lunedì 18 gennaio 2021

Cittadini per "ContePresidente"

di Giangiuseppe Gattuso - Arriva l’ora in certi momenti della vita nella quale bisogna decidere cosa fare. E il momento è qui, adesso che il Paese ha bisogno dell’aiuto degli uomini e delle donne di buona volontà. Cosa deve accadere ancora per sentirci partecipi, per prenderci la nostra dose di responsabilità e fare sentire la nostra voce. Bastano oltre 82000 morti in meno di un anno? Bastano migliaia di famiglie travolte e sconvolte dai lutti, dall’affrontare un nemico così insidioso da mettere a dura prova il sistema sanitario? E basta una crisi economica terribile che azzanna centinaia di migliaia di famiglie, di tantissimi imprenditori grandi e piccoli, di un numero enorme di lavoratori sull’orlo del disastro? Ecco, credo che la misura sia colma. 

Non è più il tempo di stare a guardare gli show quotidiani di personaggi che hanno a cuore soltanto se stessi e i loro accoliti. Che passano il tempo a lanciare bombe di fango su chi si trova ad affrontare problemi enormi, incancreniti da svariati decenni, e aggravati da una pandemia inattesa, pericolosa e incontrollabile.

Ed è un miracolo della scienza se c’è già una soluzione che si chiama vaccino anti covid 19. Ed è un altro miracolo se siamo primi in Europa per dosi somministrate e in percentuale al numero di abitanti. Ovviamente ancora non basta per cantare vittoria perchè la strada è lunga, ci vogliono le dosi per tutti, ci vuole tempo e una macchina organizzativa poderosa per un evento così grande da coinvolgere l’intera popolazione italiana.

Ebbene in questa fase così difficile, in questo momento storico così grave e pericoloso per tutti c’è chi rema contro, c’è una sistema mediatico vomitevole, c’è un’accozzaglia di tromboni abituati a gestire ogni cosa che attacca a testa bassa perchè si sente defraudata da uomini perbene come il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dalla sua squadra di Governo, da quei parlamentari del PD e di Leu sinceri che lo sostengono. 
Primi fra tutti i ragazzi del M5S che non finirò mai di ringraziare per la loro onestà, il loro impegno, la loro libertà e la capacità di resistere alle tonnellate di insulti quotidiani sparati da quelli che hanno determinato buona parte delle carenze ataviche di questo Paese.

Dicevo è arrivata l’ora. Si, è arrivata l’ora di dare corpo a un’idea, una proposta che possa rivendicare il ruolo dei cittadini nella Politica della nostra società. Un impegno diretto degli uomini e delle donne di buona volontà per contribuire a garantire interventi finalizzati al miglioramento delle condizioni di vita dell'individuo. Momenti di confronto per raccogliere idee politiche, senza steccati ideologici e pregiudiziali. Un luogo aperto e libero nel quale ogni individuo può essere protagonista con le sue esperienze e la sua voglia di partecipare.

Potremmo chiamarli cittadini per “ContePresidente”, strutture spontanee che si ispirino all’azione politica del Premier Conte e ne intendono sostenere l’impegno in favore dell’Italia. Superando le strumentalizzazioni, le faziosità, le indecenze nella consapevolezza che i principi fondamentali della partecipazione democratica non devono per nessun motivo essere stravolti.

Una partecipazione libera da vincoli esterni e da pressioni al fine di incidere sulle scelte, sulle linee d'intervento, sui processi di sviluppo della società, sulle questioni che riguardano gli aspetti quotidiani di ogni singolo cittadino.

Cittadini per ContePresidente dovranno svolgere attività di partecipazione e di confronto con l'obiettivo di esprimere proposte, avviare discussioni, realizzare iniziative e interventi, utilizzare la rete come strumento di incontro contribuendo al dibattito politico, promuovendo iniziative su argomenti di interesse locale e nazionale.

Insomma, c’è bisogno dell’aiuto di chi ci sta, di chi ha a cuore una società giusta e più equa, a misura d’uomo, che deve caratterizzare l’Italia del prossimo futuro.

È un’utopia? Io non credo. E penso, invece, che tanta gente comune, tanti uomini e donne hanno acquisito la consapevolezza necessaria che serve a compiere azioni importanti nell’interesse della collettività.

Io, per ContePresidente, ci sono. Spero ci siano tantissimi altri cittadini.

Giangiuseppe Gattuso
18 Gennaio 2021

P.S. Voglio riportare le parole di una grande donna come la Senatrice a vita Liliana Segre che proprio in vista della votazione al Senato sul Governo ha preso una posizione coraggiosa mostrando tutta la sua indignazione nei confronti di quel personaggio che ha determinato questo stato di crisi. 
"Non partecipo ai lavori del Senato da molti mesi perché, alla mia età, sono un soggetto a rischio e i medici mi avevano caldamente consigliato di evitare. Contavo di riprendere le mie trasferte a Roma solo una volta vaccinata, ma di fronte a questa situazione ho sentito un richiamo fortissimo, un misto di senso del dovere e di indignazione civile.
Ho deciso di dare la mia fiducia al governo. Questa crisi politica improvvisa l’ho trovata del tutto incomprensibile. All’inizio pensavo di essere io che, con la mia profonda ingenuità di persona lontana dalle logiche partitiche, non riuscivo a penetrare il mistero. Poi però ho visto che quasi tutti, sia in Italia che all’estero, sono interdetti, increduli, spesso disgustati. Confesso che il sentimento prevalente che mi muove è proprio quello dell’indignazione. Non riesco ad accettare che in un tempo così difficile, in cui milioni di italiani stanno facendo enormi sacrifici e guardano con angoscia al futuro, vi siano esponenti politici che non riescono a fare il piccolo sacrificio di mettere un freno a quello che Guicciardini chiamava il particulare."
(tratto dall'intervista a Liliana Segre sul Fatto Quotidiano del 17-01-2021)

15 commenti:

  1. Giuseppe Vullo18 gennaio 2021 00:45

    Condivido sinceramente questo tuo appello, perché la situazione della nostra patria è molto grave. Grazie a al narcisismo di un un'asino politico come Renzi, in questo momento di grave pandemia, questo personaggio irresponsabile ha gettato l'Italia nel caos e perfino l'Europa ci guarda sbigottita. Speriamo che il presidente Conte riesca a trovare i voti necessari in parlamento e far uscire la nostra terra da questa grave crisi politica e da questa grave crisi economica e sanitaria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Distruggere è sempre più facile che costruire, e di questi elementi malefici ce ne sono tanti, non è solo lui, non sanno fare nulla di positivo, sanno solo rompere......non solo le palle.
      Sarebbe una pericolosa illusione credete defenestrando quella , unica, persona possa risolvere il problema, sono già pronti centinaia di cloni.

      Elimina
  2. Michelangelo Salamone18 gennaio 2021 07:32

    Condivido pienamente e pronto anche concretamente. Mi ponevo gli stessi interrogativi.

    RispondiElimina
  3. Anch'io ci sono. Presente!!!

    RispondiElimina
  4. Conte Presidente del Consiglio!

    RispondiElimina
  5. Ho letto. Sono d'accordo, serve per sostenere Conte in questo difficile momento.

    RispondiElimina
  6. Canalizziamo questo NOSTRO appello affinché arrivi alle alte sfere della Politica , non si può più stare inermi ed aspettare il giorno del voto per partecipare , occorre essere attivi e vigili in qualsiasi momento , partigiani delle nostre libertà. Idealmente uniamoci a Liliana Segre per sostenere Il Presidente Conte ed il nostro governo !

    RispondiElimina
  7. Graziella Bellaz18 gennaio 2021 09:52

    Se si va alle elezioni vincerà l'ignoranza. Un Primo Ministro come Conte, SERIO, AFFIDABILE CON GRANDE CARISMA non l'avremo mai più! Rabbrividisco al solo pensiero che a guidare il ns paese saranno personaggi beceri, individui che faranno solo i proprio interessi e non quelli dei cittadini. Purtroppo i responsabili di queste scelte saranno solo i cittadini. W Conte!

    RispondiElimina
  8. Ma come si può non essere d’accordo?

    RispondiElimina
  9. Gigi Consiglio18 gennaio 2021 10:04

    Prima dell'aiuto dei cittadini ci vuole l'aiuto dei parlamentari che abbiano un briciolo di coscienza nazionale.

    RispondiElimina
  10. Giuseppe Vullo18 gennaio 2021 11:12

    Ah proposito Tantissimi auguri amico mio!

    RispondiElimina
  11. Questo è il paese, che se sei di destra, quelli di sinistra fanno schifo perché sei di destra.
    Se sei di sinistra quelli di destra, sono inetti, perchè sei di sinistra.
    Se sei di centro, tutti gli altri fanno schifo e sono inetti.
    Ma tutti, si racchiudono in sole due categorie : I furbi ed i fessi. Sopratutto fessi, infatti, a comandare sono sempre loro, i fessi, che però si fanno rappresentare dai furbi.
    L'unica cosa logica, sarebbe vedere tutti scendere in piazza a protestare contro se stessi. Contro l'imbecillità galoppante, ricordando che se Dante nelll'inferno ci ha messo tutti italiani, un motivo ce l'aveva già allora.
    Nel frattempo si è fatto persino l'Italia, ma gli italiani non se ne sono neppure accorti, perdendo guerre come si perdono le partite di calcio e scegliendo sempre chi grida di più. Anzi, chi più sguaiato è più acclamato è. Questo, è il paese che se sei serio e fai, ma non urli, non tradisci con il rosario in mano, non fai il patriota bandiera i cannavazzu, non sei propio nessuno.

    RispondiElimina
  12. E' inutile dirlo fino a che governera' Conte avremo scelto non bene ma benissimo non avrei creduto che quel laido bastardo uomo potesse arrivare a questo punto ma si sa e' fatto cosi e' un grandissimo sleale bastardo pronto a pugnalare appena ti giri non so come andra' a finire ma spero in bene !

    RispondiElimina
  13. Dell’articolo, condivido analisi e appello.
    Pier Luigi Bersani, mi piace citarlo, ha detto: “Conte non gode di buona stampa perché non ha il guinzaglio corto.” Io aggiungo: “Conte, oggi e domani.” L’avere segnalato al Capo dello Stato Giuseppe Conte è stata una delle cose più azzeccate del M5S. Il Presidente del Consiglio ha fatto il salto di qualità quando si è sganciato dalla tutela assillante di Salvini e Di Maio. Per completare l’opera dovrebbe togliersi dal groppone Casalino, merita qualcosa di più. Conte ha il pregio di non essere un politicante, si sta rivelando più statista di tanti professionisti della politica. “E’ arrivata l’ora” di dimostrare il senso di responsabilità per il bene del Paese mettendo da parte il “particulare”. L’esempio di sostenere, con la massima sincerità, “ContePresidente” lo devono dare il M5S e il PD. Oggi alla Camera dei Deputati, malgrado il deludente dibattito, il Governo ha superato il primo scoglio. Domani, al Senato, si vedrà.

    RispondiElimina
  14. Orazio Focarino20 gennaio 2021 17:50

    Oggi è un giorno di festa, il mondo si libera di un cialtrone come trump. Per quanto riguarda Giuseppe Conte, ha tutta la mia stima e gratitudine.

    RispondiElimina