venerdì 29 maggio 2015

Agrigento al voto. Giusto per ricordare...

No Noi con Salvini
di Alessio Sayeva - Domenica 31 maggio 2015 gli agrigentini saremo chiamati alle urne per decidere chi dovrà governare la nostra amata città. E ripeto governare, amministrare non l'ennesima occasione per sistemare amici, parenti, figli, mogli o amanti. Abbiamo già dato.

Qualcuno, da tempo, sa già quale voto esprimere, ma molti ancora non hanno idea a chi dare la loro fiducia. Gli scandali che hanno afflitto la nostra città dei templi sono innumerevoli. Solo lo sport ci sta facendo vivere bei momenti, e finalmente la nostra Agrigento può vantarsi di avere una vera squadra di calcio.

Ci tengo a precisarlo, non sono nessuno per giudicare chi abbiate deciso di votare, ma è doveroso però fare riferimento ad un partito che fino a poco tempo fa non solo governava a Roma, ma faceva campagna politica offendendo il sud, tutto, ed in particolar modo la Sicilia. Avete capito a chi mi riferisco, la Lega Nord di Matteo Salvini.

Basta ricordare lo scandalo mazzette e le ruberie che riguardarono questa formazione politica allora capeggiata da Bossi, loro che quasi quasi si definivano gli ultimi baluardi contro la dittatura e il magna magna
di Roma. Già “Roma ladrona”, e tiravano via le bandiere tricolori dai loro Municipi a ogni ricorrenza, come la liberazione dal fascismo. Facevano parte del governo italiano, ma nello stesso tempo erano autori di vilipendio alla nostra bandiera, e già questo sarebbe una buona ragione per non votarli, non considerarli nemmeno.

Aggiungiamo poi che ci hanno sempre accusato di essere degli scansafatiche, evasori di tasse e gente che non ha mai avuto voglia di lavorare, addirittura secondo loro l'Unità d'Italia la fecero solo i milanesi e i bresciani. Cazzate, fidatevi, cazzate allo stato puro.

Salvini fino a due anni fa definiva i napoletani gentaglia che puzza, ladri e chi più ne ha più ne metta. Si è sempre scagliato contro gli sbarchi clandestini dimenticando, però, che il suo partito ha votato la legge Bossi-Fini. E adesso che ci sono extra comunitari regolari e quindi potenziali elettori, chiede il voto anche a loro, sostenendo che i nuovi sbarchi causeranno una riduzione dei diritti per i regolari. Insomma vuole mettere contro gli extra comunitari regolari, contro quelli che oggi sbarcano. Una vera indecenza.

Finito il periodo elettorale cari miei agrigentini, questi, accaparrati i voti diranno che se prima eravamo zulù, ora lo siamo ancora di più, "li offendiamo e ci votano pure". La lega ragazzi, è disposta a tutto pur di avere dei voti. Vi ricordo che hanno governato sia con Forza Italia, che con la sinistra. Ricordate il governo Dini, sostenuto anche da Bossi? Sinistra con lega nord, assurdo. E tutto questo per avere la poltrona.

Votate per chi volete ma è giusto ricordare che un partito che ha sempre denigrato e offeso il sud e tutta la Sicilia, non merita di governare qui da noi, e perdipiù, lo ripeto, si tratta di un partito che non si degna di portare fiero il nostro tricolore, per cui molti patrioti hanno dato la vita. Se nessuno li votasse, se i voti in favore loro fossero zero sarebbe la più grande delle soddisfazioni, come a dirgli, facciamo finta che non esistete.

In ultimo vorrei ricordare che le imprese del nord e le industrie, le città industrializzate come Torino, sono piene lavoratori del sud: Le imprese del nord devono dire grazie alla migrazione, all'impegno e ai sacrifici di tanti meridionali che con il loro lavoro hanno contribuito a creare ricchezza e sviluppo. Uomini e donne delle nostre terre, gente perbene che merita rispetto. E adesso non mi resta che augurare a tutti un buon voto.
 
 

Alessio Sayeva
29 Maggio 2015
 
P.S. Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo bellissimo appello agli elettori agrigentini che domenica 31 maggio eleggeranno il nuovo Sindaco e il nuovo Consiglio Comunale. Tutti ricordiamo le polemiche di qualche mese fa riguardo l'eccessivo numero di riunioni delle commissioni che ha destato tanto scalpore. Con questo articolo l'autore intende fare riflettere i suoi concittadini sulla presenza della lista "Noi con Salvini" che rappresenta una mortificazione proprio per le tesi sostenute dalla Lega nei confronti di tutto il Sud. Alessio Sayeva, classe 1984, laureatosi a Roma in Letteratura Musica e Spettacolo si sta specializzando in forme e tecniche del cinema e dello spettacolo. Scrittore di sceneggiature per cinema e con tante idee per romanzi si appresta a realizzarne uno. Nel frattempo, per mantenersi, lavora dandosi da fare passando dall'operaio, al cameriere, all'assistenza ai disabili e tanto per non farsi mancare nulla pure, il guardiano notturno. Ha la passione per la musica e per il cinema con il suo sogno nel cassetto del regista. Appassionato anche di politica segue il nostro blog da qualche tempo e questo è il suo primo articolo. Benvenuto su PoliticaPrima e buon lavoro.
***

46 commenti:

  1. Marisa Bignardelli29 maggio 2015 20:21

    Apprezzo tantissimo questo articolo che condivido PIENAMENTE VOGLIO ESSERE ancora più forte Nessun meridionale,nessun siciliano,nessun Agrigentino,dovrebbe votarlo!!Non solo per il disprezzo verso noi meridionali(l’ultima cavolata è stata quando ha detto che i siciliani non hanno fatto la resistenza perché troppo vigliacchi,dimostrando un’ignoranza sublime)ma perché ha basato ,lui razzista , una campagna razzista vergognosa fa il puro ma rappresenta un partito di ladri e incapaci!Faccia una maglietta con su scritto VOGLIO IL VOTO DEI MERIDIONALI MA MI FANNO SCHIFO!!!!!Verissimo che lo sviluppo del Nord è stato frutto del lavoro di tanti meridionali ,L’unità d’Italia è stata una vera rovina per noi e il sud è servito solo a rimpinguare le finanze del Nord !Grazie al nostro nuovo articolista che ha detto cose buone e giuste!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Un gran benvenuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Marisa hai parlato anche per me !

      Elimina
    2. Marisa Bignardelli30 maggio 2015 07:54

      Prego Pino !!!

      Elimina
    3. Peter Schmailzl31 maggio 2015 08:17

      Vorrei, anche ma non solo, più prodotti agricoli del Sud , frutta e verdura, da noi, in Svizzera... sono stufo di pomodori insipidi ed arance senza sapore che hanno fatto il giro del mondo.

      Elimina
  2. Agrigento chiama Genova
    a. NO. assolutamente NO.sarebbe una jattura insopportabile, chiedo a tutti, Agrigentini, Liguri..di votare con la testa e non con la pancia.

    RispondiElimina
  3. Sconosco la composizione delle liste ad Agrigento, ma ritengo che se qualcuno dice di non votare Salvini, ci sarà una lista o dei candidati agrigentini, siciliani, meridionali, che hanno accettato la candidatura con Salvini, se non l'hanno addirittura cercata. Di che parlare? Di populismo, quello di Salvini, di Grillo, di Berlusconi o di Renzi? Di fame, di disperazione, di promesse elettorali, di disoccupazione dilagante, di ultimi scogli? Prima e seconda carica dello Stato sono palermitani, ministro dell'Interno è Agrigentino, la disperaziione è proprio di questo popolo, dove tutto va in malora, dalle autostrade all'Amm,ne Regionale, e allora? Ci occupiamo di fare gli anti Salvini, gli anti Grillo, gli anti Alfano, per privilegiare chi?

    RispondiElimina
  4. Francesca Cottoni29 maggio 2015 21:30

    Non raccontate frottole. Queste cose venivano da Bossi. Da quando lo hanno messo all’angolo e Salvini, Maroni e Zaia sono a capo della lega le cose sono cambiate. Adesso se voi siete veramente stufi di ciò che succede da anni ad Agrigento e in altri comuni in Sicilia questo è il momento del cambiamento. Lo sapete con chi ? Solo una persona vi può portare il cambiamento. Smettete di vendere i vostri voti, non vi ha portato bene. Votate Salvini e Meloni. Questi hanno le palle al posto giusto. Se poi volete votare sempre i soliti, sono cavoli vostri ma dopo non vi lamentate. O mi troverete ogni volta per farvi tacere. Per una volta andate a votare con il cervello ben sveglio. Forza siciliani. Votate per un buon cambiamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Salvini e Meloni sono le stesse persone che hanno sostenuto e governatocon Berlusconi, o sono loro omonimi? Mi ricordo di una certa Meloni che ha fatto il ministro nel Governo di un presidente del Consiglio condannato per frode fiscale. Ma forse ricordo male. E Salvini è lo stesso che diceva: senti che puzza, stanno arrivando i Napoletani? Adesso Salvini torna a Napoli dove improvvisamente la puzza è diventata profumo di lavanda.

      Elimina
  5. Gloria Trizzino29 maggio 2015 21:33

    Non conosco personalmente l'articolista Sayeva, ma non so commentare negativamente il suo richiamo al "vecchio" orgoglio siciliano.
    Questi ultimi anni, ci hanno confermato che la corruzione non ha colore, è onnipresente in Italia e all' estero. Da qui mi convinco che tutti abbiamo piccole o grandi responsabilità nel l'aver permesso che certi individui salissero sul podio governativo. Mi auguro che gli Agrigentini sappiano difendere le proprie bellezze con l'orgoglio e la riluttanza che Meritano i vecchi e i recenti insulti.. Certa gente deve imparare che i cervelli sono del sud, anche se non sempre onesti.

    RispondiElimina
  6. Le candidature a volte vengono anche imposte, ma partiamo sempre dal principio che tutti sono candidabili, salvo precedenti penali gravi o evasione fiscale ecc ecc. Ma manco quello viene considerato, l'essere incandidabili intendo. A me interessa solo che venga privilegiato e legittimato quello che il popolo chiede. Ma mai un politico è venuto a chiedere personalmente cosa vorrei facessero, nessuno lo fa più. I candidati, nazionali regionali e non, li dobbiamo scegliere noi, fra tutti gli iscritti di un partito, non imposti dal solito capo. Sono i vertici che vanno messi in discussione, non solo chi ne fa parte di quella parte politica. Magari questo darebbe un po più di credibilità. Cosa che la lega e i loro contraddittori continui, non hanno mai avuto.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Mi pare una disamina molto puntuale. Questa gente in maniera scientifica e senza scrupoli ha deciso di cavalcare il peggio che possa emergere dalle viscere del Paese, seminando odio in perfetta coerenza con il loro disegno di spaccare l'Italia, obiettivo che a mio parere è tutt'altro che abbandonato. Purtroppo gli danno una obiettiva mano gli eletti al parlamento nel loro insieme, con il loro modo di fare, ora menefreghista ora incapace ora canagliesco. Ma sarebbe ora che la gente uscisse da questa specie di narcosi che da almeno vent'anni castra le pulsioni più vitali, e fa emergere solo gli atteggiamenti deteriori, come la barbarie del tifo calcistico, la cultura dei grandi fratelli sulle isole dei famosi, il razzismo strisciante e subdolo, e per questo più allarmante, che oggi si scatena contro i disgraziati in fuga da condizioni terribili di vita, contro i rom in quanto rom, come ieri i predecessori di questo campione dei parlatori alla pancia ieri facevano contro i terroni. Solone diceva a Pisistrato aspirante alla tirannide di Atene: "Attenti alle parole di un uomo ambizioso: vedo la gente che non sa, ma sta camminando sulle orme della volpe!".

    RispondiElimina
  9. A proposito di Salvini e la Lega ho scritto recentemente un articolo in piena sintonia con l'autore e, quindi, non aggiungo nulla alle sue analisi. Mi auguro che gli agrigentini sappiano trovare un sussulto d'orgoglio e di dignità identitaria capace di respingere ogni tentativo di adulazione, nei confronti di un popolo come quello agrigentino, che Salvini ritiene di poter trattare da imbecille. Agrigento è una città ricca di cultura e di arte ma anche in politica non è seconda a nessuno. Mi aspetto una risposta netta e forte nei confronti di una proposta politica demagogica e populistica che, dopo aver denigrato e offeso il meridione, per volgari calcoli elettoralistici, ha la faccia tosta di venire a comiziare nelle nostre città. Agrigentini, col vostro voto, date a Salvini la risposta che merita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maurizio, è sempre bello vedere e leggere di qualcuno che smentisce coi fatti chi fà dell'ignoranza il suo punto forte. agrigento è proprio come l'hai descritta tu Alessio Sayeva ( John Frusciante )

      Elimina
  10. Cara Francesca l'unica novità????? non è Marcolin solo perchè è del nord. Anche Firetto è una novità per Agrigento città, e i fatti parlano da se, su 10 cose dette ne ha fatte 12. Tu saresti in grado di smentire chi? Di certo non a me, io ho sempre e solo avuto un credo politico, e sono rimasto sempre da quella parte, da 30 anni, ho cominciato a credere a quello in cui credo già quando avevo 6/7 anni, ora ne ho quasi 31 I tuoi Salvini e Meloni, hanno cambiato partiti a destra e manca, e pure i loro capi. Sono, siete ottimi ballerini di walzer, come girate e cambiate alleanze e ideepolitiche voi, nessuno

    RispondiElimina
  11. Scusate sono io Alessio Sayeva, John frusciante è il mio account su google più e gmail :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che ti sei presentato io mi sentivo "cavallo scalciante"

      Elimina
    2. John Frusciante è l'ex chitarrista dei red hot chili peppers, il gruppo mio preferito da ragazzino. Ora coi capelli lunghetti sarei Vento Tra i Capelli :)

      Elimina
  12. Michele Maniscalco29 maggio 2015 22:00

    Condivido al 100% quanto scritto dall'articolista. Il contenuto di questo articolo vale non solo per Agrigento, ma per tutto il meridione. Se non vi piacciono i candidati dei vecchi partiti (lo dico a denti sretti) votate i candidati grillini.

    RispondiElimina
  13. Purtroppo la gente del sud si lascia spesso abbindolare dalle PROMESSE ed elargisce VOTI per scopo personale.Ognuno pensa per sè e mette in vendita la propria dignità per il posto di lavoro o altro.......Per questo abbiamo FENOMENI come le FALSE Invalidità che sono diffuse solamente in alcune delle città siciliane! Salvini ha detto le vere schifezze di noi meridionali ma IL FINE personale giustifica il MEZZO. Qui siamo nella terra pirandelliana............"Speriamo bene!"

    RispondiElimina
  14. Alba Diquattro29 maggio 2015 22:06

    Io non andrò mai più a votare perché mi sono stancata di essere presa in giro e sono certa che questo è quello che dovrebbero fare tutti gli italiani. Votare per un partito piuttosto di un altro non ha senso. Ammesso e concesso che sono in buona fede (ormai tutto è truccato e lo dico per esperienza di lavoro) non potrebbero operare perché i poteri forti li liquiderebbero in pochissimi giorni. I fatti sono fatti e mi meraviglio che ancora non si è capito e si spera forse in un miracolo, naturalmente in buonafede. Se volessi fare qualcosa per questo paese che non amo ma è il mio paese, inviterei tutti a non andare a votare ma non farei mai l'errore di fare propaganda ad un partito per il semplice fatto che è inutile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alba, capisco l'essere schifati, ma il non fare è comunque fare. coloro che non votano sono decisivi: se si vota un referendum importante, contano in primis le affluenze alle urne, e non la maggioranza soltanto. Se nessuno va a votare il referendum non vale, non passa in quanto non credibile

      Elimina
  15. Susanna Boretto29 maggio 2015 22:11

    Salvini è invotabile ad Agrigento così come nel resto d'Italia, in quanto la Lega ha dimostrato abbondantemente di non differire in nulla dal marciume dei restanti partiti della Roma ladrona, anzi in tal senso ha saputo far peggio del peggio altrui. La Sicilia e i siciliani meritano il meglio, che difficilmente potranno ottenere votando i soliti noti... ci vuole coraggio. Trovatelo cari agrigentini, e che ognuno sappia fare la sua parte.

    RispondiElimina
  16. Non sopporto Salvini e la sua Lega....sono stati sempre razzisti e ora sono cambiati solo per motivi elettorali,ma voglio dire quello che penso...In Sicilia critichiamo la lega ma sopportiamo gente come Schifani, Vicari, Alfano, ... sopportiamo quei politici assurda del PD,,,,non ci meravigliamo,anzi le tolleriamo,tutte le nefandezze di questi politicanti da strapazzo che non capiscono nulla delle loro stesse parole,vacue e sempre uguali,che giocano a scarica e barile per giustificare la loro inefficienza,corruzione e ignoranza.... Sono sicura che il pensiero di Salvini è quello di moltissima gente che ha il diritto di poterla pensare come lui,senza essere considerata ignorante...ci ha sempre offesi e questo non lo dimentico,è arrogante e presuntuoso,ma,non possiamo certo dire che dice solo stupidate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmen, su una sola cosa potrei mettermi a discutere con salvini, sul fatto degli sbarchi clandestini, quella è l'unica cosa dove dice qualcosa di sensato. Ma non lo risolverà mai quel problema: deve fare campagna politica denigratoria sempre e comunque verso qualcuno......Non avrebbe argomenti altrimenti, se non i clandestini e i rom

      Elimina
    2. sarà che Salvini dice quel che dice ma noi mia cara Carmen abbiamo nulla da rimproverarci, o siamo anche noi un po razzisti? cosa ne pensi degli omosessuali o degli immigrati, Boh fai un po tu Carmen

      Elimina
  17. antonella albertini29 maggio 2015 22:22

    Alessio Sapeva ha scritto un articolo ampiamente condivisibile; la lega di Salvini é portatrice di idee pericolose che vanno combattute con forza. La violenza, l'arroganza, il razzismo, l'odio contro gli immigrati sono i loro modi di essere; i loro " valori" portano solo alla divisione e al disprezzo. Condivido in pieno l'appello a non votare una simile formazione politica; ci sono ancora maggiori motivi per non farlo in Sicilia. La lega non può rappresentarci; abbiamo bisogno che si affermino la tolleranza, il rispetto,.la correttezza, l'aiuto verso i più deboli; cerchiamo una società più equa e più giusta: la lega non può dare nulla di tutto questo. Pensiamo bene a chi dare la fiducia

    RispondiElimina
  18. Salvo Castellese29 maggio 2015 22:23

    Salvini vorrebbe scaltramente portare il volto di una Lega pro Sud e pro unità.....ma non è e non potrà mai essere credibile, ma come fa ad essere così stupido ?? Ma come può pensare che il sud, dopo avere "subito" per più di 20 anni insulti dai leghisti con a capo quel trombone di Bossi, e prima ancora, quella cosa inutile di Miglio, secondo cui l'Italia doveva dividersi....come diceva Totò, "MA MI FACESSERO IL PIACERE!!". L'unica cosa per cui ammiro la gente del nord ( non i leghisti ) è l'alto grado di educazione civica e disciplinatezza, l'alto senso di appartenenza e di rispetto per le proprie città ( ordine, pulizia, servizi che funzionano...) che hanno rispetto agli abitanti del sud. e poi la forza unitaria che la popolazione ha contro la corruttela e la mala politica. Se noi fossimo stati capaci di prendere a calci in culo i nostri governanti locali e la mafia che insieme hanno devastato il tessuto sociale ed economico della Sicilia per oltre 50 anni, godremmo sicuramente di maggiore rispetto non solo in Italia ma nel mondo.

    RispondiElimina
  19. Benjamin Reilly29 maggio 2015 22:47

    il prossimo ciarlatano, dopo i precedenti, presentato dal SOLITO SISTEMA tramite MEDIA che hanno la funzione di SUGGESTIONARE EMOTIVAMENTE tramite il metodo PAURE/ILLUSIONI... con il solito sistema: PROPAGANDA E SLOGAN. Dai fatti si riconoscono, gli SLOGAN servono solo ad ABBINDOLARE i soliti fessi... che pagano da una VITA! salvini usa le tragedia COME SPOT ELETTORALI! il suo cinismo dovrebbe rivelare molto, come il cinismo con cui renzi e berlusconi inondano di MENZOGNE il popolo per ottenerne facile servilismo... da cui conseguire il consenso. Solo i Cittadini nei FATTI, possono servire il Cittadino impegnato, informato e CIVICAMENTE RESPONSABILE. La libertà discende dalla RESPONSABILITÀ; ed ogni ATTO DI BENE elargito nella DIGNITÀ, è IL SIGNIFICATO (ETERNO) che si attribuisce alla propria ESISTENZA.

    RispondiElimina
  20. Benjamin Reilly29 maggio 2015 22:50

    6 minuti di DISILLUSIONE DAL SISTEMA migliorando il proprio grado di consapevolezza: "le 10 regole del controllo sociale". Vedete il video online.
    https://youtu.be/wXGCBQK7Kg8

    RispondiElimina
  21. Antonella lo presti29 maggio 2015 23:36

    Ricordatevi che Bossi non tanto tempo fa ha sputato sulla nostra bandiera, e glielo hanno permesso.
    Ricordate che questa è gente senza Dio e senza valori.
    Ricordate e non dimenticate che la nostra terra è definita di Terroni.
    Ricordate perché nel ricordo del passato si costruisce il futuro.
    C'è un partito che ha restituito metà dello stipendio, che è formato da gente onesta, che ha progetti x i giovani. .....

    RispondiElimina
  22. Leggo questo articolo velocemente alle 7:30 e non so cosa hanno commentato gli altri. Posso dire che le cose riportate dall'articolista gli fanno onore dato che riporta fatti che tranne per Salvini e i leghisti sono veri e candidamente esposti. Posso aggiungere che Bossi ha sempre sostenuto che Garibaldi a sbagliato ad unificare l'Italia,...penso che lui ha sbagliato afondare la Lega, infatti per loro non esiste una sola Italia, ma almeno due e vedrebbero con piacere riconosciuto il loro Parlamento leghista. Ho più volte affermato e anche provocato questi signori. Primo dicendo che la capitale non va spostata a Nord visto che l'hanno già avuta a Torino e sicuramente sarebbe opportuno spostarla a Palermo visto che Napoli lo è stata durante il periodo Borbonico. Secondo, serve la maturazione del Sud nel dire e prodigarsi a far nascere una lega Sud al di la dei vantaggi politici e protezionistici che sicuramente beneficeremmo ma anche di un equilibri legale. Avere un organo che ha come obiettivo principale la tutela e lo sviluppo del Sud. Qualcuno che gli sbatta in faccia almeno tutte le motivazioni riportate in questo articolo e che trasformi il Sud cercando di bloccare la fuga dei cervelli. Amici cari non siamo stati capaci di prendere nemmeno le quote che ci spettavano dall'Europa mentre loro si. Abbiamo bisogno di persone che abbiano a cuore il Sud e capaci di farsi rispettare a Roma. Abbiamo bisogno di chi va a dire ma quale ripresa, c'è solo a Nord il Sud continua ad essere in recessione ma questo nessuno lo dice perchè non c'è chi tutela seriamente i nostri diritti, la nostra economia la nostra fede politica....

    RispondiElimina
  23. Eppure c'è tanta gente che non fa altro che dire "io la prossima volta non vado a votare, ma se ci vado voto salvini". E quindi di che parliamo, lui è un furbone che sa come prendere per il culo gli italiani un po' di frasi fatte come roma ladrona e poi tutti a casa e la ruspa per i rom etc etc. E anche i sicilioti voteranno come hanno votato chiunque.

    RispondiElimina
  24. Alessio Sayeva, ha scritto un articolo che riassume benissimo ciò che è stata la lega, e ciò che sta diventando con salvini.
    Aggiungo solo una informazione in più. Per chi non lo sapesse dico che salvini è passato per il partito comunista, prima di diventare leghista, segretario della lega, e alleato all'estrema destra di casa pound.
    Io che sono Veneto, posso testimoniare con cognizioe di causa che la "cultura" iniziale leghista, è ben presente ancora nei leghisti veneti nei confronti dei "terroni" del sud.
    Non c'è da fidarsi dunque. Ha ragione Sayeva, votate per chi credete, ma lasciate a zero voti questi squallidi rappresentanti di idee estremistre, razziste e xenofobe.
    Questi non festeggiano il 25 aprile, preferiiscono festeggiare San Marco. Questi non festeggiano il 2 giugno, preferiscono denigrare Garibaldi, e tutti coloro che hanno voluta l'unità d'Italia.
    Da Veneto, mi meraviglirei molto se nelle vostre urne uscissero anche dei pochi voti in favore di chi vi ha insultati per una vita, e la sta ancora facendo.
    Per comprendere che ciò che ho detto è vero, basterebbe che qualcuno di voi venisse in Veneto, vi porterei io negli ambienti a sentire cosa pensa la gente nei vostri confronti a causa della propaganda fatta dai leghisti nei confronti del sud. Quì ci sono ancora sui ponti le scritte tipo: Forza Etna. Fate un pò voi.

    RispondiElimina
  25. Tutte sacrosante verità....ma c'è da domandarsi anche: come è potuto accadere tutto questo e come siamo arrivati a questo oggi, dopo 70 anni di Repubblica, ponendoci l'angosciosa domanda su chi dobbiamo votare? Un certo esame di coscienza non guasterebbe. Se certa gente è arrivata a governare qualcuno ce l'avrà pur messa. Con la caduta del muro di Berlino furono spazzate via tutte le ideologie e si arrivò finalmente a dire: "oggi quello che interessa non è servire una idea poiché ognuno di noi può, volendo, trovare la strada della "libertà di coscienza" e l'unica ideologia predominante deve essere quella del rispetto profondo del mio prossimo, dei suoi diritti e ,dei suoi doveri, dei suoi stessi desideri. Ovviamente ciò non piaceva e non piace a quei "poteri" che da sempre hanno governato la vita degli uomini: i soldi e il crimine! Ovverossia la prepotenza e la violenza. In tale "cultura" che altro ci si poteva aspettare?. E in Italia, circa venti fa, il connubio fra tali potenza divenne una realtà di vita. Chi avrebbe dovuto combattere o venne emarginato o venne ammazzato e si promosse, finanche, una "intesa stato-mafia".
    Il "popolo" ubriaco di "benessere" volle avere tutto e subito e così, senza pensarci su, si accodò a chi sfruttando gli istinti peggiori dell'uomo :ignoranza, egoismo, avidità e via dicendo, promise, con facilità, pur sapendo di non poter ( e non voler), naturalmente, mantenere la promessa di soddisfare ogni desiderio del "popolo entusiasta"! Fu così che vennero alla luce i Berlusconi, i Bossi, i loro "scagnozzi" tipo Salvini, indicati al e dal "popolo sovrano" come coloro che avrebbero, a dispetto della natura stessa, rigenerato e potenziato il "paradiso terrestre" dove sarebbe cresciuti e prosperati l'Eva del pomo, del serpente e del.."bunga, bunga", i vari Caino che popolano oggi lo stivale.
    L'appello e la denuncia dell'Autore sono generosi e fattibili...................ma saranno considerati nel loro valore ed ascoltati? Lo sapremo il 1° giugno...al momento si può constatare una sola cosa: il premier che se la prende con una Commissione Istituzionale perché su risultanze negative tangibili, gli boccia i candidati............Ognuno ne tragga le dovute conseguenze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci tengo solo a dirti che quoto ogni singola cosa che hai scritto, e sul muro di Berlino, bhè li meriti una standing ovation, magari quel muro non fosse mai crollato, oggi certi poteri forti ci penserebbero due volte se non pure dieci prima di fare quello che vogliono per i loro interessi. Davvero bravo

      Elimina
  26. A me questo non mi da fiducia... vi ricordo che viene dal ceppo "lega del nord" una volta raggiunto lo scopo, non pensa più a voi, cosa antica, vi ricordo Lampedusa, hanno votato per loro... Conclusione...!

    RispondiElimina
  27. Armando Pupella30 maggio 2015 14:39

    Il PIACERE DELL'ONESTA'
    - Comprendo che Agrigento è una Città, dalla Trinacria alla Val Padana, della repubblica di tangentopoli (ex Repubblica Italiana) ma, nella Valle
    dei Templi e del mandorlo in fiore, c'è IL PIACERE DELL'ONESTA'. Stefano Landi, pseudonimo di Stefano Pirandello, fratello di Luigi, scrisse la commedia "QUI S'INSEGNA A RUBARE ". Il fratello di Luigi si sbagliava: ad Agrigento c'è IL PIACERE DELL' ONESTA'. Nella Città di Pirandello non si ruba, TUTTO PER BENE, si studia fisica e si applica. È stato studiato che quella di Einstein sulla relativita' non è teoria: e stata accertata e messa in pratica. Qualcuno, con l'idea del tempo fisso, dira': MA NON È UNA COSA SERIA. Invece è una cosa seria: QUESTA SERA SI RECITA A SOGGETTO, in Consiglio Comunale, con "Consiglieri Comunali e gettoni di presenza". Panza e presenza ! I soliti esagerati la definiscono gettonopoli invece è una commedia classica del repertorio del magna tu che foto pure io, COME TU MI VUOI, della Magna Grecia e del magna magna nazionale dall'Etna alle Alpi. COSI' È SE VI PARE !
    Ed a proposito di Agrigento qualche parolina sulla speciale regione siciliana. Avete letto l'etichetta dell'acqua minerale "Vera Santa Rosalia" ? Sapete dove si trova la sorgente ? Sapete chi l'imbottiglia? È imbottigliata da una multinazionale: la Nestle'. La sorgente è a Santo Stefano di Quisquina in Provincia di Agrigento. Ma la Citta' di Pirandello ha acqua carissima e razionata con i rubinetti periodicamente a secco ! Cara, carissima, regione siciliana, nel senso di costosa, costosissima, l'acqua prima si fa arrivare nei rubinetti di Agrigento e nelle campagne; se ne rimane s'imbottiglia ! In periodi di siccità i contadini della Sicilia, per irrigare i campi, hanno invocato la pioggia pregando il buon Dio e recitando l'Ave: Ave, ave, avemu siti !
    Premesso che ritengo Comune e Provincia, le migliori espressioni di autonomia locale , (unendo le piccole Province poco popolate e i piccoli Comuni con I centri abitati contigui e vicinissimi) i rubinetti asciutti di Agrigento mi convincono sempre più dell'inutilita' dei 20 costosi consigli regionali ordinari e speciali. Alle Agrigentine interessa la regione
    siciliana ? O i rubinetti con Acqua 24 ore su 24 ? - Il 3 novembre 2014 la Corte dei Conti pubblicò una relazione sulla discutibile gestione del pubblico denaro da parte delle regioni e sulla loro strana contabilità. - Avremo le regioni e saranno lacrovina degl ' italiani ( F.sco Saverio Nitti, seduta parlamentare 29-10-1947 ) - I problemi iniziarono nel 1970 quando alle purtroppo esistenti regioni speciali si aggiunsero le ordinarie, e fu subito notte. Et in anno Domini 2015 a nuttata continua. Ma ha da passa' a nuttata !
    PLURIMAE POLTRONAE, CARISSIMA, INEFFICIENTISSIMA, CORRUPTISSIMA, RES PUBLICA

    RispondiElimina
  28. Nicoletta la Bella30 maggio 2015 15:05

    Dopo la "febbre del grullismo , arriva la "febbre salvini " .. Quando ci chiamano ignoranti non offendetevi . Documentatevi su chi è il salvini . Povera Madre Terra mia . Leggendo questa lettera e i vostri commenti , per la seconda volta mi vergogno di essere Siciliana ! Siete degli ignorantiiiiiiiiiii !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. innanzitutto qui, nessuno da dell'ignorante a nessuno, qui ci si confronta, e non cerchiamo scontro. Detto questo, ho solo riportato dei fatti veri, non mi sono inventato nulla.Sono partito e tenevo molto a precisare difatti che ognuno è libero di votare chi voglia, ma era doveroso anche menzionare come ci hanno descritti in questi anni questa fazione politica, fatta di gente che odia il sud. Tutto qui. Se tu ti vergogni di essere siciliana, problema tuo, io ne sono fiero. Perchè siamo una grande terra, con un ottimo potenziale e con persone di una intelligenza e capacità unica. Molti miti americani come Frank Zappa, Joe di Maggio, Frank Capra, erano di origine siciliana, ti cito i primi tre che mi sono venuti in mente. a detta di come noi italiani e non solo siciliani, se usassimo davvero il cervello, potremmo essere in condizioni migliori

      Elimina
  29. Gabriele Marolda30 maggio 2015 18:23

    E' semplicemente incredibile che un (aspirante) demagogo come Salvini, venga al Sud a raccattare voti, oltre che uova e verdura, considerata la recente storia della Lega Nord, irridente all'unità del Paese ed ai suoi valori fondanti. Nonostante l'endorsement sorprendente di Celentano, non credo che i meridionali siano tanto allocchi da credergli numerosi.

    RispondiElimina
  30. francesco giammarva30 maggio 2015 22:55

    La Lega ha cambiato pelle; messo da parte il federalismo grazie ad una politica populista ,il momento storico lo consente,è diventata in tempi brevi una DESTRA NAZIONALISTA che si rivolge non piu al nord ma a tutto il territorio nazionale che vive sulla propria pelle tutte la varie emergenze sociali,occupazionali economiche e finaziarie:Salvini è stato bravo come tutti i movimenti cavalca il disagio per prendere voti al sistema e incentivare chi non vota a votare!! i risulati sono interessanti la Lega è data al 12/14 % mica male per chi si vuole proporre come guida del centro destra!!! Il problema Agrigentino non lo vedo;Salvini non avrà grande successo e la città rimarrà nelle stesse mani.........non ci saranno grandi novita! I candidati mi pare sono 11 dove si dice Firetto sia ben inserito mi risulta persona seria e politico che come Sindaco A Porto Empedocle è stato eletto con il 98% dei consensi!!Non vi preoccupate amici Agrigentini rimarrete con la stessa nomenklatura il cambiamento con la lista di Salvini sarebbe troppo,,,,,,,,,,,,,traumatico per la splendida ma profanata Valle dei Templi!!!!

    RispondiElimina
  31. Rosalba Ferrara31 maggio 2015 00:40

    Oggi Salvini si rivolge al SUD, quel sud sporco, ignorante, che la Lega non gradiva sui tram, e a stento gli affittava le case. Oggi fa dietrofront, e ammette di avere sbagliato, perchè non ci " conosceva", o perché non "servivamo", infatti pur di avere consensi imbarca chiunque. Non dimentichiamo, che sono stati al Governo, complici, promotori sprezzanti e truffatori, ed oggi si offrono come paladini. se ci informiamo e guardiamo i fatti, non vi sono proposte depositate in Parlamento da parte del CARROCCIO, che riguardino specificatamente il sud. quindi alla luce dei fatti, come risponderanno gli agrigentini? Saranno presi da questo vento proveniente dal NORD?Spero lo facciano con consapevolezza (Ricurdannu u Passatu), non offrendosi ai mercenari, vendendo e svendendo la propria terra, con promesse vuote, tipiche del momento!!!! Riflettete e date il voto una volta tanto agli ONESTI...

    RispondiElimina
  32. Calogero Dolcimascolo31 maggio 2015 00:42

    L’On.le Salvini oggi sta cavalcando la sua battaglia contro il malgoverno di questo paese. Il malgoverno di ieri e quello di oggi ha come protagonista un siciliano di nome Angelino Alfano che ha condiviso il potere in questi 20 anni sia con la destra, e sia con la sinistra. Il motto è stato uno solo: le poltrone per se e per i suoi amici. L’autore poteva spendere qualche parale con i veri responsabili oltre a demonizzare la Lega Nord.
    Dimenticavo che siamo nella terra di Pirandello."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scritto un articolo che riguardava la lega, non i disastri degli ultimi 30 anni di politica. Di questi 30 anni 20/25 sono stati appoggiati proprio dalla lega, salvini facciamo 10/15? Il discorso non cambia

      Elimina
  33. Asia Lucia Cricchio31 maggio 2015 09:22

    OHhhhhhhhhhhhh. Ci voleva come il pane.Grazie per averci rinfrescato la memoria. Anch'io mi sento di dire "Votate chi volete ma ricordatevi cosa hanno detto su di noi". Sarò visionaria ma credo che un giorno saranno tutti mandati in cantina a pulire la polvere e grazie al "politometro" riavremo tutto ciò che in questi anni ci hanno derubato legittimamente.Già siamo stati offesi e qualcuno pensa pure a votarli come dire " Curnuti e bastuniati" ma mi auguro che già da questa tornata elettorale qualcuno li manderà a quel paese.

    RispondiElimina