domenica 20 gennaio 2013

ON LINE I SONDAGGI DI POLITICAPRIMA

Sondaggidi Giangiuseppe Gattuso – Sono on line i nostri sondaggi: il primo riguarda i candidati Presidente del Consiglio, o meglio le coalizioni che esprimeranno il Presidente.

Il secondo, rivolto agli elettori siciliani, riguarda le liste, ben 22, presentate per il Senato. Tale imponente numero è legato al fatto di concorrere al raggiungimento del premio di maggioranza che, per il Senato, appunto, si ottiene regione per regione.

Il nostro sistema elettorale, lo ribadiamo, non permette l’elezione diretta del capo del Governo, ma si limita ad indicare la coalizione che compete per prendere più voti. Sarà, poi, compito del Presidente della Repubblica, sulla base dei risultati e delle consultazioni tra i partiti, nominare il Presidente incaricato di formare il nuovo Governo.

Abbiamo, pertanto, composto un elenco delle coalizioni e dei partiti che hanno indicato il candidato Premier e le forze politiche che non lo hanno fatto, come per esempio il Movimento 5 Stelle e il Pdl. E quindi: Pierluigi Bersani per il PD, SEL e i Socialisti;Antonio Ingroia per "Rivoluzione Civile", IDV, Sinistra Comunista;Oscar Giannino per "FARE per fermare il declino"; Silvio Berlusconi per PDL, Lega, altri del Centrodestra; il cui candidato è ancora da decidere;Mario Monti. per Scelta Civica e area di centro Casini, Fini, Montezemolo;Beppe Grillo per il MoVimento 5 Stelle.

Per l’altro sondaggio ci siamo limitati a indicare
le 22 sigle dei partiti che, i siciliani, ritroveranno nella scheda elettorale per il Senato. Buon voto.


Giangiuseppe-Gattuso_thumb10  Giangiuseppe Gattuso
  20 gennaio 2013

9 commenti:

  1. Ottima scelta per i sondaggi, interessante sarà quello dedicato al senato in sicilia.
    Speriamo che anche questa volta PoliticaPrima si distingua rispetto a tutti gli altri sondaggi, ad oggi i nostri sondaggi sono risultati i più attendibili, lo sarà anche questo.

    RispondiElimina
  2. Credo che questo sondaggio nazionale sarà il più difficile per noi del blog.
    Dovremo sforzarci di possedere una visione "nazionale" quasi "scientifica" della politica italiana, mentre dobbiamo dare libero sfogo alla nostra "sicilianità" soltanto per il Senato in Sicilia.
    Avere ed utilizzare queste due distinte e diverse mentalità è fondamentale per la buona riuscita di questo sondaggio.
    Credo che, così ragionando, anche questa volta potremmo riuscire a centrare il bersaglio.

    RispondiElimina
  3. Lo penso pure io. PoliticaPrima è stata l'unica a dare informazione vera. Sono sempre stata suscettibile con chi fa sondaggi perchè hanno fatto solo fanaticheria. Con PoliticaPrima ho visto i fatti. Spero che i fatti saranno anche oggi a favore della Rivoluzione! Saluti

    RispondiElimina
  4. Peppino Rimicci21 gennaio 2013 13:44

    Non mi piacciono i caberittisti, non mi piaccioni i rivoluzionari che vengono supportati dai comunisti radicali e da valori dissipati, preferisco scegliere le persone che mi danno fiducia a risolvere i problemi del mio paese.
    Un abbraccio. Peppino Rimicci

    RispondiElimina
  5. Io mi auguro che prima o poi si ritorni a fare della buona e sana politica..... cosa che ormai è andata via via sparendo.

    RispondiElimina
  6. Io voto il M5S. Addio alla Casta!!!!

    RispondiElimina
  7. l'unico voto anticasta è grillo!!! siciliani avete l'occasione di mandare a casa i ladri e parassiti.

    RispondiElimina
  8. Se i sondaggi del nostro blog rispecchiassero veramente la realtà...in sicilia non ci sarebbe partita tra bersani e berlusconi, sia alla camera che al senato, nonostante MPS. Infatti prendiamo in considerazione solo il senato 1) PD 22% grillo 19, pdl 12, monti 12, crocetta 9. Dai dati si evince che ormai la sicilia è la roccaforte di grillo. Un motivo ci sarà? Coloro che trattano questo movimento con la puzza sotto il naso, conviene che riflettano bene perchè ciò si verifica. Cinque stelle rischia di fare boom! Per la partitocrazia sarebbe un giorno buio.

    RispondiElimina