lunedì 27 luglio 2015

Forza Italia. La musica è finita gli amici se ne vanno

merkel_berlusconi-sarkozydi Mario Botteon - È andato via anche Verdini. Lasciano solo lo statista. Non si fa così!! Ma come, avete mangiato alla sua greppia per 20 anni, ed ora che "fieno" non ce ne più, cambiate stalla?

Verdini e BerlusconiÈ vero, Indro Montanelli aveva previsto tutto, forse lui pensava che questo avvenisse prima, ma tant'è, è successo ora. Ma dovete stare attenti, perché questo, (lo conosco bene io che sono biografo non autorizzato), è capace di risorgere per l'ennesima volta. L'ho sentito in TV, ed ha detto che è meglio "rimanere soli che mal accompagnati".

Affermando questo luogo comune, che gli è venuto dopo una profonda riflessione, pensava di aver detto qualche cosa di originale. Materia di studio per i suoi adoratori.

emilio-fede-intercettatoUrso-300x198Non per nulla è il re delle banalità. Altrimenti come avrebbero potuto credergli gli Italiani che si sono fatti ammaliare dalle sue televisioni? Per anni, a ciclo continuo, i suoi slurp-man (Emilio Fede, Barbara D'Urso, e tutta la compagnia cantante) hanno sostenute le “ragioni” del capo.

Quali erano queste ragioni? Barzellette scurrili, gesti da trivio fatti in pubblico, affermazioni da casa di tolleranza (La Merkel definita “una culona inchiavabile”). La signora che lavorava in una fabbrica Veneta, che in occasione di una visita dello statista, è stata messa in imbarazzo da una sua battuta sessista e volgare.

In quell'occasione, io mi sono vergognato di appartenere alla razza umana maschile.

Le-corna-di-Silvio-BerlusconiLe corna esibite durante un incontro di Capi di Governo. Perfino i sorrisini di scherno rivolti a lui dall’allora Presidente francese Nicolas Sarkozy e Angela Merkel, non hanno destato meraviglia. Loro potevano tenerseli, ma noi ci siamo vergognati per lui.

att_859248Mi rendo conto di riassumere tante (non tutte) volgarità da osteria di infimo ordine, di questo ometto impunemente ricco e volgare. Ma non bisogna mai più dimenticarsi di quanto male ha fatto questo Cetto la qualunque della politica Italiana al nostro Paese. Quel che è più intollerabile, è che queste cose le ha fatte da Presidente del Consiglio dei Ministri. Quindi rappresentava tutti noi.

Libor nero del comunismoOltretutto, e questo fa specie, ha scritto qualche libro monotematico, ma “studiato” e fatto circolare, soprattutto in Veneto, da giovani che pensano di trovarvi contenuto il “verbo” politico. Il tema invece erano gli “80 milioni di morti” vittime contenute nel “Libro nero del comunismo”. Con questo non voglio certo, ed in qualche modo giustificare le nefandezze di quel regime politico, ma sottolineare l'ossessione che questo ha fatto venire alla gente del comunismo, affinché la gente stessa non si occupasse delle sue malefatte. Aveva ossessionato talmente le persone che il chiamare uno comunista, significava insultarlo.

Certo che sì! Questo era il suo programma. Lui ci ha marciato e mangiato, eccome, col suo anticomunismo comico. A questo proposito è stato tanto coerente da divenire un amicone del capo del KGB di triste memoria comunista, Vladimir Putin.

SILVIO-ASSOLTOE che dire delle sue condanne messe in atto da Giudici comunisti e di sinistra. E che dire delle sue “assoluzioni” avvenute tutte per scadenza dei termini (prescrizione), che i giornali a lui vicini quali Libero e il giornale contrabbandavano come successi giudiziari.

L'incoerenza è l'unica cosa di cui è coerente. I falsi giuramenti sui figli, che nessuno gli aveva chiesto, tutte le ciarpamerie morali, etiche e politiche, gli sono servite comunque per prendere milioni e milioni di voti.

Il suo programma politico era di una incredibile vacuità, eppure è stato creduto per ben 3 volte dalla maggioranza degli Italiani.

A questo punto non è oziosa la domanda: Ma sono io e pochi altri, che hanno capito subito? Oppure sono gli altri, quelli che l'hanno votato che si sono fatti abbindolare? Penso che sia giusta la seconda che ho detto.

La realtà odierna mi sta dando ragione. Tutti coloro che lo idolatravano lo stanno vigliaccamente abbandonando, lui resiste, dice di voler fare in modo che FI torni al 20% dei voti (basta che lui torni in televisione).

renzi-nuova-dcCetto, arrenditi, ti crederanno ancora alcuni pasdaran, ma quelli che hanno annusato odor di bruciato, molto “coraggiosamente” se ne sono andati via, altri li seguiranno. Andranno in quella forza politica che assomiglia a quella tua, ma quella è capeggiata da Renzi, e lui sta lavorando ad un progetto che si sta quasi concludendo. Si tratta di far fuori del tutto la sinistra, e ricostruire la NUOVA DC.

Mario Botteon
27 Luglio 2015

27 commenti:

  1. Francesca Cottoni27 luglio 2015 15:43

    Ebbene con rammarico ammetto di essermi fatta abbindolare per 20 anni.... ci ho creduto... ma per fortuna mi sono svegliata. Ci ha preso per i fondelli e poi ci ha traditi, ma tanti come me non ne vogliono più sapere nulla di questa persona ...... è finito da un pezzo.... racconta sempre le solite cose .... e se le deve pure preparare. Finito e non arriverà al 5% poveri i cretinetti che ancora ci credono.

    RispondiElimina
  2. Condivido per intero l'articolo. Io non so se Berlusconi è definitivamente finito. Abbiamo avuto altri casi di "morte apparente" e lo abbiamo visto resuscitare come Lazzaro. Quel che è certo è che non è morto il berlusconismo degnamente portato avanti nell'azione di Giverno , da parte del suo allievo più riuscito che risponde al nome Renzi Matteo. Egli ne ha ereditato in modo esemplare le peggiori virtù. La falsità, le bugie, la logica degli annunci mai onorati la tecnica del piazzista. Adesso sta completando il suo compito aggregando anche gli ex amici del condannato come Verdini e la sua squadra di inquisiti che hanno già giurato fedeltà all'alter ego del loro ex padrone di Arcore. Al bulletto toscano manca solo il cerone di B. e le feste eleganti. Ma sono sicuro che si attrezzaerà ben presto per diventare il suo clone creato in laboratorio. Spero che venga cacciato prima di realizzare l'impresa (e il sogno) della sua vita nonchè l'incubo degli italiani.

    RispondiElimina
  3. Giuseppe Scaravilli27 luglio 2015 16:05

    BANDE E BANDERUOLE.
    Mi viene da ridere sentendo le dichiarazioni del sig Berlusca su chi lo lascia o lo ha lasciato. Dichiara alla " benito " : - meglio soli che male accomagnati. Sarebbe stato meglio per gli italiani se lui non fosse sceso in politica, ci saremmo risparmiati venti anni di boutade di un " paninaro " ( con tutto il rispetto ) che per vendere di più, li butta sempre più grosse " le balle ". Oggi raccoglie quello che ha seminato , ha raccolto una banda di banderuole che finita la " biada " cercano un' altra mangiatoia, mi faccia il piacere, che si ritiri definitivamente e lasci in pace gli italiani con le sue boutade. Mi ricordo ancora, con un certo ribrezzo, quando il sig. Berlusca si condusse in terra libica e baciò l' anello al dito del Gheddafi, che vergogna.-

    RispondiElimina
  4. Antonella Albertini27 luglio 2015 16:06

    Non appartengo alla schiera di italiani che hanno sposato per venti anni il fumo berlusconiano , al contrario non sono mai riuscita a spiegarmi tanto consenso per questo individuo. L'articolo dice tutto di questo "politico" che ci ha rovinato per venti anni e continua a rovinarci perché subiamo ancora i danni del berlusconismo : una decadenza morale e culturale spaventosa. Ormai il personaggio Berlusconi é finito; può ancora continuare a dire cretinate ma nessuno scommetterebbe più un soldo su di lui. Il problema é annullarne i danni, cosa oltremodo difficile perché molto numerosi e in profondità

    RispondiElimina
  5. Questo modo di parlare è il motivo per il quale molta gente ha votato per berluaconi. Bisogna aver capacitá di osservare il discrimine tra valide tesi argomentate a dovere ( per un articolo contro berlusconi ho avuto la prima pagina di Libero e mi hanno letto in tutte le rassegne... Tanto per dire cosa è libero. Prova a mandare un pezzo contro prodi a repubblica e vedi se ti danno l editoriale) e sterili argomentazioni di basso profilo, prive di analisi dei contesti storici e politici che hanno determinato certi fenomeni, tipiche dell antagonismo del conformismo di sinistra appiattito su descrizioni politicamente corrette e giullaresche della realtá; il tutto condito dall' immancabile razzismo intellettuale (obbligatorio in italia) che descrive come idioti quelli che non votano come te. Non capendo, invece, che gli idioti sono trasversali e c'è chi si è fatto abbindilare da un lato ma anche dall'altro. E che magari, molti degli idioti che secondo il saggio di politica che ho letto (identico alle cose xhe dicono i ragazzini che si fanno le canne con la maglietta di cheguevara) , hanno chiaro il quadro storico del colpo di stato contro gorbaciov. E magari hanno chiare tante altre cose che non hanno i colti intellettuali che proscrivono e decidono chi è cretino e chi no. Ma, anche se uno è la scienza politica infusa, se ha votato per berlusconi è un povero mentecatto. Per come la sinistra insegna. E se non ti attieni ai paletti culturi imposti sei anche un fascista di merda. La maggior parte di questa italia ha appoggiato berlusconi in reazione a questa insopportabile violenza intlettuale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michele Maniscalco27 luglio 2015 17:10

      A Berlusconi per offendere tutti quelli che non la pensavano come lui bastava dire: "SONO COMUNISTI". Salvo essere amico del capo del KGB.

      Elimina
  6. Scusate per qualche errore di battitura da telefono

    RispondiElimina
  7. Raffaella Schiavone27 luglio 2015 16:20

    Si un incubo,speriamo di liberarcene il prima possibile !!!!!

    RispondiElimina
  8. In linea di massima sono d'accordo con quanto scritto da Mario ma ci sono alcune cose che, secondo me non quadrano.
    Questo salto della quaglia di Verdini e compagni e la riapparizione, sia pure marginale, di Casini non mi convincono fino in fondo.
    Per quanto riguarda Casini potrebbe essere un tentativo di tornare a galla ma la faccenda Verdini, a mio parere, è la esposizione "in chiaro" di quanto ha fatto oggetto del "patto del Nazareno" ( povero Cristo che ha prestato il nomei a certe manovre).
    Primo punto era quello di tentare di sdradicare la sinistra onesta dal PD facendo in modo che restassero dentro solo gli "amici degli amici" e i "carrieristi" di sempre (vedi il caso Migliore) e, una volta ottenuto questo, poi rafforzare il partito con l'iniezione dei "dissidenti" (falsi e bugiardi naturali) di Forza Italia. Una volta ottenuto questo il gioco è fatto. Il "Cetto n.1 assumerà le vesti del "santone" e il PD è bello che servito.....scomparirà come da copione
    Gli scopi ultimi? Mettere totalmente in mano alla criminalità organizzata di ogni colore il governo dell'Italia magari continuando a tenerci quale "premier di comodo" "pupo" regalatoci quale "ultimo dono" da Giorgio Napolitano.
    Non voglio essere l'uccello del malaugurio...ma i tempi a venire saranno duri......molto duri........per la gente onesta di questo disgraziato paese.
    Mi dispiace per gli Onorevoli Bersani e Cuperlo e per quella schiera di "approfittatori" di bassa lega che sono andati a formare le amministrazioni locali alle ultime elezioni là dove ha vinto il PD, che con le loro, indubbiamente raffinate elucubrazioni filosofiche, altro non hanno fatto che alimentare lo "sprinter" iniziale della corsa alla demolizione della "democrazia", dello "stato sociale", della "libertà" del popolo italiano.
    Pace e Bene a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Franco, tu ti fidi ancor meno di me. L'esperienza ha un suo valore, e in questo caso conta molto. Penso tu abbai ragione.

      Elimina
    2. Caro Mario...Grazie della fiducia....io ho cercato sempre di guardare in positivo avendo come pri8ncipio che alle volte l'uomo sbaglia non solo per interesse, ma forse anche per timidezza, per il desiderio di non compromettersi....ma, guardandomi attorno, oggi vedo una società che ha perso ogni rispetto di se stessa. Oggi l'uomo sa quello che fa e continua a farlo forse per sentirsi "a la page". Si son perduti tutti i valori e si resta attoniti di fronte a certe manifestazioni direi delinquenziali di certi personaggi che per una vita hai ritenuti degni di stima e di fiducia e poi t'accorgi, con stupore vero, che ti hanno mentito per una vita intera e quando gli hai dato il potere se ne son serviti solo per i loro sporchi interessi, per soddisfare le loro ambizioni per dar vita ad una società diversa dalla tua..........e allora? Allora perdi ogni fiducia nel prossimo e la delusione è così cocente, anche perché, come nel mio caso, l'età ti impedirà di tornare sui tuoi passi e assisti, inerme, alla distruzione dei tuoi ideali, della tua esistenza etica soprattutto.......forse
      è per questo, ormai, che, mi auguro, mi fa vedere solo delle "ombre" ma nell'intimo son convinto che sono una maledetta, consistente, sostanza! Grazie ancora Mario e, chiedendo venia a tutti per lo sfogo, auguro anche una buona notte possibilmente serena!

      Elimina
  9. Filippo Minacapilli27 luglio 2015 16:54

    Qui il problema non è Berlusconi, ma la transumanza di greggi verso pascoli in cui trovar foraggio a buon mercato.
    In questa girandola che segna la fine indegna delle idee politiche e del senso di appartenenza ad un partito pur ideoligizzato, il soggetto "inquinante" e "corruttore" è Renzi. Tolta la maschera del ragazzino per bene, svela quella vera, del bugiardo, del mistificatore, del "killer" della Democrazia e della Sinistra. Ha trovato terreno fertile in un partito che, oltre ogni immaginazione, si è rivelato il peggior partito della Storia Repubblicana. Renzi, col fare dittatoriale, attira cortigiani di professione e "mercenari" prezzolandi. In dispregio al Paese, alla dignità, alla Costituzione. Il suo attacco osceno alla Scuola Pubblica è, come più volte ho scritto, attacco alla Democrazia. I Verdini di turno insieme al piccolo dittatore spariranno dalla scena politica a breve...purtroppo lasceranno macerie.

    RispondiElimina
  10. Giacomo Alfano27 luglio 2015 18:01

    LA TRUFFA DEL 1994 NON E' PIU' POSSIBILE
    ...non ci sono più nazionalisti e separatisti da mettere assieme, non ci sono più exdemocristiani ed exsocialisti che si devono vendicare di Occhetto e del PCI e nemmeno gli exdemocristiani di sinistra che si vogliono contare ...oltre a Renzi ci sono solo Salvini che ha fatto diventare la Lega NAZIONALE e i Pentastellati alla conquista di un improbabile mondo del POI ...gli altri come diceva in questi giorni la Boldrini possono essere rappresentati tutti dentro il PD ...e quel libro? ...non ha più un editore, non ha perso sostanza perché non né ha mai avuta e non ha perso lettori perché sono convinto che l'intelligenza non si è mai soffermata a leggere quel libro ...Verdini? La storia è piani dei Verdini (mi sembra che nei verdini ci sia anche un certo Saverio Romano) e non possiamo far finta che non esista la STORIA!!!

    DIRE CHE IL PD di RENZI possa essere la FUTURA DEMOCRAZIA CRISTIANA mi sembra eccessivo ...le condizioni e gli equilibri di allora non esistono né in ITALIA e nemmeno FUORI ITALIA!!!

    RispondiElimina
  11. Michele Maniscalco27 luglio 2015 18:54

    Si è vero, come dice Giangiuseppe Gattuso "il giovane fiorentino nella vecchia Democrazia Cristiana poteva fare il Boy Scout" perché la c'erano personaggi della caratura di Moro, Fanfani, De Mita ecc. Ma c'erano anche i Lima e i Ciancimino. Quindi una nuova Democrazia Cristiana senza personaggi di caratura politica, ma con tutti dentro, di qualsiasi passato politico compreso i nuovi Lima e Ciancimino.

    RispondiElimina
  12. L'incoerenza è l'unica cosa di cui è coerente

    RispondiElimina
  13. Gloria Trizzino27 luglio 2015 21:58

    L'articolo di Botteon non fa una piega, ma ricordi che per vincere ci vogliono i leoni?? E oggi dove li trovi ? Sono tutti estinti ed io sono molto vecchia per azzannare la spazzatura che ormai puzza di ....raggiro.

    RispondiElimina
  14. Giovanni Tuzzolino27 luglio 2015 22:04

    Ho sentito vicina la fine del Berlusca nel momento in cui ha tentato di raggirare gli anziani promettendo: una dentiera per tutti. Fu l'inizio della fine. Con mia enorme gioia!

    RispondiElimina
  15. Luciano Crociata27 luglio 2015 22:06

    Non è solo Berlusconi a fare schifo!! Ma tutti indistintamente. Cosa dire del famoso PD!! Tanti amici miei di sinistra ,sono più schifati di me di quelli del loro stesso partito. Addirittura uno mi ha detto che non va più a votare.
    Lasciate stare Berlusconi, che è ormai decotto!!!

    RispondiElimina
  16. Domenico Biondo27 luglio 2015 22:34

    Pupi nelle mani di pupari ! Le cose che non ci diranno mai: straordinarie, incredibili e fantasiose: D'Alema, abbiamo bisogno, in Europa, 50 milioni di emigranti; Prodi, con l'Europa lavoreremo di meno e guadagneremo di più. Berlusconi, evviva la f..oca, saremo tutti ricchi. Monti, Letta, Boldrini, Renzi/Bildemberger, dovete fare sacrifici. non pagherete più tasse, imbroglio totale, tutto ai privati. Boldrini, dobbiamo cedere la sovranità nazionale. Napolitano, caos programmato, da esso nascerà l'ordine Europeo. Alimentazione misteriosa, ambiente igienicamente inquinato, una volta c'erano i doveri ma anche qualche diritto. Non è farina del vostro sacco, siete solo servi, esecutori prezzolati, cosa ci nascondete, ma soprattutto cosa sapete.

    RispondiElimina
  17. Nino-Elia Risitano27 luglio 2015 22:36

    Non la Sinistra, ma buona parte della societa' italiana assume atteggiamenti e comportamenti mafiosi. Il degrado della Politica e' anche frutto del decadimento del costume morale e politico della grande massa del popolo italiano. Il ventennio berlusconiano e'stato l'artefice piu' importante di tutto questo. Berlusca ha buttatto gli ultimi grandi vagoni di letame sulla gia' non olezzosa politica nazionale. Renzi ha tratto molto giovamento dalla sua maestria nel manipolare le masse e mantenere il potere, ma non e' ancora giunto al suo nefasto livello. Essere di Sinistra non vuol dire essere comunisti o renziani: il Comunismo e' stata una bellissima utopia, il renzismo un'ipocrisia beffarda. Essere di sinistra vuol dire rifarsi ai valori delle grandi rivoluzioni epocali, che hanno fatto nascere l'Illuminismo, la filosofia roussoniana e quella di Montesquieu; che ci hanno regalato concetti come liberta' dalle tirannidi, giustizia sociale, solidarieta' coi piu' deboli, Stato sociale ecc. Essere socialisti democratici o PD non vuol dire che, per un malinteso dovere di coerenza, io debba votare PD o SEL; infatti votero' M5S perche' e' l'unico movimento che si batte per i suddetti valori, non ha mai fatto parte di questo insulso sistema ed, in concreto, ha strenuamente lottato per la Scuola pubblica statale, contro la corruzione e le infiltrazioni mafiose nella politica e nell'alta finanza.

    RispondiElimina
  18. Cettina Algozzini27 luglio 2015 22:40

    Ma ha più senso etichettare ancora il pd come partito di sinistra, quando vi stanno confluendo elementi provenienti da destra e dal centro? Chiamiamo le cose col loro nome. A questo punto anche L'Unità non è più lo stesso giornale, visto che sostiene questo governo non più di sinistra.

    RispondiElimina
  19. Cetto, arrenditi, altri andranno in quella forza politica che assomiglia a quella tua… capeggiata da Renzi. Si tratta di ricostruire la NUOVA DC.
    Ecco, su questo non condivido l’articolo di Mario Botteon. Non si tratta di Nuova DC. Non può essere. Non ci sono quei personaggi di spessore politico alto, di quegli uomini e donne che farebbero impallidire moltissimi di questi. Stiamo parlando di “personaggetti” per utilizzare un termine alla De Luca (il famoso ormai presidente della Campania). Non c’è veramente nulla di paragonabile, con tutto il rispetto che posso avere per il tentativo di Renzi e dei suoi.
    Silvio Berlusconi ha segnato un pezzo di storia di questo Paese, e lo ha fatto con rara capacità, è innegabile. È stato capace di illudere e far sognare tanta gente, me compreso. Ha raccolto forze politiche disperse mettendo insieme l’incredibile. E ci è riuscito per lungo tempo.
    La sua parabola però è da tempo in fase discendente e senza alcuna possibilità di risalita. Soltanto lo scout fiorentino lo ha tenuto su e lo ha fatto per tenere in piedi il suo governo. Quindi, se ne faccia una ragione e così i suoi amici più fedeli. E se volesse dare un contributo alla politica italiana dovrebbe farsi da parte. Decidere volontariamente di abbandonare la scena per dedicarsi alle sue tantissime cose private. Solo da quel momento potrà ricomporsi un’area politica importante e rappresentativa di buona parte dei cittadini italiani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si direttore, sono d'accordo. Rifare la dc è impossibile, si tratterebbe di far rivivere altri UOMINI, altre capacità, altra cultura. Vale anche per il P.C.I: Quelli erano anche altri tempi, contesti diversi, vissuti da donne ed uomini più preparati, anche intellettualmente più onesti. Non si può dire così degli attori politici attuali. "Personaggetti" appunto, che popolano un Paese che noi gli abbiamo lasciato popolare. Diciamoci chiaramente la verità. Se questi "funghi velenosi" hanno potuto crescere sul nostro terreno, significa che nemmeno il terreno era quello buono. Ora si tratta di estirpare i "funghi" e bonificare il terreno. Prendiamoci tutti le nostre responsabilità. Ho usato il termine rifondare la dc per essere più immediatamente chiaro di ciò che intendevo dire, ma in realtà puntano ad un governo di larghe INTESE che escluda il M5S e la lega. Così, Renzi e berlusconi, e tutta la loro corte di slurp-man troverebbero di nuovo la greppia piena di foraggio.

      Elimina
  20. Marisa Bignardelli29 luglio 2015 08:15

    Bell'articolo!!!Mario Botteon forse è tra i pochi ad aver sempre avuto le idee chiare ! Ci parla dell'incomodo Berlusconi Mamma mia!!!!Commentando un articolo e parlando di Renzi dissi che è amato tantissimo da molti,odiato da altri e considerato il meno peggio da tutti!!Se si parla di Berlusconi ci sono solo due blocchi granitici: gli odiatori ad altranza e quelli che ci hanno creduto che lo hanno sostenuto e siamo tanti e tanti!!Ma ,anche quando lui governava ,non si poteva dire di essere simpatizzanti! Manifestare una simpatia berlusconiana davanti uomini (e donne)equivaleva a farsi guardare dall'alto in basso.In certi ambienti di lavoro si mentiva I denigratori di Berlusconi erano così esasperanti ed estremisti che riuscivano ad aiutarlo nella campagna elettorale.Faceva riflettere tanto odio,tanti processi,l'avviso di garanzia al G8.Ora alla sua discesa tutti lo rinnegano !! Io penso alla massa di fascisti alle adunate del duce e poi alla fine erano tutti costretti,nessun fascista osannante era vero.Mah!Molti uomini di rilievo sono stati di destra come il giudice Borsellino.Certo Berlusconi avrà avuto pure i suoi interessi(mentre gli altri politici sono puri e incorruttibili) e di errori ne ha fatti tantissimi Certo che se avesse fatto o solo proposto una delle leggi o di decreti fatti da Renzi,sarebbe successo,come diciamo noi in Sicilia U VIVA MARIA!!!Ma adesso c'è la discesa (non in campo ma di camposanto)Va bene è andata male e il partito berlusconiano e tra fughe,transumanze e rinascite di piccoli partini! Possiamo dire quello che vogliamo contro di lui ma almeno dobbiamo riconoscere che dà posti di lavoro !!Io al posto suo,con ciò che possiede,cambierei stato,portandomi i miei capitali !!La Fiat,che tante volte noi abbiamo aiutato,si è trasferita e le tasse le paga in Inghilterra !!Bell'azione !!!Adesso direi a berlusconi chiudi il sipario è FINITA E DEVI USCIRE DI SCENA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho riflettuto tanto prima di rispondere, spero che l’autrice del commento mi perdonerà. Signora Marisa occorre una notevole dose di coraggio a parlare di Berlusconi ed affermare che:” Io al posto suo,con ciò che possiede,cambierei stato,portandomi i miei capitali !! “ Quei capitali sono il frutto di leggi fatte esclusivamente per lui quando comprava terreni per uso agricolo ed i vari sindaci di Milano li rendevano edificabili e costruiti in seguito con capitali di “dubbia” provenienza, probabilmente dalla Sicilia. Credo sia inutile elencare le tante leggi approvate a suo favore per evadere il fisco ed il carcere. Noi con le nostre tasse pagavamo i suoi 74 avvocati eletti in parlamento per salvarlo dai tanti reati che hanno costellato il suo governo e la vita di cittadino italiano. Certamente era l’idolo delle donne e lui le ricompensava facendole eleggere nel parlamento, nei consigli regionali e nelle amministrazioni comunali, così venivamo amministrati da personaggi come la Minetti. Cara Marisa, abbiamo attraversato davvero il periodo più nero della storia repubblicana sotto il profilo della decenza e della immoralità. Berlusconi dal punto di vista etico e morale ha rappresentato il peggio della cultura moderna, stravolgendo i principi fondanti dello stato di diritto e della costituzione facendo leggi a proprio uso e consumo. Chi non ricorda che 335 parlamentari strapagati con le nostre tasse hanno affermato che Ruby era la nipote di Mubarak? Una indicibile vergogna! Mi fermo qui… e mi scuso per coloro che si sentono offesi per la nostalgia che ancora si sentono legati a questo losco personaggio che è riuscito a raggirare la fiducia del popolo italiano

      Elimina
  21. Marisa Bignardelli30 luglio 2015 14:12

    Signor Franco ,Berlusconi si è approfittato della politica ,si è fatto leggi ad personam,va benissimo !!!Ma lui ricco era già !!Si è arricchito di più !!ma molti dei nostri politicanti che esibiscono patrimoni considerevoli e hanno sistemato tutto il parentato ,lo sono diventati solo grazie alla politica e ai soldi che ci hanno derubato e certamente non ci hanno dato posti di lavoro per i nostri figli!!Anche gli Agnelli hanno usufruito di tanti aiuti da parte nostra ma non mi pare che abbiano avuto scrupo9li ad andarsene ed a pagare le tasse fuori dall'Italia !!!!

    RispondiElimina