venerdì 12 giugno 2015

Quei demagogici dei grillini. Ma chi si credono

Grazie 5Stelledi Giangiuseppe Gattuso - Ho voluto dare questo titolo per sottolineare forte ciò di cui stiamo parlando.
È bene farlo per evitare equivoci, strumentalizzazioni, e tutto l’armamentario che è capace di scatenarsi quando c’è di mezzo la Politica.
O, meglio, quando c’è di mezzo la lotta partitica nelle sue peggiori espressioni. Andiamo ai fatti. Il 28 marzo 2015 una frana disastrosa interrompe la strada di collegamento dell’abitato di Caltavuturo, siamo nelle Madonie in provincia di Palermo, con la ormai famosissima A19, l’arteria che unisce Catania con il capoluogo siciliano. Un danno enorme per l’economia del piccolo centro, per i servizi e per gli abitanti tutti.

Pilone A19 cedutoMa il 10 aprile accade l’irreparabile e la frana, vecchia di 10 anni, travolge anche un pilone dell’A19 spezzando in due la Sicilia. Una cosa pazzesca.
Cosa c’è di così eclatante allora nell'episodio di Caltavuturo. Semplice. Cerco di essere quanto più chiaro possibile. Due imprenditori delle costruzioni di quel piccolo centro madonita, consapevoli della grave situazione venutasi a creare e degli enormi danni economici, non si sono persi d’animo. E, come succede quando gli esseri umani decidono di darsi da fare senza perdere tempo e facendo funzionare i cervelli, individuano una soluzione e la mettono in atto. Loro, semplici cittadini, imprenditori con la voglia di “fare”, per se e per gli altri.

Trazzera aperta al trafficoIn pochi giorni, con i propri mezzi, e con l’accordo di un’amministrazione comunale illuminata, dal 16 al 25 aprile aprono una vecchia regia trazzera rendendola praticabile al traffico veicolare. E ricollegano così Caltavuturo con il resto del mondo abbreviando il percorso che erano costretti a fare di 30 km.. Un ottimo risultato, da plauso.
Ma c’è di più. Questo breve tratto di trazzera, di circa 1 km e mezzo, riesce, nientemeno, a rendere il percorso Palermo Catania e viceversa (deviato verso Polizzi Generosa, dopo il cedimento del pilone), più breve di circa 12 km, ma con un risparmio di tempo notevole. E tutto ciò nell’attesa dell’intervento ‘urgente’ dell’ANAS e della soluzione definitiva. Di cui, però, ad oltre due mesi dal blocco, non c’è alcuna traccia e nemmeno una data certa per l’inizio dei lavori. C’è, insomma, un cincischiare vergognoso, come se si trattasse di riparare un marciapiede.

Domenico Giannopolo PDIl nuovo percorso, scoperto dai pendolari dell’A19, tra i quali anche politici di diversa estrazione, provoca l’interessamento del grillino Giancarlo Cancelleri, uno dei primi fruitori della realizzazione dei due bravi imprenditori. La trazzera, a quel punto, può diventare un’alternativa, anche se impervia, allo sfiancante percorso via Polizzi Generosa. Risultato. Accordo immediato tra il lungimirante sindaco di Caltavuturo, Domenico Giannopolo del PD, I due imprenditori Giacomo Li Destri e Domenico Guggino, e il Movimento 5 Stelle che ha messo a disposizione 300.000 euro di risorse, utili a coprire buona parte delle spese, provenienti dai risparmi dalle loro indennità.

Giancarlo Cancelleri M5SE, incredibile ma vero, hanno già ottenuto le autorizzazioni necessarie per quegli accorgimenti che un tratto di strada, con pendenze elevate e d’emergenza, richiede per essere attraversato in sicurezza. Il Parco delle Madonie, l’Ufficio Trazzere, il Provveditorato alle Opere Pubbliche, e, in primis, il Comune di Caltavuturo, hanno collaborato perché questa iniziativa, che ha del miracoloso, si avvii a diventare realtà.

Ora tutto si può dire. E tutti sono autorizzati a sparare sentenze, a criticare e a strumentalizzare. Appellare l’iniziativa del M5S come un’operazione di pura demagogia e propaganda politica, per via dei ballottaggi imminenti e così via. Anche se il tempo delle frane, notoriamente, non tiene conto delle dinamiche elettorali. Ma ci sta.

I fatti, però, sono quelli che sono. Gli abitanti di Caltavuturo sanno come stanno le cose, così come il Sindaco e, ovviamente i due imprenditori ai quali darei una medaglia d’oro per il loro senso civico.
Ma per evitare fraintendimenti sento di dire che con questa intelligente operazione i grillini hanno dato uno schiaffo morale a tutti. Governo regionale, Governo nazionale e ANAS. Ma anche alle autorità locali, ai singoli membri di governo, alle altissime cariche dello Stato figli di questa terra, e mi fermo per carità di patria. Complimenti davvero!

Giangiuseppe Gattuso
12 Giugno 2015

51 commenti:

  1. In questo mondo di ladri, corrotti, tangenzieri e miserabili che occupa tutti i gangli della nostra politica, c’è chi rinuncia ai propri guadagni, alle prebende assegnate ai Gruppi parlamentari per metterli a disposizione della collettività. Eppure (sembra incredibile) di fronte a questo gesto, unico nella storia e di un immenso valore etico e morale, c’è chi ha pure il coraggio di parlare di demagogia e di speculazione elettorale. Sono gli stessi che alla vigilia delle elezioni europee hanno promesso l’elemosina degli 80 euro (pagati con i soldi nostri, non con i loro). Certo che per arrivare a negare ciò che è innegabile, devono proprio essere alla canna del gas. Pur di screditare chi è capace di gesti che loro neppure potrebbero immaginare, si stanno rendendo impopolari ai loro stessi elettori rimasti sbigottiti di cotanta protervia. Non solo non riescono a risolvere i problemi della gente, ma si permettono pure di criticare chi lo fa a posto loro. Tacciare per demagogico un gesto tangibile e concreto ma, soprattutto, realizzato è semplicemente ridicolo. Lo vadano a dire al sindaco e ai residenti di Caltavuturo e delle zone limitrofe se i 300 mila euro sono o non sono populismo. Non c’è bisogno di dichiararsi “grillini” per saper apprezzare la buona politica che è, e sarà sempre valorizzata dai cittadini onesti, da qualunque parte provenga.

    RispondiElimina
  2. Giuseppe Vullo12 giugno 2015 15:18

    LA POLITICA E LA CASTA LADRONA E STRACCIONA RUBA AI POVERI, AFFAMA GIOVANI ED ANZIANI, FA CROLLARE LE SCUOLE, I PONTI E LE STARDE ETC. INVECE I GIOVANI PARLAMENTARI GRILLINI SI TAGLIANO LO STIPENDIO ED INCENTIVANO LE PICCOLE IMPRESE, RIPARANO LE STRDE E LE SCUOLE...!..TANTI BANCHIERI VANNO IN CHIESA E SI BATTONO IL PETTO RECITANDO IL "PADRE NOSTRO...RIMETTI I NOSTRI DEBITI COME NOI LI RIMETTIAMO AI NOSTRI DEBITORI " ! POI ATTRAVERSO LE LORO FINANZIARIE PRESTANO I SOLDI CON TASSI USURAI PERO' LEGALMENTE CON IL " TAEG " OVVERO ( TASSO ANNUO ESTORSIVO GENERALIZZATO) ! TANTI FALLISCONO E GLI TOLGONO PURE LA CASA ! MOLTI NON RESISTONO ALLA VERGOGNA E SI UCCIDONO ! MOLTI INSOLVENTI FUGGONO DAI CREDITORI...UNO IN PARTICOLARE SI RIFUGIA IN INDOCINA...LUNGO IL DELTA DEL MEKONG...GRIDANDO LA SUA RABBIA CONTRO I CAPITALISTI, BANCHIERI, FINANZIERI D'ASSALTO CHE OGNI DOMENICA DA 2 MILA ANNI VANNO IN CHIESA E PREGANO...PADRE NOSTRO CHE SEI NEI CIELI...RIMETTI A NOI I NOSTRI DEBITI COME NOI LI RIMETTIAMO AI NOSTRI DEBITORI...MINCHIA...! MANIPOLO DI CIALTRONI, FARISEI , LESTOFANTI, MANIGOLDI E FURFANTI ADDIO VOTEREMO ORA E SEMPRE QUESTI GIOVANI ONESTI...!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si ..e' ora che gli Italiani si sveglino e anche SUBITO troppo tempo si e' preso la politica tutta naturalmente esclusi i grillini ..IL MOVIMENTO CINQUE STELLE e' l'unico che possa cambiare l'Italia ..l'unico gli altri hanno fatto decenni di PAPPA E CICCIA rubando a loro piacimento ora E' CHIARO E PALESE la gente non puo' PIU' DIRE NON LO SAPEVO !!

      Elimina
  3. Mentre i giovani grillini, che per fortuna ho votato al parlamento siciliano, si tassano lo stipendio e procurano 300 mila euro per riparare il ponte himera e la bretella di caltavuturo...la classe dominante finisce di mangiarsi il cadavere del paese, dopo attenta lettura e riflessione, filosofica, semantica, economica, politica e sociale ho scoperto che..."IL TAEG" è tasso annuo estorsivo generalizzato...! Minchia...! Ma allora il taeg porta "attasso" cioè sfiga, sfortuna! Infatti il taeg, attassa i deboli, aumenta i ricchi e crea i poveri... nasce cosi l'ossimoro, che non è un sicomoro, un pomodoro e neanche un commodoro...?

    Ma allora che cavolo è questo ossimoro...? Sono ossa di colore bruno...? O sono ossa da spolpare che i ricchi lanciano ai poveri, come si fa con i cani, dopo che si sono mangiati la carne ? Nossignori..! Sono i soliti greci... che saranno dei falliti, morti di fame, frodatori, insolventi, ma in quanto a filosofia semantica e terminologia non hanno rivali al mondo ! infatti con acuto e ottuso nella stessa parola, significa "ossimoro", come dire... ghiaccio bollente, silenzio assordante o povero ricco...! Chiaramente il ricco è acuto, mentre il povero è ottuso... perché il ricco che ha tanti soldi e non sa cosa farsene, con il trucco delle finanziarie concede il taeg al povero, il quale essendo bisognoso ed ottuso... accetta quasi contento che il ricco gli conceda il denaro (sterco del diavolo) con il beneficio di un taeg irrinunciabile( 12-15 per cento)... e cosi il povero ottuso, viene attassato, fottuto, cornuto e contento...!

    RispondiElimina
  4. Caro Gian la politica ha un’infinità di sfaccettature, non solo quella di farsi apprezzare per un singolo gesto, bisogna entrare nell’ottica di poter e/o dover amministrare un comunità, una regione ed infine uno Stato. Sicuramente il caso da te citato è degno di attenzione e di indiscutibile apprezzamento, di sicuro valore civile e morale. Per ergersi a persona capace di governare uno stato o a paladino della giustizia e della democrazia, questo non basta. Premetto che non intendo difendere l’operato di nessuno o condannare a prescindere altri. Non intendo, per onestà intellettuale, come si dice, “comprare il gatto nel sacco”, se non prima di averlo visto e valutato . Lui ha avuto la possibilità di farsi notare nel suo operato, ma si è rifiutato di farlo, quando gli è stata concessa la possibilità del confronto. Lui vuole come il “cuculo” sbarazzarsi di tutti e governare con il 51%. Questo era possibile realizzarlo (come successe per Mussolini) quando era in vigore il vecchio “Statuto Albertino” ....ora non più. Quando ammetterà che sull’indecente vicenda di Censura Legale, che vide protagonista la sua amica Milena Gabanelli, falsaria ‘paladina’ della libertà d’informazione che essa stessa ha tradito da baciapile del regime RAI, lui, Grillo, si è rifiutato di dire una singola parola. Quando si scuserà per aver depistato gli italiani per 15 anni dal più devastante pericolo per la democrazia che l’Italia abbia mai affrontato nel dopoguerra, e che oggi infatti ci sta distruggendo, per sbraitare contro il ladro di polli Berlusconi prima e Renzi dopo, a tutto vantaggio dei suoi spettacoli.. Ora Grillo, come il patetico Travaglio, vede la malaparata e tenta di riciclarsi fra i no-Euro. Ora, ma guarda!! Quando dichiarerà che “sì”, ho sparato boati gastrici in lungo e in largo per l’Italia senza capire un accidenti di ciò che stava succedendo alla democrazia e alla Costituzione italiana, ai redditi, ai diritti, alle imprese, al futuro di milioni di persone. Senza capire un accidenti di chi sono i veri mostri che ci hanno relegati in una crisi tanto difficile da capire e da risolvere. Quando la smetterà di ritenere che la politica possa essere corretta attraverso battute volgari o di una comicità a lui congeniale…. Allora potrò credere nell’uomo Grillo e l’intervento per unire i “siculi” ed i “sicani”, una mossa scevra da pura demagogia politica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei signor Franco, fa un errore che purtroppo fanno molti. Ossia guardare a Grillo come al M5S.
      Grillo non è il M5S, lui stesso l'ha detto e ripetuto! "guardate i ragazzi del Movimento che ne sanno molto ma molto piu di me! gente preparata che quotidianamente studia". Ecco, inizierei da questo. Probabilmente in questo modo sarebbe piu propenso ad informarsi sulle loro proposte....e la vedrebbe in modo diverso. Oggi come oggi se uno fa del bene lo fa per farsi vedere, se non lo fa è un milionario egoista.....e ci si perde in futili considerazioni. Al paese servono soluzioni perchè c'è fango ovunque....questo dovrebbe essere il primo pensiero, la prima preoccupazione e non guardare il bocca a caval donato. Saluti

      Elimina
  5. Vogliamo, per una volta, tenere conto di ció che fanno i deputati del M5Stelle senza fare riferimento a Grillo? Perchè rispondere ad una buona e rara azione politica parlando di Grillo? Cosa c'entra lui con quello che fa un gruppo di persone con responsabilità istituzionali. Per quanto Grillo sia l'ispiratore del Movimento, sono i deputati che rispondono del loro operato. Sono loro che hanno il dovere di onorare il loro mandato. A loro vanno indirizzati i giudizi sul loro operato. Grillo puó essere contestato per mille motivi ma non vedo perchè si utilizza quello che dice e che fa Grillo, per far ricadere sull'unica realtà politica che si distingue da tutti gli altri per onestá, moralità e comportamenti personali, presunte responsabilità di altri. Il tema posto da Gattuso ci invita a riflettere su un episodio preciso posto in essere da persone che hanno un nome e un cognome e nessuno di essi risponde al nome di Grillo Giuseppe, detto Beppe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raffaella Schiavone13 giugno 2015 08:38

      La mia stima per lei......

      Elimina
  6. Bravo il sindaco, i cittadini imprenditori di Caltavuturo che hanno saputo affrontare da soli questa situazione grave e grazie ai grillini siciliani

    RispondiElimina
  7. Finalmente l'inversione del detto tradizionale "non fare e non far fare", che esprime tutta la passività e la passivizzazione di noi siciliani. Il gesto dei grillini va in senso contrario alla passività: "facciamo e facciamo fare". Un plauso va a chi si è tirato su le maniche ed ha tirato fuori i soldi di tasca propria, senza aspettare la manna statale. Speriamo che nessuno metta il bastone fra le ruote a questi uomini di buona volontà.

    RispondiElimina
  8. Caro Maurizio, non ho mica detto che il gesto dei grillini non è apprezzabile? Credo di aver affermato che è un gesto da ammirare sotto ogni aspetto. La situazione di disastro in cui versa l'Italia non ha bisogno solo di piccoli gesti, seppure molto significativi, ha bisogno di statisti che attualmente non abbiamo. Secondo, è necessario che tutti concorrono a salvare le sorti di questo Paese ed il movimento 5 Stelle deve capire che il nemico si affronta lavorando anche a fianco se è necessario e preoccupandosi di far valere il più possibile ciò che occorre al popolo e non al movimento. In politica la presunzione non ha mai premiato. Se si vuole essere in grado di scoprire chi ruba, è d'obbligo stargli vicini, non basta gridare ai 4 venti che il tuo avversario sta rubando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Franco, il mio era un invito a ragionare sui fatti con obiettività, cercando (per quanto possibile) di liberarci da pregiudizi o da passioni politiche più o meno condivisibili. L'Italia è un Paese in mano a mafiosi, ladri, corrotti (come dimostrano le tantissime inchieste giudiziarie). In questo contesto, quello che tu definisci "piccolo gesto" in realtà è un fatto rivoluzionario che apre ad una visione del tutto nuova e inesplorata della politica, nazionale e regionale. Vogliamo acquisire questo dato di fatto, o dobbiamo ancora attardarci nella difesa di un sistema che ormai è indifendibile e va definitivamente archiviato? Perchè definire "presunzione" un comportamento di grande civiltà e di amore per la collettività (peraltro pagato di tasca propria). Forse, come tu dici, questo gesto non va nella direzione di "ciò che occorre al popolo" ? Il M5Stelle, poi, non ha responsabilità di governo ma sta all'opposizione e da quella posizione può e deve "gridare ai 4 venti" e denunciare come fa quotidianamente (inascoltato da un Governo parolaio), dando voce al 25% di elettori che gli ha dato fiducia ormai da anni. Chi deve trovare le risposte e risolvere i problemi degli italiani sono coloro che hanno le leve del comando e il potere esecutivo, a partire da Renzi. E' a loro che vanno indirizzate le critiche non a chi svolge la funzione di controllo e di impulso all’azione di Governo. L’unica cosa che si può contestare all’opposizione, semmai, sarebbe l’acquiescenza e la connivenza con la maggioranza. Esattamente ciò che ha sempre fatto il PD quando governava Berlusconi. O no?

      Elimina
    2. Maurizio, grandissimo amico mio , forse non ti accorgi che stiamo viaggiando sulla stessa lunghezza d’onda. Entrambi apprezziamo il gesto del movimento 5 Stelle, solo una grave patologia di cecità politica potrebbe dividerci su questo positivo giudizio. Probabilmente sono stato infelice nella mia esposizione, ma voglio farti notare che non sono assolutamente in contrapposizione al tuo pensiero politico. Il 1960, a 14 anni, mi fregiavo della prima tessera con il logo dello “scudo crociato”…. da allora non ho mai smesso di fare politica e di rivestire incarichi di varia natura. Io non mi dissocio assolutamente da te, anzi sono pronto a rifugiarmi nel cono della tua ombra di politico e pensatore. A tutto ciò, mi impongo una ferrea disciplina di abbandono al “facile trasporto”. Dopo le tante illusioni che hanno costellato la politica italiana non credo più a nessuno nel primo impatto … allora potrò esprimere un mio definitivo giudizio su una qualunque forza politica, quando sarò in grado di valutare la sua azione di governo. Probabilmente sono più ansioso di te, caro Maurizio, di vedere la effettiva valenza del movimento 5 Stelle, però in nome della nostra grande amicizia, consentimi di dire che il movimento in questione, farebbe bene a farsi carico direttamente di decisioni utili all’Italia, e non solo fermandosi ad annunci e propaganda. Per fare ciò, abbandoni una volta per sempre il clima della contestazione mediatica e si immerga con coraggio nel controllo diretto dell’avversario. Il 1921 quando ci fu a Livorno la scissione tra comunisti e socialisti, Lenin dalla Russia consigliava i socialisti in 11 punti, di frequentare con assiduità e contatto le aule parlamentari, solo così potevano sconfiggere i corrotti liberali di allora. Quando i socialisti di Nenni entrarono nelle aule e si sedettero accanto ai liberali, il grande Benedetto Croce li accolse con un applauso ed intuù che la fine dei liberali era abbastanza vicina.

      Elimina
    3. Carissimo Franco vorrei dirti innanzitutto che la mia stima nei tuoi confronti è assoluta e incondizionata. Apprezzo sempre ciò che scrivi e il tono sempre civile che ti contraddistingue. Proprio per questo mi piace confrontarmi con le tue idee maturate in tanti anni di attività politica. Anch’io credo che le nostre valutazioni non siano molto distanti, tuttavia credo che una cosa che ci divide è il giudizio su questo movimento che, da un pò di tempo, sta facendo parlare di sè. Io mi sforzo di guardare i fatti in maniera più obiettiva possibile, distinguendoli dalle opinioni che, per loro natura sono confutabili e tutte legittime. Tu, per esempio, dici che i 5 Stelle “dovrebbero farsi carico direttamente di decisioni utili all’Italia, e non solo fermandosi ad annunci e propaganda”. Per la verità, finora, nell'immaginario collettivo gli annunci e la propaganda sono una peculiarità e una caratteristica di questo Governo che, a differenza del M5Stelle avrebbe la responsabilità di guidare un Paese in profonda crisi economica, morale e sociale. Un altro punto di divergenza, che credo di avere colto, è il fatto che tu, Caro Franco, ti ostini ancora a considerare questo movimento come un gruppo di gente scatenata che produce solo “contestazione mediatica”. Forse non molti sanno che questi parlamentari non provengono da un area extraparlamentare, ma hanno le tue stesse origini politiche, provengono da un area moderata; altri, prima di aderire ai 5 Stelle hanno votato a destra, altri a sinistra. In altre parole sono persone normali e hanno anche dei curricula professionali di tutto rispetto. A loro non si può chiedere di abbassare i toni, di cercare alleanze di governo poiché la loro esistenza dipende solo dalla coerenza e dalla inflessibilità che sapranno mantenere rispetto a ciò per cui sono nati: cambiare il sistema, non cambiare un Governo per farne un altro. I loro elettori li vogliono così e sono anche in continuo aumento. Mi rendo conto che dicendo queste cose potrò essere tacciato di fare propaganda elettorale. Ma io mi sto limitamndo, da libero pensatore, ad analizzare un fenomeno politico che trovo, dal punto di visto politico e sociologico, di un certo interesse per la sua particolare connotazione. Anch’io sono curioso di sapere cosa saprebbero fare rivestendo responsabilità di Governo. Una cosa però è certa: quanto valgono quelli che ci stanno governando, è sotto gli occhi di tutti e può già essere giudicato. Per quanto mi riguarda, non li rimpiangerò certo di fronte ad una eventuale “Catastrofe grillina”. Spero neanche tu.

      Elimina
  9. Salvo Castellese12 giugno 2015 23:50

    Cosa dire...Intanto concordo con te, finalmente un'iniziativa utile, che rappresenta il risultato di uno sforzo comune portato avanti - almeno così sembrerebbe - da cittadini, amministratori e politici, non per fare soldi alle spalle e nelle tasche dei contribuenti, ma per fornire un efficace servizio alla comunità. Benissimo e avanti così!

    RispondiElimina
  10. La Merkel in Germania, non ha la maggioranza, ma altre forze politiche gli stanno dando una mano, per portare il Paese fuori dalle secche di una crisi che tarda a morire. Noi in Italia sapiamo fare politica additando l'avversario di turno, e mai accollandosi l'onere per una rinascita politica ed economica. Seguiamo sondaggi, umori della gente e criticare a prescindere tutto ciò che non è concepito dal proprio partito. In Germania si fa .... ma noi siamo un popolo diverso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Germania la classe politica è tutt'altra cosa. Sia la maggioranza che l'opposizione non hanno impresentabili o camorristi che siedono in Parlamento. Non serve neppure un avviso di garanzia per farli dimettere, basta un semplice comportamento irrispettoso nei confronti dei cittadini (una tesi di laurea copiata è costata il posto al ministro dell’istruzione tedesco). In Italia, purtroppo, vengono eletti e mantengono la loro carica resistendo ai processi, un bel po’ di inquisiti e condannati. In Germania la collaborazione tra forze opposte è finalizzata alla risoluzione dei problemi che necessitano della collaborazione di tutti sui temi più importanti e delicati del Paese. In Italia la collaborazione tra maggioranza e opposizione ha sempre significato inciuci e affari condivisi. Vedi Mafia Capitale.

      Elimina
  11. Caro Direttore, purtroppo non ho tempo di scrivere un commento articolato, ma sono contento di aver letto il tuo intervento.
    Queste sono le cose che ti riconcilliano con la politica. I grillini stanno dando un esempio di concreta buona politica che è solo da ammirare e condividere.
    Ci pensino gli altri, ci pensino, come io, e tanti altri stiamo pensando che il M5S non sia affatto un bluff.

    RispondiElimina
  12. Raffaella Schiavone13 giugno 2015 08:51

    Bravo Direttore...E poi c'è chi,davanti a un gesto d'amore per la propria terra,un atto concreto,tira fuori ,a sproposito, Grillo,autore di tutti i mali del Paese....

    RispondiElimina
  13. Ottimo articolo come al solito. Questa volta i Siciliani hanno la possibilità di dare l' esempio agli altri Italiani, anzi lo hanno già iniziato a fare: pensate potrebbe partire da quì la lotta di liberazione dell' Italia dalla disonestà della classe politica e del malaffare....

    RispondiElimina
  14. Michele Maniscalco13 giugno 2015 09:13

    Ottima la chiarezza fatta dal Direttore.
    Ha messo in luce come un sindaco "illuminato", due imprenditori delle costruzioni, le autorità preposte a dare le necessarie autorizzazionii ed il movimento grillino hanno agito in concertazione per realizzare un'opera urgente e di assoluta priorità per migliaia di cittadini e per l'economia dell'isola senza chiedere soldi allo Stato. Ottima e lodevole iniziativa con i meriti che vanno ripartiti in parti uguali a tutti i protagonisti di questa vicenda che fa onore a loro e , una volta tanto, anche alla Sicilia.

    Al momento dell'annuncio del finanziamento da parte dei pentastellati era passato il messaggio che fossero i soli ad essere coinvolti in questa bella iniziativa.
    Grazie a Giangiuseppe che ha chiarito come sono andate veramente le cose.

    RispondiElimina
  15. Rosalba Ferrara13 giugno 2015 09:14

    Un qualsiasi commento a favore di tutto cio' che fanno i grillini o tentano di fare, e' frutto della loro buona volonta', e chi falsamente, cela, come i media,venduti e corrotti, sono peggio dei loro padroni... che ignorano cio' che succede nel paese...parole inutili come inutili chi li segue.....

    RispondiElimina
  16. Conosco Domenico Giannopolo da quando mi recavo alla sua segreteria a Palermo, esattamente da quando si candidò per essere eletto alla camera.
    Ne ho sostenuto le campagne elettorali, l'ho stimato sempre come sindaco e ho seguito tutto il suo percorso politico con partecipato interesse.
    Non mi stupisce dunque che siano stati possibili in breve tempo l'accordo con Cancellieri, ottenere i permessi necessari, rendere utilizzabili i fondi dei risparmi dei 5S per trasformare una trazzera in una strada vera e propria; che tra l'altro farebbe risparmiare -così è detto- pure trenta chilometri di tragitto.
    E il PD che fa?
    Minimizza, dichiara che tutto era già pronto per intervenire, ironizza sulla tempestività con cui i pentastellati hanno preso questa decisione e predisposto ogni cosa per iniziare subito i lavori.
    D'altra parte che dovrebbero fare di diverso!
    Un partito afflosciato, tenuto ancora in piedi da ruffiani e postulanti, dove l'incertezza, l'esitare sono la norma per gli....ex compagni, amici, soci -boh-! Non hanno più neanche un nome per ritrovarsi; una sola certezza: compagni non c'è più, non si deve dire! E che allora? Niente!
    Un partito di gregari al seguito di un non eletto spocchioso con i connazionali, impacciato e in confusione in Europa, senza mai saper dimostrare l'indignazione di un popolo che ormai comincia a non sopportarlo più!
    Tutti aspettiamo che il PD abbia uno scatto d'orgoglio, a cominciare dal remissivo Bersani, divenuto francescano all'improvviso (non parlo poi di Cuperlo.....!)
    E allora ecco che si fanno avanti questi ragazzi, Grillo non Grillo che importa, e agiscono con un progetto concreto di interventi immediati; per riparare ai danni di un'amministrazione che non ha avuto neanche la cura di intervenire dopo l'interruzione per rafforzare subito la parte a rischio di crollo -e poi crollata- cosa questa che oggi rende tutto più complicato e costoso.

    RispondiElimina
  17. Armando Pupella13 giugno 2015 09:22

    Complimenti per l'articolo, sull'attivazione della regia trazzera, che andrebbe letto in tutti i telegiornali e i giornali radio. E medaglia d'oro "al valor civile" prima di subito, a Tutti Coloro che hanno avuto l'idea semplice di ricollegare la Sicilia Occidentale con quella Orientale con una regia trazzera. Demagogia quella dei Grillini? Chiedetelo a quel 50 % circa d'italiani che non votano più; percentuale che supera addirittura il 50% per elezioni regionali e non solo in Sicilia. Questi italiani, schifati e disgustati, che si astengono dal voto, sono come il Banco di Sicilia ca chiacchiri e tabaccheri di lignu né n'accatta né n'è mpigna. E, con questo gesto sensibile ed intelligente, anche i Grillini dimostrano che chiacchiere e tabaccheri di legno non ne comprano e non né impegnano. Indipendentemente dal colore politico, il gesto dei Grillini di Sicilia è la dimostrazione che, se si vuole si può superare la "cosiddetta crisi" e realizzare, dopo quello della catastrofica maledetta seconda guerra mondiale, un altro miracolo economico, anzi un risorgimento economico occupazionale morale sociale. Basta smetterla col magna magna legale di privilegiopoli e quello illegale di tangentopoli, ed amministrare la res publica con la diligenza del buon pater familias.

    RispondiElimina
  18. Marcella Codazzo13 giugno 2015 09:43

    i nostri amici m5s sono come mandati dal cielo in un momento come questo di emergenza stradale. studiano sempre la situazione cercano di trovare la soluzione migliore e si attivano perché sia fatto un buon servizio nei limiti del possibile. noi tutti cittadini non possiamo che ringraziare per tutte le emergenze che portano a giusta soluzione nel rispetto dell'onestà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cONCORDO E CONDIVIDO ...e' gia troppo tardi renzi si sta impafronendo del potere con le ultime leggi elettorali e' tutto molto soffice impalpabile il PD fa squallidi teatrini fannp FINTA DI FARE OPPOSIZIONE sono solo ladri privi di scrupolie dignita !Tutto il resto scondo e' noia !

      Elimina
  19. Angela Chianese13 giugno 2015 09:46

    Anche tra i grillini c'è qualche brava persona, come nel pd, ma a loro conviene cambiare area perché i partiti non sono come li vorrebbero.

    RispondiElimina
  20. Michele Maniscalco13 giugno 2015 10:45

    Noto una cosa: Quando in un rgomento politico sono coinvolti i grillini e il loro movimento i commenti sono tanti è questo è positivo. Ma mi domando anche dove sono i sostenitore di Renzi? I loro commenti servirebbero a fare chiarezza e animare il dibattito.
    Più sono i commenti in dissenso e più diventa interessante la discussione. Purtroppo latitano. (i renziani) Mi piacerebbe sentire altri Franco Luce. Possibile che siamo diventati tutti grillini?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non siamo diventati tutti grillini perchè siamo stati folgorati sulla via di Damasco. Stiamo solo assistendo ad un nuovo corso della politica, lontano anni luce dagli ambienti di Palazzo. Quando gli altri si comporteranno allo stesso modo e praticheranno la buona politica, allora ognuno potrà votare secondo le proprie idee e convinzioni. Ma prima prima bisogna bonificare, disinfestare e imporre nuove regole. Per adesso gli unici che lo stanno facendo sono i 5 Stelle. Attendiamo con ansia tutti gli altri per poter tessere anche le loro lodi

      Elimina
    2. Caro Michele, hai fatto una giustissima riflessione.... dove sono i sostenitori di Renzi? Io ho duettato con il mio carissimo amico Maurizio Alesi, e non ho difficoltà ad affermare che lo faccio con quel piacere che è la base della retorica. D'altronde la vera politica diventa arte, solo quando l'unica arma con la quale si "combatte" è la RETORICA. Ho espresso con molta chiarezza il mio modo di interpetrare la politica, per 29 anni ho amministrato il mio piccolo comune e conosco le difficoltà per passare dalla teoria alla pratica. Apprezzo tantissimo ciò di cui si fanno carico e seguaci di Grillo e Casaleggio, ma allora sarò convinto della bontà di questo movimento, quando si passerà dalle parole ai fatti. Abbiamo corso per decenni dietro ai tanti progetti politici, addirittura a quella che sembrava una novità: " l'imprenditore che diventava politico"... e poi? Tutto è finito in un abisso di nefandezze. Ciao Michele ...alla prossima.

      Elimina
  21. Gabriele Marolda13 giugno 2015 12:59

    Di fronte allo spettacolo di parte tanto vasta parte della politica corrotta e/o incapace, è confortevole che i grillini siciliani abbiano voluto finanziare con la decurtazione dei propri compensi una così lodevole iniziativa di due privati cittadini, una volta tanto agevolati dalle autorità preposte a dare le autorizzazioni necessarie.
    Peccato che non vi siano evidenti segnali della scorciatoia sull'autostrada. Pochi giorni fa io, miei figli e amici, ci siamo lasciati guidare dal GPS per la lunga e tortuosa deviazione che passa da Polizzi Generosa.
    Pregevole, come sempre, la tua nota su un argomento di grande attualità ed interesse. Speriamo che la soluzione del ripristino della sede autostradale non sia rinviata a lungo; secondo il parere di competenti geologi non è facile, poiché vi è sul posto una larga faglia franosa.

    RispondiElimina
  22. Articolo da diffondere, per ulteriori schiaffi,meritati, a Crocetta ai politici incapaci al Governo e, soprattutto, all'Anas che e' sorda alle denunce per mancata manutenzione della strade di competenza. L'azione del M5S ha forte valenza etica.

    RispondiElimina
  23. Articolo da diffondere, per ulteriori schiaffi,meritati, a Crocetta ai politici incapaci al Governo e, soprattutto, all'Anas che e' sorda alle denunce per mancata manutenzione della strade di competenza. L'azione del M5S ha forte valenza etica.

    RispondiElimina
  24. Per una volta, non si sono isolati sul loro comodo Aventino,m sono scesi con i pedi a terra, per amore dei loro luoghi o altro, poco importa.
    Ho sempre pensato che siano perso del tutto inutili, in questo caso felice essermi sbagliata. Ma vedano, se possibile, dimostrare, a livello nazionale, che esistono e non sono solo sudditi di un comico ed un, non so come chiamare l'altro tipo, quello dal berretto.
    Resto dell'avviso che, avessero accettato di sporcarsi le mani ai tempi della non vittoria del Pd alle elezioni, vivremmo, probabilmente, una storia molto differente, quindi, dello stato attuale delle cose, anche loro sono colpevoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, la tua riflessione non fa una grinza, collima con il mio modo di vedere la politica i periodi in cui non sono ammessi titubanze e ripensamenti. NON SONO UN SEGUACE DI RENZI, ma sono dell'avviso che se i seguaci di Grillo avrebbero avuto il coraggio di afferrare il toro per le corna, probabilmente avremmo avuto una storia diversa, oppure una caduta repentina del governo Bersani ed i grillini avrebbero raggiunto un altro grande traguardo in consensi. Fin quanto Grillo ed i suoi seguaci non si convinceranno che sarà difficile, se non impossibile governare da soli, loro saranno destinati a fare sempre opposizione, e nel frattempo nasceranno altri leader a sbarrargli la strada di Palazzo Chigi. Brava Francesca

      Elimina
    2. Condivido assolutamente un'analisi politica che è anche la mia. Convinto dell'irredimibilità dei partiti politici italiani tradizionali, alle ultime politiche ho votato M5S. Dopo il vergognoso streaming con Bersani ho deciso che non lo avrei fatto più in quanto lo ho giudicato incapace di fare "Politica" e da allora - con sommo dispiacere - mi sono astenuto dal recarmi alle urne. Del resto ho un'età tale da farmi dire che non posso più votare sulla base di una speranza ma solo sulla base dell'esperienza. Ciò non toglie che quanto ha fatto M5S per il caso della trazzera di Caltavuturo non solo è da apprezzare, ma costituisce uno schiaffo - morale e materiale - nei confronti della classe politica tradizionale, regionale e nazionale, capace solo di guardare il proprio ombelico e di curare - con tutti i mezzi - gli interessi economici propri e quelli dei propri sodali, complici e collusi

      Elimina
  25. In realtà su questa vicenda si sta dicendo di tutto ed il contrario di tutto.Si dice che questi soldi, se poi arriveranno perché temo sia solo propaganda, serviranno a fare una stradina di Caltavuturo. Per la bretella servono 3 milioni di euro, soldi che Grillo potrebbe dare se si vendesse l'inutile villa di Bibbona , e per il ponte diverse centinaia di milioni. Quello che m'indispone è di come queste iniziative grilline, che sono ben poca cosa di fronte al mare magnum di cose che si sono da fare, vengano annunciate con rulli di tamburi ed altro e sempre con elezioni alle porte. Il mio parere sul grillismo è estremamente negativo. Il M5s non serve proprio a nulla, se non a Grillo ed a Casaleggio per arricchirsi ulteriormente. Tu Giangiuseppe, che sei un profondo conoscitore di cose siciliane, dovresti prendere in mano questi scellerati ed indicare loro quali sono i problemi di fondo della Sicilia di oggi. Dalla mafia che è sempre lì , ad uno sviluppo economico che abbia come priorità il turismo e l'agricoltura. Per esempio fare un viaggetto in Israele per imparare una volta per tutte a risolvere il problema dell'acqua.

    RispondiElimina
  26. Marianna Palisano13 giugno 2015 21:14

    Amo molto Caltavuturo anche perchè sono figlia di genitori caltavuturesi, e non poterlo raggiungere facilmente, mi rattrista moltissimo.Fatta questa premessa per me molto importante, voglio rivolgermi al Presidente Crocetta che definisce un bluff la donazione dei Grillini al Comune di Caltavuturo di 300 mila euro per asfaltare e mettere in sicurezza una trazzera che due ditte di Caltavuturo, a proprie spese , hanno reso percorribile.Signor Presidente...lei. il governo, il PD e tutta quella gente che sta attaccata alle proprie poltrone per fare i cavoli loro, cosa avete fatto? le solite passerelle disturbando pure gli asinelli...cosa che ha fatto ridere chi ha visto il servizio...Signor Presidente ...lei che ama la Sicilia, dovrebbe essere contento per quello che hanno fatto questi ragazzi tagliandosi i loro stipendi...hanno risolto un problema serio...deve lodarli, come ha fatto il grande Sindaco Giannopolo...dobbiamo ringraziarli...certo è difficile da digerire...ma pensi ai pendolari, agli studenti delle Scuole superiori che hanno dovuto affrontare percorsi difficili, ed arrivare sempre in ritardo a scuola e ritornare a casa nel tardo pomeriggio...allora Presidente io penso che di fronte a questo non ci debba essere colore politico e...arrabbiature personali.

    RispondiElimina
  27. antonella albertini13 giugno 2015 22:45

    In questo caso particolare faccio i complimenti ai grillini per aver ottenuto un risultato tangibile. Dato che questo succede molto raramente ne sono particolarmente contenta e vorrei che la politica grillina si sganciasse dai due guru di riferimento e finalmente mettesse in pratica scelte concrete a favore veramente dei cittadini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Antonella, ormai il Peppe ed il capelluto Roberto, farebbero una cosa saggia se mandassero avanti quei giovani in grado di saper parlare di politica e di progetti per per questa nostra Italia che sembra ancorata in uno stagno nauseabondo. Questi due macigni rendono impraticabile la strada che dovrebbe portare i giovani a parlare di politica vera e non di parolacce e volgarità.

      Elimina
  28. francesco giammarva13 giugno 2015 23:50

    mi fa piacere che questo blog sia diventato in cosi breve tempo una Agorà pentastellata dove giovanissimi grillini partecipano con entusiasmo ,e purezza alla politica che li nobilita agli occhi di chi come me ha vissuto la Prima e la Seconda Repubblica ha conosciuto la DC PSI PRI PSDI PCI DS e tanti altri, tangentopoli Nazionale Siciliana e Palermitana ,Massoneria deviata,Servzii Segreti Deviati Stragi di Stato Voi che scrivete su questo blog rappresentate il futuro la nuova classe politica dirigente pentastellata quella che rinuncia ai propri riconoscimenti economici per finanziare la PMI o meglio ancor un tratto di trazzera da rendere fruibile (si spera senza pagare pedaggi esosi) per il bene comune.Ecco forse qui sta la mia prerplessità: non credo nella buona fede ,nel virtuosismo negli atti di liberalità personali da parte di politici chiunque essi siano, perchè penso saranno delle cambiali che dovremo pagare nessuno fa niente per niente!!!!!!! il potere piace a tutti e comandare altrettanto e Caltavuturo dovrà andare alle elezioni e anche il paese dovrà votare per le nazionali se tutto poi finisse in un ricatto socio-politico? se qualcuno presentasse ad elezioni vinte il conto da pagare? questo non lo so ne io ne Voi giovani pentastellati che arricchite questo blog con i vostri profondi pensieri! ricordatevi che i vari di maio di battista toninelli bonafere giarrusso sorial crimi di stefano leonardi ruocco sibila e tanti altri ( che io ormai vecchio seguo molto da vicino) non contano nulla sono manovrati non certo da casaleggio o grillo ma bisogna andare a vedere chi sta ancora dietro al movimento che pecca come tutti sappiamo di organi democratici (statuto congressi) e cosa salterà fuori dopo una sperata vincita al 51% delle politiche!! comunque ribadisco non fiducia in queste atti di liberalità un paese Europeo deve andare avanti con le riforme politiche economiche non con l'obolo dei pentastellati!!! sono contento comunque di vedervi Voi giovani pentestellati che scrivete in questo blog puri e casti come un ostia consacrata entusiasti delle rinunce economiche dei vostri leader (cancelleri!!!!) diventare anche Voi dei finanziatori della PMI e altre arterie stradali o edilizia popolare e per questo Vi invito a rinunciare anche Voi al vostro stipendio,vendevi le case e consegnate il tutto al movimento che li investirà per il bene comune e solo allora capirete il sapore dell'erba verde della solidarietà umana e poi continuate a pascolate giovani pentastellati!!!!!!

    RispondiElimina
  29. Un po di tempo fa vidi una vignetta....un asino, una donna e un uomo. E un percorso da fare. Iniziarono con la donna sull'asino e l'uomo a piedi e la critica fu "Che donna sconsiderata! povero marito!" Piu avanti cambiarono, l'uomo sull'asino e la donna a piedi. I commenti "Che razza di uomo fa camminare a piedi una donna!". Quando salirono entrambi furono criticati "povero asino! cosi morirà di fatica!" e quando camminarono entrambi a piedi di fianco all'asino fu dato loro dei cretini "ahahahah hanno l'asino e vanno a piedi!". La stessa cosa vedo in molti commenti qui sopra..... Se il M5S costruisce la strada lo fa per campagna elettorale, se non la costruisce si critica Grillo e i suoi milioni (non rubati ai cittadini sotto forma di tasse ma guadagnati come comico, il suo mestiere di sempre). Vi prego, spostate di un poco l'attenzione e guardate quali sono le proposte del M5S per risolvere i mille problemi di quest'italia spremuta, ormai, fino al midollo! Non perdetevi in sterili considerazioni.....e smettete di guardare in bocca al caval donato. La chiave della libertà sta nell'informazione. Se alcuni di voi mettessero nell'informarsi lo stesso impegno con cui criticano....probabilmente diventerebero i primi della classe. Buona domenica a tutti.

    RispondiElimina
  30. INVITEREI GLI ALTRI PARTITI, SPECIE QUELLI CHE SI PROCLAMANO DI SINISTRA, A FARE ANCHE LORO UN PO' DI DEMAGOGIA DI QUESTO TIPO. NOI NON CI SCANDALIZZIAMO

    RispondiElimina
  31. Chi ha commentato lo scritto di Giangiuseppe prima di me, mi pare abbia detto tutto ciò che di positivo e di bello c'è stato nell'azione oltre che di chi ha avuto l'idea della riapertura della "trazzera" e si è rimboccato le maniche mettendosi all'opera praticamente, anche del gesto dei "grillini".
    Mentre mi pare alla vigilia delle elezioni il Governo Regionale Siciliano dà il via all'ennesimo "condono edilizio" favorendo lo scempio di quella bellissima regione e la sua natura unica al mondo per storia, natura e cultura, questo gruppetto di "giovani politici" anch'essi figli di quella generosa terra non esitano, fedeli alle promesse fatte, a privarsi di parte del loro stipendio per favorire l'impresa e renderla praticabile. Un atto generoso e qualificante di un Movimento nuovo e contrastato proprio per la novità che produce: i politici che non fanno solo chiacchiere ma partecipano solidalmente alla vita di chi li ha delegati a servire la comunità amministrandola e non solo con le ormai, stantie, pompose, narcisistiche, elucubrazioni orali ma con la partecipazione diretta al disagio della propria gente. Non si può negare che la "vita" di tale movimento abbia avuto ed ha momenti discutibili per il comportamento alle volte della sua dirigenza alle volte per qualche "furbetto" dell'ultima ora che approfittando della "fiducia" altrui è riuscito ad intrufolarsi nelle sue file fino all'elezione in parlamento per poi, subito dopo, svicolare verso altre più "convenienti" destinazioni.
    E' tutto nella storia umana.
    Inutile pensare che non accadrà più...di episodi negativi ce ne saranno ancora ma quello che è certo è che nel gesto di questi giovani rappresentanti di una generazione non del tutto perduta sta il grande risultato della dimostrazione che la politica, solo che lo si voglia, può essere anche una attività positiva purché si abbia il coraggio civile di essere fedeli a se stessi e onesti e leali verso chi ci accorda fiducia
    Auguriamo che da questo momento stesso incominci, con la partecipazione attiva di ognuno di noi nello sforzo di individuare le persone giuste ci si possa finalmente liberare dal mal governo degli ultimi trenta anni e per l'Italia cominci una rinascita quanto mai necessaria e che chiami pure 5 STELLE!
    .

    RispondiElimina
  32. Maurizio crisci14 giugno 2015 09:28

    Sig. Pino Granata, lei purtroppo è italiano, il tutto lei lo ha risolto dicendo che i grillini non servono a nulla. Molto probabilmente non ha letto l'articolo ma comunque è andato fuori tema come un bambino della quinta elementare,lasciamo passare anche il fatto che a lei non piacciono i grillini ma in questo caso lei sta offendendo tutti i cittadini che hanno trovato una soluzione. Mentre il sig. Crocetta è impegnato ad acquistare due auto blu(maserati ) blindate. Ultimo ma non meno importante , Israele come punto di riferimento?

    RispondiElimina
  33. Michele Maniscalco14 giugno 2015 21:52

    Guardando i commenti mi sembra che nessuno ha tenuto conto del chiarimento del Direttore di come è andata realmente tutta la vicenda di questi 1500 matri di trazzera che collegano Caltavuturo all'autostrada. Sembra che i meriti sono solo dei "ragazzi a 5 stellelle. Infatti nel primo annuncio tramite FB del pentastellato Cancellieri è passato il messaggio che "i ragazzi" avrebbero finanziato il manto di asfalto e le altre opere di messa in sicurezza di questo Km e mezzo di strda. Le cose stanno un pò diversamente: il costo totale sarà di 800 mila euro. I cinque stelle parteciperanno con 300mila euro, cosa importante e lodevole.

    Mi dispiace che nei commenti non trovo altretanto lodi per i due impresari edili che a spese loro hanno reso percorribile e funzionante una vecchia trazzera già attraversata da migliaia di automobilisti. Se si quantificasse il costo potrebbe avvicinarsi al contributo del moviment a 5 stelle.

    Del "sindaco illuminato" ne ha parlato solo Giangiuseppe. Per i commentatori non esiste. Eppure è un sindaco che sin da quando militava nel PC è stato sempre rieletto, salvo nelle pause imposte dalla legge. Adesso milita nel PD, ha mandato Crocetta a quel paese ed è fiero di accettare i 300mila euro di contributo.

    RispondiElimina
  34. Marisa Bignardelli14 giugno 2015 22:00

    Ho visto crescere questo movimento l’ho seguito e da quando Grillo si è fatto da parte l’ho apprezzato sempre di più Alla Gullo direi con un’ossimoro “Politici onesti restituiscono il rubato ,però di tasca loro. Da quando prendono parte ai vari dibattiti televisivi li ho apprezzato sempre di più Ho anche riflettuto come i vari partiti tendono a mettere in campo belle donne e , per par condicio, vedo che il movimento è ben rappresentato da gagliardi giovanotti A parte lo scherzo, li ho visti sempre più pronti ,preparati e agguerriti L’informazione è spesso disinformazione ma da loro apprendiamo in diretta i giochetti sporchi di politicanti che ci hanno stancato Grazie direttore anche per il titolo dell’articolo. E’ vero che dinanzi a tal gesto c’è chi si chiede che cosa ci sia sotto ma Il M5S non ha fatto solo un gran gesto ha fatto molto di più ha dimostrato a politici inetti e parolieri che i problemi si affrontano e SI RISOLVONO. Fanno campagna elettorale per questo bel gesto che risolve i problemi di tanta gente ?Se lo fanno è ben fatto !!Certo che il PD tace che deve dire ?Parole inutili per sminuire un gesto grande ?Ai nostri inutili rappresentanti vorrei dire “Continuate a parlare dei privilegi vostri a cui non volete rinunciare,continuate a tener lontano il popolo che molto maldestramente vota o non vota ma sappiatevi regolare ,l’esempio c’è chi lo ha dato,rinunciando a ciò a cui voi siete tanto legati IL DENARO E IL POTERE !!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  35. Secondo me la classe governativa si arricchisce e non fa niente per risolvere i problemi urgenti. E usa la parola crisi come scusa per non intervenire. In questo caso qualcuno ha dato voce alla sua coscienza e si è dato da fare per affrontare problemi che invece toccano proprio al governo risolvere. Bravi i cittadini di Caltavuturo e bravi a chi li ha aiutati.

    RispondiElimina
  36. Maria Emilia Baldizzi15 giugno 2015 20:37

    Grazie Gian per le informazioni che ci dài con il tuo articolo,equilibrato come sempre. La Sicilia ha bisogno di persone generose e oneste ora più che mai.La Sicilia ha bisogno di ri-unione di ri-sentirsi comunità... e quale gesto è più simbolico e concreto di questo ? W i 5 Stelle e tutte le persone di buona volontà!

    RispondiElimina
  37. Io sono uno dei delusi dal movimento, l'ho sempre detto e mai nascosto, ma ultimamente sta guadagnando molto terreno perso in precedenza, con queste azioni prima di tutto. Noi ci sorprendiamo davanti a queste cose e queste azioni perchè rare in Italia, anzi credo che questo genere di cose da noi siano più uniche che rare. Ovviamente chi rema contro strumentalizza tutto, quindi chi è contro il movimento deve per forza dire che lo fanno non per senso civio ma per campagna politica, visto che concorrono per 5 ballottaggi, vinti tutti e 5 tra l'altro. Ma ricordate quando un nano presidente andò a piangere in mezzo agli aquilani dopo il terremoto? Disse che avrebbe sistemato il tutto in poco tempo. Sappiamo tutti cosa è successo.....Se no era campagna politica quella, dtemi voi cosa fu, quindi stesse zitto chi parla a sproposito e ricordasse qualcosa prima di esprimersi. Io sono e resto sempre convinto di una cosa: ci vogliono azioni come quella dei grillini, ma le cose non cambieranno finchè tutto il popolo non si ribella, e per bene anche....lo diceva pure Pertini. In Giappone dopo lo tusunami/terremoto, una settimana dopo già avevano ricostruito e inaugurato le autostrade, così giusto per fare un esempio. E loro cosa sono, extra-terrestri o esseri umani come noi? Perchè pure noi non possiamo essere come loro? Incazziamoci per bene, agiamo....I grillini meritano rispetto comunque per la coerenza che hanno avute in molte cose, non tutto, ma tante si.....

    RispondiElimina
  38. L'azione dei grillini è destabilizzante degli equilibri di potere basate sul non fare e non far fare.

    RispondiElimina