domenica 6 settembre 2015

MIGRANTI. AVVOLTOI, E RIGURGITI NAZISTI

Il Bambino e l'avvoltoio xpp

di Mario Botteon - I giornalisti, oltre ad essere bravi (non tutti), sono anche cinici e sadici (tutti). I TG stanno trasmettendo in continuazione la tragedia dei migranti profughi che fuggono dalla guerra e dalla fame (non tutti, lo sappiamo).

Migranti 3È giusto che lo facciano. Quello che non è giusto, è che di fronte ad una tragedia del genere, in ogni trasmissione, di qualsiasi TG, ci sia l'immancabile intervista a Salvini. Le persone che hanno un minimo di sensibilità, già soffrono e sono preoccupate nel vedere le immagini di questo tragico esodo. Perché cinicamente, e con buona dose di sadismo, aggravare ancor più la sofferenza della gente sensibile, facendo sentire gli spropositi che dice questo signore?

Il Bambino e l'avvoltoio xppOgni volta che parla, a me fa venire in mente la foto, che, sinceramente mi ha provocato uno shock. È la foto del bambino africano seduto sulla sabbia del deserto, e con la testa china, morente. Lì vicino a lui c'è un avvoltoio che lo sta ad osservare, in attesa della sua fine.

kevin-carter-photowork-4Non posso farci nulla, ma questa è la visione politica che le parole del capo della Lega provocano in me. Nemmeno io difendo l'operato del governo Italiano, e tanto meno l'egoismo di tanti paesi europei, ma di fare l'avvoltoio proprio non mi va. E con questa riflessione non penso affatto che il problema degli immigrati sia di facile soluzione. Non lo è, e penso che il mondo stesso sia impreparato di fronte ad un esodo biblico di tale portata, ma non sono ammissibili le affermazioni xenofobe, razziste e bolse di un Salvini qualsiasi.

Migranti in trenoNoi sappiamo cosa non si fa e non si dica da parte dei politicanti (non politici) nel nostro Paese per un pugno di voti. Non importa se quei voti provengono da gente egoista, che non si commuove nemmeno di fronte ad un bambino morente, o, peggio, dalla mafia, o organizzazioni “benefiche” di questo genere. È importante prendere quei voti. Non fa nulla se della gente muore, non fa nulla se dei bambini indifesi e innocenti, fanno la fine che attende quel maledetto avvoltoio, è importante scioccare l'ignorante, il potenziale leghista, il fascista, e tutti coloro che dicono che “il fascismo ha fatto del bene”.

Vicktor Orban primo ministro UngheriaLa controprova? Viktor Orban, il capo dell'Ungheria, non si è accontentato di non ospitare coloro che scappano dalla guerra, no, ha voluto farli patire oltre l'immaginario limite sopportabile dell'essere umano. Prima di farli partire per la Germania, l'Austria, e altri Paesi del nord Europa, ha avuto bisogno di non concedere loro nemmeno i “cessi” (come lui) per fare i loro bisogni fisiologici.

Marchiatura con pennarello indelebileE i poliziotti della Repubblica Ceca hanno scritto con pennarelli indelebili sulle braccia di profughi, bambini compresi, i numeri di identificazione. Una "marchiatura" come gli ebrei deportati dai nazisti nei campi di concentramento. Come definire tutto questo se non un atto da nazista?

matteo-salviniSalvini è un alleato di questa destra europea. Dice delle “verità?” Ma com'è possibile credere a queste “verità?”

Ripeto, date le dimensioni dell'esodo, non credo che nessuno abbia delle soluzioni in tasca, ma credo anche che le analisi e le “proposte” da quell’area politica possano nemmeno essere prese in considerazione.

Qualcuno, leggendo questo mio scritto si chiederà: ma quali sono le tue proposte? Rispondo che di proposte ne avrei quattro o cinque che risolverebbero il problema.

images1Non le posso elencare perché verrei immediatamente accusato di essere un comunista che è contro la (grande) proprietà privata e le ricchezze mastodontiche di tanti parvenu, ma sarebbe la prima che farei, anzi, la prima è quella di considerare chi scappa dalla guerra, prima di tutto i bambini e le donne, la parte più debole dell'umanità. E siccome nella mia vita sono sempre stato dalla parte dei più deboli, per me questa umanità va salvata senza se e senza ma.

Mario Botteon
Conegliano (TV)
06 Settembre 2015

29 commenti:

  1. Peter Schmailzl6 settembre 2015 11:42

    S0ono decenni di sistematica cancellazione d'etica e morale, di disonesta dichiarata religione di stato, non si può insegnare il parasitismo e sadismo come massima espressione di cultura e poi lamentarsi dei risultati.

    RispondiElimina
  2. Si, i giornalisti devono fare il loro mestiere, informazione appunto, e molti, non tutti, lo fanno anche bene.In relazione a questo esodo che hai ben chiamato, biblico, è sacrosanto...anche mostrare il peggio, se serve ad aprire gli occhi e le coscienze, e per certi versi, serve anche mostrare gli eccessi, alla Salvini, per intenderci o anche alla Orban, poichè, anche se vi sono gli ignoranti e i razzisti o anche solo gli indifferenti, fatico a comprendere l'indifferenza in momenti del genere, ma c'è, purtroppo c'è, ma la stragrande maggioranza delle persone oneste e, non voglio dire compassionevoli...è riduttivo..persone umane, è più esatto, vede e comprende e si immedesima nel dolore e nella speranza di questa umanità che cerca solo di sopravvivere, scappando da un luogo di morte quasi sicura, rischiando anche una morte possibile, ma il forse è meglio del certo.
    Su una cosa, non sono molto d'accordo...se hai idee, proposte è bene che le esterni, cosa importa come verresti considerato?
    Se è quello che sei, se è quello in cui credi, ciò che pensano gli altri non ha nessun peso...da quello che ho capito , leggendoti, e non è il primo che leggo, sei una persona "umana" nel senso che più mi aggadra...grazie e non smettere di parlare, di scrivere...buona giornata Mario Botteon.

    RispondiElimina
  3. Sabina La Rocca6 settembre 2015 12:06

    Complimenti Mario Botteon, poteva anche tralasciare l'autocritica, paragonandosi ad un comunista! I buoni propositi non implicano necessariamente giudizio, piuttosto ne esaltano la sensibilità e lo spirito di grande altruismo!!!

    RispondiElimina
  4. Graziella Dalla Cia6 settembre 2015 12:11

    Provo tanta rabbia. Rabbia per tutte quelle persone ipocrite ed egoiste, piene di cattiveria .... se la prendono con loro e naturalmente con chi ci governa accusato quest'ultimo di non pensare a tutti quegli italiani che hanno perso il lavoro, che non sono tutelati, che sono allo sbando, a favore dei migranti. Vero, tutto vero, ma

    RispondiElimina
  5. Nessuno si rende conto, arroccandosi dietro i fantasmi ideologici che la storia detti fantasmi ha con forza e precisione cancellato! I russi e gli ex sovietici non dimenticheranno mai lo squallore che li ha guidati dalla fine degli zar all'avvento della perestroika; i rumeni non dimenticheranno facilmente Ceausesco, o gli slavi Tito, così come mezza Europa non dimenticherà Hitler, Mussolini, Franco, e il despota portoghese, due facce della stessa medaglia! Non si può essere antifascisti o anticomunisti se si è stati fascisti o comunisti, pochi rinnegano il loro passato e, quando lo fanno, il rischio è che sia di facciata e nulla più! Chi è stato fascista o comunista, e dovrebbe vergognarsi, ha veramente pochi elementi di giudizio!
    IL PERICOLO
    Dopo le esperienze degli ultimi cinque anni, gli italiani, costretti a subire le follie dei governanti, tutti non eletti dal popolo, in preda alla disperazione, coscienti di non essere più cittadini di uno stato sovrano, in balia delle bizze dei banchieri lussemburghesi e tedeschi, se gli propongono il colonnello di turno, con un pizzico di senzo dello stato, che li liberi da questa condizione e ridia loro un pizzico di dignità, gli spianano la strada e riempiono, per applaudire nuovamente, Piazza Venezia o Piazza San Giovanni!

    RispondiElimina
  6. non credo che il silenzio stampa su Salvini sia un eventuale soluzione. Per ridurre al silenzio Salvini si deve lavorare su chi si lascia attrarre dalle sue affermazioni iperboliche. Piu' cazzate spara e piu' e' facile delinearne la pochezza. Il sentimento di paura di chi e' diverso per provenienza etnica, colore di pelle, esigenza d'aiuto etc etc ha sempre determinato repulsione fisica in chi ha scarsa sensibilita' umana. Ripeto "scarsa" perché il ruolo della politica e' quello di dare una giusta dimensione e giuste risposte ai problemi. Il livello locale attiene ai sindaci e prefetti, il livello nazionale alla visione d'insieme, il livello mondiale deve coprire i buchi di infamia e di interessi patologici che hanno ridotto le popolazioni africane a cercare vie di fuga spesso mortali. Le soluzioni devono essere quindi legate al ruolo di chi e' preposto a tali scopi. E noi? si domandera' qualche amico lettore di questo blog!!! che facciamo? Iniziamo a lavorare su chi ci circonda per liberare la loro pancia dalla paura. Le foto del bambino riverso sulla riva hanno fatto dire ad un tizio nella sala d'attesa del mio ambulatorio :mischino nnucciente (innocente). Ho riflettuto a lungo su questa frase e sono andato a cercare su sinonimi e contrari la parola innocente: udite! udite! il contrario di innocente e' ......colpevole.

    RispondiElimina
  7. Franco Sclafani6 settembre 2015 13:42

    La spettacolarizzazione delle tragedie è sempre stata la manna raccogli audience delle tv e vendita assicurata di giornali. La cosa che disgusta è quella di servirsi di personaggi come Salvini in questo caso....è lui in questo momento il mattatore dell'etere. Per carità, fa il suo mestiere di affabulatore di folle assetate di odio razziale, come pochi. Recita alla perfezione la parte del nuovo paladino della giusta causa politica. Dimentica che dietro realtà come Mineo ci sia il passato del ministro Maroni...ma è bravo non c'è che dire, a trovarsi sempre nel posto giusto e al momento giusto. Le tv di stato...vedi il simpatico Giletti , ne hanno fatto un opinionista di riferimento per ogni tema scottante....un pò come le presenze di Sgarbi che molti vogliono , nei loro programmi...le loro incazzature tirano l'audience alle stelle. Avvoltoi dirottati dalle tv sulla scena del delitto.
    I governi Ungheresi e Ceco hanno dimenticato in fretta il loro passato ....gli sfollati, i deportati nei campi nazisti. Poverini...come dimenticano in fretta.

    RispondiElimina
  8. Giuseppe Scaravilli6 settembre 2015 14:44

    E le tragedie di tanti disperati, ma non solo queste, diventano per questi signori cinici , strumenti di spettacolo che annebbiano le nostre menti e le fanno assuefare ad ogni evento, non tenendo conto che non tutti gli eventi sono forieri di buoni venti, molti eventi portano solo " attimi struggenti " di persone, cose e calamità che in tanti casi occorrerebbe un pizzico di riservatezza e di non strumentalità.-

    RispondiElimina
  9. In un Paese normalmente informato e con un minimo di cultura, l'unico modo per liberarsi di Salvini sarebbe, non quello di farlo tacere ma, al contrario, quello di farlo parlare, parlare, parlare. In un Paese normale un tipo del genere più parla e più si qualifica. Ma siamo in Italia e siamo in un Paese in cui la demagogia, i populismi, le frasi fatte, le felpe e gli slogan vengono premiati e creano consenso. Salvini, con la sua "creatura" anti migranti, tutta protesta e zero contenuti, ha quadruplicato i suoi voti, passando dal 4% degli scandali e le ruberie della famiglia Bossi e del caso Belsito, al 16% di oggi. Per il resto nulla da aggiungere a quanto già detto in varie occasioni sulla tragedia, puntualmente descritta dal bravo Mario.

    RispondiElimina
  10. Michele Maniscalco6 settembre 2015 18:11

    Evito il commento su Salvini e l'avvoltoio perché è stato abbastanza commentato.
    Mi voglio soffermare su quelle tre fotografie di bambini, scheletri con ancora un alito di vita, e mi domando: come è possibile, da parte di tutti, non accorgersi di queste cose? Forse non sono fotografie recenti, ma neppure saranno tanto vecchie. Il problema della fame e della sete è un problema risolvibile e si dovrebbe risolvere nell'immediato. Quei bambini delle foto inserite nell'articolo non si potrebbero mettere in marcia per scappare. Saranno morti o moriranno sul posto.



    Il solo modo non di abolire ma di moderare le migrazioni di interi popoli è di educarli civilmente e professionalmente sulle terre dalle quali vogliono andarsene. Bonificare eticamente quelle terre. Trasformare le loro plebi in popoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' meraviglioso. Ma durante quei cento anni che ci vorranno per realizzare il desiderio di Eugenio Scalfari che si fa?

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Non sono per nulla d'accordo con quel "educare civilmente e professionalmente". Hanno una cultura a volte superiore alla nostra e quello che va bene per noi non è detto che possa andar bene per loro.

      Elimina
  11. Michele Maniscalco6 settembre 2015 18:15

    La seconda parte del commento non è mia, ma estrapolata dall'editoriale di Eugenio Scalfari su "Repubblica" di oggi. Le stesse cose le ha dette Papa Francesco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti la mia domanda era rivolta a loro.

      Elimina
  12. Le posizioni di Grillo sono se non uguali peggiori di quelle di Salvini.
    In Europa fa gruppo con una destra peggiore di quella Francese, ma su questo blog di questo non si parla.
    Neppure il Signor Botteon se ne è ricordato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile finto anonimo, perchè non mette il suo nome e cognome? Di cosa ha timore?
      Su questo blog si parla di tutti e di tutto senza pregiudizi. E se "lei" ha un argomento da proporre per spiegare bene la questione Grillo può farlo benissimo. Faccia pervenire un suo scritto, ovviamente con nome e cognome, e vedrà che i lettori di PoliticaPrima potranno conoscere il suo pensiero e le malefatte dei grillini.

      Elimina
    2. Raffaella Schiavone6 settembre 2015 23:20

      Accostare Salvini a Grillo è quanto di piu' insensato si possa fare...Si chieda il signor anonimo perchè MAI i 5 Stelle pensano di allearsi col signor felpa,che semina solo odio e zero soluzioni....

      Elimina
  13. .. li abbiamo sfruttati, gli abbiamo portate vie le loro ricchezze, li abbiamo colonizzati, ora vorremmo restassero a morire a casa loro per non crearci problemi, per non darci fastidio?
    In tutto questo, dove è finita l'Umanità, quella parola che, pare, in troppi hanno scordata?
    Non voglio neppure soffermarmi sui legofasci.sono esseri ignobili che, per un pugno di voti, fanno e dicono le più grandi bassezze. Sono e restano fascisti.meglio non averci a che fare, come con i grilli.spregevoli compari dei leghisti.
    Ora l'Europa, pare finalmente, aver aperte le porte a questi uomini che scappano da guerre e fame,non scordiamolo, chissà.....forse per l'uomo, c'è ancora un filo di speranza

    RispondiElimina
  14. Gloria Trizzino6 settembre 2015 22:47

    Caro Mario, come si dice, me ne frego di essere considerata comunista o altro. Siamo, a mio avviso di fronte ad un fenomeno di dimensioni enormi la cui soluzione forse non è' alla portata umana. Ma che si debba puntare la propria campagna elettorale su tanto dolore mi indigna. Salvini dice solo cretinate,che oltre tutto offrono al governo la testa di questi poveri disgraziati su un piatto d'argento.
    Non è' da oggi che il cinismo faccia politica è che venga coperto dall'opportunismo più' bieco. Purtroppo certe "persone" non risparmiano nessuno. Complimenti per l'articolo.

    RispondiElimina
  15. Valeria Mazzola6 settembre 2015 23:08

    Sembra che qualcosa finalmente si stia muovendo nella politica internazionale.Sta cambiando l'atteggiamento di Germania e Austria..e questo condizione ram il resto del mondo.

    RispondiElimina
  16. Cettina La Placa Tumminelli6 settembre 2015 23:21

    Anch'io credo che mostrare foto di piccoli, che la morte ha rapito, sia un atto di puro cinismo, oltre che un atto di cattivo gusto.

    RispondiElimina
  17. Raffaella Schiavone6 settembre 2015 23:42

    Quanto potente è stata l'immagine del piccolo angioletto Aylan...sembra abbia squarciato i cuori e aperto le porte dell'Europa all'accoglienza....Quanto sono state depredate quelle popolazioni,quanto sono state distrutte quelle terre,è il minimo accogliere quei disperati...Piuttosto l'ONU che fa davanti ad un esodo biblico ? Porta il conteggio delle vittime in mare.......

    RispondiElimina
  18. Antonio Riccardi7 settembre 2015 07:34

    Il problema dei migranti è solo all'inizio e quindi mettiamoci il cuore in pace. E non ci sono muri che tengono. E il Papa ha detto chiaro e tondo e finalmente che tutte le parrocchie dovranno ospitare una famiglia di immigrati e questa è una buona notizia.

    RispondiElimina
  19. Antonella lo presti7 settembre 2015 09:22

    L'articolo 10 della Costituzione ci obbliga a dare asilo politico ai rifugiati, sì perché trattasi proprio di rifugiati come li chiama Bono degli U2. I giornalisti di " Stato" ci fanno credere che siano migranti, così facendo pubblicità all'esordiente Salvini che , pagato dai compagni di partito mira alla vetta del governo.

    RispondiElimina
  20. Pietà infinita, ma incapacità di comprendere la grande rivoluzione in atto, nella speranza che il nuovo e inaspettato atteggiamento di Angela Merkel sia condiviso da tutta la UE.Bravo Mario Botteon.

    RispondiElimina
  21. Gabriele Marolda7 settembre 2015 11:43

    Le parole che precedono sono mie

    RispondiElimina
  22. Piero Maniscalco7 settembre 2015 14:25

    La storia è questa la Siria era il paese più laico di tutta l'area medio orientale...io lo visitato nel 2000 ...non esisteva l'integralismo islamico e gente con la barba...Non stava bene come nemico forte all'Israele , non stava bene alla Turchia ...Arabia Saudita e Americani volevano la via libera per i flussi di oleodotti e gasdotti allora infiltriamo il germe del male islamismo e guerra civile...e in ultimo l'Isis che sta radendo a suolo 3000 anni di storia...e menomale che la Siria e stata da sempre in buon rapporti con la Russia...E cosi in Libya e cosi in Ukraina con i filo nazisti e cosi con i Talebani prima in Afghanistan ...in tutto questo chi ci va in mezzo migliaia di Bambini e mamme che vediamo che fine fanno nel loro percorso per un esistenza quanto meno più vivibile di quella che si sono lasciati....L'impero del male sono loro come non finiva mai di sbandierarlo 20 anni fà Khomeynī ...DALLA STORIA NON SI FUGGE....Mi spieghi qualcuno oggi a che serve stare l'Italia nell 'Europa e nella NATO che da 30 anni ci hanno rottamato l'Italia con bombe stragi politici e governi di pupi come il governo Monti e questo odierno in mano a Massoneria e poteri forti.. e l'ex capo di stato coinvolto nella TRATTATIVA STATO MAFIA...La Mafia per 70 anni in Italia chi la garantita ...sempre l'America...

    RispondiElimina
  23. Antonella albertini7 settembre 2015 15:33

    Dopo le immagini terribili che abbiamo visto in questi ultimi giorni con frequenza angosciante non possiamo più nasconderci. Possiamo discutere sulle cause molteplici di questa tragedia, ma ora bisogna dare una risposta e un aiuto senza porsi troppe domande. C'è un'umanità che chiede aiuto e noi abbiamo il dovere morale di aiutarla

    RispondiElimina