giovedì 15 marzo 2018

LETTERA AI DEPUTATI ALL’ARS CONTRO SGARBI

SGARBI COMPLEANNOdi Giangiuseppe Gattuso - Egregio Deputato, la nomina del neo Assessore ai beni Culturali in Sicilia ha ormai superato ogni limite.
Soprattutto perché a scagliare invettive e denigrazioni nei confronti di chicchessia è proprio chi, inopinatamente, è stato delegato anche all’Identità Siciliana.

Gli atteggiamenti fuori luogo, le incredibili intemperanze lanciate dell’Assessore, hanno generato un diffuso sentimento di sdegno, che colpisce direttamente i siciliani e chiunque abbia a cuore la storia e il rispetto per quest’Isola, spesso oltraggiata e derisa. È altrettanto indigeribile, l'immagine di un rappresentante dell’Istituzione con il più antico parlamento d'Europa, che posa nudo sulla tazza del water, intento a vomitare anatemi e volgarità inqualificabili, che menoma e squalifica la dignità della Sicilia intera.

Ma altresì sconcertante è la posizione del Presidente Musumeci. Che nonostante il palese malessere generale e le pressioni per rimuovere Sgarbi dal suo incarico, ha pilatescamente dichiarato di non esserne badante, scegliendo di non intervenire, anche se a essere oltraggiati e indignati sono gli stessi cittadini che lo hanno eletto presidente della Regione Siciliana. Stupisce, inoltre, la tolleranza dei media verso il denigratore seriale per qualche spettatore o lettore in più. E certo non aiuta a rendere giustizia alle numerose vittime delle sue oltraggiose invettive.

C’è a questo riguardo anche una petizione in rete, che in soli pochi giorni conta ad oggi il sostegno di poco meno di trentasettemila firme, per la revoca immediata e l’allontanamento dell'Assessore Sgarbi dalle istituzioni siciliane.

Riteniamo quindi ci siano tutte le ragioni affinché i deputati di buona volontà dell’ARS, massimo organo di rappresentanza del popolo siciliano, anche indipendentemente dal proprio indirizzo politico, si associno alla Mozione di Censura promossa dal Gruppo Parlamentare del M5S per chiedere con forza la rimozione dell’Assessore Vittorio Sgarbi, senza attendere che lasci l'incarico per assumere quello di deputato alla Camera. Sarebbe questo un ulteriore grave sberleffo all’intera comunità siciliana.

Cordialmente

Liberi cittadini che hanno la passione della politica come bene della comunità siciliana:
Giangiuseppe Gattuso, curatore di www.PoliticaPrima.it
Salvatore Mancuso
Lucia Arnao
Michele Ginevra
Rosalba Vitti
Maurizio Alesi
Giovanni Caianiello
Francesco Salvatore
Rosalba Ferrara
Mario Failla
Ignazio Mazzara
Maria Grazia Melia
Giuseppe Ricceri
Vito Reina
Nino Risitano

Palermo 15 marzo 2018

P.S. la lettera è stata inviata ai seguenti deputati. 

PD: On. Giuseppe Lupo, On. Arancio Giuseppe Concetto, On. Barbagallo Anthony, On. Cafeo Giovanni, On. Catanzaro Michele, On. Cracolici Antonello, On. De Domenico Francesco, On. Dipasquale Emanuele, On. Gucciardi Baldassare, On. Lantieri Annunziata Luisa, On. Sammartino Luca Rosario. 
Misto: On. De Luca Cateno, On. Rizzotto Antonino, On. Fava Claudio.
Sicilia Futura: On. D'Agostino Nicola, On. Tamajo Edmondo.

5 commenti:

  1. Giunge la felice ed attesa notizia delle dimissioni del galantuomo Vittorio Sgarbi assessore alla cultura e all'identità siciliana. I sottoscrittori di questa lettera, inviata ai deputati dell'Assemblea regionale siciliana nel loro piccolo, piccolissimo, hanno fatto la loro parte (e ci piace credere di aver in parte contribuito), ad allontanare una presenza imbarazzante per la nostra terra. Un mercenario della politica che passa il suo tempo nei salotti televisivi ad insultare chiunque dissenta dalle sue strampalate opinioni. La Sicilia ha bisogno di politici seri, operativi, onesti che svolgono il loro ruolo con dignità ed onore, come previsto dalla Costituzione. Gli spacconi, i prepotenti e gli arroganti vadano altrove a fare danno. Si occupasse di quadri visto che viene presentato come critico d’arte, e facesse il suo mestiere. La politica gliene sarebbe grato. E anche noi.

    RispondiElimina
  2. Giangiuseppe, cacciate questo indegno, avete una vastissima storia d'arte in Sicilia, poeti, cantanti, intellettuali di ogni epoca, non può essere "gestita" da questo squallido personaggetto, soprattutto da uno che ha più condanne che simpatizzanti, io consiglio a tutti di non dare interesse anche solo di un misero secondo a questo lercio e disonesto mezz'uomo, dovrebbero evitare tutti di seguirlo ogni volta che va in TV, io mi sono promesso (pregando il fato di non incotrarlo mai di persona, ne vale la mia libertà e la sua salute soprattutto) che se dovessi incontrarlo, di prenderlo a sberle e vedere quanto coraggio ha, sono troppo curioso di vedere se ha il coraggio di alzarmi la voce e insultarmi come fa in TV con donne (Raggi in primis, ma chicchesia è uguale) e con chi non la pensa come lui, di un ipocrisia IMBARAZZANTE, Sgarbi è quell'essere "umano" che ti fa domandare se è un tuo simile o no, e nel caso lo fosse, te ne vergogni come essere umano normale, cosa che questo lurido parassita non è.

    RispondiElimina
  3. Fiorella Edge16 marzo 2018 08:36

    Questa della foto è la poltrona adatta ad un assessore come lui. ahahahah

    RispondiElimina
  4. Giacomo Maltese16 marzo 2018 08:40

    Art 21 della costituzione italiana.-Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. Mi batterò come un leone affinché i 5 stelle continuino a dire le loro stronzate. No ai Cibersoviet.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania Sardisco16 marzo 2018 10:59

      Giacomo, come vede il diritto di dire stronzate è gia legge. Nessuno, mi pare, l'ha censurata no? Ha scritto anche lei liberamente la sua!

      Elimina