mercoledì 22 maggio 2019

VIVA L'EUROPA. UN POSTO A BRUXELLES NON SI NEGA A NESSUNO

di Giovanni Caianiello - Tutti affannati per un posto a Bruxelles, persino Berlusconi, oggi si accontenta di una poltroncina, tra gli scranni del Parlamento europeo, visto che in Italia l'ultimo posto a sedere che gli hanno offerto, era un seggiolone a Cesano Boscone.

venerdì 17 maggio 2019

Se a scuola gli studenti criticano Salvini. Palermo, il gravissimo caso della Prof sospesa

di Maurizio Alesi - Una stimata insegnante di lettere, Rosa Maria Dell’Aria, 63 anni, 40 di carriera, e da 30 all'istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele III di Palermo, è stata sospesa per 15 giorni con stipendio dimezzato a seguito di un'ispezione del Miur.

martedì 14 maggio 2019

Arriva il cardinale, e luce fu. Mortificata la politica

di Maurizio Alesi - Se mettiamo in fila gli accadimenti più recenti in cui è stata umiliata la dignità umana, singola e collettiva, ci rendiamo conto di quanto odio pervade il cuore di molti italiani chiusi nel proprio ego.

venerdì 3 maggio 2019

IL GARANTISMO, ROBA DA PSICHIATRIA!

Conte e Siri
di Giovanni Caianiello - Etica e spessore morale, sono qualità sulle quali, ognuno di noi, non è disposto a far sconti a nessuno, parenti conoscenti, condomini e persino al barbiere.

lunedì 29 aprile 2019

DUE PAROLE SU ARMANDO SIRI DELLA LEGA

di Maurizio Alesi - Chi ha a cuore la questione morale e l’onestà come precondizione per presentarsi agli elettori e, soprattutto, per governare il Paese

venerdì 26 aprile 2019

IO CERTI TERRONI PROPRIO NON LI CAPISCO!

di Giovanni Caianiello - Io i terroni che pensano a Salvini proprio non li capisco. A parte il razzismo contro i meridionali, che ha da sempre vantato e ora temporaneamente accantonato,

domenica 21 aprile 2019

BUON COMPLEANNO ROMA E BUONA PASQUA

di Franco Ferrari - Intanto, auguri a Roma, per il suo compleanno. Ha più di 2.700 anni, e sembra una ragazza in fiore. È bella Roma, Dio quanto è bella!!!

giovedì 18 aprile 2019

IL RAMBO DELLA POLITICA ITALIANA

di Mario Botteon - Il Rambo della politica Italiana, tal Salvini, detto anche "ghe pensi mi", ha un'idea strana della democrazia. Con una “circolare” pensa di commissariare i Sindaci Italiani, mettendo al loro posto i Prefetti.

martedì 9 aprile 2019

BRUTTI, SPORCHI, E… CATTIVI... (I GRILLINI)

di Franco Ferrari - Riflettevo sulla bruttezza, no, non sulla fisiognomica, riflettevo sulla bruttezza dialettica dei nostri politici. Parlo non di tutti, ovviamente, ma della maggior parte della classe politica, che mi aveva portato, per circa trenta anni ad una sorta di sonno acquiescente.

lunedì 8 aprile 2019

È GIUSTO ATTENDERE PRIMA DI GIUDICARE...

di Fiorello Bonsanti - Con tutto il rispetto per chi la pensa diversamente, mi permetto di sottolineare alcuni punti sulla situazione politica determinatasi con le elezioni di un anno fa.

martedì 2 aprile 2019

ARRIVA ZINGARETTI E IL PD SI RINNOVA

di Giovanni Caianiello - Gli elettori, tifosi della politiche per la famiglia, dei lavoratori, dei disoccupati e di quelli che non arrivano al 10 del mese, l'aspettavano da tempo come un messia.

domenica 31 marzo 2019

L’ETERNO RITORNO DI BERLUSCONI. 25 ANNI DOPO

di Giangiuseppe Gattuso - “Il M5S è una forza politica che nulla ha a che vedere con la democrazia, che non sa nulla dell’amministrazione pubblica, che si dichiarano dei comunisti veri, comunisti da strada e lo dicono con orgoglio, invece dei comunisti di salotto come loro chiamano quelli del partito democratico.

sabato 30 marzo 2019

FAMIGLIA TRADIZIONALE. MA COSA SIGNIFICA?

di Bepo Merlin - Quando mia madre, a 21 anni non ancora compiuti, si sposò con mio padre, andò a vivere a casa dello sposo, dove vivevano i due suoceri con altre tre figlie e un figlio.

giovedì 14 marzo 2019

IL TAV NON È UN’OPERA. È UNA MANGIATOIA

di Maurizio Alesi - Supponiamo che il proprietario di una villa abbia un gruzzoletto che vorrebbe utilizzare per raddoppiare le dimensioni della sua piscina.

mercoledì 13 marzo 2019

COMUNISTA, MARXISTA. O MARXIANO?

di Michele Ginevra - Ho letto con molta attenzione il post “Con Marx, oltre Marx” dell’amico Giovanni Lamagna e da marxista o forse marxiano, come dice lui (forse a mia insaputa) condivido in gran parte ciò che dice e sostanzialmente anche il suo approccio al marxismo.

lunedì 11 marzo 2019

LE REAZIONI SPONTANEE CONTRO IL M5S

di Giangiuseppe Gattuso - Io li capisco i tanti amici che hanno vissuto gli anni del sistema partitocratico. La grande Democrazia Cristiana, il Partito Socialista, il Pri, i liberali, i socialdemocratici.

mercoledì 6 marzo 2019

IL TAV – L’OPERA CHE SALVERÀ IL PAESE

di Giovanni Caianiello - Viviamo nel 21° secolo da diciannove anni e l’intelligenza umana dovrebbe aver fatto importanti passi in avanti, invece, nonostante l'aumento della popolazione, la sua somma rimane costante.

martedì 5 marzo 2019

sabato 2 marzo 2019

LA SINISTRA E IL PD, UN OSSIMORO!

di Michele Ginevra - Certo che sentire alcuni piddini definire di sinistra il PD è grottesco: un partito liberista che ha privatizzato tutto dall'energia alle autostrade fino alle telecomunicazioni e i trasporti.

venerdì 1 marzo 2019

LA GUERRA CONTRO IL REDDITO DI CITTADINANZA

di Giangiuseppe Gattuso - Confesso, e me ne dolgo, di non avere fatto attenzione al REI, il reddito d'inclusione, quando è stato varato dal governo Gentiloni. Una meritoria, seppur minuscola, misura nazionale di contrasto alla povertà, in vigore dal 1° gennaio 2018.

martedì 19 febbraio 2019

domenica 17 febbraio 2019

IL TRAPPOLONE DI SALVINI E L'INGENUITÀ DEL M5S

di Michele Ginevra - I 5 stelle sono caduti ingenuamente in un terribile trappolone, come ormai spesso gli capita, teso proprio da Salvini in modo scientifico:

venerdì 15 febbraio 2019

CARI GRILLINI, CHE FARE?

di Maurizio Alesi - Abbiamo due quadri clinici: uno certificato da due passaggi elettorali, successivi al 4 marzo quando sfiorarono il 33%, l’altro descrive un paziente in osservazione la cui diagnosi è in corso di accertamento per i valori dell’emocromo un po' sballati.

lunedì 11 febbraio 2019

LETTERA A UN AMICO GRILLINO. SCONFORTATO

di Giangiuseppe Gattuso - È così mio caro amico. Il popolo ha sempre ragione. I cittadini scelgono e decidono. Anche quando hanno torto e non ci piace. Non possiamo farci nulla.

mercoledì 6 febbraio 2019

IO TI ASSOLVO, NEL NOME DEL GOVERNO

di Maurizio Alesi - Che cosa accadrebbe agli anonimi signor Maurizio Alesi, Giovanni Caianiello, Giangiuseppe Gattuso e tanti altri cittadini comuni nel caso ricevessero una richiesta di rinvio a giudizio da parte dall'autorità giudiziaria.

venerdì 1 febbraio 2019

CI AVETE STUFATO I CABBASISI!

di Giovanni Caianiello - È stato divertente leggere i cercatori di pulci e paranormali che affollano i social. Paragnosti che farebbero la fortuna dell’Amplifon e istituti oculistici.

giovedì 31 gennaio 2019

M5S VOTERÀ SI, MA ANCHE NO. CHISSÀ

di Maurizio Alesi - Forse non è solo colpa dei giornaloni che pubblicano notizie farlocche, nascondono e travisano i fatti modellandoli secondo i desiderata dei loro editori.

martedì 29 gennaio 2019

SI AVVICINA LA CRISI DEL GOVERNO CONTE?

di Franco Gentile - È vicina la caduta del Governo?
Beh! Personalmente penso, e vorrei sinceramente, sbagliarmi, che a furia di dai che ti do, che ti do, l’evento auspicato di “sinistri” italiani potrebbe verificarsi se si arriverà al processo contro Salvini per il caso “Diciotti”!

giovedì 24 gennaio 2019

L’IMPERO COLONIALE FRANCESE - DI MAIO SI TOGLIE LE SCAGLIE DALLE DITA CONTRO MOSCOVICI

di Giovanni Caianiello - Ci pensava da tempo, ma fin qui aveva morso il freno, c'era la manovra di bilancio e l’ostacolo Moscovici. Il francese Commissario Europeo continuava ad osteggiarla dal pulpito dell'inflessibilità,

lunedì 21 gennaio 2019

BACIAMANO E REDDITO DI CITTADINANZA

di Giangiuseppe Gattuso - Il baciamano di Francesco, un ambulante di Afragola, al Ministro dell'Interno in visita in quel comune merita una riflessione.

sabato 19 gennaio 2019

COMBATTONO I POVERI INVECE CHE LA POVERTÀ

di Maurizio Alesi - Non contenti di avere sempre avversato il reddito di cittadinanza, prima che fosse presentato in Parlamento, si scatena una guerra ancora più dura chiedendo nientemeno un referendum per la sua abrogazione.

giovedì 17 gennaio 2019

SONO PERICOLOSISSIMI. QUESTI GRILLINI

di Giangiuseppe Gattuso - È uno dei giudizi più cattivi e ingenerosi che mai abbia letto sul Movimento 5 Stelle. Un’altro che mi ha inquietato è stato scritto l’anno scorso, per il mio compleanno, da Mariacristina Ferraioli (qui il link del mio articolo di allora).

domenica 13 gennaio 2019

SALVINI PUÒ MANIFESTARE CON LE MADAMINE SITAV?

Salvini Martina tavdi Maurizio Alesi - Cosa succederebbe se mollassimo Salvini. Sarebbe una tragedia elettorale oppure servirebbe a purificare il sistema circolatorio grillino sottoposto, troppo spesso, a rischio di pericolose ostruzioni vascolari.

venerdì 11 gennaio 2019

SI VENDONO PIÙ GIORNALISTI CHE GIORNALI

corriere-copertina caianiellodi Giovanni Caianiello - Già in epoca napoleonica si diceva che c'era d'avere più paura di tre giornali ostili, che di mille baionette.

lunedì 7 gennaio 2019

UN TAGLIANDO PER IL GOVERNO GIALLO-VERDE

Di Maio Salvinidi Maurizio Alesi - All'inizio sembrava che per mettere il Governo al riparo da incidenti di percorso, bastasse la formalità di una firma sul contratto di governo.

sabato 5 gennaio 2019

MEDITAZIONI BREVI DI UN NONAGENARIO

Pilasrri della terradi Franco Gentile - Ormai costretto dalla vita ad una limitata attività fisica è ovvio che gran parte della mia giornata sia dedicata alla riflessione, ai ricordi, alla meditazione. Non nascondo che spesso mi domando se non vivo in un mondo diverso e assolutamente nuovo da quello in cui ho vissuto fino a qualche anno fa.

venerdì 4 gennaio 2019

LEOLUCA ORLANDO E L'ARTE DELLA POLITICA

orlando-salvin1di Giovanni Callea - La politica è una grande arte, che passa dal consenso. Il consenso passa dalla popolarità. È facile essere popolari se hai il vento in poppa.

mercoledì 2 gennaio 2019

NÉ COL GOVERNO NÉ CON QUESTE OPPOSIZIONI

Govenro conte e opposizionedi Peppe D'Elia - Negli anni di piombo sui muri delle nostre città vi erano scritte “né con lo stato né con le Brigate Rosse”,