martedì 6 dicembre 2011

Vogliamo Marianna Caronia?

RisolleviAmo, RinverdiAmo, RiordiniAmo, RicostruiAmo, RipuliAmo, RinnoviAmo, RiorganizziAmo, Palermo. Sette slogan per dire con forza che Marianna Caronia “ama” Palermo e vuole candidarsi a Sindaco. E lo fa in maniera originale, sganciata dai partiti, utilizzando tutte le tecnologie della comunicazione per "sentire" la città, per capire se i palermitani condividono l’iniziativa e approvano la sua candidatura. 
L'idea non è male. Si va a grandi passi verso un superamento delle strutture dei partiti tradizionali o, almeno, di ciò che è rimasto. Insomma Marianna Caronia, un passato recente da Vice Sindaco di Cammarata e attuale deputato Ars, ancora in quota Pid, una carriera politica breve ma intensa, vuole dare un forte segnale di cambiamento. Per lo meno nelle intenzioni e nel metodo. 
   Una sorta di primarie fai da te per scegliere e decidere se candidarsi dopo un “suo” referendum (basta collegarsi al sito per votare). Forse ha intuito che è la strada migliore. I cittadini, ormai da qualche tempo, hanno una viscerale repulsione verso tutto ciò che riguarda la politica e ancor di più nei confronti dei partiti.
   Delusi e stanchi di promesse, proclami, impegni mai mantenuti, servizi scadenti, infrastrutture da terzo mondo. E, a conferma, se ce ne fosse stato bisogno, la posizione di Palermo nella classifica sulla qualità della vita stilata, da oltre quindici anni, dal Sole24 Ore. Quest'anno l'indice si è fermato, in discesa rispetto all’anno scorso, al posto n. 102, su 107 province esaminate. Un parametro sulla vivibilità elaborato attraverso una serie di dati statistici, che segna negativamente, troppo negativamente, il disagio di una città che invece meriterebbe di più, molto dipiù.
   E l'esperienza maturata, anche se per poco tempo, da vice sindaco potrà servire, si spera, a rendere questa ipotesi di candidatura credibile. Una credibilità supportata dalla consapevolezza di avere vissuto sulla propria pelle le difficoltà e le problematiche organizzative e gestionali di una macchina comunale complessa e difficile.
   Per avere toccato con mano alcuni punti deboli, le cronicità, le asprezze burocratiche, i privilegi, i rapporti difficili tra e con gli organi comunali, le sovrastrutture e i condizionamenti culturali, le enormi carenze di ogni tipo.
   E, però, nello stesso tempo, quella di avere tutta la consapevolezza delle grandissime potenzialità di una città meravigliosa come Palermo che dichiara, in sette modi diversi, di amare.

PoliticaPrima
06 dicembre 2011



17 commenti:

  1. Voglio essere estremamente chiaro,la candidatura dell'onorevole CARONIA,ammesso che sia davvero candidata,non mi convince proprio. Credo che al momento l'ON. stia giocando una partita assolutamente tattica, all'interno del suo schieamento ed all'interno del suo partito. Dica se ne ha la forza se è candidata o no, troppo evidente il suo tentativo di condizionare le scelte dei RAS di Palermo a suo favore con una mossa d'anticipo. Insomma, nulla di nuovo, anzi tutto molto partitocratico. Comunque spero di sbagliarmi e vederla candidata fuori da partiti e schieramenti, stesso discorso per Nuti, Borsellino ed altri ancora. Le persone che hanno da dire facciano un passo avanti, i partiti ne facciano due o tre indietro.

    RispondiElimina
  2. La cosa bella di questa eventuale candidatura, non è il modo come la Caronia si presenta e cioè con slogan dove si evidenzia l'amore per la città di Palermo. Queste espressioni possono essere usate bene, anche da vecchi politici rivestiti di nuovo. La cosa che deve, invece, catturare la nostra attenzione è il fatto che lei è giovane, è donna e soprattutto, non da sottovalutare che ha un pensiero nuovo e innovativo. Il fatto che lei sia sganciata da partiti questo è tutto da vedere.

    RispondiElimina
  3. a me pare una cosa che non sta nè in cielo nè in terra. lo dimostra il tifo da stadio che ha accompagnato la cosa sugli on line cittadini. ma che significa giro col camper e chiedo ai cittadini di dirmi se mi vogliono o no candidata sindaco? chi controlla? saranno i suoi tifosi a girare insieme al camper per sostenere la sua candidatura? certamente si. e allora invece di imbastire questa farsa, dall'alto della sua esperienza da vice sindaco e da deputata regionale, ci dica cosa vuole fare da sindaco e si candidi direttamente. Caro sergio, può anche essere che lei si stacchi dal suo partito, ma mi chiedo e ti chiedo, quale partito? il Pid? nato da una scissione conl'UDC, per presunto rispetto nei confronti di Cuffaro, ma con il solo reale intento di costruire la poltrona a Saverio Romano,passata ad altra vita come sappiamo, un partito nato senza legittimazione popolare e che forse questa leggittimazione non avrà mai, perchè forse mai lo riscontreremo in una scheda elettorale? Per cui se è intenzione della Caronia candidarsi lo faccia pure ma senza ipocrisie, in fondo la legge offre con il primo turno la possibilità di restringere a due candidati per il ballottaggio la scelta del sindaco, e senza doversi affidare a primarie per le quali si cercano formule di partecipazione pazzesche pur di far vincere chi già è scelto dalla nomenklatura. invece al primo turno ogni cittadino può esprimere liberamente la sua preferenza accettando con vero spirito democratico il responso per il bAllottaggio. per cui io non andrò in nessun camper, aspetto il primo turno che mi auguro ricco di proposte in termini di persone e di programmi da potere scegliere, e poi si vedrà

    RispondiElimina
  4. .......mi fa piacere vedere tutto questo attaccamento alla città di palermo da parte dell'onorevole caronia.......ma forse ricordo male.....ma non è la stessa caronia facente parte del gruppo politico del PID???....partito di cui fanno parte e non con un basso profilo....il signor romano e il signor antinoro?????.....2 pluri indagati per mafia che per i loro loschi affari soprattutto il signor antinoro....hanno distrutto tantissime famiglie di onesti lavoratori?????.....come si può permettere che una donna seppur onesta prenda le redini di una città come palermo essendo nello stesso gruppo politico di altre persone che non ci penserebbero mezzo secondo a distruggere la città per trarne benefici!!!!!......quindi mi domando quanto è credibile l'onorevole caronia????????

    RispondiElimina
  5. La Caronia candidata a sindaco senza appartenenza politica!!!!... Forse la memoria non mi accompagna più, vorrei essere aiutato a ricordare quale è attualmente il partito della Caronia MPA, PDL, UDC o PID. Abbi il coraggio di dire chiaramente con quale partito è candidata a sindaco, invece di prendere in giro i Palermitani dicendo che è una candidatura fuori dagli schieramenti. Questa mia critica chiaramente non è solamente per la Caronia ma per quello che sta succedendo a Palermo che è semplicemente vergognoso, con tanti candidati a sindaco nello stesso partito e poi si dice che non è per la poltrona. Sarebbe ora di finirla con il teatrino dei pupi dove operano i pupari e le marionette. Cari amici a questo punto dovrei dare una alternativa a tutto ciò per correttezza di che legge ma lascio ad ognuno di voi l’arbitrio delle scelte che riterrete più giusto per la nostra terra depredata e umiliata da chi fino ad oggi ci ha governato

    RispondiElimina
  6. CRITICHE E PROPOSTE

    Miei cari compartecipanti al blog, vi confesso che, leggendo le vostre considerazioni, ho ricordato una storiella che mi raccontava mio padre.
    Narrava di un Pretore che, dovendo assumere una decisione in ordine ad un tema non troppo importante, ascoltato il primo postulante, con coscienza osservò: "Certamente! Lei ha ragione figliolo." Ascoltò quindi la controparte, e, con altrettanto rigore, ritenne di dover dire: "Certamente, amico mio, anche lei ha le sue ragioni!" A questo punto un signore del pubblico, interdetto, esclamò: "Signor pretore, ma non è possibile che abbiano ragione tutti e due!" Al che il pretore prontamente: "Signor mio, ha ragione anche lei!"
    E' solo una facezia, ma lo stato d'animo nel quale mi sono trovato è stato il medesimo di quell'imbarazzato pretore. Tra l'altro posso pronunciarmi sull'argomento poiché non conosco bene l'onorevole Caronia, e quindi non sarei in condizione, pur volendo, di entrare nel merito. Come sempre, invece, intervenendo sul metodo, mi preme dire che, pur apprezzando la competenza e l'arguzia espressa in quasi tutti gli interventi, mi sembra che manchi qualcosa. Mi sembra cioè che un po' tutti noi riusciamo a vedere con sufficiente chiarezza i limiti (e ce ne sono!) delle proposte altrui, ma probabilmente (io per primo) non riusciamo ad argomentare su proposte alternative. Con ciò intendo dire che i tempi stringono, e che, senza grosse pretese, con la massima umiltà anzi, una parola per uno, espressa anche con il timore di essere derisi, tutti insieme possiamo costruire un elenco credibile di tre o quattro cose che riteniamo necessarie, se non prioritarie, per la nostra città. E dovremmo anche esprimerci su quelle due o tre caratteristiche che deve avere il candidato, non avendo remore anche a pronunciare dei nomi ed a disapprovarne degli altri.
    Altrimenti ci troveremo con le elezioni alle porte, quasi costretti a scegliere frettolosamente tra ciò che il mercato offrirà, accettando compromessi sia sul piano dei candidati,sia dei programmi.

    SALVO GERACI

    RispondiElimina
  7. Ma cosa vogliamo per Palermo?

    Che ci possa essere una dose di furbizia nell'iniziativa di Marianna Caronia non mi scandalizza. Sta giocando la sua partita e lo sta facendo senza ipocrisia e mettendoci la faccia. E, come pare, senza ombrello politico di alcun partito. Meglio così. Non è quello che tanti cittadini chiedono? Non si vuole un sindaco sganciato dalle burocrazie partitiche e dai veti e contro veti di questo o quel capo partito o capo fazione? Proprio su PoliticaPrima si è tanto parlato di "un sindaco operaio" di "un anima per Palermo" di "riaccendiamo Palermo", credendo che un personaggio, e se donna ancora meglio, con uno spirito libero, con la voglia di "fare", con la freschezza dell'età, con solo qualche anno di carriere politica sulle spalle, potesse affrontare i "mali" di Palermo. Marianna Caronia è la persona giusta? Non lo sappiamo e non lo so. Ma almeno speriamolo! Perchè giudicare negativamente, fare dietrologie, ricorrere a vecchi schemi che non servono a niente, o accusarla di avere cambiato più volte partito o di appartenere ancora ad uno. Aspettiamo, basterà osservare le mosse dei partiti e capiremo da che parte sta la verità e valuteremo la sincerità e le intenzioni di Marianna Caronia. E, inoltre, vogliamo sentire, questo si, cosa vuole fare per Palermo, come e con chi. E come dice bene Salvo Geraci, quali sono i suoi punti programmatici per affrontare le emergenze di questa città, le carenze croniche, i problemi di ogni giorno. L'insipienza, la mancanza di coraggio e di passione, e la "pochezza" di troppi amministratori hanno portato Palermo in questo stato. Vediamo se i sette slogan di Marianna Caronia sono veri e se si potranno trasformare in fatti concreti. PoliticaPrima, statene certi, non mancherà di manifestare con chiarezza ogni perplessità su di lei e su qualsiasi altro candidato sindaco. "PalermoPrima". Palermo Prima di tutto.

    GGG
    08 dicembre 2011

    RispondiElimina
  8. bruno la menza8 dicembre 2011 10:38

    orbene.

    Vediamo cosa non convince delle attuali candidature alla prima carica della citta'.

    La furbizia degli autocandidati e' un peccato veniale rispetto alla mancanza di idee da parte degli aggregati politici.

    Paradossalmente i partiti o le forze sociali si sono messe alla finestra in attesa di capire come si muovono gli avversari per cercare poi di aggregarsi in qualche modo per mettere le mani sui reliquati lasciati da questa amministrazione.

    In cosa si differenzia il proggetto di Marianna Caronia da quello di Faraone o Borsellino o Leoluca Orlando o Ferrandelli etc etc etc?????
    tutti si richiamano alla societa' civile, tutti ipotizzano miglioramenti dei servizi, tutti vogliono investire sul sociale e sulla cultura.

    Chi ha vissuto l'amministrazione di questa citta' da posizioni e da osservatori preferenziali (comune regione etc ) non ha ancora presentato un piano di ristrutturazione delle aziende o un piano per la vivibilita' sociale di questa citta' ( benevolmente inserita dal sole 24 h frale piu' scafazzate)

    Il neoilluminismo palermitano dovrebbe scrollarsi la scellerata logica bipolare e uscire allo scoperto.

    Idee nuove, persone nuove, facce nuove.

    Pensiamo a cosa puo' rendere appetibile questa citta' per i turisti.
    Il sole, il mare e i siti monumentali da soli non sono efficaci se non si creano i percorsi che li rendano fruibili.

    Anche nel corno d'africa c'e' il sole e c'e' il mare, ma non ho sentito nessuno che voglia andarci in vacanza.

    Partiamo dalla rivalutazione di quello che c'e' rendendolo efficace.

    I nomi vengano dopo, sono una suppellettile delle idee, non il contrario.

    RispondiElimina
  9. Sono d'accordo con Giangiuseppe.
    Certo le idee devono prevalere su ogni logica di partito o aggregazione, ma queste idee un nome li deve esporre. Non capisco le accuse di furbizia all'on. Caronia e non agli altri che si sono messi in discussione. Ognuno si propone come meglio crede.
    E' vero i partiti e le forze sociali, almeno pare, si sono messi alla finestra e stanno a guardare per poi allearsi con chi dimostrerà più capacità di aggregazione. Penso che l'on. Caronia, così come qualche altro, abbia dimostrato coraggio a mettersi in gioco nonostante il partito. Adesso che sappiamo della sua candidatura le chiediamo il programma politico e non solo le cose da fare, quelle le sappiamo già, ma con quale mezzi e risorse intende farle.
    No non vedo male la candidatura di una donna forte e decisa. Qualcuno dice basta con il vecchio, esaminando tutte le altre candidature questa mi pare la più nuova, pur avendo delle esperienze sia come parlamentare regionale che come vicesindaco.
    I vecchi che non vogliamo dovrebbero essere i soliti nomi dei quali leggiamo ogni giorno i vari proclami, o no?
    Meditate gente, meditate.
    GIUSEPPE A.

    RispondiElimina
  10. Spero che la Politica sia risolutiva...e non Palliativa..come dei casi maggiori..vorrei che sia utile..in veniera contreta..al singolo cittadino..e sopratutto in tempi brevi,,sono stanco di sentire che tutto ritarda a causa degli errori..passato...stop..CONTRETIZIAMO..PER FAVORE

    RispondiElimina
  11. Vi anticipo i programmi dei prossimi candidati a SINDACO DI PALERMO.PIANO TRAFFICO,PARCHEGGI DI SUPERFICIE E SOTTERANEI COSTRUITI CON FONDI EUROPEI E PRIVATI CAPACI DI OSPITARE OLTRE UN MILIONE DI AUTOVETTURE,INTERVENTI NELLE PERIFERIE CON LA COSTRUZIONE DI CENTRI DI AGGREGAZIONE SOCIALE E CULTURALE CON PARTICOLARE ATTENZIONE A CONSULTORI BRULICANTI DI ASSISTENTI,RIPRISTINO DELLE AREE VERDI,SOTTOPASSAGGI E SOPRAPASSAGGI IN OGNI DOVE,ESTENSIONE DI TRAM E METROPOLITANE VARIE FINO A NON POTERNE PIU',PISTE CICLABILI,ABBATTIMENTO DI TUTTE LE BARRIERE ARCHITETTONICHE,TRE STADI DI CALCIO,CAMPI DA GOLF E DA POLO PER PERMETTERE AI FIGLI DEGLI IMMIGRATI DI POTER FRATERNIZZARE CON I NOSTRI ,SFIDANDOSI NELLE 18 BUCHE,QUATTRO CIMITERI CON RELATIVI MAUSOLEI PER CHI NE FACESSE RICHIESTA,GRANDI INTERVENTI SUL CENTRO STORICO ,GRANDE PROGETTO PER L'OCCUPAZIONE GIVANILE CON GRANDE CENTRO RACCOLTA CURRICULA,GRANDE PIANO PER LO SCORRIMENTO DEL TRAFFICO SU GOMMA ''CORRIDOIO PALERMO-BERLINO'',GRANDE SEMPLIFICAZIONE DELLA MACCHINA AMMINISTRATIVA PER SERVIZI ANCORA PIU' VELOCI DEGLI ATTUALI,NUOVI MERCATI ORTOFRUTTICOLI,NUOVI MERCATI ITTICI,RILANCIO DEI MERCATI STORICI,ISTITUZIONE DI GUARDIE SICANE PER LA SICUREZZA,MUSICA,SPETTACOLI,FESTE,NUOVI PARCHI DI DIVERTIMENTO,358 NUOVI CENTRI COMMERCIALI CON PIU' DI TRE MILIONI DI NUOVI POSTI DI LAVORO ,GRANDE PIANO DI EDILIZIA POPOLARE E CONVENZIONATA PER LE GIOVANI COPPIE PANORMITE SOLO SE REGOLARMENTE SPOSATE IN CHIESA PERO',PRESTITI A FONDO PERDUTO PER TUTTI I GIOVANI CHE VOGLIANO COMPRARE UN LOFT,E POI ANCORA TANTO ALTRO CHE VI DIRO' IN SEGUITO.

    RispondiElimina
  12. Ignazio Mazzara12 dicembre 2011 12:37

    Voglio lanciare un sincero appello a tutti ma proprio tutti gli uomini e le donne della politica palermitana.
    Se è vero come è vero, che ci troviamo sull’orlo del baratro uomini e donne della politica palermitana vi prego fate un passo "AVANTI".

    RispondiElimina
  13. Parole Parole Parole soltanto parole, quando era vice sindaco che ha fatto, quali proposte ha fatto, e adesso non baastano sette parole per dire brava, o sola o con partito il suo proporsi mi sa di occupare la poltrona e riprendersi quando sta spendendo per proporsi.
    grazie

    RispondiElimina
  14. Non conosco direttamente la Signora Caronia e quindi non posso entrare nel merito di quello che e' il suo impegno politico, posso pero' dire che di aderenti all'UDC, MPA, PID ne ho conosciuto diversi. Da oltre 10 anni mi occupo di emergenza abitativa, il comune in questi anni ha contato circa 10 assessori alla casa, giusto per fare qualche nome...Domenico Miceli, Giovanni Avanti, Giampiero Cannella, ecc, loro e tutti gli altri non hanno mai voluto discutere del problema alla base e quindi avviare una vera e seria politica per il superamento del problema. Non potrei mai sostenere gente che a vario titolo e' corresponsabile del disastro cittadino insieme a Cammarata.

    RispondiElimina
  15. Non potrei mai sostenere gente che a vario titolo e' corresponsabile del disastro cittadino insieme a Cammarata. Non conosco la signora Caronia, non so nulla del suo operato, ne delle lotte in campo politico. Una cosa so che PALERMO e' tapezzata di manifesti che la ritraggono ora si che vedo il suo volto e cio' che promette, ma penso che solo questo non basti per i palermitani e per Palermo abbandonata da tutti.

    RispondiElimina
  16. Antonella Madonia4 gennaio 2012 22:26

    Essere stata vice sindaco di Cammarata non depone a suo favore...La signora si preoccupa troppo di apparire piuttosto che cercare di farci capire cosa vuol fare veramente.La sua gigantografia la dice lunga .Pessima tattica pubblicitaria. Sarebbe stata più gradita una piccola foto con una grande frase incisiva ma di quelle vere e non banali..Risolleviamo..Ricostruiamo...lo dicono tutti ma poi invece si Affossa e si Distrugge....Non faccio il tifo nemmeno per la Borsellino..Sfrutta troppo la sua immagine associata a un Mito..Lei con tutto il mio riguardo e' solo la sorella e non il Grande...ma sono una Palermitana delusa e quindi e' difficile che scriva di inutili entusiasmi...Se devo azzardare punterei su giovani pressochè sconosciuti..Forse sono scevri da condizionamenti politici e più frizzanti per dare adrenalina a questa città dalle potenzialità splendide ma dalle guide pessime....Buona serata.

    RispondiElimina
  17. giuseppe tirrito5 gennaio 2012 09:42

    non si candiderà mai come sindaco...questo ormai l'abbiamo capito in tanti, la signora caronia ha iniziato la campagna elettorale per le regionali, prendendo posizione per prima e obbligando tutti i "big" a fare i conti anche con lei, prossimamente sapremo quale sarà il prezzo da pagare per "convincerla" a lasciare la corsa verso la poltrona più importante di palazzo delle aquile.....mi auguro soltanto che la gente abbia memoria (non occorrono grandi sforzi parlo di storia recente) e come me si chieda da cosa vuole partire l'on. Caronia per risollevare, rinverdire, ricostruire....Palermo? Forse dalle grandi battaglie sostenute mentre era seduta accanto al sindaco cammarata per l'immondizia, per i precari, per la viabilità, per i giovani, perchè altrimenti ho grande difficoltà a capire cosa le fa credere di avere i titoli, i requisiti "la patente" per correre verso l'elezione a sindaco di palermo ma l'on Caronia non è affatto inconsapevole e sprovveduta, solamente presume che siamo tutti smemorati e miopi.

    RispondiElimina