di Piazza Armerina, anch'essa nuova autrice, come Angioletta Massimino, di Catania, impegnata in politica e battagliera su temi ambientali come il problema del MUOS di Niscemi.
PoliticaPrima, in questo 2012 appena trascorso, ha spaziato nell'universo politico del Paese, si è soffermata sui temi di attualità e su quelli ritenuti più pregnanti di significato. Palermo e la Sicilia ci hanno visto presenti e partecipanti. Alcuni di noi hanno fatto delle scelte con chiarezza e a testa alta. Ne faremo altre, sbaglieremo e cambieremo ancora. Ma lo spirito che ci accomuna resta intatto. La Politica e il suo Primato, convinti oggi più che mai che bisogna fare di più, ancora di più e meglio. Buon lavoro e buon anno a tutti.

Giangiuseppe Gattuso

02 gennaio 2013

36 commenti:

  1. Spero di essere il primo a commentare, anche se questa non è una competizione. Sono stanco, ma proprio non posso farne a meno. L'articolo suggerisce tante considerazioni ed apprezzamenti, ma purtroppo devo astenermi dall'esprimerli tutti poiché Gianni, con quel suo pudore, che, insieme a tutte le altre qualità che gli riconosciamo e che ne fanno l'uomo perbene che in realtà è, mi riprenderebbe. Ho provato emozione; mi sono commosso. Mi sono sentito (pur se in sedicesimo), uno dei ragazzi di via Panisperna.
    Diavolo di un uomo... come avrà fatto tracciare un quadro così preciso di tutti noi?! Come è giusto, in qualche caso, ha un po' bonificato le caratteristiche, e tuttavia, nella sua descrizione, ognuno si ripresenta all'immaginazione, perfettamente contornato. Con me, in particolare, ha esagerato; ma ha fatto bene a mettermi al primo posto, col caratterino che mi ritrovo! Cos'altro posso dire senza apparire melenso?! Solo: "ancora grazie", Gianni; sono, e, sono sicuro, saremo, con te fin quando la sorte ce ne darà agio.

    RispondiElimina
  2. Vasily Lotario2 gennaio 2013 23:10

    Un augurio speciale per il 2013 a tutti!!! Che sia l'anno della svolta (positiva) in ogni ambito...
    Vasily Lotario

    RispondiElimina
  3. maria pia labita2 gennaio 2013 23:12

    Grazie Carissimo Giangiuseppe per avermi citato nel tuo articolo!
    Condivido ogni parola che hai scritto.
    La sottoscritta rimane in campo. Apro l'annata 2013 con un evento che ho creato in rete e che sembra stia prendendo corpo per vedersi in strada.
    Chissà che non inneschi una reazione a catena per prendere coscienza verso il percorso politico che ancora deve fare la Sicilia e non solo!
    Sono convinta che con l'Ironia si possono cambiare tante cose.....chissà!
    Eccolo!
    http://www.facebook.com/events/382946865130975/
    L'invito a tutte le Befane del Mondo a intraprendere un lungo viaggio a cavalcioni della Ecologica Scopa... contro la Politica litigiosa e di parte e PER il Miglioramento della Qualità della vita di TUTTI! Non esiste 1 Singolo politico che può SALVARCI come fino ad ora siamo stati spinti a credere! La salvezza deve venire da tutti...da loro e da noi stessi che li scegliamo e lasciamo che facciano e disfacciano... leggi decreti mozioni e interrogazioni. Se è il caso, mi auguro che le Befane scendano in Politica (scendano! Infatti esse provengono dall'ALTO!) AUGURI a TUTTI VOI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono già iscritta, mia cara...
      Vasily

      Elimina
    2. maria pia labita3 gennaio 2013 14:47

      ci vediamo giorno 5 gennaio alle 18 a piazza croci....vestite befanosamente

      Elimina
  4. Vasily Lotario2 gennaio 2013 23:22

    P.S. Dimenticavo! In questo 2013 un regalo: il link di una canzone per tutti noi, i lettori, i commentatori...in una versione a me molto cara...Perchè in fondo "what the world needs now is..."

    http://www.youtube.com/watch?v=vp1F16_7lO0

    Vasily Lotario

    RispondiElimina
  5. Il primo resoconto di politicaprima è andato, non possiamo che essere soddisfatti, di aver raggiunto un piccolo traguardo, qual’è non abbiamo smesso dopo pochi mesi ma trovato tanti amici che scrivono ma tantissimi che leggono.
    Qualche soddisfazione l’abbiamo anche presa non dimentichiamolo i nostri sondaggi sono stati precisi puntuali e molti increduli si sono ricreduti, perché i nostri erano vicinissimi all’esito finale? Semplice nessuna manovra nessun aggiustamento ma registravamo i voti di tutti coloro i quali hanno espresso la loro preferenza.
    Incontrando Crocetta al teatro Politeama, caro direttore, con immenso piacere mi ha riconosciuto non per nome ma l’amico di politicaprima, e parlando con i presenti ha affermato che noi avevamo indovinato il sondaggio, che lui guardava tutti i giorni, ma che non ci credeva, per poi ricredersi a risultato conseguito.
    Questa piccola soddisfazione la trasferisco a tutti gli amici di politicaprima, con l’auspicio che questo nostro piccolo “giocattolo” possa sempre di più essere strumento di partecipazione alla politica.

    RispondiElimina
  6. Come tutti hanno abbondantemente già capito, non è mio costume né mia abitudine fare i complimenti a qualcuno, specialmente così, davanti a tutti. Ognuno ha le sue remore, le sue fisime, le sue fissazioni, ma in quest’occasione dovrò fare un’eccezione. Adesso non ricordo esattamente quando sono entrato a far parte di questo magnifico gruppo di persone che hanno dato vita al blog. La responsabilità di ciò è da ascriversi al mio amico Salvo Geraci il quale mi diede l’input, mi invitò a collaborare e a scrivere qualcosa in PoliticaPrima. Immediatamente ho ricevuto la richiesta di amicizia in facebook da parte di Giangiuseppe Gattuso, e da allora non me ne sono uscito più. Ho partecipato alla prima riunione tenutasi a casa di Salvo Geraci, e via via a tutte le altre. Man mano ho fatto la conoscenza di tante belle persone colte, in gamba, di notevole spessore umano e professionale. Ho imparato ad apprezzare la simpatia di Pasquale Nevone e di Pino Vullo, la grande cultura e le notevoli doti dialettiche doti dialettiche del prof. Francesco Gallo Mazzeo e l’elevato livello dei dibattiti che si svolgevano durante le riunioni tramite interventi mai banali e sempre propositivi. Non ho parlato finora delle grandi doti umane e dell’immensa cultura del nostro presidente, il dott. Salvo Geraci, soltanto perché lo conoscevo già e l’apprezzamento nei suoi riguardi, che continua e si accresce anche adesso, era iniziato diversi anni prima, tramite le discussioni quasi quotidiane che avevamo seduti presso i tavolini dell’Antico Caffè Spinnato dove io per circa un decennio ho fatto il pianista di pianobar, negli ultimi anni alternandomi con Serafino Fiorenza, grande pianista e nipote di Salvo.
    Tuttavia, i complimenti di cui parlavo all’inizio sono quelli che rivolgo adesso a Giangiuseppe Gattuso, creatore, suscitatore ed anima di PoliticaPrima. Una persona che mi dispiace non aver conosciuto prima, uno che quando scrive i suoi articoli ha sempre la vista più lunga di tutti noi, una capacità di sintesi, un invidiabile equilibrio nei giudizi, e la capacità di chiarire in maniera molto razionale, direi quasi cartesiana, tutti gli argomenti di cui si occupa. Non mi dilungo sulle sue qualità umane, perché io sono ritroso a dare e lui a ricevere, ripeto ancora che avrei voluto conoscerlo prima e, come diceva Peppino De Filippo…ho detto tutto!
    Auguro a tutti un buon anno e a PoliticaPrima di continuare nella sua crescita e nel suo diventare sempre più un punto di riferimento per tutti coloro che si interessano di politica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuseppe Arena3 gennaio 2013 08:52

      Sono grato a Giangiuseppe per avermi convinto a partecipare. Lo ha fatto in un mio momento molto particolare (per le vicessitudini accadute ad un mio fraterno amico), avevo deciso di non parlare più di politica.
      Oggi, tramite il Blog, ho conosciuto persone veramente eccezionali (per cultura, simpatia,umanità,impegno,solidarietà e ancora...). Io ultimo e poco pratico nella stesura di un articolo o nell'esporre per scritto un commento (lo faccio con il cuore e non con la mente)e non lo dico per falsa modestia, sto ricevendo molto con modestissimo impegno.
      Ringranzio Giangiuseppe e tutti quanti Voi per la pazienza e per l'onore che mi date.
      A tutti un augurio per il 2013 e per tutti i successivi di pace, salute e serenità.

      Elimina
    2. Giuseppe Arena3 gennaio 2013 08:59

      Scusami Nino, non è una risposta al Tuo commento, Ho sbagliato a pigiare "rispondi"

      Elimina
  7. SERGIO POTENZANO3 gennaio 2013 10:08

    Sono più che mai convinto che senza la caparbietà, l’ostinazione e l’Amore per la Politica che ha espresso Giangiuseppe Gattuso sin dall’inizio, oggi questo Blog non avrebbe questo meritatissimo successo, infatti, ritengo che proprio grazie alla puntuale pubblicazione, dopo attenta lettura, degli articoli, seguiti da commenti degni di nota di tutti gli amici e i frequentatori di Politicaprima, si sia arrivati, giorno dopo giorno, a questi risultati eccellenti che oggi ci fanno essere orgogliosi di farne parte integrante.
    Auguri per un Buon 2013 a tutti i lettori, scrittori, frequentatori e amici di Politicaprima e a te, Giangiuseppe, che sei l’anima di questo Blog.

    RispondiElimina
  8. PoliticaPrima "giocattolo"!
    Nulla di più vero, nulla di più serio. Un giocattolo non è solo un oggetto per passare il tempo divertendosi, un giocattolo è qualcosa a cui ti leghi avendone cura,ti affezioni, diventa il tuo amico...."per sempre".
    Ben lo sanno i bambini, e solo un cuore bambino può chiamare il proprio giornale giocattolo. Senza nulla togliere all'impegno particolare che esso richiede.
    Sono entrata tra gli ultimi, non mi ritengo così colta nè così preparata per un Gioco tanto importante - lo ripeto: sono un'impegnata più di piazza che di penna - ma far parte di questo gruppo così determinato e franco nel dire, mi gratifica e mi fa sentire pienamente a mio agio, nella cordialità di una piacevole compagnia.
    Ciò che scrivete supera il contenuto stesso: per la spontaneità "degli accenti", per l'anima che ci mettete e per la passione con cui tracciate i solchi delle vostre idee.
    L'animatore di tutto naturalmente è il direttore, che ci trasmette la voglia di esserci, coinvolgendoci col suo entusiasmo, la vitalità, gli interessi irrinunciabili e ....la gioia del più bel vivere della mente.
    Un'iniziativa straordinaria quella di "impiantare" un giornale aperto al libero contributo, di tutti, senza recinti di sorta.
    Così, ogni articolo si legge con il piacere della sorpresa.
    Penna illustre e generosa, Giangiuseppe, con lo stile che lo distingue e nell'ufficialità della sua carica, oggi ha una parola di apprezzamento per noi.
    Grazie per la tua "abbondanza" verso la mia persona.
    Di te posso dire, senza remore, che è stato un piacere incontrarti "virtualmente" e sicuramente una bella opportunità per rinverdire il campo delle mie amicizie più care.
    Mi auguro che nel 2013 PoliticaPrima prosegua sempre più spedita, arricchita nel numero dei partecipanti e forte in salute.
    Ringrazio tutti con un abbraccio e i migliori auspici per il nuovo anno.

    RispondiElimina
  9. La descrizione di tutto il percorso di politica prima, dal suo avvio fino ad oggi, fatta da Giangiuseppe, il suo inventore e direttore, è elegantemente sobria ma ancor di più stupefacente.
    Poiché la matematica non è un opinione, allora dico che numeri come quelli da lui citati sono la “certificazione” che questo blog, nato nella sua mente come “giocattolo” adesso non lo è più, è diventato “qualcosa” di “oggettivamente” molto più significativo.
    La pubblicazione in 20 mesi di 392 articoli e 3.275 commenti, ed un totale ad oggi di 154.345 lettori, fanno di Politicaprima un “motore” brillante ed efficace, che ha in Gianni il suo creatore e supervisore, in tutti noi (scrittori e lettori) i suoi ingranaggi, e cerca un “pilota” a cui dare tutta la sua “potenza” di esperienza e analisi per fare riaffermare il “primato della politica”, che noi tutti di politica prima abbiamo conosciuto, vissuto, partecipato, impersonato al “servizio” di tutti.
    Ed ha funzionato. E sappiamo che se oggi le istituzioni e la politica sono nel degrado più insignificante e nauseabondo, direi quasi paradossalmente allo stato “anarco-insurrezionalista” al contrario, cioè di troppi c.d “politici” autoreferenziati che “tramano” contro i cittadini e la società civile tutta, ebbene, sappiamo che tutto ciò è dovuto proprio al ritenere la politica ed i politici “veri” come nemici della vita democratica, mentre i c.d “tecnici” sono i salvatori della patria. Insomma, è come dire che in un ospedale non sono i medici che sanno curare i malati, ma il direttore amministrativo collaborato dal ragioniere delle buste paga.
    E’ allucinante. Un vero incubo. Non possiamo fermarci. Dobbiamo gettarci nella mischia delle prossime elezioni politiche del 24 febbario p.v., perché è la battaglia finale per costruire qualcosa di nuovo che si anche positivo.
    A Giangiuseppe confermo pubblicamente la mia totale e indiscussa fraterna amicizia e compiacimento di esserlo fin dal 1976. Voglio dirti anche che tu hai sempre avuto un grandissimo talento politico (ognuno ne ha uno ma diverso dagli altri) : quello di saper creare e mantenere l’adesione e l’armonia delle e tra le persone attorno ad uno degli ideali civili più alti, la politica.
    Permettetemi un saluto speciale a Salvo Geraci, il nostro Presidente, anche lui un eccezionale amico, conosciuto nello stesso 1976 con Giangiuseppe, detentore di un altro talento politico portentoso e vulcanico: la creatività, la competenza, la passione, la capacità organizzativa e realizzatrice.
    A tutti i nuovi (per me) amici conosciuti su questo blog (non vi cito tutti come vorrei, perché altrimenti qualche anonimo mi prende per “rinco”) dico che siete arrivati al momento giusto nella mia vita, e mi regalate davvero quei “coriandoli” di riflessione generosa e sincera, ma anche di operatività ed allegria che “colorano” l’esistenza.
    Adesso basta. Auguri di buon anno a tutti. Mangiamoci gli ultimi bocconi di panettone, e poi “ à la guerre comme à la guerre!”.

    RispondiElimina
  10. Caro Gian Gieseppe, grazie per gli apprezzamenti. Il successo di Politicaprima è innegabile.Andiamo avanti, con la dialettica delle idee, con spirito di libertà e di ricerca. I dissensi sono importanti, quanto la sacralità delle persone.Il raggiungimento dei consensi è sempre auspicabile, ma non è il punto di partenza. Il compito attuale è,esserci con il cuore e con lo spirito.FGM

    RispondiElimina
  11. Giuseppe, Giuseppe! Ma da dove è scappato questo Gieseppe.FGM

    RispondiElimina
  12. angioletta massimino3 gennaio 2013 12:14

    Mi ha fatto molto piacere entrare a far parte di questo “giocattolo”, come lo definisci tu, Gianni, ma che un giocattolo non è, perché non è uno svago ma un luogo d’impegno, con il contributo delle idee di ognuno di noi che scrive e dietro ad ogni articolo c’è un impegno della mente che elabora idee attraverso la cultura personale acquisita, l’esperienza, il vissuto giornaliero nel privato e nel pubblico. Dietro ad ogni articolo, quindi, ci sono le nostre vite e il nostro modo di viverle, che ci accomunano tutti in questo “crogiolo di idee”, per confrontarci, per testimoniare con il nostro contributo la nostra azione nella società in cui viviamo e forse per dire anche a noi stessi e agli altri...: “ci siamo e facciamo”!!!
    Da ultima arrivata, ti ringrazio, Gianni, per l’accoglienza riservatami!!!
    Angioletta Massimino

    RispondiElimina
  13. politicaprima è la nostra piazza, il nostro spazio libero. un luogo in cui durante questo anno e mezzo si sono confrontate e sono cresciute esperienze e sensibilità diverse, tutte unite da una passione vera e pulita per la Politica vera, quella con la P maiuscola.
    Un grazie a chi lo ha reso possibile e continuerà ad impegnarsi per la continua crescita di questo "giocattolo"

    RispondiElimina
  14. Da Roma io ultimo fra cotanto senno elevo tante Lodi allo stimatissimo gattuso.

    g Vullo


    RispondiElimina
  15. ...eccheccazzo! Scusate la volgarità, ma quando ci vuole...... questo blog ci serve a credere sempre con più forza che se si è 'cornadure', qualche volta anche quattro amici al bar possono ......

    RispondiElimina
  16. Possono più gli amici che mille trattati di etica politica!

    RispondiElimina
  17. ignazio coppola3 gennaio 2013 15:32

    "Politicaprima" in un deprimente deserto di idee è oggi per molti di noi un oasi dove potersi abbeverare e soddisfare, talvolta anche su posizioni diverse, la nostra sete di scambio di opinioni e di confronto, su quei temi culturali, storici e politici che sono alla base, del nostro vivere civile, delle nostre idealità e dell'essere cittadini liberi pensatori di questo nostro paese e di questa nostra regione. Una palestra di idee e di democrazia, che ci consente sereni e liberi confronti, e della cui esistenza dobbiamo esserne eternamente grati agli ideatori, ai promotori e sopratutto al suo direttore e conduttore Giangiuseppe Gattuso. Auguri a tutti di un buon 2013 e lunga vita a Politicaprima

    RispondiElimina
  18. Grazie Giangiuseppe,
    amico della prima ora con cui ho condiviso ideali e valori, per le belle parole avute nei confronti di noi tutti autori e commentatori, per gli affettuosi auguri che ricambio a te ed estendo a tutti i valorosi collaboratori di Politicaprima.
    Come diceva Salvo Geraci, al quale sono legato da affettuosa amicizia, il tuo tracciare un ritratto cosi puntuale per ognuno di noi in sole due battute, lo ha commosso come pure ha commosso me, dopo averne conosciuto una buona parte, giorni fa, a casa mia, nel paese nel quale sono nato ed ho cominciato a fare le mie battaglie politiche, a Belmonte Mezzagno, paese nel quale ora vivo dopo avere concluso il mio impegno lavorativo.
    Gli stimoli continui di Giangiuseppe, mi hanno appassionato all’idea di scrivere su Politicaprima, libero spazio nel quale ognuno può scrivere liberamente, sui temi che ci riguardano da vicino, cioè la politica a livello comunale, regionale e nazionale.
    Ed ora che abbiamo avuto una risposta positiva anche da parte dei lettori con oltre 155.000 visite, dobbiamo rivolgere il nostro impegno forte nel fare, e ancora fare, qualcosa per la crescita sociale, culturale e morale di questa martoriata terra di Sicilia.
    Un buon 2013 agli autori degli articoli ed ai commentatori, a coloro che conosco da più tempo, in particolare agli amici Sergio Volpe e Pasquale Nevone, così come un augurio sincero lo rivolgo alle signore colleghe. Auguro una lunga vita a Politicaprima!

    RispondiElimina
  19. Carrozza Nunzio3 gennaio 2013 21:19

    Auguri a tutti e in particolare al grande Giangiuseppe Gattuso e complimenti per Politicaprima.

    RispondiElimina
  20. Un bel articolo ed altrettanti bei commenti, sia per i contenuti ma soprattutto per il grande sentimento di stima e affetto che lega tutti i componenti di questo blog.
    Certo non mi aspettavo di vedere pure il mio nome. E’ stato emozionante vedermi citata tra chi dà un contributo forte al blog. Io ho fatto solo dei commenti su alcuni argomenti trattati.
    Quando ho letto che il direttore ha definito “politicaprima” un giocattolo, la mia mente è andata a qualche anno fa quando Giangiuseppe lavorava nello stesso ufficio dove lavoro io. Lui spesso si soffermava a parlare con me e la mia collega sul fatto che prima o poi avrebbe scritto un articolo sui sottopassaggi malandati di Viale Regione Siciliana e che sarebbe diventato una voce forte per questa città, per tutte le cose che non andavano bene. Io e la mia collega affettuosamente lo prendevamo in giro per il fatto che voleva scrivere articoli da pubblicare.
    Mah……… da una idea nata per gioco e dal continuo pensiero a quel sottopassaggio malandato è riuscito a dar vita al famoso “giocattolo” di cui lui e noi oggi ci ritroviamo qui a parlare.
    Sono orgogliosa di aver avuto un maestro accanto. E’ merito suo e della sua insistenza, se mi trovo a far parte di questo salotto virtuale.
    Grazie Giangiuseppe Gattuso, grazie di cuore. Ma un grazie va anche a tutti voi perché siete riusciti a creare una rete di informazioni seria e di elevato spessore culturale e soprattutto non c’è pettegolezzo.
    Buon 2013 a tutti.



    RispondiElimina
  21. Auguri a tutti. Io spero, se riuscirò, tempo permettendo, a porre dei temi per riflettere. Non troverete mai da parte mia delle certezze ma riflessioni e spunti di riflessione. Se riuscirò in questo mi riterrò soddisfatto. Naturalmente la mia scrittura è molto diretta, grezza e faccio quindi i miei complimenti a tutti Voi per la Vostra capacità descrittiva e di linguaggio. Altra cosa che mi ha colpito di tutti Voi è la completezza nel ragionamento sempre accompagnato da dati e citazioni che denotano grande cultura e passione. Quindi Complimenti e a Tutti Voi ancora Tanti sinceri Auguri di un Felicissimo 2013.

    RispondiElimina
  22. devo giocoforza unirmi ai complimenti per l'idea di giangiuseppe, con il quale ho condiviso una importante stagione politica a cavallo tra gli anni 80 e 90. e non vi è dubbio che in quegli anni la politica ci è entrata nella pelle, e anche se a volte vorresti mandare tutto al diavolo, poi vai cercando luoghi e spazi dove potere quanto meno dire la tua. Politicaprima ha questo merito, e l'anno che inizia, certamente visto quello che ci aspetta, vedrà questo blog inevitabimente protagonista. Mi hai spesso chiesto di uscire dalla schiera dei commentatori per andare oltre, non so se ci riuscirò conscio dei miei limiti, ma certamente sarò presente. un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Un saluto a tutti agli amici di POLITICAPRIMA. Su una cosa vorrei poggiare la mia e la vostra attenzione. Questo blog di appassionati non ha mai conosciuto, almeno fino a questo momento, la deriva infruttuosa della retorica e dei ragionamenti astrusi che, spesso, disadornano lo strumento nobile dell'analisi politica. E' un risultato che non immaginate. La gente lo percepisce. Grazie a tutti voi e a chi ci legge. L'obiettivo, ovviamente, è di continuare così!

    RispondiElimina
  24. bruno la menza4 gennaio 2013 20:37

    La mancanza li luoghi per il confronto e' stata la causa dell'allontanamento dalla politica.
    Le cause sono molteplici e legate alle colpe della politica politicante, ma anche alla indisponibilita' delle persone a confrontarsi.
    La piacevolezza che si coglie nella lettura dei nostri articoli e nei commenti fa ben sperare.
    Le mie tendenze di metodo mi portano a chiedere anche una strutturazione di politica prima un po' diversa.
    mi riferisco alla possibilita' di uscire all'esterno un po' di piu' proponendo temi di riflessione.
    Partendo dai temi di riflessione spesso si trovano anche piccole o grandi soluzioni.
    Ma anche cosi' va bene.
    Reputo che siamo un equipe variegata e interessante con una grande voglia di conoscere altre persone e una bulimia di pensiero.

    RispondiElimina
  25. Sebastiano Pirrone5 gennaio 2013 00:33

    La necessita della condivisione e del confronto delle proprie idee sui temi di vita sociale senza la necessità di dover offendere la dignità altrui ed essere offeso mi ha indotto a seguire Politicaprima. Complimenti a GianGiuseppe per aver ideato questa bellissima rubrica dove ognuno contribuisce, secondo la propria cultura, la propria tradizione e la propria sensibilità, alla crescita sociale e morale del nostro paese. Grazie a GianGiuseppe per avermi condotto in Politicaprima, luogo in cui prevale la passione ed il profumo del libero pensiero. Mantieni la tua vitalità ed il tuo entusiasmo per la Politica e continua a trasmetterli. Buon 2013 a tutti i lettori, commentatori, frequentatori ed amici di Politicaprima ed a te Giangiuseppe.

    RispondiElimina
  26. Miiii mai articolo fu cotanto commentato...
    manca solo l'anonimo rompiballe!

    Giangiuseppe... che dire di più, che volere di più...

    Caro Salvo i quattro amici al bar invece di "irisinni uno alla volta" sono cresciuti e come giustamente dici in maniera "cornadure" potrebbero...

    Potrebbero fare molto...

    ... del resto è bello, svegliarsi all'alba di un nuovo anno in un Paese distrutto senza morale, ideali, speranze, lavoro, soldi... ma scoprire che c'è un luogo, un blog, dove esiste ancora un "sogno" e dei "sognatori"

    MA RICORDIAMO: "Il modo migliore per realizzare un sogno è quello di svegliarsi." Paul Valery

    BUONA NOTTE!

    PS Buon DUEMILA E CREDICI .... "La speranza è un sogno ad occhi aperti." Aristotele


    RispondiElimina
  27. ottimo commento

    RispondiElimina
  28. Mi sono affacciata (a volte timidamente,a volte con più convinzione) alla "finestra" di questo interessante blog e,dopo un anno,voglio fare tanti complimenti a Giangiuseppe e al suo modo equilibrato di condurre e lasciare spazio al confronto.Tantissimi gli articoli e i commenti dei partecipanti il più delle volte preparati e competenti.Siamo in piena campagna elettorale e continueremo a dialogare esponendo le nostre idee.
    G.Vico col suo principio "verum ipsum factum" sosteneva che la cognizione di una cosa la possiede solo chi è capace di causarla o farla e il sapere non diventa "cultura",nel senso pieno della parola,se non si conquista attraverso un processo di attiva costruzione personale. Credo che la mia costruzione personale nel campo delle cognizioni politiche sia progredita attraverso PoliticaPrima. Auguri e buon proseguimento ai conoscitori della materia e a chi cerca di approfondirla(era uno degli intenti primari del blog).
    A questo punto,se permettete,quasi in sordina lasciatemi esclamare: Politica mon amour!

    RispondiElimina
  29. Commento che completa il tema degli auguri al blog e spiega sinteticamente come puo' essere utile ampliare la visione della Politica in generale
    emmag ne e' testimone ...anche io mi accomuno alla sua esclamzione "Politica mon amour!

    RispondiElimina
  30. Calogero Dolcimascolo8 gennaio 2013 13:56

    Ringrazio Giangiuseppe Gattuso per la possibilità datemi per gli articoli pubblicati su PoliticaPrima.
    Se non avessi avuto questa opportunità le mie idee sulla politica non solo sarebbero rimaste sconosciute ma sarebbe mancato quel confronto con gli altri che ho, da subito, ritenuto essenziale, anche se spesso la mia visione politica è stata vista in contrapposizione alle tesi maggioritarie.
    Bisogna rispettare le idee di ogni persona perché il futuro appartiene a tutti coloro che credono alla bellezza dei propri sogni.
    Buon 2013.

    RispondiElimina
  31. Adesso è arrivato il giorno di dire qualcosa anch'io. È l'ora di esprimere tutta la mia soddisfazione vera, la mia gioia e la mia stima nei confronti di tutti voi che, insieme, "siamo" l'essenza di questo incredibile, sorprendente, e pur sempre 'giocattolo'.
    Leggere i vostri commenti è incredibilmente bello, a volte commovente, emozionante. C'è, in quasi tutti, il cuore, il sentimento profondo che emerge quando la razionalità passa un attimo in secondo piano. Perché ci credete, perché ci abbiamo creduto e perché ci crederemo ancora.
    PoliticaPrima va avanti, è una realtà, è un soffio di vento che spira buone intenzioni. È una piccola luce che emerge dal tunnel e che porta idee, opinioni, sentimenti, valori. Insomma, una finestra spalancata che riceve e da qualcosa, che cerca di individuare ciò che è può essere più utile, ciò che può far emergere potenzialità nascoste. Che ha avvicinato tanta gente, tanti amici, che riesce a raccogliere idee e a spingere tutti a fare di più.
    Si, a fare di più. Perché è questo che vogliamo fare. Migliorare il rapporto tra la gente e la Politica, riavvicinare i cittadini, i giovani, le donne, a questa ‘nobile’ arte. Per contribuire, nel tempo, a rendere la Politica ciò che deve essere. Per ristabilirne il Primato e sconfiggere il diffuso sentimento dell’antipolitica.
    C’è tanto da fare, ci aspettano giorni difficili, scoramenti e sconfitte. E delusioni. Tra noi qualcuno si stancherà, lascerà il campo, abbandonerà il ‘giocattolo’. È normale, è umano. Sarebbe strano il contrario.
    Non posso, adesso, ricordarvi tutti. Ma come non ringraziare Salvo, il presidente, la sua grinta ancora intatta e la sua caparbietà e il suo esagerato affetto. E poi Filippo Ales, che piacere averlo ritrovato. E Nino Pepe, fonte inesauribile di sapere e instancabile. E Pasquale, grande in tutto.
    E il generoso, colto, stimolante Prof. Francesco Gallo. E poi i nuovi, Enzo Costanzo con i suoi interventi accorti e sapienti; Fausta Fabri, intelligente, spiritosa, di grande capacità ed esperienza. Una risorsa per PoliticaPrima. Così come Mariapia Labita, battagliera sempre in campo, e Angioletta Massimino la nostra no-MUOS. E poi Carlotta, con le sue puntuali sottolineature e la voglia di una Politica nuova, onesta e vicina alla gente. Un saluto a Calogero, Sergio, Luigi, Maurizio, Sebastiano, Ignazio, Emmag, Vasily, Nunzio, Bruno, Ettore, Giuseppe.
    Non continuo per non esagerare, ma sappiate che ognuno di voi è nei miei pensieri e nel mio cuore.
    Proseguiamo così , insistiamo nelle nostre idee, allarghiamo il nostro orizzonte, coinvolgiamo altri amici, altra gente. Perché non tutto è perduto, perché c’è sempre speranza.
    Buon lavoro a tutti.

    RispondiElimina
  32. Se fossimo in Facebook metterei il "MI PIACE" e condividerei.

    RispondiElimina