mercoledì 6 maggio 2015

Contro l’Italicum un’opposizione di burro

burro-chiarificato-anteprima-600x399-572150di Mario Botteon - Contro un'opposizione di "burro" Matteo Renzi ce l'ha fatta: l'Italicum è legge.

Le "dure" battaglie parlamentari di FI, del M5S, e i penultimatum della minoranza del Pd, non riuscendo a scalfire l’avanzata renziana, piagnucolando si sono rivolti a Mattarella perché non firmasse la legge.

mattarella-e-renziBattaglia persa anche questa. Il Presidente della Repubblica senza alcun tentennamento ha firmato proprio oggi. Renzi, intanto, sicuro del fatto suo, aveva lanciato via Facebook la Renzi Firma su Facebookfoto della sua sigla sul testo approvato dalla Camera.

La nuova legge, come rileva Stefano Folli su Repubblica.it, di oggi, modifica sostanzialmente, senza toccare la Costituzione, il ruolo del Presidente del Consiglio. Un  “premierato” di fatto che accresce di molto il suo potere nei confronti del capo dello Stato.

L'ho già detto e ridetto: Renzi non mi piace, soprattutto quello che fa alla democrazia, che sta violentando. Ma i suoi avversari mi piacciono ancora meno. Lui fa male, ma fa. E se non fa, promette di fare…, e gli credono pure. Gli altri, invece di proporre cose ed argomenti sui quali la grande massa della gente li potrebbe seguire, preferiscono chiedere aiuto al Presidente della Repubblica; insultare tutti, specialmente i più deboli, come fa Matteo Salvini, quello pronto a spianare i campi Rom con le ruspe.

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI  "STORIE DI CORAGGIO" DI OSCAR FARINETTIEh si cari politici inetti, Renzi vi ha asfaltati alla grande. Lui ha spaccata e isolata la minoranza interna del suo partito, si da rimanerne l’unico padrone. Ha ridotto il suo maestro, Cetto La Qualunque (alias Berlusconi), ad un ruolo insignificante, che ora si contraddistingue per la diaspora dei suoi, e Brunetta abbaia insulti alla luna.

Di BattistaDi Maio 1La sinistra è scomparsa da molto tempo, e non si sa dove sia finita. La Lega, quando avrà esaurito l'armamentario già usato da tutte le destre estreme nel nostro Paese, finirà a rappresentare il piccolo zoccolo duro che Bossi gli ha lasciato in eredità.

Alle future elezioni avrà un buon risultato, perché la destra concentrerà i suoi voti da quella parte. Ma sarà un fuoco di paglia. I ragazzi del M5S avevano un'ottima occasione per accreditarsi definitivamente, ma invece di mettersi d'accordo con Renzi sull'Italicum, modificandolo, e proponendogli una collaborazione governativa, hanno preferito fare i duri e puri e salire sull'Aventino.

salvini-su ruspaUna desolazione, siamo senza speranza politica per un mondo migliore. Saremo costretti ad andare a votare scegliendo il meglio del peggio. Quei pochi (rispetto al passato) che andranno a votare. Se sarà così, lo si vedrà il 31 maggio. Temo che la lezione che gli elettori hanno dato in Emilia Romagna, per le elezioni regionali del novembre 2014 quando il dato dell’affluenza si è fermato ad un misero 37,67%, non sia servita a niente. Ma infatti della democrazia partecipativa sembra che a Renzi e compagnia varia non interessi nulla. Gli basta un manipolo di votanti, non importa se sono il 35% del totale, è importante raggiungere il 40% di quel 35%.

Renzi Vanna MarchiA quando il risveglio del popolo, dei cittadini che amano la democrazia? Si spera forse che il timone lo prendano in mano i Civati, i Cuperlo? O peggio, i Brunetta, i Salvini, oppure ancora una volta il vecchio satrapo Cetto la qualunque?... No, questo non potrà avvenire, è nato un nuovo Cetto la qualunque che ha fatto sintesi con Vanna Marchi, d'altronde gli studi li aveva fatti ad Arcore.

Mario BotteonMario Botteon
06 Maggio 2015

17 commenti:

  1. il segretario, premier (minuscolo voluto) è meglio, molto meglio se smette la sua boria di superiorità, gli avranno anche firmata una legge elettorale incostituzionale, peggiore solo alla precedente, che sarà rivista dalla Corte Costituzionale, certo, avrà il tempo di continuare nello smantellamento della architrave dello Stato.ma alla fine cadrà come una pera troppo matura. Quanto alla minoranza piagnucolosa, errore!!! Lo ha dimostrato questa sera, Pippo Civati, uscendosene con tanta soddisfazione di chi si fida di lui ed un grande rosicamento del premier segretario. Vedremo, dopo le regionali.altri lo seguiranno.Saranno ancora Piagnucolanti? O saranno coloro che riusciranno ad affossarlo?

    RispondiElimina
  2. Michele Maniscalco6 maggio 2015 21:35

    Caro Botteon, non burro, ma poltrone con relativo lauto stipendio assicurato ancora per tre anni e con la prospettiva di un'ottima pensione. questi i motivi di una blanda opposizione.

    Renzi li ha ricattati: "o così o tutti a casa" e loro anno scelto così.

    Incominciamo con l'opposizione interna al PD. Se i 50 "responsabili" più i 37 che non hanno votato fossero stati uniti nel no a questa legge elettorale non sarebbe passata. Ma anche loro tengono famiglia e sete di soldi quindi i principii si possono annunciare, basta che non tocchino la poltrona. E poichè, se fosse stata bocciata la legge, la poltrona era veramente in pericolo,, sono rimasti attaccati ad essa.
    Lo stesso discorso vale per tutte le opposizioni. Col voto segreto i si a favore della legge sarebbero stati molto di più dei 334 ottenuti dalla maggioranza di Renzi.

    RispondiElimina
  3. Io credo che sia un po’ fuorviante scagliarsi contro le minoranze che non sono riuscite ad essere decisive nell’ostacolare il percorso che ha portato all’approvazione della nuova legge elettorale. Secondo il mio modestissimo parere l’unica opposizione di burro (che è di burro da moltissimo tempo) riguarda le cosiddette opposizioni interne al PD, che il lunedì sbraitano in tutte le interviste televisive accusando Renzi di ogni nefandezza e il martedì, come cagnolini scodinsolanti, ingoiano di tutto (per spirito di partito dicono) votando in Parlamento e sostenendo le porcate che essi stessi imputano al Presidente del Consiglio. Per quanto riguarda le altre opposizioni, penso per esempio al Gruppo M5Stelle, si può dire di tutto tranne che non siano stati coerenti fin dall’inizio, negando persino la fiducia imposta con prepotenza da Renzi. Né si può dire che i Pentastellati non abbiano presentato proposte alternative alla schifezza dell’Italicum. Tutti sanno che Renzi andava dicendo da mesi che non c’era alcun margine per ridiscutere la legge perché si sarebbe perduto troppo tempo. E’ per questa ragione che ha posto la questione di fiducia, proprio per impedire la presentazione di modifiche al suo meraviglioso testo. Ha imposto un prendere o lasciare come è costume degli arroganti al potere. Dopodiché i numeri sono numeri e i rapporti di forza sono quelli. Renzi può contare su una maggioranza consistente e, per quanto le opposizioni facciano in fondo il loro mestiere, sono destinate a soccombere per un problema aritmetico. Altre minoranze ibride si sono manifestate nel campo del Centro destra che, sulla questione di fiducia, sono andati in ordine sparso votando in modo difforme. Non credo inoltre che sia il caso di usare espressioni come: “Renzi vi ha asfaltato alla grande” anche se capisco che Mario Betteon ha usato questa espressione senza nessun elogio nei confronti di Renzi, così come penso che sia ingeneroso dire che i 5 Stelle si siano ritirati sull’aventino. Io ho assistito ad uno scontro durissimo in cui i grillini hanno difeso con ineccepibile coerenza le loro posizioni. Se poi, ritenendo che l’Italicum facesse configurare tratti di incostituzionalità, hanno ritenuto di lanciare un appello al capo dello Stato, questo rientra nella loro prerogative. Poi il Presidente della Repubblica, come ha fatto, decide nella sua assoluta autonomia e indipendenza. Concluderei dicendo che il comportamento delle opposizioni va analizzato distinguendo tra i comportamenti dei vari Gruppi, certamente non omologabili e non assimilabili alla stessa coerenza politica.

    RispondiElimina
  4. Ormai è chiaro a tutti: Renzi è l'ultima carta che l'Italia si sta giocando per uscire dalla crisi economica, per questo l'opposizione blatera e Renzi fa i fatti.

    RispondiElimina
  5. Benjamin REilly6 maggio 2015 22:46

    Le opposizioni presentano EMENDAMENTI, interrogazioni, proposte di leggi, fanno proteste, denunciano... la maggioranza approva le leggi, il Governo è organo esecutivo che ormai ha sostituito il Parlamento. Essendo una Repubblica Parlamentare, CHI VOTA IN ITALIA!? Basta una Tv e qualche slogan a raggirare i FESSI perchè i fessi non vogliono IMPEGNARSI CIVICAMENTE, non si interessano, non si informano, nemmeno conoscono i principali ARTICOLI DELLA COSTITUZIONE Posta a difesa della SOVRANITÀ DEL CITTADINO, MA, piuttosto vogliono demandare ad un PADRONE le loro esistenze, perchè la DELEGA è divenuta solo IMPOSTURA (Della democrazia), e CLASSICAMENTE si è RAGGIRATI DAL PADRONE DI TURNO... Dura assumere degli impegni, allora meglio il padrone cui venerare con CULTO L'IMMAGINE (ai cd credenti d'etichetta: "non farti altro Dio all'infuori di me" "chi mi ama prenda la sua croce e mi segua", ossia si assuma le responsabilità della Vita) In sintesi: chi è causa del suo male PIANGA E NON SI LAMENTI! (mattarella è come napolitano, UN PASSA CARTE di quella casta votata dai FESSI che ha votato mattarella! A proposito, rivotateli pure quelli che depredano il Popolo, ma poi, non lamentatevi... Sono 20 anni e più che il popolo si lamenta a causa della proprie irresponsabili scelte mentre distrattamente nel quieto individualismo è troppo impegnato a pensare a se stesso).

    RispondiElimina
  6. Si continua con un anti-Renzismo sconclusionato senza ne capo ne coda.
    Non ce una cosa che vada se non bene almeno meno peggio delle altre.
    E' vero, cosi non si va da nessuna parte.
    Ma che credibilità o affidabilità può avere, chi è solo ed unicamente contrario a tutto?
    Renzi fascista, Renzi dittatore, Renzi il peggio che possa esistere, ma veramente si può ragionare in questi termini?
    Sta di fatto che questo è il livello del dibattito.
    Devo confessare che è sempre meno stimolante.

    RispondiElimina
  7. la prima cosa che contesto è questa frase (L'ho già detto e ridetto: Renzi non mi piace, soprattutto quello che fa alla democrazia, che sta violentando) chi sta violando cosa ? bisognerebbe sostanziarlo con solide argomentazioni non con opinioni da piano bar ... come si fa ad affermare una cosa così risibile e priva di fondamento STA VIOLANDO LA DEMOCRAZIA , .. dove , quando , come ...bla bla bla .. tutto il rispetto per una opinione , secondo me , prima di fondamento giuridico .
    la seconda cosa che ho letto con raccapriccio è : ( questa legge è anticostituzionale ) mi verrebbe da chiedere ,ma avete mai , non dico studiato , ma letto la costituzione ? non basta fare i replicanti di valenti studiosi come Rodotà , il quale , la ha fortemente criticata , ma non ha mai fatto delle affermazioni così ridicoli ... anche a me sarebbe piaciuta L'UNINOMINALE A DOPPIO TURNO , ma non l'hanno voluta , poi hanno abbassato il quorum , poi hanno rimesso le preferenze ( fonte di corruzione e di sperpero di danaro ) poi hanno chiesto altro , poi non sono mai soddisfatti , ma il porcello lo hanno ingoiato volentieri per dieci anni , se non fosse stato per quel cittadino milanese che lo ha impugnato presso la Corte ( perché tutti questi che oggi si stracciano le vesti in dici anni non hanno fatto niente ? perché gli piaceva a nominandi e nominati ... allora di cosa parliamo ? La verità è che questi cuor di leoni hanno paura fottuta di perdere i privilegi .. anche i 5 stellati hanno solo fatto manfrina senza entrare mai nel merito delle cose ... Come diceva Totò : MA MI FACCIONO IL PIACERE !!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Michele Maniscalco7 maggio 2015 00:06

    Rieccocci contro il Presidente della repubblica.

    Quando l'opposizione non riesce a mandare sotto la maggioranza in Parlamento si appella al capo dello Stato. "Non deve firmare" "è incostituzionale". Tutti esperti di Castituzione. Il Presidente della Repubblica dovrebbe risolvere i problemi dell'opposizine? Il Presidente è arbitro? Ma se non c'è il fallo non può fermare il gioco.

    RispondiElimina
  9. Liliana Olivieri7 maggio 2015 08:59

    Che dire, sinceramente non ho parole perché come al solito ha fatto tutto lui, parlo del putto fiorentino. Ormai non c'è opposizione che tenga, anche perché nessuno la fa seriamente, se invece il m5s insieme alla lega ed altri partiti si fossero opposti a questa legge becera che manderà al governo anche coloro che hanno un voto in più, ecco servito il disegno presidenziale di Renzi. Ormai è difficile che ce li togliamo davanti alle palle, anche con le varie fratture all'interno del Pd, lui va avanti. Troverà sempre gentucola come Alfano che pur di essere in vista si allea cin lui. Insomma sono disgustata da questa politica assente di politica ma ricca di intrallazzi. Degli astenuti del Pd non voglio spendere una parola. Gli opportunisti mi fanno schifo. Concludo con un pensiero che mi accompagna da tempo. Che persone squallide hanno preso il timone dell'Italia e nessuno fa niente per cambiare questa condizione pietosa!

    RispondiElimina
  10. Mariella Rosati7 maggio 2015 13:24

    Civati se n'è andato, peccato, non ha capito che se non vinci non governi e se non governi non hai nemmeno l'opportunità di far passare quello in cui credi. Non ha capito che è meglio essere governati da un partito dalle mille sfumature del rosso piuttosto che da uno, dalle mille sfumature del grigio, e dico solo grigio.Non ha capito sopratutto che lo Spread è una LIVELLA . Non ha capito come non hanno capito molti Italiani che la nuova legge elettorale, costringerà i piccoli partiti ad accorparsi, e che dalle elezioni uscirà un vincitore che avrà la responsabilità di governare. In 70 anni sono passati 64 governi, al punto che noi elettori, non sappiamo nemmeno stabilire di chi sono le responsabilità delle cattive o delle buone leggi e quindi facciamo di ogni erba un fascio; ciò ci ha portato a formare il più grande partito, quello del NON VOTO.

    RispondiElimina
  11. Giuseppe Vullo7 maggio 2015 18:25

    Con Mario sono totalmente d'accordo sul fatto che il giovane e coraggioso Renzi si fa beffe dell'opposizione. Le ultime elezioni votai per Bersani e Grillo. I due hanno fatto solo chiacchiere mentre il giovane e sfrontato Renzi ha fatto qualcosina e promesso cose grosse che ancora non abbiamo visto. Ma tuttavia egli cerca di tenere a galla..."la serva Italia, nave senza nocchiero in gran tempesta, non donna di provincia, ma bordello" ! Ma se andamo a vedere da chi è fatta l'opposizione...cuperlo, civati, bersani, bindi,d'alema, salvini, brunetta, santanchè, gaspari...Viva Renzi ed il suo italicum. facciano il referendum se hanno fegato ! Ma hanno i sondagi e non lo faranno. L'unica opposizione da salvare è quella dei ragazzi 5 stelle, perchè hanno le mani veramente pulite, promettono il reddito di cittadinanza e saranno i veri avversari di Renzi in un futuro ballottaggio. Di Maio, Di Battista, mi sembrano ragazzi in gamba.

    RispondiElimina
  12. Michele Maniscalco8 maggio 2015 10:32

    Dott. Vullo, sono contento di potere continuare a leggere i suoi commenti e suoi futuri articoli.

    Concordo che ad andare al ballottaggio con Renzi (dico Renzi e non ilPD perchè ormai è il patito personale di Renzi) alla prossime elezioni politiche saranno i pentastellati con probalità di clamorose sorprese come a Parma. Per me il vero volto presentabile dei "ragazzi a 5 stelle" è Di Maio. Quello che non mi convince è L'uscita dall'euro del loro programma. Devo ammettere che è l'unica cosa che potrebbe portarmi un vantaggio personale. La mia pensione svizzera andrebbe alle stelle. Comunque non li voterò.

    RispondiElimina
  13. Giuseppe Vullo8 maggio 2015 13:51

    Sig Maniscalco, per me lei è il ragazzo di portella della ginestra ! Lei forse mi sopravvaluta riguardo alle mie capacità. Però voglio dirle subito una cosa...mi trovo in questo blog per caso...1) perchè mi sono ritirato giovane a 60 anni in pensione, oggi ne ho 63. 2) perchè il direttore Gattuso è amico mio e mio vicino di casa, e le dico sinceramente c'è una stima personale e familiare. Solo lui può reggere questo blog e 5 mila persone in face-book. Io ho tanti difetti innanzi tutto non amo avere un padrone e quindi poichè il padrone di questo blog è l'amico Gattuso, ed io voglio fare di testa mia e trattare argomenti a modo mio, ed argomenti nuovi, con linguaggio diverso, satirico, romanzesco, letterario, fiabesco e metaforico. Allora poi ho altri difetti sono sincero e quando mi scappa la pazienza dico pane al pane e vino al vino. Però l'amicizia deve stare sempre in primo piano, anche con idee diverse. Poi ho un altro difetto e che mi sento intelligente e narcisista e se uno mi contrasta apriti cielo. Però conosco anche il perdono e la riconciliazione. Quando riconosco di avere sbagliato sono capace di chiedere scusa. Poi conosco il sentimento della gratitudine, che non è cosa di tutti. Infatti nella vita il bene non sembre viene ricambiato...infatti l'aforisma di mia nonna era che far del bene a certe persone è come..."lavare il culo al porco" ! Poi ho un altro difetto sono volubile ed incostante, non mi piacciono i social...face-book, blog etc.perchè quando mi va di chiudere chiudo...questo accade in face-book, dove ho il potere decisionale, ma per il blog questo potere appartiene all'amministratore o a google. Poi ho un altro difetto...ovvero una specie di sindr. di Zorro e mi metto a difendere persone, che non hanno bisogno e non vogliono essere difese...o "capiscono ciciri pi fasoli"...ed allora tiro i remi in barca. e poi ci sono quelli che devono imporre le loro idee e mi da fastidio...poi trattandosi di politica c'è l'ipocrisia perchè ognuno vuole raggiungere i propii obbiettivi anche personali....e poi....e poi...non amo i personaggi virtuali ma quelli reali...poi trovo comici e risibili i nick name, es. Anna Bolena, Il tafano. Edmond Dantes, non elettore di bersani, Francesca di Lussemburgo, Alberto di Monaco....però ognuno è libero. Quando ho potuto sia io che Gattuso abbiamo organizzato incontri una volta a casa mia in giardino, una volta a casa di Gattuso, un paio di volte in pizzeria. Nel caso suo mi riprometto di venirla a trovare anche con mia moglie e prendere un caffè con lei e parlare di emigrazione, Svizzera-Germania. Riguardo a Renzi e Grillo la penso cosi...dopo berlusconi, monti, letta, Renzi sembra Lenin...o meglio De Gasperi perchè il PD=DC, e Grillo sembra Troski...per quanto riguarda l'euro è tutto un discorso da fare a parte.

    RispondiElimina
  14. Ultima cosa dimenticavo sono felice che ci sia ITALICUM perchè almeno ci sarà un vincitore. Faccio un pronostico su cui sarei pronto a scommettere....il ballottaggio sarà Renzi -Grillo e vincerà Grillo perchè la gente odia i politici ed i loro privilegi e quindi chi offre di più...Grillo...e poi l'estrema sx voterà grillo per ripicca contro renzi e la destra in genere (escluso berlusconi) per ripicca a renzi voterà grillo ed il gioco è fatto !

    RispondiElimina
  15. Armando Pupella8 maggio 2015 23:29

    Bell'articolo di cui condivido tutto. Art. 48, secondo Comma della nostra ottima Costituzione (che di sbagliato ha le 20 regioni ordinarie e speciali, la mancanza di un articolo per evitare la moltiplicazione di enti e poltrone superflue, ed un'altra che fissi un tetto per stipendi di politici e dirigenti come hanno fatto gli Svizzeri con un referendum): "Il voto (degl'italiani è personale ED EGUALE, libero e segreto". Non è necessario scomodare la Costituzione per capire che, con il premio di maggioranza dell'Italicum, il voto non è E G U A L E. Dopo la dittatura, giustamente, i nostri Padri Costituzionalisti preferirono la Repubblica Parlamentare a quella presidenziale con un presidente che potrebbe diventare un caudillino, un furherino, uno stalinino, un ducetto; per lo stesso motivo i nostri Papa ' costituzionalisti, con l'art. 48 ispirarono il sistema elettorale a un criterio proporzionale. Nel 1924 la legge elettorale maggioritaria "Giacomo Acerbo" spianò la strada alla dittatura. Non abbiamo bisogno del Sindaco d'Italia! W il Parlamento, dimezzando il numero di Deputati e Senatori, senza svilire il Senato in senaticchio - bivacco di consiglieri regionali in vacanza a Roma in alberghi di lusso ed auto blu. Attualmente Deputati e Senatori sono quasi il doppio di quelli degli USA!
    Non c'è dubbio che i migliori sistemi sono le monarchie e le repubbliche parlamentari col voto proporzionale MA CON LA SFIDUCIA COSTRUTTIVA ALLA TEDESCA che assicura massima rappresentatività democratica e stabilità di governo. In Germania, post seconda guerra mondiale, si sono verificate solo due crisi di governo, risolte in pochi minuti. Da anni c'è un attacco alla Costituzione e alla Democrazia come nel caso degli esodati, rimasti senza lavoro ne' pensione, pur potendo andare in quiescenza con una legge precedente; eppure è norma fondamentale di Civiltà Giuridica che una legge non può avere effetto retroattivo se è contraria agli interessi dei cittadini. Idem per gli 80 euro: felicissimo per i lavoratori che godono di QUESTO SCONTO FISCALE ma, essendo riduzione d'IRPEF, è di dubbia costituzionalità ed equità ai sensi dell'art. 53 della Costituzione: "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche IN RAGIONE DELLA LORO CAPACITA' CONTRIBUTIVA". Anche in questo caso non è il caso di Scomodare la Costituzione perché A PARITA' DI CAPACITA' CONTRIBUTIVA godono dello sconto fiscale degli 80 euro solo i lavoratori dipendenti; lavoratori autonomi e pensionati sono esclusi da tale sconto. Ma la Costituzione, con la quale l'Italia realizzò il risorgimento economico post disastro della seconda guerra mondiale, a qualcuno non piace! Allegria! Allegria! Dopo il poco democratico incostituzionale porcellum ci hanno appioppato l'Italicum, quasi un porcellum bis, anzi un CACATELLUM.

    RispondiElimina
  16. ci vuole sempre un po per leggere tutto, ma con pazienza ci son riuscito.
    volevo dire la mia su un paio di punti.
    tipo, ma dove vivete???leggo di gente che scrive che non c'e nessun attacco alla Democrazia, alla Costituzione, che tutto e` normale, menomale che c'e` L'Italicum.

    ma diciamo veramente?le opposizioni non han fatto niente potevano essere piu incisive.

    Partiamo da una data : 4 Ottobre 2013 il deputato Danilo Toninelli deposita un testo di legge elettorale, pensato e redatto punto per punto con gli iscritti al Blog (io sono uno di questi).
    la proposta rimane li nel cassetto fino a quando in data 17 Luglio 2014 una delegazione M5S si incontra con l'attuale premier e capo bastone del PD.
    https://www.youtube.com/watch?v=ILrbKVFrXrY (il link del meeting).
    dopodiche nulla piu da parte del governo.
    il tempo passa gli Italiani si affamano sempre di piu.
    ricordo un tweet di questa esimia persona responsabile qual'e e il vostro presidente del consiglio (che poi manco lo avete votato ergo non sarebbe manco "vostro")
    "legge elettorare. le regole si scrivono tutte insieme, se possibile. Farle a colpi di maggioranze e` uno stile che abbiamo sempre contestato." cosi cinquettava il fiorentino.
    veniamo agli eventi piu recenti, Matteo renzi , capobastone del PD, sostituisce 10 membri della commissione affari costituzionali perche non eran d'accordo sulla riforma, qualche giorno dopo o settimana ora non ricordo, pone la Fiducia sul testo.
    https://www.youtube.com/watch?v=_djXuoWzZpQ (qui video)

    voi dite che non c'e nessun attacco alla COSTITUZIONE o alla DEMOCRAZIA? qualcuno srive se abbiamo mai studiato o almeno letto la Costituzione prima di affermare certe cose.
    beh (mi rivolgo al caro Salvo Papa) io diciamo che non l'ho mai studiata ma ogni tanto la rileggo per ricordarmi di come e' la costituzione che tutti ci invidiano.

    bene art. 72 comma 4 della nostra costituzione, non ve la cito, vi rimando al link del senato senno mi invento le cose (qualcuno puo insinuare)
    https://www.senato.it/1025?sezione=127&articolo_numero_articolo=72

    ebbene, per le leggi di materia costituzionale o elettorale e` SEMPRE prevista la procedura normale!!!

    il voto di fiducia e` una procedura normale?chiedo a voi professoroni.
    il Presidente della Repubblica si e' dimenticato questo piccolissim particolare?

    ricordo anche che la fiducia al testo e' stata votata solo con la maggioranza presente in aula.
    e` normale? hanno la maggioranza per un premio che la Corte ha dichiarato incostituzionale. alla camera il 5 stelle ha piu voti.

    ah un altra cosa, ma lo sapete che L'Italicum vale solo per la camera?ma sapete cosa comporta l'Italicum voi che lo osannate? ma sapete che se non passa la riforma del senato (non passera mai a mio avviso, nessuno vuol perdere la poltrona) dovremmo votare con due leggi diverse per le due camere? lo sapete che se veramente sara` cosi, qusi il 70% del parlamento sara` fatto di nominati??

    no se per voi questa e` democrazia...ho fatto bene a cambiar paese qualche anno fa.

    Buona giornata, a riveder le stelle.

    ps non dimenticate che in questo momento e` in corso la marcia per il reddito di cittadinanza, da Perugia ad Assisi, ma non vi preoccupate non c'e nessuno o almeno cosi ha detto la TV! :)

    RispondiElimina
  17. Un solo punto non condivido e cioè il fatto che il 5 stelle doveva accordarsi con la melma. Da cittadina onesta, non faccio accordi con i disonesti ed ho votato 5 stelle perchè da questo mi aspettavo e mi aspetto una ventata di legalitààààààààààààààààà. Ci sono tanti italiani che Non rubano e non aprirebbero mai le porte di casa propria ai ladri. Il mio ragionamento, nella macropolitica, significa che con chi salva i mafiosi, non si deve trattare. Non si può trattare con chi ha manie di totalitarismi. Il renzino non è neanche innovatore poichè si sta limitando a copiare la repubblica francese, solo che in Francia si è fatta nel 1789 la rivoluzione ed i corrotti li spediscono in galera. In Italia invece continuano ad essere considerati onesti. Basta, svegliatemi o voi creduloni. La buona politica non è tale se ad occuparsene sono sempre gli stessi.

    RispondiElimina