lunedì 18 novembre 2013

SICILIA SI’ il movimento politico per la rinascita

SiciliaSi copiadi Franco Scancarello - Domenica 24 novembre 2013 al Supercinema di Termini Imerese alle ore 10 in punto prende il via l'affascinante esperienza politica del Movimento SICILIA,SI', che nasce dai territori delle zone interne della Sicilia.
In particolare da quel territorio rappresentato dalla CITTA' A RETE MADONIE, TERMINI, CEFALU' che da anni sperimentano il metodo della concertazione PUBBLICO-PRIVATO che parte da un programma di sviluppo pensato, sperimentato e attuato dal basso e proposto alle Istituzioni Regionali, Nazionali ed Europee.
Aderisci a Sciilia SiIl modello di sviluppo già dai tempi del Governo Monti è stato apprezzato dal Governo nazionale, rappresentato dal Ministro della coesione territoriale Barca e oggi comincia ad essere utilizzato quale modello da esportare in altri territori omogenei del vasto territorio nazionale anche dall'attuale Governo Letta e in particolare dal Ministro Trigilia.
Sul sito internet WWW.SICILIA-SI.IT si potrà prendere visione dello Statuto e del documento d'intenti la cui condivisione rappresenta l'unico requisito per aderire al movimento e dare il proprio personale contributo. Al movimento possono aderire anche i numerosi movimenti e le svariate associazioni No Profit che animano e vivacizzano la vita politica, Culturale, Sportiva e del Volontariato Siciliano.
In questo particolare momento di scomposizione e ricomposizione del panorama dei Partiti Politici Italiani, SICILIA SI' si propone di svolgere Movimento Politico Sicilia SIun'azione di supplenza dei partiti in crisi di popolarità e di partecipazione e vuole essere da stimolo ai nuovi partiti che sono in formazione per sperimentare il vero metodo DEMOCRATICO dal Basso che vuole superare i LEADER e/o padroni dei partiti. La malattia del sistema politico nell'ultimo ventennio e che ha prodotto la disaffezione e persino l'avversione alla politica della stragrande maggioranza degli Italiani. Quindi l'adesione al movimento non è di per se incompatibile con l'adesione ai partiti politici esistenti e futuri.
La nostra ambizione è quella di raccogliere alcune migliaia di iscrizioni da qui a fine anno, per poi passare nel 2014 all'elezione degli organi statutari in elezioni libere e autenticamente democratiche in ambito comunale, provinciale e regionale.
Il movimento si propone di presentare proprie liste nelle competizioni amministrative e di allearsi con la coalizione che più farà propri gli intenti e il metodo di governo che rappresentano il patto associativo di SICILIA SI' alle prossime competizioni elettorali Nazionali, Europee e Regionali.
Una visione del futuroQuesta è l'occasione per dimostrare che i territori sono capaci di esprimere una classe dirigente che meglio rappresenta la ricchezza di professionalità, passione e impegno volontario e altruistico che oggi animano la società Siciliana e che sono la vera ricchezza e speranza di una nuova Primavera Siciliana.
Chi è animato dagli stessi nostri propositi non può tirarsi fuori, sarebbe egoista farlo.

Franco Scancarello  Franco Scancarello
  18 novembre 2013






9 commenti:

  1. FINALMENTE UNA PROPOSTA SERIA... PER IL PO' CHE CONTO, TIENIMI DA CONTO! SALVO

    RispondiElimina
  2. Articolo completamente snobbato nel nostro blog. Tira di più, come sempre, l'argomento Berlusconi, ma cari lettori e collaboratori del blog, avete torto a non intervenire, perchè l'iniziativa di "Sicilia sì" è una di quelle rare cose positive che vanno incoraggiate e sostenute.
    Io personalmente, pur non sapendo niente su questo argomento, non posso che plaudire all'iniziativa, nella speranza che possano sortire effetti benefici per la nostra Sicilia e per tutta la politica in genere.

    RispondiElimina
  3. Iniziativa lodevole. Come tutte quelle che coinvolgono i cittadini democraticamente. Il fatto è che non ci siamo più abituati, dopo troppi anni di politica indegna. Pertanto non posso che apprezzare l'idea e, per quello che è nelle mie possibilità, cercherò di supportare gli amici che hanno promosso questo movimento. Intanto auguri!

    RispondiElimina
  4. Caro Franco, mi permetterai, insieme al plauso per l’iniziativa, che mi pare veda anche Bartolo Fazio insieme a te, persone entrambe che godete di tutta la mia stima ed ammirazione, fare qualche osservazione. Ho letto qualcosa sui documenti di “Sicilia si” e mi è sembrata un’analisi seria, dettagliata, interessante della situazione italiana, mentre per quanto riguarda il sistema valoriale, ai quali si ispira il Movimento, è vicino al pensiero della Chiesa. Insomma sembra di trovarsi davanti al manifesto dei “liberi e forti” di Don Sturzo, in pratica in un altro partito, una nuova D.C., pronto a scendere in campo nelle competizioni elettorali.
    Non ti sembra eccessivo, caro Franco, creare un’altra forza politica nel nostro paese che dichiara, tra l’altro, di voler accogliere iscritti e simpatizzanti di altri partiti e che sia disponibile a scendere in campo nelle prossime competizioni elettorali?.
    Non pensi che oggi, per fortuna, abbiamo nei comuni una legge elettorale che garantisce stabilità, quella stessa stabilità che occorrerebbe per il nostro paese?. Avevo letto un precedente articolo su questo blog, in cui ti lamentavi del comportamento di Saverio Romano, che aveva sciolto un partito, il PID senza aver convocato gli organi statutari.
    Hai ragione, ma non pensi che in questo caso siamo di fronte ad un piccolo partito e che sia giusto scioglierlo e concentrare le forze in formazioni politiche omogenee e più grandi?.
    Pensavo al gran lavoro che avrete fatto nel preparare i documenti che accompagnano il “manifesto” di presentazione. Sarebbe stato più utile, per me, concentrarsi con quello stesso lavoro in un partito più grande dove, con la forza delle idee, in partiti non padronali avreste potuto rivendicare un ascolto maggiore ed essere più incisivi nei confronti del territorio che si vuole rappresentare. Non pensi che siano finiti ormai definitivamente i tempi del proporzionale, e della D.C. di un tempo e che sia necessario, invece, adeguarsi a formule partitiche prettamente europee?.

    RispondiElimina
  5. Pasquale Nevone20 novembre 2013 10:29

    Decidere di passare all'azione dopo avere osservato attentamente quanto accade attorno a noi è sempre positivo ed apprezzabile.
    Costituire un nuovo soggetto operativo, in questo caso un movimento politico trasversale e compatibile con la militanza in qualunque altro partito politico attuale o futuro, francamente lo capisco meno.
    Che cosa si vuol fare veramente?
    Un luogo fisico dove persone di varia esperienza politica ed appassionate si incontrano "semplicemente" per scambiarsi le proprie idee in ambito "esclusivamente" conviviale?
    Oppure costituire un comitato elettorale che nelle occasioni elettorali si candida in proprio o appoggia uno o più candidati forti di diversi, magari anche contrapppsti, partiti?
    Mi piaceebbe saperne di più.
    Purtroppo non potrò essee presente il 24 p.v..
    Comunque un affettuoso in bocca al lupo" a Franco Scancarello.

    RispondiElimina
  6. Interessante, ma quante proposte di partito abbiamo conosciuto e si sono sciolti ai primi raggi di sole,
    Non voglio elencarle, ma mi pare che questa sia una come l'altra da dove nasce da chi è condotta a chi interessa.
    buona fortuna ma son sicuro che in breve tempo non ne avremo più notizia di questa lodevole iniziativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. franco scancarello21 novembre 2013 00:48

      Cari amici, vi ringrazio tutti per essere intervenuti con stimolanti ed interessanti contributi e incoraggiamenti, divergenti tra di loro, ma tutti che esprimono la necessità di abbandonare la politica inconcludente, inefficace, proprietaria e deludente dell'ultimo ventennio.
      Su questo credo siamo tutti d'accordo, come sulla constatazione che il personale politico è risultato quasi sempre scadente ed inadeguato alle esigenze che la crisi economica e morale avrebbe richiesto.
      Quello che proponiamo non è un partitino, non interessa a nessuno, ma un nuovo modo di approccio alla politica. Vorremmo che i rappresentanti del popolo fossero scelti dal basso e con criteri di merito e competenze e non più nominati dagli 8 o 10 padroni della politica italiana.
      Vi posso assicurare che il primo obbiettivo è quello di fare sentire protagonisti i territori di tutta la regione nelle importanti scelte che l'Assemblea e il governo regionale si accingono ad affrontare e di offrire ai gruppi parlamentari e al governo contributi e risoluzioni che vengano dal basso e che quindi siano condivisi dal popolo siciliano.
      Il nostro sarà un continuo stimolo alla formazione di nuovi grandi partiti che applichino sino in fondo il ruolo e i compiti che la Costituzione Italiana assegna loro. Quello cioè di essere interpretri e rappresentanti nelle Istituzioni dei bisogni e delle esigenze del popolo che rappresentano.
      Solo fino a quando i partiti continueranno a comportarsi così come si comportano oggi, si potrà svolgere un ruolo di supplenza e di rappresentanza popolare.
      Il fatto che SICILIA,SI non nasca dall'iniziativa di personaggi politici di grande rilevanza e che vi si ritrovano insieme amanti della buona politica e della buona amministrazione di diversa provenienza politico-ideale è la dimostrazione che l'esperimento non è pilotato da alcuno ma esprime solo l'esigenza di partecipazione, democratica e reale,di quanti non si limitano solamente a criticare e a lamentarsi del sistema che non funziona, ma si propongono di dare il loro contributo di idee, di esperienze e di professionalità che difficilmente avrebbero spazio negli attuali Partiti padronali e di casta.

      Elimina
  7. Caro Franco, io non potrò esserci per motivi di salute. Mi terrai presente? Ho scaricato la scheda d'adesione, come posso fartela avere? Grazie, ciao, Salvo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può spedire alla sede del Movimento o inviare per e-mail. La tua però considerala acquisita perchè appena possibile la verrò a prendere io da casa tua. Mandami indirizzo e recapiti telefonici alla mia e-mail personale: scancarello.franco@libero.it.
      un abbraccio Franco

      Elimina