lunedì 12 marzo 2018

VITTORIO SGARBI E L'UMANA DECENZA. DIMISSIONI!

MUSUMECI SGARBIdi Giangiuseppe Gattuso - Notoriamente il mio livello di tolleranza è altissimo. La libertà di pensiero e d’espressione rappresenta per me un principio intoccabile e sacro.
E credo sia sempre necessario e giusto che ogni essere umano possa esprimersi senza limiti se non quelli della dignità e della decenza. Non mi stupiscono, infatti, gli scontri anche aspri nella battaglia politica e comprendo pure le reazioni di pancia che possono, purtroppo, degenerare nell’insulto.

Ma se tutto ciò può avere un senso nello scambio diretto e personale, nello scontro ideologico, nei momenti di dibattito su temi delicati e divisivi, nulla può giustificare comportamenti indecenti, insulti gratuiti, lo scadimento nel turpiloquio, l’utilizzo delle funzioni fisiologiche per argomentare gli insulti e come trofeo. E quello di simboli sacri per attacchi politici, che se non fossero gravi per ciò che rappresentano, sarebbero una scadente commedia di personaggi di terz’ordine.

Sgarbi Silvio MusumeciMi riferisco direttamente a Vittorio Sgarbi, “brillante” critico d’arte e personaggio televisivo, scaduto ormai nel più plumbeo abisso dell’inciviltà umana. Una sequela di interventi pubblici, incredibilmente quasi sempre tollerati non si capisce perché, quando andrebbero fortemente stigmatizzati. Ma l’apice è stato raggiunto dalla politica (minuscola) che pur di raccattare qualsiasi genere di consenso lo propone ancora in ruoli importanti e di responsabilità nelle istituzioni.

Un’umiliazione nei confronti dei cittadini, degli elettori che inconsapevolmente si sono ritrovati a votarlo. Una vergogna per la Politica (maiuscolo), che subisce un’offesa grave.

Guttalax1La Sicilia è la più grande regione d’Italia, ha uno Statuto Speciale, rappresenta una realtà, per quanto ferita da decenni di malgoverno, importante e significativa per la sua storia e la sua cultura. E se c’è un settore dell’Amministrazione regionale che ha una particolare peculiarità, questa è rappresentata dal settore dei Beni Culturali che assorbe quasi tutte le funzioni ministeriali, oltre alla specifica competenza assegnata dell'Identità Siciliana con tutto ciò che ciò rappresenta. Ebbene, sin dall’inizio questo “signore” non si è nemmeno presentato alla cerimonia d’insediamento della Giunta di Governo del 30 novembre 2017. Un’umiliazione per il Presidente Musumeci, per gli Assessori e l’intera maggioranza parlamentare.

Gutta 2Ma da quel momento e nel corso dell’intera campagna elettorale per le Politiche dello scorso 4 marzo, i suoi interventi hanno subito un crescendo incontrollato. Circolano in rete, infatti, video delle sue performance che non basterebbero parole per definirli nella loro più incivile indecenza. Chi ha avuto modo di visualizzarli, e sono tantissimi, non ha potuto trattenere uno spontaneo sentimento di ribrezzo, una reazione di repulsione incontenibile. Video che rappresentano una mortificazione e uno schiaffo alla Sicilia, al Movimento 5Stelle, al suo fondatore, al suo responsabile nazionale, ai suoi elettori. Le immagini e il turpiloquio hanno superato ogni limite dell’umana decenza.

PetizioneMa le reazioni, stranamente, si fermano ad alcune iniziative in rete, c’è una petizione su Change.org che ha raggiunto cifre ragguardevoli, ci sono messaggi corredati da immagini significative, con i quali vengono sottolineate le pesanti responsabilità del Presidente Musumeci, ma nulla di ufficiale da parte dei rappresentanti dei partiti e nemmeno del Movimento 5 Stelle.

28928759_10213261068379753_84141495_oAi tempi del tanto vituperato Crocetta, e per molto meno, per una pessima battuta su alcune parlamentari, Franco Battiato venne messo fuori dal Governo regionale. Le ragioni, quindi, per intervenire sono evidenti. E chiunque abbia un minimo di onestà intellettuale e un briciolo di dignità politica ha il dovere di agire.

Cosa manca ancora, cosa dovrebbe accadere per scuotere le coscienze e avere un sussulto di dignità?

sala-dercole2Aspettare inermi che scatti l’incompatibilità per la sua elezione al Parlamento, grazie al paracadute del proporzionale, nonostante la sonora sconfitta contro Di Maio all’uninominale, non fa onore a nessuno, tantomeno a chi rappresenta all’ARS, alla luce degli ultimi risultati delle politiche, quasi il 50% dei siciliani. Credo si abbia il dovere di intervenire denunciando nei modi adeguati una tale vergogna.

5stelle_ars1-696x452Bisogna presentare immediatamente un atto parlamentare firmato da tutti e venti deputati del M5S, da quelli del PD e di Liberi e Uguali, e da chiunque altro volesse aderire, per un’assunzione di responsabilità dell’ARS, il  massimo organo di rappresentanza del popolo siciliano così gravemente offeso. E pubblicare, nello stesso tempo, in rete e su tutti i mezzi d’informazione, anche a pagamento, tale atto politico. Credo sarebbe un’azione politica doverosa e di indubbio rilievo.
E i siciliani ne sarebbero grati.

Giangiuseppe Gattuso
12 Marzo 2018

45 commenti:

  1. Musumeci Presidente della Regione per grazia ricevuta da San Silvio da Cesano Boscone, martire del Codice Penale e protettore dei perseguitati dalla giustizia, non poteva sottrarsi al sacro fascino del galeotto e sceglie Sgarbi titolare di diverse condanne penali e civili. Questione di curriculum di stampo ovino.

    RispondiElimina
  2. L'indignazione è grande, è proporzionata alle offese ricevute, e bisogna reagire con decisione, tutti insieme, perchè l'offeso è il popolo siciliano rappresentato dai 70 componenti il Parlamento Siciliano.L'ARS pertanto deve affrontare il problema e censurare ufficialmente e formalmente il comportamento dell'autore delle offese.

    RispondiElimina
  3. Proporrei di vietare a Sgarbi l'ingresso in Sicilia come soggetto assolutamente indesirato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono una siciliana indignatissima. ma perchè si permette a questo lurido verme di attraversare lo stretto. Non è degno di calpestare la nostra amata terra. Mi chiedo anche perchè lo invitano in tv. Questo verme va bandito dalla faccia della terra. W la sicilia e i siciliani onesti.

      Elimina
  4. Difficile non pensare che un soggetto siffatto soffra di problemi psichici. Io lo ricordo ai suoi esordi, oltre 20anni fa, al Maurizio Costanzo show ed era già così. Il suo comportamento isterico-compulsivo non puó essere ricondotto solo alla semplice smania di appagare il suo ego e di far parlare di se, dev’esserci una componente biologica. Intorno a sè si è creata quasi la necessità di convocarlo in tutti i salotti televisivi perchè è un bravo critico d’arte. Ora, se fosse così, Sgarbi parlerebbe di arte e invece ogni volta che interviene parla di politica (ma è solo un pretesto per insultare i suoi interlocutori). Le televisioni, proprio per i suoi turpiloqui, le parolacce (da uomo di cultura), sperano nell’aumento dell’audience calpestando ogni limite della decenza. Se gli organi di informazioni fossero davvero tali, scoprirebbero che, grazie a Dio, in Italia ci sono centinaia di critici d’arte molto più bravi ed illuminati di lui ma, il palcoscenico, incredibilmente, è solo per lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvio Barbata12 marzo 2018 20:02

      MUSUMECI DOPO BEN QUATTRO MESI NON HA RISOLTO UN SOLO PROBLEMA DELLA SICILIA...E' UN INCOMPETENTE.

      Elimina
  5. Mi vergogno io, per lui. Quasi non riuscivo a mettere la mia frima sotto quell'immagine , sia pure per testimoniare la mia indignazione. Chiedere ? No. non chiedo niente se non di chiudere la porta del privado. Chiedere al tuo prossimo di farti respirare ? E non avrebb'egli dovuto pensarci da sé ? Sì, per favore , anche la porta dell'assessorato.

    RispondiElimina
  6. Provo io , vergogna per lui. Cosa posso chiedere ? Ho firmato non senza ritrosia per un istintivo gesto di pudure sotto quell'immagine perché il moto d'indignazione andava comunque testimoniato. No non chiedo che venga chiusa la porta del privado come quella dell'assessorato. Io non son siciliano, ma penso che la Sicilia si meriti questo dono gratuito: due porte chiuse di pari modo.

    RispondiElimina
  7. Vadim Nardone12 marzo 2018 19:20

    Ma cacciarlo voi siciliani a calci nel culo no? Quello si sarebbe un esempio di civiltà e riscatto

    RispondiElimina
  8. Maria Luisa Cosentino12 marzo 2018 19:21

    A calci in culo sarebbe pittoresco, ma non civile, i siciliani chiedono al governatore di ritirare la delega!!!!

    RispondiElimina
  9. Marianna Palisano12 marzo 2018 19:21

    Noi lo faremmo volentieri...ma meglio se ci pensasse Governatore..

    RispondiElimina
  10. Christian Dominici12 marzo 2018 19:23

    Craxi fu preso a monetine..In Sicilia non avete casse di arance non messe sul mercato per l'incongruenza dei prezzi? Sarebbe il caso di farne un buon uso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carla Di Summa12 marzo 2018 19:57

      Christian....com'è lontano quel giorno!!!!!! Dopo di allora ...gli italiani hanno smesso di difendere la dignità di questo Paese...anzichè protestare ...li votano ad oltranza questi ladroni!!!!

      Elimina
    2. Christian Dominici12 marzo 2018 19:58

      Carla, è un fenomeno che non riesco a capire, però qualcosa sta cambiando....ancora un po e ci siamo..

      Elimina
  11. Una vergogna insostenibile non solo per la Sicilia ma per tutta l'Italia tenere nelle istituzioni una simile ciofeca.
    Come si può permettere a questo abominevole figuro di stare al suo posto come se niente fosse?
    Spero che questo rifiuto umano sia spedito via a calci nel sedere senza indugi e al più presto.
    La dignità viene al di sopra di ogni altra cosa.

    RispondiElimina
  12. Carla Di Summa12 marzo 2018 20:00

    Purtroppo soggetti viscidi e volgari come Sgarbi..solo in Italia sono osannati e venerati...anziché mandarlo al diavolo o ...evitarlo totalmente..sta sempre "sulla breccia" come una specie di eroe da baraccone ....che purtroppo molta gente guarda ed ammira per la sua cultura!...la cultura è una gran bella cosa ...ma associata alla volgarità alla maleducazione..all'isteria ingiustificata ...alla prosopopea più nauseante ......sparisce completamente sopraffatta da tanta schifosa presunzione!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Carmen Scelsi12 marzo 2018 20:04

    Questo signore e un rappresentante della cultura? Ma mi faccia il piacere...cultura significa rispetto ed educazione..quella sua e inciviltà e barbarie.E pure blasfemo e ha offeso la suscettibilità di tante persone,pubblicando quel video contro Di Maio,usando Croci e martelli.E un indegno ed e' ancora più indegno che i mass media lo mettano sotto i riflettori

    RispondiElimina
  14. George Trumpet12 marzo 2018 20:05

    Scusi la spontaneità; ma a gagare quando ce lo mandate questa vergogna immonda?

    RispondiElimina
  15. Ho letto e sentito diverse , sue, esplosioni di violenza verbale e volgarità, personalmente lo ritengo una persona da ignorare, da nemmeno nominare, non merita la nostra attenzione

    RispondiElimina
  16. Giacomo Ferraro12 marzo 2018 20:15

    Un vastaso prestato alla politica, degno assessore di questa giunta regionale, non sarà mandato via da Musumeci che sta pagando la cambiale a Berlusconi

    RispondiElimina
  17. Capra cessogenica.

    RispondiElimina
  18. Se Sgarbi avesse detto qualcosa contro una donna, a quest'ora sarebbe stato buttato fuori, perchè neanche Musumeci avrebbe potuto reggere l'avallo di una offesa " di genere". Per il resto, se neanche quelli del Movimento 5 Stelle hanno fatto nulla per buttare fuori Sgarbi dalla carica che ricopre nell'Assemblea Siciliana...
    Capisco i motivi, non capisco il perchè del perdurare di questa campagna anti Sgarbi che l'amico Giangiuseppe porta avanti giorno dopo giorno.
    Ripeto, a scanso di equivoci, capisco benissimo i motivi, ma se i 5 Stelle non si muovono, perchè devo farlo io?
    I motivi per cui Sgarbi resta lì dov'è evidentemente, per i politici, sono più importanti di questa campagna. Cose che noi non sappiamo. Potremmo ragionarci su, ma è tempo perso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nostri giudizi non dovrebbero essere condizionati dalle posizioni altrui. A me Sgarbi fa schifo e sottoscrivo l’appello per cacciarlo, a prescindere da come la pensino i 5stelle.

      Elimina
    2. Andrea Colombo13 marzo 2018 12:52

      @Nino Pepe
      Veramente il M5S (Di Maio, a essere precisi) si era già dedicato all'argomento, per chiarire fin da subito che sarebbe stato ignorato, in quanto soggetto privo di interesse sotto ogni punto di vista.

      https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/10/elezioni-sgarbi-a-di-maio-sei-lambra-angiolini-della-politica-su-di-te-una-pioggia-di-m/4150627/

      A mio giudizio, sono state spese fin troppe parole (solitamente tutt'altro che di conforto) per questo discutibile personaggio.
      Lasciamolo alle sue farneticazioni. Da solo.

      Elimina
  19. Tra l'altro anche un buffaiolo, visto che non ha pagato una cena in un ristorante dandosi alla fuga.

    RispondiElimina
  20. Articolo molto sentito. Chi non può essere sdegnato dal comportamento di Sgarbi che si definisce uomo di cultura?Mi trovo perfettamente in sintonia con il commento di Maurizio Alesi Ieri ho visto un film e mi ha colpito la frase che diceva la protagonista “Chi niente fa niente è”Mi piace citarla nel tuo articolo. Non possiamo tollerare oltre che un pluri condannato, un malato di narcisismo del più deleterio, rappresenta la nostra cultura e in quest’anno particolare. Come diceva Maurizio e come più volte ho affermato anch’io, Sgarbi va cacciato da ogni televisione. Nell’ultimo intervento ha dato della troia alla giornalista conduttrice. In una foto spunta completamente nudo (fa anche schifo) con la foto di Di Maio nelle sue parti intime. Le invettive contro il M5S meritano almeno una querela. Non capisco il silenzio di chi è stato così volgarmente attaccato. Di Maio è il suo “Piritello?” ma lui è merda pura. Chi mi conosce sa che non sono avvezza a questo linguaggio ma questo essere è andato oltre ogni possibile sopportazione.Come siciliana e come italiana non lo voglio più vedere e si dovrebbe denunciare per oltraggio al pudore per essere stati costretti a vederlo e sentirlo. Resti pure al cesso che è il luogo a lui più congeniale. Chiedo ancora scusa per i termini usati ma BASTAAAAAAAA!Non è l’unico critico d’arte ma sicuramente è l’unico che si compiace di una volgarità vomitevole.Musumeci non scada così in basso trascinando nel fango la sua terra.Musumeci pensi a risolvere i problemi dei siciliani e non a crearne altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marisa, come ha detto opportunamente Scanzi, Al cesso Sgarbi sta solo cercando di espellere se stesso.

      Elimina
  21. Giuseppe Bavari12 marzo 2018 21:15

    Premetto che alle Elezioni Politiche del 4 Marzo u.s. non ho votato per il M5s e che le motivazioni volte ad argomentare le opposte ideologie impongono il rispetto della Buona Educazione. A tal proposito, da Siciliano, così come già scritto in molteplici altre occasioni, non gradisco che il Prestigioso Assessorato dei Beni Culturali sia diretto da Vittorio Sgarbi che personalmente, a fronte dei suoi riprovevoli Pubblici comportamenti, ritengo non essere adeguato a rappresentare la Storia dell'Arte della Sicilia e più in generale i Siciliani che da sempre hanno lottato per affermare ogni opposizione nei riguardi di coloro che tendessero ad affermare le proprie ideologie facendo uso di atteggiamenti sprovvisti di ogni canonico principio ispirato al Decoro comportamentale. P.S. Ho già firmato da molto tempo la petizione al riguardo.

    RispondiElimina
  22. Sgarbi è un personaggio squallido, arrogante, PSICOPATICO, cultore del suo miserrimo ego, profondamente MALEDUCATO E CAPRONE. Come si possa dare importanza ad un siffatto esemplare di ominide me lo chiedo spesso! BISOGNA AGIRE, intanto impedendogli con veemenza di aprire quella cloaca che ha al posto della bocca che prima di scorr...re, pardon di parlare della Sicilia se la sciacqui e risciacqui per benino, che frequenti un corso di BON TON, magari accelerato che si faccia curare da un bravo psichiatra perché ne ha proprio assoluto bisogno.
    Gli consiglio altresì, di occuparsi solo ed esclusivamente di ARTE (che rinnova i popoli... ma lui ... niè... sordo anche a LEI, povera ARTE ...) Un personaggio del genere NON DEVE METTERE PIEDE IN SICILIA O PEGGIO OCCUPARNE UN POSTO EMINENTE NELLA CULTURAAA! È ASSOLUTAMENTE INACCETTABILE, INCONCEPIBILE LA SOLA IDEA che possa mettere piede nella nostra regione! Una CAPRA deve stare nell'ovile. Troppo dura? Offensiva?. Mi sono adeguata per un po'... ma che si faccia di tutto per evitare un ennesimo schiaffo alla Sicilia da quest'indegno individuo.
    Dimissioni senza se e senza ma.

    RispondiElimina
  23. Rosalba Ferrara12 marzo 2018 21:39

    Onore e complimenti al popolo siciliano, avete scelto consapevolmente, sapevate e conoscevate, infatti il disinteresse che si percepisce e si respira non da speranze al cambiamento e alle tante promesse, infatti il lavoro vengono a offrirvelo a casa, i nostri figli sono rientrati, la città è un cacatoio, i mezzi di trasporto sono al top......scusate una cosa è stata fatta con urgenza, ( togliere il tetto agli stipendi) i loro!!!!! SICILIANI .....niente lamentele, ciucciateveli per 5 anniiiiiiiiii........anche Sgarbi....

    RispondiElimina
  24. Mario Bajardi12 marzo 2018 22:28

    Rimane una persona preparata e di cultura. Non sa però perdere..tutti hanno dei limiti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. É un violento e un volgare senza pari. Essere colto è solo un aggravante perché un uomo colto non si fa immortalare sopra un cesso ad imprecare contro i suoi avversari. Non é questione di saper perdere ma di saper vivere.

      Elimina
  25. Da quando c'è il MoVimento 5 Stelle, le reazioni di questo cafone si sono incattivite incredibilmente. Per me lui e ormai una vergogna nazionale.

    RispondiElimina
  26. Claudia Cucuccio12 marzo 2018 23:34

    Il fatto che sia un critico d'arte o pseudotale non basta più a tenerlo su un piedistallo avvenuto finora. È scurrile, volgare, altamente offensivo. Non solo non merita di fare l'assessore alla cultura in Sicilia, ma non merita nemmeno di stare in Parlamento, come invece purtroppo farà, perché il suo partito non prenderà alcun provvedimento contro di lui. Questa è l'Italia polItica che non vogliamo più.

    RispondiElimina
  27. Questo personaggio inqualificabile è solo un porco, che meriterebbe un buona dose di legnate per imparare l'educazione.

    RispondiElimina
  28. Cettina Alongi13 marzo 2018 08:07

    Come si può cacciare un porco che fa l'assessore di un governo che lo ha scelto ritenendolo adatto? Solo chi lo ha scelto può farlo fuori ma purtroppo il porco risponde all'idea di cultura che avrà detto governo!

    RispondiElimina
  29. Vincenzo La Rosa13 marzo 2018 08:26

    L'unica cosa che merita è l'oblio, lasciarlo cadere nel dimenticatoio delle persone squallide.
    La cosa che maggiormente può colpire, un siffatto vanesio, è l'assoluta mancanza di considerazione e di visibilità.
    Adesso sta ottenendo due effetti, accrescere, nel male o nel bene, la propria visibilità e distogliere l'attenzione dal " NON " operato di Musumeci.

    RispondiElimina
  30. Rosalba Vitti13 marzo 2018 08:31

    Concordo in pieno. Credo che Sgarbi abbia sempre rappresentato un personaggio, quello che urla e fa audience, indegno comunque di apparire alla tv pubblica. Adesso il personaggio sembra aver preso il sopravvento sull'essere umano e mi chiedo se quest'uomo non abbia seri problemi. Noi siciliano NON desideriamo farci rappresentare da lui!! Il presidente Musumeci ne prenda atto!

    RispondiElimina
  31. Patrizio Laconi13 marzo 2018 09:02

    L'ho già detto, si reintroduca il reato di oltraggio al pubblico senso del pudore.

    RispondiElimina
  32. Mai sopportato Sgarbi il quale ha fondato la sua carriera sull'insulto e lo spettacolo. Solo in Italia un simile personaggio poteva scalare il potere politico.

    Anche come critico d'arte avrei da ridire perché fa un associazione tra il bene culturale e la società che non c'entra nulla. Nel periodo della Roma papalina si costruivano le cattedrali ma alle opere d arti agli affreschi non corrispondeva una ricchezza dei cittadini che erano tutti alla fame orba compresi gli artisti pagati per le loro opere solo con vitto e alloggio.

    Sgarbi è il risultato della decadenza della tv e successivamente del potere politico. Tutta la nazione è diventata volgare manichea anche nel mondo del lavoro. La gente ti chiama al cellulare e prima ancora di esporti il problema che vuole risolto si sfoga con un delirio dopo avere delirato espongono il loro problema.

    RispondiElimina
  33. Qualcuno si era illuso con Musumeci pensando credendo che gli asini avrebbero volato. Puo darsi pure che un giorno qualche asino volerà ma Sgarbi rimarrà sempre quel cafone che è

    RispondiElimina
  34. Musumeci, è ovvio chiaro e palese, è il governatore assegnato dei grandi inciucioni! DOPO, e solo DOPO, le elezioni ci son stati una raffica di arresti (e tutt'ora continuano spuntando come funghi). Sgarbi è un cafone volgare che solo a guardarlo emana riluttanza! anche da vestito e seduto IN POLTRONA! ha tutti i requisiti per far parte di sta lista di indegni! solo che il loro posto non dovrebbe essere in poltrona! ma sulla sedia! elettrica fosse per me!

    RispondiElimina
  35. Qualsiasi commento è superfluo e la verità sta sotto gli occhi dei siciliani onesti e con tanto di sangue siciliano. Sgarbi... un mitomane!! Che vada via, la Sicilia ai siciliani!!

    RispondiElimina
  36. I Siciliani sono gente calma e riflessiva, però qualche volta i forconi li dovreste impugnare.

    RispondiElimina
  37. Fin dalle sue prime apparizioni in televisione, dopo i suoi attacchi verbali contro tutti e tutto, mi ha colpito che non sia stato estromesso da qualsiasi apparizione televisiva. A quanti artisti è stato negato il video per molto ma molto meno. Per lui, espressione del potere, nessuna limitazione anzi si moltiplicano gli inviti. Si direbbe che per tenere alta l’audience si sacrifica il decoro, non capiscono che il pubblico non ne può più. La Giunta Musumeci poteva, al posto di Sgarbi, scegliere un'altra persona valida al pari o superiore, i soggetti non mancano. È prevalsa la logica degli accordi pre-elettorali, alla prospettiva di vincere le elezioni si può sacrificare anche la dignità di un governo. A questo punto, malgrado la petizione, la questione si risolverà quando scatterà l’incompatibilità con il ruolo di parlamentare, prima Musumeci non alzerà un dito. Rimane incomprensibile il silenzio delle opposizioni, forse si sveglieranno a tempo scaduto.

    RispondiElimina