giovedì 12 luglio 2012

Ritorna "Il Cavaliere" senza paura e senza macchia?

di Giuseppe Vullo - Finalmente ritorna il cavaliere senza macchia. Il padre della patria relegato in panchina dall'usurpatore Monti. Infatti non ci dormivamo la notte, nel sapere che una grande risorsa per la nostra democrazia, la nostra televisione, e la nostra
magistratura...dovesse ammuffire in soffitta o in un centro benessere. Vi immaginate l’Italia 2013 con un nuovo presidente del consiglio nuovo di zecca, tirato a lucido da una equipe di chirurgia plastica, con il suo sorriso "durbans", i capelli ricresciuti e rigorosamente neri a 76 anni... miracoli della natura o della medicina? L'invidioso e brizzolato Casini parafrasando Pascoli ha detto: "sento qualcosa di nuovo oggi nell'aria, anzi di antico". Ma che ne sa lui se gli Italiani preferiscono Silvio in panca o impegnato nel "bunga-bunga" con la Santanchè coscia, lingua lunga e mini-tanga o Monti banca-banca e l'Italia che arranga? Finalmente il nuovo parlamento con Silvio V presidente e la Santachè vice! Che goduria per Vespa ed i talkshow non solo italiani. Chissà cosa ne penserà la cancelliera Merkel ? Lei abituata al corteggiamento del cavaliere ed alla politica del cucù ? Sarà sicuramente contenta potersi liberare di questo prof. Monti, cosi serio, sobrio e con questa mania dello scudo anti spread!

Certo gli utili italioti e sicilioti innamorati di Silvio staranno brindando e si staranno abbronzando e truccando, soprattutto la generazione dei quarantenni come Alfano di forza Italia, o si chiamerà partito degli onesti? Quindi PDL... PDO... o PDF? Ma allora il Angelino-Alfanonostro conterraneo siculo- agrigentino era un segretario per finta? Uno specchietto per le allodole? O segretario come risarcimento ai siciliani che hanno fatto 61 a zero e non hanno potuto ottenere neanche uno straccio di ponte di Messina? Colpa di quei sinistri di Bersani, Di Pietro, Fini e Casini... Finalmente si abolirà l'imu, l'iva, l'isee, la tarsu, l'aids e l'inps. E l'alleanza con la lega? Ormai il fido Bossi è ammalato a causa dell'ictus con gravi effetti collaterali neurologici al "celodurismo"... Ma non può mica essere solo Silvio a mostrare gli attributi (metaforici) non alle donne o alle giovani fanciulle, aspiranti vallette, ma a quella tedescona di Angela Merkel con quel lato B prosperoso? Ma dimenticavo nella lega ora c'è Maroni che tradotto in Italiano fa co... attributi, in termine medico "testicoli", in volgare palle! Benissimo se alla "WALCHIRIA" di Berlino non basta questa abbondanza di testosterone per darci l'eurobond o lo scudo anti spread... Silvio ha sempre un piano B... e cioè?

Usciamo dall'euro
, dimettiamo tutti gli italiani che erano finiti alla neuro, li mandiamo nei centri recupero, in vacanza, nei centri benessere tanto c'è pelo per tutti... Ed il debito? Problema risolto... rimettiamo in moto la zecca e stampiamo "lo scudo"! Ma cosa è scudo fiscale? No! Scudo anti spread? No... scudo romano! La vecchia moneta dell'impero dei "cesari". Ogni scudo ha un valore di cento euri, possiamo stampare "ad libitum", quindi debito risolto. In questo modo sconfiggeremo anche quello squilibrato di Genova (Grillo), che si fa chiamare il "profeta" ed ha fondato un "hotel" pardon un partito a cinque stelle e che vuole abolire i partiti, i privilegi i finanziamenti etc. Che ne pensi Angelino... ti offendi se ritorno in sella? Presidente "ubi maior minor cessat"... non mi chiamare più presidente! Come la devo chiamare eccellenza? No! Allora santità? Ma che dici... pensaci bene... Si... Si... ho capito "MAESTÀ!!!
Vullo Pino  GIUSEPPE VULLO  12 luglio 2012

 

28 commenti:

  1. Devo essere estremamente sincero. Questa notizia, se confermata ufficialmente, è quanto di più ridicolo abbia mai potuto fare il Cavaliere. Per non parlare dei dirigenti del Pdl con in testa il nostro Angelino. Nostro, perchè, come dice bene Vullo, è siculo-agrigentino. Famiglia di solide tradizioni democristiane, giovane rampante, abbronzato, ed ex candidato premier. Una figuraccia tale da imporre l'estradizione a Lampedusa ad accogliere i poveri sventurati che riescono a sbarcare. Credetemi, ero davvero convinto che Silvio non si sarebbe più ricandidato. E ancora stento a crederci. Forse i ricordi della politica della prima repubblica mi condizionano e non riesco ad abituarmi a questa ventata di novità. A queste facce nuove, pulite, impegnate per il bene comune. A questo punto il povero Grillo e il M5S farebbero bene a ritirarsi. O forse no?

    RispondiElimina
  2. Giuseppe Vullo12 luglio 2012 22:02

    Cari naviganti del web, lettori e commentatori di PoliticaPrima. Sento il dovere di fare una specifica a questo mio ultimo articolo semiserio (parodia politica). Mi sono deciso a fare un intermezzo scherzoso(ormai mi sono specializzato), dopo tanti articoli seri e profondi, di Gallo-Mazzeo, Nevone, Coppola, Geraci, Varisco, Dolcimascolo etc. ho voluto parlare di un argomento serio in maniera volutamente leggera... ma che pone interrogativi molto seri. Io so per certo che Silvio in Italia ed in Sicilia ha molti estimatori. Ci sono dei sondaggi che danno il PDL al 10 per cento se si presentasse con il nostro compaesano Angelino Alfano, mentre se si presentasse direttamente Berlusconi prenderebbe il 30 per cento...SIC. Poco importa che silviuccio nostro ha già governato per una ventina d'anni, CMQ il presidente del consiglio più longevo della storia, più di Andreotti, De Gasperi a pari merito con Mussolini. Nel suo periodo di governo ha portato un grosso contributo al debito pubblico di circa 500 miliardi di euro..., circa 13 mila euro per ogni cittadino compresi i bambini. Ma è chiaro lo ha fatto per il bene degli italiani. Ma ci sono le malelingue come Di Pietro che dicono: se si ricandida non è per il bene comune, ma perchè ha ancora dei problemi personali da risolvere... Ma questa è cronaca quotidiana di gente invidiosa che lo vuole male perchè e ricco, bello e tutte le donne lo vogliono sposare. Quindi anche se l'argomento è trattato in modo semiserio si accettano commenti ed anche critiche serie. Noi non ci offendiamo purchè restiamo nell'ambito di un contraddittorio socio-politico. Buona serata a tutti.

    RispondiElimina
  3. Incredibile, ridicolo, offensivo per noi tutti italiani ma soprattutto oltremodo vergognoso. Quello che preoccupa di più e' che gli italiani, nonostante tutto, lo voteranno di nuovo per il solo piacere di continuare a darsi martellate nelle palle.

    RispondiElimina
  4. Consiglio l'amico Vullo di usare con parsimonia le sue batterie anti Cav. perchè in un futuro sabbastanza prossimo potrebbe aver bisogno di tutte le sue bocche di fuoco, ivi compresa l'artiglieria pesante.
    Se spreca tutto ora, si troverà con le armi spuntate!
    P. S. La colpa è dei sondaggisti, una mala razza che sta cominciando a procurare guai su guai.
    Stamattina ho letto qualcosa di satirico sul giornale di sicilia: Berlusconi si candida? Immediata la reazione di Bersani: "Riconosciamo la sconfitta!"

    RispondiElimina
  5. Lo ammetto la persona più ammirevole per me in questo blog è l'amico Pepe. Perchè egli con coraggio e coerenza difende un personaggio indifendibile. Certo pure io potrei risparmiare le mie battute e nascondermi tra le truppe dell'ignavia. Avendo Berlusconi in sicilia ancora molti amici che occupano posizione di potere potrei avere grossi problemi nell'ambito del "do ut des". Ma come silvio anch'io ho un piano B...ho iniziato a rispolverare il mio tedesco e ripreso i contatti con qualche amico di germania chissà che non possa essermi utile per una serena vecchiaia. P.S. stamattina sul giornale libero del direttore Belpietro, come noto giornalista salariato dal cavaliere, c'è un articolo furibondo contro i 30 mila fannulloni della forestale in confronto con i 500 della lombardia. Anche l'altra sera da vespa lo stesso giornalista in combutta con i leghisti stigmatizzano i parassiti di sicilia che vivono sulle spalle del lombardo-veneto allora berlusconi ha deciso di abbandonare gli amici siciliani? Come farà a prendere il 30 per cento senza il voto di scambio, il clientelismo, l'assistenzialismo dei terroni e parassiti di "trinacria" ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio intervento era esclusivamente scherzoso.
      Ti dico una cosa relativa alla mia infanzia.
      Nel 1956 a casa mia non avevamo la radio. Io, ogni giorno, uscendo dalla scuola (elementare) alle 12,55 circa, nel tornare a casa passavo davanti la vetrina di un negozio dove tramite un altoparlante posto appena sopra la porta d'ingresso veniva diffuso, a quell'ora, il giornale radio delle ore 13.
      Ricordo come ogni giorno ascoltavo le notizie relative alla rivolta dell'Ungheria contro l'Unione Sovietica e i suoi carriarmati.
      Un giorno la radio comunicava che i russi avevano ucciso 15 ungheresi, l'indomani 30, l'indomani ancora raccontava di giovani eroici che lanciavano bottiglie incendiarie contro i carri armati, ecc. ecc.
      Insomma io tornavo a casa con uno stato d'animo che puoi ben immaginare.
      Andando avanti negli anni, il ricordo della rivolta di Ungheria non mi lasciò mai, cosicchè tutto quello che aveva sentore di comunismo mi faceva venire i conati di vomito.
      Maturando sono sempre stato contro tutto quello che al comunismo si poteva addebbitare, quindi contro il PCI, e via via contro il PD di adesso.
      Non sono andato a destra, ma ho dato i miei voti sempre alla Balena Bianca.
      Tuttavia, attualmente io sono un ex elettore del PDL; dico ex perchè,visto il risultato, non potrei ripetere questo voto.
      Casini e Fini sono mezze cartucce e oltretutto sono in politica da più di 30 anni
      Quando io ti invito ad essere più ecumenico nelle critiche, non faccio altro che invitarti a guardare i mali da qualsiasi parte vengano, punto e basta.
      Berlusconi non lo difendo, perchè non sono un cretino; aggiungo che lo sfacelo della politica non riguarda soltanto la destra, o il centro destra che dir si voglia, ma tutta la politica in genere.
      In questo sfacelo c'è chi vi sguazza meglio, e siccome storicamente Berlusconi sta ai voti come la carta moschicida sta alle mosche (li attira nonostante tutto), non mi sorprendo che si stia ricandidando.
      D'altronde, quando i sondaggisti attribuiscono una così grande differenza di percentuale al pdl, a seconda che si candidi o meno il berlusca, non vedo come ci si possa meravigliare di questa candidatura.
      Comunque, non c'è da preoccuparsi troppo, infatti non credo assolutamente che l'eventuale ruolo di Berlusconi sarà quello del premier; non esiste proprio.
      Per chi voterò? Ci puoi arrivare anche tu per asclusione.
      Ok. Ho fatto outing politico.
      Che ti piaccia o meno, la mia soluzione è questa.
      Ciao. A presto.

      Elimina
  6. Quello che sconvolge o dovrebbe sconvolgere, non è tanto che il Berlusca voglia rimettersi in pista, fare gli annunci che abbiamo sentito ieri, meno tasse per i cittadini e le imprese, mettere a punto la sua macchina organizzativa- mediatica e fare tutto quanto è nelle sue possibilità per abbindolare nuovamente una parte cospicua di Italiani, quello che sconvolge è chi gli sta attorno, Alfano, Cicchitto, La Russa, Scaiola, ma nessuno di loro ha il coraggio di dirgli che per il bene suo e dell’Italia soprattutto è necessario che rimanga in disparte che prosegua a fare le sue serate “Burlesche” conviviali più o meno ammiccanti, e dedicarsi magari a cose che per il bene dell’Italia non procurino danni.
    Io non lo condanno, ognuno di noi ha un proprio desiderio, ma chi gli sta vicino che fà, sono loro la nostra disgrazia, noi ce la dobbiamo prendere con loro che lo aizzano a mettersi in pista per continuare ad avere privilegi, che senza il Berlusca si vedrebbero venir meno. E’ con loro che noi ci dobbiamo scagliare, ma senza timori e titubanze la nostra rovina sono loro i Santachè - Minetti – Carfagna – Gelmini - Gasparri – Quagliarello – etc.
    Ma purtroppo tutto ciò non accadrà riavremo il Berlusca come prima o quasi sicuramente peggio di prima, con buona pace per tutti noi.

    RispondiElimina
  7. Questa volta, caro Pino Vullo, siccome adesso, dopo decine di riflessioni in comune, oltre che stimarti credo di conoscere bene il tuo pensiero socio-culturale-politico, devo dirti che ho avuto la sensazione che, appresa la notizia della “ridiscesa in campo” del Cavaliere Nero, la tua proverbiale e collaudata satira questa volta abbia “le briglia tirate” perché teme che la realtà possa superare la fantasia, si pure quella più goliardica e spumeggiante di cui sei magistralmente capace.
    Pino, guardiamoci nei “monitors”, non posso dire negli occhi non trovandoci di presenza, noi due, più tutti gli altri amici che commentiamo e leggiamo su questo blog: la nostra esperienza ed istinto politico ci “dicono” che Berlusconi di nuovo in campo farà “danno forte”. Per essere più precisi, per come si sono messe le cose in Italia Berlusconi vincerà le elezioni, andrà al governo, e poi si “giocherà” il Quirinale con Monti, con il quale, smettiamola di fingere, ha già un consolidato “feeling” sotterraneo , perché Monti sta realizzando la politica “Berlusconiana” allo stato puro, come e molto di più come a lui stesso invece era stato negato. Frase di Monti di ieri: “la concertazione è la causa dei tutti i mali di oggi”. Neanche Monti, la P2, Gelli, La Massoneria, l’Opus Dei, le Mafie (che anzi cercano da sempre le “trattative”) hanno sostenuto questo.
    Berlusconi non ha avversari politici. Quelli attuali non gli arrivano al ginocchio. Quelli nuovi saranno dei “saltimbanchi” autoreferenziati. Tecnici spendibili non ce se ne sono più, perché Monti era il Top e si è bruciato definitivamente nella fiducia degli elettori italiani (per i sondaggi da mesi è già in minoranza).
    Berlusconi per l’Italia sarà quello che Orlando (Luca mi perdoni il confronto) è stato per le amministrative di Palermo: lui il leader lo sa fare! Piuttosto sarà la Merkel che non verrà rieletta alle prossime politiche tedesche.
    Questa previsione è un incubo? Certamente sì! Ma che ci possiamo fare se nel Museo di Lombroso oggi ci starebbero a l loro “giusto posto” le facce e i cervelli degli attuali “elettori italiani”, e questa volta tutti fratelli uniti senza alcuna distinzione fra Nord, Centro, Sud e Isole.

    RispondiElimina
  8. P.S. - Al Museo Lombroso sotto il volto ed il cervello degli italiani contemporanei ivi esposti scriverei: "Elettore italiano della 2.a Repubblica".
    Chiedo scusa per le cinica "battuttaccia", ma ce lo "meriterremo" ampiamente!

    RispondiElimina
  9. Pasquale ma sei un terrorista! Ma di una simpatia sconfinata! Noto delle battute quando scrivi...che in te potrei trovare un alter ego. ES. di battuta guardiamoci nelle palle del monitor...mi fa ridere. A propsito: questa volta vedo che il mio cabaret di bassa lega non ti ha fatto ridere ne sorridere...la cosa deve essere grave! Che tu voglia internare gli italiani elttori 2.a repubblica nel museo lombroso non mi trova d'accordo perchè loro sanno cosa vogliono. Il paragone tra silvio ed orlando mi sembra azzardato ed offensivo per orlando. Si hai notato che ho il freno a mano tirato...si è vero... è che ho paura...soprattutto per il futuro di figli e nipoti. Poi ho notato che quando si parla in negativo di berlusconi in questo blog cala "il gelo"...fatta eccezione lodevole per il mio grande amico e censore N. Pepe il quale ho scoperto che è un musicista anch'io ho strimpellato in gioventù il sax tenore e contralto...ma adesso è in soffitta perchè mi manca il fiato. Senti invece di guardarci nelle palle del monitor sei invitato nel mio rifugio tu, Pepe ed altri amici che desiderino discutere de visu in maniera fraterna e conviviale con un buon caffè od una birra rigorosamente tedesca. che dio abbia pietà di noi...

    RispondiElimina
  10. Pino, ma che ci posso fare! E' più forte di me.
    A mali estremi, rimedi estremi.Compreso il nostro "terrosismo" casereccio; almeno il nostro è un terrorismo "bloggheristico", quindi assolutamente "innocuo". E che è! pure questo sfogo ci vogliono togliere.
    Che il confronto con Orlando possa sembrare offensivo l'ho voluto sottolineare anch'io quando "ho chiesto scusa preventiva" a Leoluca. Ma, tu lo sai benissimo, sono affermazioni estreme e surreali, alle volte, danno il giusto peso ai fatti, o ai rospi, che ci troviamo ad ingoiare giornalmente come "medicine irricevibili".
    E allora eccoti servita "a iunta". Berlusconi, senza offesa per nessuno perchè ormai sono consapevole di sconfinare nel "cazzeggio più indecente", alle volte mi sembra come Salvo Lima: tutti dicevano di non votarlo perchè "politico indecente e impresentabile", ma poi alle elezioni era il primo eletto. Ricordo che alle prime elezioni europee nel 1979 prese oltre 500.000 voti, a paragone oggi sarebbero di puù di quelli di Cuffaro o Lombardo raccolti come governatore. Io lo votai (erano accordi nella DC). Non me ne pentii, tant'è che , udite udite, lo stesso settimanale L'Espresso, facendo una statistica di tutti gli eurodeputati italiani, dovette ammettere e dimostrare che Lima risultò il migliore eurodeputato perchè 1°assoluto per presenze in aula, nelle commissioni, nei disegni di legge, nelle interrogazioni, nelle mozioni.Credo che sia rimasto tale dopo oltre 30 anni.
    Altro sale sulle ferite, pure queste"virtuali",anche Leoluca Orlando, è arcirisaputo, la prima volta che fu eletto Sindaco di mattina, nel pomeriggio andò, insieme a Vito Riggio e al Prof. Alfredo Li Vecchi, nella segreteria di Lima per ringraziarlo dell'appoggio determinante che gli diede per la nomina all'epoca "rivoluzionaria". Ciò non è mai stato smentito da nessuno, soltanto non è mai stato ripreso l'episodio.
    Sono idealista irrecuperabile, però ho sempre riconosciuto che la politica , quella fatta per la competizione per la conquista del governo, si fà con i piedi per terra, molto per terra. E quindi, tanto per dirne soltanto un'altra, nelle elzioni si è "costretti" a scegliere tra i candidati che ci sono in campo, e se si ha la sfortuna di vivere in un momento storico "malvagio" come quello attuale, non c'è da meravigliarsi se la maggioranza dei cittadini, anche loro padri di famiglia qualunque sia il loro colore politico,si "turano il naso" e scelgono quello meno peggio. Il grosso problema e che questa storia del "meno peggio" adesso dura da troppo tempo.
    Riguardo al tuo affettuoso e gradito invito nel tuo rifugio, che accetto subito con grandissimo piacere, ti devo avvertire che sono un "terrorista" anche come "birrofilo", avendo nei miei viaggi in Austria e in Germania "agevolmente" superato i 2 e anche 3 boccaloni da 1/2 litro, specialmente quella nera, ma anche rossa, ma anche chiara.
    Comunque, scherzi e battute a parte, un bel brindisi alla nostra simpatoca amicizia e alla salute di questa povera Italia negletta è d'uopo.
    Viva l'Italia, Viva la Repubblica, Viva il Blog PoliticaPrima, Viva la nostra amicizia.

    RispondiElimina
  11. buono buono che torna berlusconi : senza una sconfitta definitiva ed irreversibile alcuni sarebbero stati capaci di restare nel dubbio. meglio toglierlo. una notizia del genere aumenterà tra l'altro lo spread di cinque stelle. buona politica a tutti.

    RispondiElimina
  12. Berlusconi, e forse questo è il problema più grosso per l'Italia di oggi, "presidia" l'area elettorale maggioritaria nel paese, e cioè quella dei moderati, che, poi, sappiamo essere tale in tutti i paesi democratici occidentali. Il cittadino medio non è estremista, non vuole essere un eroe, non vuole esporsi, cerca sempre il leader più forte, insomma delega per "DNA".
    Se a questo aggiungiamo che "Silvio", ormai ex imprenditore e politico esperto, vuole e ha detto più volte che il suo partito evolva definitivamente nel PPE italiano, allora si capisce che lui le idee ce le ha molto chiare.
    Infatti sa che la sua creatura partitica gli soppraviverà soltanto se farà questo passo definitivo.
    Purtroppo, non so per chi onestamente, sa che per questo ultimo passo definitivo gli serve un leader che prenda il suo posto senza oscurarlo nella storia o, intanto, al Quirinale. Ha creduto di averlo trovato in Alfano, ma ha capito subito di avere preso un granchio e, difatti, poco tempo fa lo ha definito un politico "senza quid", e difatti lo stesso Alfano lo sostiene entusiasticamente nella sua ridiscesa in campo.
    Tutti gli italiani speravamo, nel dicembre 2011, di avere trovato un nuovo leader politico dei moderati illuminati in Monti. Ma quest'ultimo si è dimostrato di essere solo qello che è: un Professore di economia per il quale le persone sono solo delle unità di misura statistica da regolare aritmeticamente, proprio come i punti decimali dello spread.
    Ma la politica, quella vera, quella che governa la storia è tutt'altra cosa. E i veri politici statisti lo sanno benissimo. Purtroppo, in questo momento, sembra che si sia rotto lo stampo, e noi cittadini del XXI secolo siamo costretti al "fai da tè", con tutti imezzi che hanno a disposizione, anche con questo blog.
    Per dirla con Edoardo,: "ha da passà a nuttata".

    RispondiElimina
  13. Minchia...e che è... appena si nomina berlusconi, si scatena un vespaio (ogni riferimento a bruno vespa è casuale). Ma io scherzavo ho scritto questa cosa tanto per ridere...mica facevo sul serio. Qua ci sono amici che lanciano bombe sul web...quasi una cyber-guerra. Meno male che il moderato Gattuso ha messo in prima pagina la foto di schifani, fido scudiero di silvio in terra sicula. Vi giuro che in fondo abbiamo simpatia per il cavaliere...soprattutto ora che si sta rifacendo una verginità licenziando la "minetti",amenocchè quest'ultima non dimostri di essere vergine, cercasi ginecologo o chirurgo plastico capace di reimpiantare "imene". Ma silvio è aizzato da quella coscia e lingua lunga( che fa rima con bunga...bunga) della santachè...infatti santa di chè, da che pulpito viene la predica...Ma c'è qualcosa che non mi torna...stamattina ho comprato libero il giornale di silvio e c'è un articolo di belpietro contro la sicilia ed i forestali?!...Minchia...ho letto delle bombe!!! Ma silvio lo sa che questa testa matta di belpietro gli fa perdere il voto dei forestali, poi contro gli impiegati alla regione, all'asp. Ma che cacchio fanno in sicilia ci sono 61 collegi...su libero c'è scritto che a godrano sono tutti forestali e pure a pioppo e guarda...guarda...pure a MARINEO ho pensato a Nino Pepe che irriconoscenti questi berluscones...leggete libero e mi fate sapere...mi sempra una carognata...vogliono tagliare la sicilia!! Non c'è più religione...io non so manco nuotare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pardon...avevo visto la foto di schifani...o avuto una allucinazione? Gianni è vero o no?

      Elimina
  14. Si...Si...Nino basta! Anchio ho problemi più seri in famiglia. poi oggi è venerdi 13 e porta sfortuna...sono superstizioso, ma fatto stà che mia nuora a roma è stata ricoverata in ospedale. CMQ per riparare ti aspetto assieme a pasquale e gianni a casa mia per una birra o un caffè. ciao e buona strada.

    RispondiElimina
  15. Caro Pino, tanti vivissimi auguri per tua nuora di prontissima ripresa. Tutto il resto, hai ragione tu, ci gironzola attorno ma, in fondo, nonostante la nostra passione per la politica siamo capaci di dargli il giusto posto: viene sempre dopo le cose umanamente e affettivamente per noi primarie (accidenti, mi è scappato un ennesimo lapsus freudiano. Mi devo fare vedere da un neurologo).
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  16. Divertente, assolutamente divertente, sia il testo originario che tutto il seguito: ma la notizia è preoccupante, di quelle di cui avrei preferito fare a meno: evidentemente l'interesse generale, per questi signori, non esiste. Della loro cattiva figura, annunciata, poco m'interessa. M'interessa di me e di noi tutti e qui c'è poco da ridere.FGM

    RispondiElimina
  17. Si sta scatenando una tempesta in un bicchier d'acqua, oppure :
    si stanno aprendo gli ombrelli prima che cominci a piovere.
    Sta succedendo, nel nostro blog, un vero e proprio putiferio per una notizia che era largamente prevedibile.
    La notizia del ritorno di Berlusconi sta creando vere e proprie crisi di panico e di rabbia, e questa cosa non è tanto normale.
    Queste reazioni non sarebbero possibili per qualsiasi altro uomo politico italiano; io non credo che, ad esempio, un eventuale ritorno di Prodi o di Occhetto o di Martelli o di chiunque altro, perfino di Craxi dalla tomba susciterebbe queste reazioni! Siamo noi stessi che poniamo l'uomo di arcore al di fuori di ogni possibile confronto con tutto il resto della politica.
    Allora diamoci una calmata, diamine! E che sarà mai, l'uomo nero?, il fuhrer?, Gengis Khan?, Stalin?, Nerone? (definizioni di Antonio Di Pietro).
    E' soltanto uno che non ci sta a scomparire dalla politica e siccome ha ancora i voti, si ricandida. Tutto lì.
    Cerchiamo di non farlo diventare più di quello che effettivamente è.
    P. S. La colpa è di quella mezza cartuccia di casini, il quale avrebbe potuto fare un grande polo moderato con il pdl ma ha preteso di comandare in casa di altri pretendendo l'esclusione del berlusca. Sarebbe a dire che io, invitato ad entrare in una società con quote di assoluta minoranza, pretenda di comandare e soprattutto di escluderne il creatore e il dominus della struttura in cui vengo accolto.
    Avesse accettato l'invito, la mezza cartuccia avrebbe coronato il suo sogno di essere al centro della politica italiana e il Berlusca sarebbe stato uno fra tanti, magari con qualche soldo in più, ma senza pretese inaccettabili sugli altri.
    Inoltre, io credo che chiunque avrebbe fatto come Berlusconi, per salvare la sua creatura politica; voi pensate proprio che avrebbe lasciato il pdl al 15 per cento, e quindi ininfluente nell'agone politico?
    Chi pensa questo è uno sprovveduto, che non conosce l'animo umano.
    P.S. 2 : accolgo volentieri l'invito di Giuseppe Vullo, perchè amo tanto la convivialità e la compagnia che Vullo mi propone è di mio assoluto gradimento.

    RispondiElimina
  18. Caro Nino Pepe, chi vivrà vedrà.
    Concordo che Casini è una mezza cartuccia. D'altronde portaborse di Forlani era all'inizio, portaborse di Berlusconi è diventato dopo,e adesso è portaborse di suo suocero Caltagirone. Non c'è che dire, grande carriera.
    Berlusconi dovrebbe capire di restare fuori dal PDL. Dovrebbe fare "l'allenatore " del centrodestra. Ma non è cosa sua, non ce la fà. Il suo narcisismo gli impedirà di "morire" politicamente con dignità; un pò come gli è successo a Bossi.

    RispondiElimina
  19. Un lungo "uffaaaaaaaaa" dopo aver letto questi dialoghi coloriti sul "ritorno del re".... Si è alzato un polverone di contrastanti opinioni fra un gruppetto di amici che disputano a lungo e a "rimbalzo" intorno alla virtuale tavola rotonda di questo bel blog.Chi è come me rimane in minoranza (non avendo approfondito le argomentazioni politiche e sentendosi "fuori dal giro") In questi "forbiti" dialoghi dichiarate stima reciproca e promesse di incontri ravvicinati dinanzi ad un buon bicchiere di birra... Però, in fondo l'argomento temuto come la peste e intorno a cui si sono infuocate le opinioni, non era così inaspettato e nuovo! Saluti a tutti.

    RispondiElimina
  20. Hai completamente ragione amica Emmag, dall' uffaaaaa per le colorite dispute a rimbalzo, all'argomento temuto come la peste, che pure non è così inaspettato e nuovo. Forse alle volte, io per primo, esageriamo nella quantità e nel calore degli articoli e dei commenti.

    Però rimango convinto del fatto che la ridiscesa in campo di Berlusconi, fra l'altro non una nostra congettura ma una pubblica dichiarazione di intenti resa dal medesimo, sarà una grossa turbativa della prossima campagna elettorale, dagli esiti imprevedibili, ma sicuramente devastanti per il nostro futuro.

    Non faccio il gufo. Ma voglio solo invitarvi a considerare che, in fondo, sono queste le peoccupazioni dell'UE, degli USA, della diplomazia e della finanza internazionale in queste ore dopo l'annuncio di Berlusconi. Il pericolo da loro paventato non è il ritorno del cucù o del bunga bunga,ma la cancellazione della politica di rigore e riforme di Monti.
    Infatti ieri Moodys ha declassato di ben 3 posizioni il rating dei nostri titoli pubblici. Sempre ieri ambienti finanziari internazionali (a cominciare da Billy Gate) hanno sostanzialmente chiesto a Monti di impegnarsi anche dopo le prossime elezioni del 2013.

    Tradotto in soldoni, il mondo chiede a Monti di scendere in campo alle prossime politiche 2013 per difendere e continuare la sua politica che tranquillizza tutti. Perchè? , perchè ritiene i politici italiani incapaci e non vuole il ritorno di Berlusconi che ha già manifestato il suo programma: stampare moneta e quindi aumento del debito, uscita dell'Italia dall'euro e ritorno alla lira, uscita della Germania dall'euro troppo debole per lei, e così via.

    Credo che una prospettiva del genere giustifica il sorgere di un allarme immediato in chi, come noi di questo blog, vogliamo la ripresa di questo paese, seria e dignitosa, non la rivincita personale di un uomo.

    RispondiElimina
  21. Qualcuno vuole assolutamente tornare al centro del dibattito politico italiano .
    Ed e' molto probabile, che ci riesca , il solo fatto che un individuo tanto scadente e squalifato sia gia' riusciuto a monopolizzare financo la nostra attenzione , mi deprime e scoraggia non poco .

    Il piano di questo malefico clown e' fin troppo chiaro , vuole portarci a parlare ed a discutere di lui e solo di lui , il clown sa bene che gia' questo gli portera' grandi benefici elettorali .
    Poi per quanto riguarda i suoi miserabili lacche' , il ragionamento vale doppio , non meritano neppure di essere nominati .

    RispondiElimina
  22. Ignazio Coppola14 luglio 2012 16:38

    E ritorna il cavaliere ne sentivamo proprio il messianico bisogno. Aveva lasciato un vuoto. Ci mancavano le sue barzellette,ci mancavano Ruby, la Minetti,Fede, Lele Mora, Apicella, la Santachè e tutta la sua corte dei miracoli.Ci mancava il bacio alle mani grondanti di sangue di Gheddafi e sembra che,una volta rieletto presidente,si rifarà andando a baciare quelle del dittatore siriano Assad Ci mancavano i suoi continui appelli al "popolo sovrano" e i suoi ammiccanti proclami della serie " Non metteremo le mani nelle tasche degli Italiani" non essendosi accorto tra un bunga bunga e un altro che gli italiani, non avevano più tasche, perchè così erano stati ridotti in mutande dal suo governo.E' mancato tanto a caricaturisti e vignettisti e sopratutto al buon Travaglio rimasti, in sua assenza, tutti senza lavoro.Il suo ritorno è anche per questo si può dire sia un "serio" contributo all'occupazione.Ed infine un ultima riflessione. Il nostro paese ha avuto due "carismatici" presidenti del consiglio. Tutte e due cavalieri. Il cavaliere Benito Mussolini ed il Cavaliere Silvio Berlusconi e proprio per quanto hanno fatto per il nostro paese si possono fregiare a buon diritto del titolo di "Cavalieri dell'Apocalisse". Il primo il cavaliere Mussolini dopo vent'anni di dittatura ha precipitato, come purtroppo tutti ben sappiamo, il nostro paese tra lacrime e sangue nel baratro della guerra, della disperazione e della distruzione totale. Il secondo il Cavaliere Berlusconi dopo venti anni di dittatura mediatica e dopo averci resi ridicoli al mondo intero sembra ancora non abbia completato l'opera di distruzione fatta dal suo illustre predecessore e pare riproponendo la sua "autorevole" candidatura alla presidenza del consiglio, farà di tutto per eguagliare e superare, con buona pace degli italiani,il suo altrettanto autorevole maestro. Buona fortuna a tutti e che Dio ce la mandi buona. ( E complimenti all'amico Giuseppe Vullo per l'articolo)

    Ignazio Coppola

    RispondiElimina
  23. Berlusconi e la sua vita da riccone in attesa di una legge truffa per imbrogliare gli italiani. Il cavaliere prima si va a scialaquare a malindi dal riccone Briatore ed adesso va in crociera! Oggi mi hanno telefonato da mediaset per chiedermi perchè ho disdetto l'abbonamento alle partite. Per invogliarmi mi hanno proposto un super sconto per film e calcio. Io ho detto no! Come mai mi ha chiesto la signorina? Perchè non voglio finanziare lo spudorato riccone! Invidia sociale? Forse ho il virus comunista? Cosa penso dell'espropio proletario? Per ora lasciamo gli interrogativi. Intanto GESU' disse è più facile che un cammello passi per la cruna di un'ago, piuttosto che un ricco entri nel regno dei cieli...

    RispondiElimina
  24. Cari amici volevo proporvi un ripasso, repetita iuvant, sul cinncinnato di arcore intristito dalla mancanza di bunga...bunga dalla perdita della contea laziale e la deflagrazione della polveriera polverini. Perfino la piu sex consigliera lombarda, la minetti, il cui cognome, le labbra, il succinto bikini, scatena le fantasie dei politici più anziani, suoi mecenati. Ma l'ingrata sembra preferire ultimamente la compagnia dell'aitante corona che potrebbe instradarla verso il mondo dell'hard-core. In questo potrebbe seguirla la cubista capogruppo del pdl lazio, se quest'ultima non venisse distratta dalla noiosa incombenza di sostiuire, il grosso e grasso fiorito, per la suddivisione dei soldi di roma ladrona. CMQ il fido scudiero alfano e tutti i notabili di arcore insistono affinchè il padre della patria, novello cincinnato, ritorni in campo, con le sue epiche battaglie contro i magistrati, per riscattare l'onore di "sallusti", martire della libertà( ma con quella faccia, più che un martire, sarebbe una cavia perfetta per lombroso). Il nome di PDL dovrebbe essere cambiato perchè i comunisti e le malelingue dicono che pdl da acronimo di partito del letto potrebbe essere confuso in partito dei ladri. Perciò meglio ritornare a forza italia con abbinamento relativa musichetta, abolizione dell'imu, uscita dell'euro, un pò di aumento di spread e debito pubblico, una buona dose di vallette con seni e labbra rifatte su mediaset...ed il gioco è fatto! Italiani noi non vi metteremo le mani in tasca...al massimo vi infiliamo le dita negli occhi o nel "cul"!!...

    RispondiElimina
  25. AVEVO MESSO IN SOFFITTA questo vecchio articolo, ma lo devo "RIESUMARE" perchè "il cavaliere" come l'araba fenice vuole risorgere dalle sue ceneri, estraendo dal suo cilindro non un coniglio ma un dinosauro. Sotto il suo piede "elefantiaco" ha schiacciato ancora una volta la dignità del "moscerino fastidioso", il povero angelino Alfano, accusato di lesa maestà! Sol perchè il povero EX MINISTRO DELLA GIUSTIZIA ha detto che nelle liste non ci devono essere indagati. APRITI CIELO! Aizzato dalle solite amazzoni Santanchè, Biancofiore ed altri. Forse anche perchè incomincia a sentire il tintinnio delle manette unito al fatto che "mediaset e mediolanum" in borsa senza il conflitto d'interessi perderanno tutto il loro valore...minaccia di tornare in campo! Solo che il povero "vecchio" non si è accorto che nel frattempo il campo è occupato dai suoi ex amici, Montezemolo, Casini, Fini e perfino Renzi! Allora lui niente fa? Promette la lombardia( si sente ancora silvio cesare imperatore), a maroni, sperando nell'alleanza dei "GALLI leghisti" e buttando a mare gli amici siciliani, che tanti "lodi schifani ed alfani" gli avvano procurato. Ma ora il dittatorello mediatico padano visto che le squadre ed i guerriglieri cinque stelle stanno per liberare roma, si vuole attestare sulla linea "GOTICA" con i suoi mercenari. Ma ormai il comandante Grillo ha chiesto la resa senza condizioni del "mandrillo" che sarà esiliato sull'isola di pianosa in compagnia di una decina di "OLGETTINE" dove sarà sfinito da baci e carezze, fino a quando non esalerà l'ultimo respiro per il troppo amore!! Chi consolerà gli orfani e le vedove...Santanchè, biancofiore, garfagna, gelmini...e tutte le povere Ruby? Bohhhh...non me ne può fregar de meno!!

    RispondiElimina
  26. Una profezia "vecchia" di soli 4 mesi è diventata di una attualità sconvolgente (in tutti i sensi). Caro Pino, devo ammettere che quella che ultimamente poteva sembrare una tua "fissazione mentale" (quella di non perdere occasione per (s)parlare di Berlusconi), considerato che un pò tutti lo diamo per definitivamente fuori gioco,è invece la denuncia ostinata di non abbassare la guardia (dell'atenzione politica) su questo personaggio comunque sempre tale e sempre imprevedibile.
    La prossima settimana vedremo se davvero manderà a "carciofi" tutti i suoi avversari (quelli del PDL), rottamando la loro vita politica e le loro primarie. Un presupposto fondamentale di questo ventuale (finora)rientro è senza dubbio il risultato delle primarie del PD di questa sera. Aspettiamo e vediamo.

    RispondiElimina