giovedì 21 giugno 2012

PoliticaPrima a Villa Castelnuovo. Idee in movimento

Villa-Castelnuovo.PalermoMartedì 19 giugno 2012, nella splendida cornice di Villa Castelnuovo a Palermo, si è svolta la riunione del coordinamento di PoliticaPrima. Ha fatto gli onori di casa il Consigliere di Amministrazione dell'Opera Pia, Luigi Riggio, auspicando l’inizio di una proficua collaborazione.
Il blog omonimo, ideato e creato circa un anno fa, ha superato ormai la fase di rodaggio iniziale, e ha assunto le caratteristiche di uno strumento e un luogo aperto, patrimonio di tutti. La partecipazione e la capacità di esprimere liberamente idee, che si traducono in critiche e proposte, rappresentano l’essenza della suo essere in rete e nel dibattito politico.
Autori e collaboratori si sono ritrovati per una riflessione sull’attuale momento politico del Paese e per approvare le linee guida dell’attività di PoliticaPrima per i prossimi mesi.
Dopo la prolusione di Giangiuseppe Gattuso, coordinatore dei lavori, gli interventi di Francesco Gallo Mazzeo, Sergio Volpe, Pasquale Nevone, Pino Vullo, Ignazio Coppola, Bruno La Menza, Felice Ajello, Salvatore Seminara, Ettore Volpe, Toti Sorci, Carmelo Pulvino, Giuseppe Arena, Nino Pepe, Luigi Riggio, Giuseppe Varisco, Filippo Failla, Sergio Potenzano, Calogero Dolcimascolo. Un particolare e caloroso saluto è stato rivolto all'amico Salvo Geraci, autore e collaboratore prezioso di PoliticaPrima, assente per motivi personali.
Tutti i partecipanti al dibattito hanno espresso la volontà di condividere un percorso di crescita civile insieme a una forte voglia di cambiamento.
Gli argomenti trattati hanno riguardato tematiche attuali con particolare riferimento alla situazione politica e alle difficoltà che attraversa il Paese. La crisi economica, la crescita che non c’è e le bugie su quella che verrà. Una situazione che ha, ormai, un effetto devastante sugli equilibri delle famiglie.
In questo ambito assumono particolare validità le iniziative per un cambiamento culturale e l’attuazione di filosofie di vita come la “decrescita felice”, per la quale è stata istituita un’apposita rubrica curata da Pino Vullo. E ancora, i dubbi crescenti sulla validità dell’unione e dello spirito europeo, che sta dimostrano tutte le sue profonde contraddizioni.
La situazione di marginalità della Sicilia, da troppi anni vittima di una classe politica insignificante che non ha saputo far valere le prerogative dello Statuto autonomistico né le enormi potenzialità del suo patrimonio culturale e ambientale. Conseguenza di ciò, la forte migrazione di giovani, moltissimi laureati, verso altre più generose destinazioni.
PoliticaPrima deve rappresentare, quindi, un catalizzatore d’idee e un movimento di opinione al di la di ogni schieramento e pregiudizio, con la capacità di cogliere, per tempo, i mutamenti e le esigenze della società, individuando e sostenendo percorsi nuovi che devono partire da profondi cambiamenti culturali.
Le conclusioni della riunione, affidate al prof. Francesco Gallo, hanno evidenziato il valore della partecipazione e della responsabilità insieme alla necessità dell’impegno sociale e politico. L’individuazione di iniziative significative sulle quali concentrare l’attenzione come il “tetto massimo alle pensioni”, “l’equità e la giustizia sociale”, lo “sviluppo di una coscienza politica”.
Saranno programmati, infine, alcuni incontri, presso lo spazio di Villa Castelnuovo, su precisi temi sociali e politici con rappresentanti delle istituzioni e delle forze politiche al fine di avviare confronti finalizzati all'individuazione di percorsi e soluzioni.
Gli amici, i frequentatori del blog, i collaboratori, e chiunque ne avesse voglia, possono proporre, qui, ulteriori iniziative e idee che verranno attentamente esaminate per farne progetto di tutti. Buon lavoro.

GG  Giangiuseppe Gattuso
  21 giugno 2012

11 commenti:

  1. Il BLOG sta cominciando a produrre qualcosa di reale, qualcosa che supera la realtà virtuale del pc.
    Le idee stanno uscendo allo scoperto e stanno cominciando a produrre i frutti che ci si aspetta.
    Ieri eravamo più di venticinque e il dibattito è stato molto vivace e pieno di spunti ognuno dei quali avrebbe meritato un dibattito particolare.
    Siamo un vero ambiente in cui si realizzano l'incontro e la fusione di tanti aspetti ed elementi diversi, un vero e proprio crogiolo di idee.
    Ora come ora non sappiamo come esattamente si evolverà questo "strumento" aperto e tutti, sappiamo soltanto che l'impegno e la passione non ci mancano e quindi sicuramente ne verrà qualcosa di buono e di utile per la nostra comunità.
    Una cosa molto importante è l'aver visto, tra i venticinque presenti, un piccolo numero di giovani che si stanno appassionando alla vita del blog. Questa è una delle cose più belle della riunione del coordinamento di PoliticaPrima a Villa Castelnuovo, una cosa che ci incoraggia ancora di più ad andare avanti.
    Buon Blog a tutti e "ad maiora"!

    RispondiElimina
  2. C'ero anch'io!
    Ottima la sintesi di Giangiuseppe Gattuso. Condivido gli auspici di Nino Pepe.
    Aggiugngo solo una nota minore. Confesso che temevo una qualche defiance considerato che agli organizzatori (Gattuso,Volpe,Riggio) è venuta "diabolicamente" in mente di fissare l'inconto in estate alle ore 16,00, con un caldo che fiaccava le gambe. E invece, con mio piacevole stupore, ho visto che c'eravamo forse tutti, mancava solo il caro Salvo Geraci per i noti motivi di salute, che saluto da questo blog, e pure puntuali.
    Questo mi fa pensare, simpaticamente, che altro che appassionati di politica, caro Nino, forse siamo proprio "fanatici", almeno all'occhio del cittadino comune di oggi che considera la politica la cosa "più sporca e inutile", perchè fatta da corrotti che non sanno risolvere il benchè minimo problema. Quindi la casta parassitaria per eccellenza, l'odierno Luigi XVI da acchiappare al più presto e ghigliottinare in pubblica piazza.
    Noi che siamo cresciuti nell'insegnamento classico che tutto è politica, perfino quando si entra in un supermercato e si trova una marca piuttosto che un'altra, un prezzo invece di un altro, sappiamo che la politica ha sempre e comunque il primato nella società civile.
    La politica non è un ideale o un valore, è solo il luogo dove i cittadini si incontrano (l'agorà) per ragionare sul loro presente e futuro, il metodo (sintesi rispettosa di tutte le proposte) e l'organizzazione per la raccolta e l'espressione del concenso per l'attuazione del progetto di governo risultante il più condiviso.

    RispondiElimina
  3. Agorà, l'antica Grecia maestra di democrazia e di politica, i cui insegnamenti hanno passato indenni i millenni, supportati dalla Filosofia più alta che la storia dell'umanità abbia conosciuto. Ancora una prova? L'estrema modernità di Aristotele, dimostrata anche nell'ultimo esame di maturità che gli studenti italiani stanno sostenendo in questi giorni. Eppure oggi sono costretto a chiedermi come mai in tremila anni la politica non solo non ha mantenuto il livello e la pregnanza dimostrati nell'antica Grecia ma è scivolata ad un livello minimo, essendo diventata ricettacolo non di ideologie più o meno condivisibili ma di interessi privati e humus ideale per ruberie, grassazioni, prevaricazioni, ricatti e quant'altro di negativo alligna nella nostra società.
    Si dice che la politica sia lo specchio della società.
    Se ciò è vero, c'è poco da stare allegri, perchè di fronte ad un progresso tecnologico inimmaginabile e quasi prodigioso dobbiamo pure registrare un regresso di civiltà che, nella negazione dei diritti della persona, nel persistere di zone sempre più ampie di povertà, nella progressiva distruzione dell'ambiente in cui viviamo ha la sua terribile realizzazione.
    Voglio concludere questo mio ragionamento con una nota positiva, col nostro blog, dove stiamo discorrendo di politica vera e nobile, di decrescita felice, e di tante altre cose positive. Sarà, la nostra, una goccia nel mare, ma è bene che ci sia, e noi ci siamo.
    Buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
  4. Auguri di buon lavoro a tutti voi che avete dato vita al primo incontro pubblico di PoliticaPrima.
    Mi fa molto piacere che si va delineando un percorso che supera la virtualità e che i collaboratori che forse hanno per gioco iniziato a manifestare le proprie idee nel blog, giorno 19 Giugno si sono ritrovati attorno ad un tavolo per rendere concreto il contributo che sino ad ora hanno dato.
    E’ importante delineare e poi realizzare un progetto dove attraverso l’onestà individuale e la condivisione di esperienze si possa lavorare per l’individuazione, come dice Gattuso di percorsi e soluzioni. E’ importante altresì coinvolgere i giovani in questo cammino.
    Giovani che forse, oggi non vogliono occuparsi di politica perché “sporca”, ma che attraverso la voglia di cambiamento culturale e la ricerca di fiducia nelle istituzioni, espressa in maniera forte dai collaboratori attivi di questo blog, possano arrivare a rialzare il tono della nostra politica in modo da poter vivere in futuro, in modo più civile ed onesto.

    RispondiElimina
  5. Devo dire anche con non poco orgoglio e soddisfazione, che gli amici di POLITICAPRIMA, hanno fatto un incontro di altissimo livello, sia culturale che morale.

    La passione, il rispetto per gli altri, la voglia di partecipazione e la capacità di ascolto, si toccava con mano, quasi si respirava.

    Politicaprima oggi è una realtà, non un bunker in cui rifugiarsi ma una grande opportunità di incontro e di confronto,offerta ad una società che ne ha bisogno come l'aria, offerta con amore e assoluto disinteresse.

    Partiti, uomini dei partiti, politici e politicanti nostrani, credo che incontri come quello che noi abbiamo fatto, e come i tanti altri che faremo, non sanno neppure cosa vogliano dire.

    Noi amiamo esserci, amiamo ascoltare ed essere ascoltati, noi non vogliamo convincere nessuno in alcuna direzione, vogliamo solamente condividere idee e percorsi per poi possibilmente realizzarli.
    in poche parole abbiamo fatto un vero incontro DEMOCRATICO, nessuno aveva verità in tasca, nessuno aveva ricette da offrire, nessuno voleva affermare se stesso a danno di altri.

    Allora un grande complimento a tutti noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Sergio,all'incontro"di altissimo livello" c'ero anche io, e sono pienamente d'accordo con quanto esposto nei vari interventi. Anche io ho qualcosa da dire su questa nostra"amata "Palermo, ti sei mai fatto una passeggiata a Palermo dove ci sono edifici scolastici che espongono il"tricolore". Ebbene il 90% delle nostre scuole hanno il pennone per le bandiere italiana,regionale,europea ma appesi ci sono soltanto brandelli di stoffa scolorita,la visione di ciò mi ha molto colpito,e mi chiedo: a nessun operatore scolastico o direttore didattico o"autorità politica" viene in di far sostituire o togliere definitivamente questa vergogna.Siccome abbiamo voglia di cambiamento,perchè non ci intestiamo questa questione che nelle scuole Palermitane deve essere esposto il Tricolore lucido e splendente. Un buon lavoro a tutti noi di Politicaprima e incontriamocci più spesso.

      Elimina
  6. Giuseppe Vullo22 giugno 2012 23:12

    Non voglio assolutamente essere ruffiano...ma persone con qualità morali, preparazione politica e culturale come: prof. Gallo, Gattuso, Volpe, Dott. B. La Menza, P. Nevone, N. Pepe e forse altri meriterebbero sicuramente di occupare gli scranni del palazzo dei normanni e perchè no, anche in parlamento farebbero la differenza rispetto a certi parassiti inqualificabili e leccaculo del padrone di turno. Non lo dico per piaggeria ma è cosi che io la penso. Gianni Gattuso mi sorprende ogni giorno di più per la sua passione, etica ed energia nonostante l'età... (scherzavo). L'eloquio fine ed elegante di Gallo-Mazzeo abituato meritatamente alle grandi ribalte. Infine le analisi piacevoli e generose di persone calate nella realtà palermitana come S. Volpe, Bruno la Mensa, Pasquale e Pepe fini pensatori di questo blog. Ma quello che allarga il cuore e sentire parlare i 3 giovani avvocati Volpe, Seminara, Varisco le speranze del futuro...i nostri bastoni della vecchiaia...davvero! Infine gli sherpa e la fanteria del blog con un entusiasmo e inteligenza che in questi tempi di indignatos e antipolitica è veramente gente fuori dal comune. Non volevo essere ruffiano ma non so se ci sono riuscito. In tutti casi sappiate l'ho fatto con affetto! P.S. Io candiderei Gattuso, Gallo, Volpe, La Menza e Nevone nel movimento 5 stelle, se non altro perchè essendo gente onesta ed educata che non va a chedere il voto a chicchessia, ne usa il voto di scambio, tra i cinque stelle prenderebbero sicuramente un voto di opinione onesto, giovane e pulito!

    RispondiElimina
  7. Sergio Potenzano24 giugno 2012 13:55

    Il momento di confronto tra i partecipanti alla riunione di Politicaprima presso la rinomata sede di Villa Castelnuovo è stato molto interessante e gradevole, soprattutto alla luce di un resoconto dell'attività svolta fino ad ora, che non è di poco conto, anzi direi proprio che trattando svariate tematiche sia politiche che sociali, abbiamo avuto modo di fare una panoramica molto ampia di argomenti che senza questo blog, sicuramente sarebbero rimasti inespressi e improduttivi.
    Il vanto di Politicaprima è proprio questo, finalmente possiamo dire a chiunque come la pensiamo, senza vincoli partitici e appartenenze che altrimenti metterebbero freni inibitori alla nostra voglia di rinnovamento.
    Personalmente sono fiero di fare parte di questo gruppo, e sono contento di avere goduto della partecipazione di alcuni giovani colti e brillanti, segno inequivocabile che Politicaprima tratta argomenti di prim'ordine che interessano anche ai giovani.
    Vorrei che Carlotta cominciasse a partecipare alle nostre riunioni, e non solo perché mancano le quote rosa, ma anche perché ha dimostrato di essere attenta e sensibile ai problemi fin qui trattati, argomentando con colta disinvoltura e interesse su tutte le tematiche esposte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tante per le belle parole, continuerò a collaborare con questo blog e spero tanto di partecipare a qualche riunione.

      Elimina
  8. Bruno La Menza24 giugno 2012 13:56

    Il prossimo incontro deve avere un carattere programmatico:

    entriamo nel vivo della discussione politica programmando ed impegnando i partecipanti a proporre i temi e gli interlocutori.

    A seguire proporrei la calendarizzazione e la periodicita' degli incontri per rendere piu' facile la partecipazione di chi ha interesse per i temi trattati e per chi si riconosce nel nostro itinerario.

    RispondiElimina
  9. Faccio i miei complimenti al Blog.Ho scoperto da non molto tempo Politica Prima,ma mi è piacevole rilasciare dei commenti personali che vengono ispirati dalle svariate argomentazioni che il Blog attiva e che ritengo di rilevante importanza.Non sono mai stata una grande appassionata di politica,e non mi ritengo il più delle volte preparata nell'affrontare temi per la quale non sono pronta ma che tuttavia seguo e interiorizzo ritenendoli grande apertura per dibattiti personali.Auguro al Blog di continuare ad affrontare temi toccanti che coinvolgono comunità e forze politiche che girano attorno,per scuotere gli animi a movimentarsi per trovare giuste strategie che possano se non risolvere,almeno pensare al modo più adeguato per affrontarli.Grazie per l'imput e buona prosieguo.

    RispondiElimina