giovedì 30 luglio 2020

GIORGIA MELONI. ESEMPIO DI CATTIVA E SGUAIATA POLITICA

di Giangiuseppe Gattuso - Non mi piace, non mi è mai piaciuta fin da quando faceva la ragazzetta di Berlusconi. Quando, per oltre tre anni dall’8 maggio 2008 al 16 novembre 2011, rivestì il ruolo di Ministro per la Gioventù. Di quell’alto incarico istituzionale si sono perse le tracce e le opere. Non credo siano rimasti provvedimenti importanti a favore dei giovani italiani. Qualcuno di buona volontà e suo estimatore me lo faccia sapere.

È sulla scena politica da quando aveva 15 anni e a 21 era Consigliere della Provincia di Roma. Parlamentare dal 2006, 14 anni, è una giovane donna con un notevole percorso politico. Tutto a destra. Definita come femme Fascista dall'università statunitense Johns Hopkins University, nel 2006 ha dichiarato di avere un «rapporto sereno con il fascismo»; e Mussolini «è un personaggio complesso, va storicizzato»; sulle leggi ad personam: «bisogna contestualizzarle, sono delle leggi che Berlusconi ha fatto per se stesso. Ma sono leggi perfettamente giuste». (Fonte Wikipedia).

Ma lasciamo perdere le sue idee e gli amici che ha. A me non piace la sua sguaiatezza, la sua aggressività, la sua presunzione dell’essere nel giusto. Rappresenta valori contrari ai miei ideali. È una patriota sovranista che parla di confini, di identità, di esclusione. Che vede negli altri, quelli colorati, il nemico da cui difendersi chiudendo le porte e, possibilmente, andando a fare muro con le navi davanti le loro coste per fermarli con la forza. Una delicatezza. Quasi come il suo amico Silvio che ha ipotizzato l’arsenale nucleare come deterrente nei confronti degli africani. Brivido.


Le sue performance, contro Giuseppe Conte, poi rappresentano il massimo dell’indecenza. Poco tempo fa lo ha definito criminale in diretta TV e più volte uno che vuole poteri assoluti. Che ha limitato con la scusa del coronavirus la libertà agli italiani per mantenere il potere. L’ultima sua invettiva l’ho ascoltata e vista ieri dalla sua pagina Facebook, l’ha volutamente postata a dimostrazione della sua capacità e bravura. Come scrive benissimo Tommaso Merlo “La Meloni viene considerata più moderata di Salvini ma non lo è affatto. Né nei toni, né nei contenuti”. E ha perfettamente ragione. Il ragazzo padano, il cazzaro per antonomasia, è un mite al suo confronto. Uno che va a bussare ai citofoni per chiedere se si spaccia droga e che apre una crisi di governo dalla spiaggia. Lei queste cazzate non le fa e non le farebbe. Lei è semplicemente peggio.

Con estrema facilità e con sguaiatezza rara è capace di sparare bugie come se fossero verità. La sua rabbia, in quella sua invettiva, ha superato ogni limite umano. Il viso stravolto, le contorsioni del capo, la mancanza di fiato che l’ha bloccata alla fine… per urlare a squarciagola: <<… con quale faccia rincorrevate con i droni la gente sulle spiagge (Conte notoriamente lo fa da Palazzo Chigi...) e oggi consentite a migliaia di immigrati clandestini di entrare sul territorio italiano violando i nostri confini. Con quale faccia! Presidente Conte. Perchè noi abbiamo fatto sacrifici enormi per limitare il contagio.... non renderemo tutto vano per la vostra furia immigrazionista(!)…. e non rida, perchè non c’è niente da ridere…. noi non saremo conniventi. Noi voteremo contro… e non vi daremo tregua…. fin quando... ahhhh……(qui le è mancato il fiato) non restituirete agli italiani la loro libertà>>. 

Ecco, per Giorgia Meloni, questo governo e Conte come Presidente hanno tolto la libertà agli italiani, hanno creato una sostanziale dittatura. E allora io mi sento di affermare con ferma convinzione che la nostra donna della destra italiana, che io affettuosamente amo definire “a statista de roma”, rappresenta, insieme a Salvini, e più di Salvini, il peggio che potremo aspettarci per il futuro dell’Italia.

Ma io continuo a sperare.

Giangiuseppe Gattuso

30 Luglio 2020 

17 commenti:

  1. Santussa Andriano30 luglio 2020 19:22

    Nessuno potrà mai darti un riscontro. Non ha mai suggerito e men che meno fatto qualcosa

    RispondiElimina
  2. Alberto Pizzuto30 luglio 2020 19:23

    Neanche a me è mai piaciuta, l'ignoranza la caratterizza molto la sua bruttezza pure, che c'è da prendere?

    RispondiElimina
  3. Giuseppe Floris30 luglio 2020 19:24

    La cosa piu' preoccupante sono i sondaggi che la danno in forte rialzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonio Mazzola30 luglio 2020 20:08

      Giuseppe Floris Perché purtroppo l'ignoranza pervade ancora nonostante l'epoca attuale e, sopratutto se usata male, i danni sono notevoli.

      Elimina
  4. Tranquilli, disponibile a vendere i suoi ‘valori’ al primo Monti o Berlusconi che capita purché le tappino la sguaiata bocca con qualsiasi cosa.

    RispondiElimina
  5. Franco Gentile30 luglio 2020 20:10

    Diciamo pure di "non politica" poichè un essere del genere non è in grado di far politica e di essere considerata all'altezza di farla. Una sguaiata venditrice di verdura autoprodotta da mercato rionale

    RispondiElimina
  6. Angelo Lo Nardo30 luglio 2020 20:11

    Vi ricordo che Mussolini chiese a gli italiani se volevano la guerra?, ed hanno risposto siiiiiiiiii quindi cosa chiediamo a gli italiani, volete meloni? E rispondono si. In Italia c'è gente poco intelligente.

    RispondiElimina
  7. Lillo Camilleri30 luglio 2020 20:32

    Che mestiere avrebbe fatto se non fosse diventata ‘na statista de Roma?

    RispondiElimina
  8. Giuseppe Longo30 luglio 2020 20:36

    Comincia a farvi paura perche' la gente le vuole bene e vede in lei l'unica vera speranza per mandare via dal governo chi ha perso le elezioni come il PD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cettina Alongi30 luglio 2020 21:52

      Giuseppe Longo, altro che paura! Terrore!
      Perché se questa è l’unica speranza siamo a posto! Già dal commento si può intuire quali sono i valori nei quali credono una, per fortuna, piccola parte degli italiani!
      Il razzismo adesso è diventato un ideale, dato che in verità non ricordo cosa abbia fatto per il popolo italiano questa tizia, a parte farsi campare.

      Elimina
  9. Caro Giangiuseppe, tu mortifichi il tuo blog, la tua creatura, per parlar male di Giorgia Meloni e per suscitare commenti malevoli verso la stessa, Non riesco a vedere altri scopi. C'era una volta un magnifico blog chiamato Politica Prima, un blog di alto spessore dove scrivevano professori, filosofi, ogni tanto ci scrivevo anch'io, in quel Blog. Tutti gli articoli stanno sempre lì, anche i miei, e sono facili da raggiungere. Purtroppo non riconosco più quel blog in questo quì. Di quelo è rimasto solo il nome. I contenuti, ahimè, non sono degni di quello che è stato Politica Prima. Adesso si fanno articoli non per discutere di politica con lo scopo di migliorarla, ma per denigrare gli avversari politici di chi fa gli articoli, facendo diventare il blog praticamente identico ad un giornale di partito. Abbiamo un blog di sinistra che nei suoi articoli denigra i politici e il mondo politico della destra. Non soltanto in questo articolo, sia chiaro. Basta andare a ritroso per farsi un'idea più esatta. Complimenti per l'evoluzione, anzi per l'involuzione di questo ex magnifico blog..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PoliticaPrima va avanti comunque, pure se non ti piace ciò che pubblico. Ma sai benissimo che non ci sono censure preventive. E tu puoi pubblicare quanto vuoi e ciò che vuoi. La verità è che a te piace sparare minkiate sulla base dei tuoi pregiudizi. Come quelli nei confronti del PD che vanno oltre l'umana comprensione. E difendi chi non si capisce. Un blocco di potere di cui tu non fai parte nemmeno lontanamente. Mentre attacchi chi è in difesa della povera gente e cerca in ogni modo di ristabilire un qualche principio di equità sociale.

      Elimina
  10. Cettina Alongi30 luglio 2020 21:53

    Chi non condivide un’idea non ha bisogno di denigrare chi la manifesta, se ha argomenti può discutere di questi perchè solamente in uno scambio di idee su fatti concreti si può anche far cambiare idea.

    RispondiElimina
  11. Lillo Sorrentino30 luglio 2020 21:54

    Leggevo giusto stamattina il rapporto emigrazioni in Europa. (periodo 2016-2018) E si scopre che: la Germania ha accolto circa il 45% di stranieri, ne ha regolarizzato circa il 16%. L'italia ha accolto circa 16% regolarizzati poco più del 5%. L'accoglienza tedesca è nel rispetto dei diritti umani in centri super attrezzati, al nucleo familiare assegnano minimo due ambienti con cucinino e servizi. (in attesa che si rendano autonomi) In Italia li accogliamo: nelle tende, nei lager d'accoglienza, dove capita, senza nemmeno il minimo fisiologico. Questa situazione è intollerabile; se non è scoppiata una bomba sociale seria, possiamo considerarlo un miracolo. Bloccare i migranti è difficile per chiunque.
    N.B. dati percentuali relativi ai flussi. Le percentuali relative a, migranti/popolazione è meno tragica.

    RispondiElimina
  12. Neanche il tempo di gioire per la discesa nei sondaggi di Salvini, che già avanza una peggiore di lui. Non c’è niente da fare. Viviamo in un Paese che vuole vivere nella merda.

    RispondiElimina
  13. Roberto Traina31 luglio 2020 10:12

    Definire avversario politico la Vispa Teresa denota un problema assai grave nella visione della realtà. Questo mostro (non mi riferisco all' aspetto estetico, seppur raccapricciante) e i suoi elettori sono un pericolo per la democrazia e chi li tratta come avversari politici li nobilita.

    RispondiElimina
  14. Credo che il solo parlare di Meloni sia mortificante. Ignorante, volgare, presuntuosa e bigiarda è per questo che forse piace a certa gente.

    RispondiElimina