domenica 21 aprile 2019

BUON COMPLEANNO ROMA E BUONA PASQUA

di Franco Ferrari - Intanto, auguri a Roma, per il suo compleanno. Ha più di 2.700 anni, e sembra una ragazza in fiore. È bella Roma, Dio quanto è bella!!!
Fossimo in Inghilterra, Francia, Germania bisognerebbe pagare il biglietto per entrarci. È tutta un museo a cielo aperto. Passeggi e vedi il Colosseo, ti sposti e vedi tutto un immenso scavo con i resti di Roma repubblicana e imperiale, cammini per duecento metri, e ti trovi nella più bella piazza al mondo, il Campidoglio, ovunque nel mondo ne ostacolerebbero la vista, proprio per farti pagare per vedere.

E noi romani? Noi siamo nati, cresciuti e pasciuti, tra tutte ste bellezze. Dice. Ma i romani so arroganti! E te credo! Sei vissuto nella bellezza, te sei pure stufato, che mo ce piace la monnezza, talmente tanto, che facciamo del tutto per tenetela. Dice. Ma siete scemi? No, non siamo scemi, siamo ironici, strafottenti, sbrasoni, arroganti, gagá, e tanto stronzi. Noi dovremo rompe er caz… , anche se non ce ne frega nulla dell'argomento. A noi ce piace la vita commoda, non sia mai che dovremo fare venti metri per gettare la monnezza! E a chi je va? Vacce te. Abbiamo il primato mondiale della sosta selvaggia. 

Dico. Ma lo sapete, o no, che le strade del centro sono medioevali, quando non imperiali, quindi sono larghe quattro metri, cinque, al massimo, che cazzo te voi parcheggiare sotto casa tua? Già na bicicletta fa volume, tu ce voi mette er SUV? Su, vaffanculo! Te e er suv.

Mo, va de moda daje addosso a Raggi. È n'incapace, nun ha fatto un cazzo, nun c'ha le palle, se dimettesse, ormai so tre anni e le buche ancora ce so sotto casa mia, li zingari rovistano nell'immondizia, gettando quello che era nei cassonetti per terra, credo che sia la strategia dei Casamonica, Spada, per riprendere in mano la città, e i romani guardano, muti. 

Ma, i romani, so lagnoni. Questa rifà le strade? E quanto ce vó per rifalle? Na stesa d'asfalto, e è fatta! Sono faciloni i romani. Ad ogni problema rispondono, e che ce vó? Co du minuti se fá! A scemi! Se questa se rompe, veramente, er caz… , ve ritrovate la meloni, er cazzaro verde, berlusconi, oppure, Dio ce ne scampi! zingaretti, o, qualcuno messo da lui. Possibile che non lo vedete che Roma sta cambiando? Ma proprio non riuscite a percepire il cambiamento in atto? Ma, davvero, vi piaceva tanto grufolare in mezzo alla merda, per potervi lamentare meglio? Avete votato sto sindaco, e fatela lavorare, aiutatela se potete, almeno, non ostacolatela con la vostra inciviltà. Non ve fate rincoglionire dalle televisioni, dai giornali e giornalisti, quelli hanno da perdere i privilegi che si erano presi. 

Non guardate all'orticello vostro, al massimo, dopo novanta anni, lo dovete lasciare, meglio lasciarlo in buone condizioni, no? Ma, visto che è Pasqua, vi faccio i migliori Auguri di una serena giornata di Pasqua, a voi, ed anche agli altri, agli italiani che non possono godersi bellezze di questo genere. A proposito, stiamo riscaldando posizioni per presenze di turisti a Roma, risiamo tra le prime dieci città al mondo. Sapete che significa? Soldi, lavoro, gioia di vivere. E ridete, godetevela sta vita! Questa c'avete...

Franco Ferrari
21 Aprile 2019

13 commenti:

  1. Caro Franco, hai scritto proprio una bella poesia. Sei riuscito a dire cose importanti con ironia e semplicità. Complimenti

    RispondiElimina
  2. Tanti auguri all'autore che con cinica ironia ha sottolineato come Roma, nella sua millenaria storia, è sopravvissuta alle orde barbariche che si sono sono succedute non solo per usarla ma anche per abusarne.

    Come l'araba fenicia Roma risorge dalle sue ceneri e certamente ciò che ha preso in mano la Raggi erano le ceneri di coloro che negli ultimi 50 anni l'hanno amministrata per conto dei soliti noti che, oggi, lanciano i loro giannizzeri (giornalisti, prelati, imprenditori monnezzari, dirigenti e impiegati comunali o delle controllate, clan criminali....) nella guerriglia senza quartiere per screditare chi non sono riusciti a mettere nel libro paga.

    "Agli amici tutto e ai nemici nemmeno la giustizia", è questo il motto del Sistema che si preserva come una setta i cui accoliti sono accomunati solo dall'interesse economico.

    Da 3 anni il Sistema continua a lavorare contro, hanno iniziato subito dopo l'elezione della Raggi lamentando che le buche non erano scomparse...come se per risistemare le strade di una metropoli che loro hanno ridotto in colabrodi in 50 anni fossero bastato pochi mesi.

    Ci hanno provato ancora con la siccità, addossando la responsabilità dell'abbassamento drammatico del livello del lago di Bracciano (notizia falsa) al Campidoglio mentre eventuali misure di contrasto spettano alla Regione tenuta dal sodale del sistema Zingaretti.

    Lo stesso Zingaretti che nella vicenda dei rifiuti, dove la Regione è responsabile della messa a disposizione dei siti di smaltimento, si comporta come il novello Ponzio...Pelato.

    Mi torna in mente quando la Taverna prima delle elezioni comunali ebbe a dire: "A Roma c'è un complotto per farci vincere"...vi ricordate? fece alzare un polverone di critiche che, alla luce dell'esperienza, si dimostrano infondate.

    Auguri a Roma, a Franco Ferrari e a tutti coloro che lo leggeranno,

    RispondiElimina
  3. Mariella Guerrini22 aprile 2019 11:11

    Grazie....
    Franco mi sono commossa... Roma è la mia città e non so più come difenderla...
    Auguri..

    RispondiElimina
  4. Pasquale Dagostino22 aprile 2019 11:13

    Se non ho letto male, e di nuovo indagata la sindaca per bene.... un certo parnasi dicono..... tra l'altro uno del suo staff lo ha rivelato

    RispondiElimina
  5. www.ansa.it/.../-stadio-romadifesa-raggiestranea... I due avvocati in una nota ribadiscono la "totale estraneità della nostra assistita, laddove emerge in maniera intellegibile che il passaggio in Consiglio Comunale per la definitiva approvazione del progetto, dopo i rilievi della Conferenza dei Servizi e l'approvazione della variante urbanistica, fu all'epoca esclusivamente rimandata (ed è infatti in programma prima dell'estate) proprio per consentire a chiunque interessato, compresa l'associazione dal querelante Sanvitto, di proporre le proprie deduzioni" FUFFA INSOMMA

    RispondiElimina
  6. Giacomo Alfano22 aprile 2019 11:15

    In effetti sicuramente è per bene ma i troppi impegni la distraggono dalle persone che le girano attorno e così una serie di cose sono successe a sua insaputa, ma in ogni modo i giornalisti e le opposizioni devono fare il loro mestiere (come ha detto lei parlando della panda rossa e degli scontrini di Marino, certo allora aveva più tempo dovendo controllare solo Marino)

    RispondiElimina
  7. Lorenzo Romano22 aprile 2019 11:16

    Come tutti, oggi, si merita un augurio, ma ha collezionato un errore dopo mettendo in difficoltà il suo Movimento costretto a difenderla. Lei si trova lì per l'accanimento contro Marino da parte del M5S e del PD. La magistratura ha il difetto della lentezza ma, col tempo, riesce a rendere giustizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'accanimento del M5S contro Marino? Marino è stato sfiduciato dal PD contro ogni prassi istituzionale, nella stanza di un notaio senza nessun dibattito e senza passare da un voto del Consiglio. Volevi che lo difendessero i grillini?

      Elimina
  8. Quindi, la procura ha chiesto l'archiviazione e il giudice per le indagini preliminari non le ha accettate!
    Ecco il sistema, per il giudice, di come farsi un po' di pubblicità .....

    RispondiElimina
  9. Sarà anche onesta, ma è certamente una incapace. Roma è un cesso!

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Arrampicarsi sugli specchi e difendere l'indifendibile è proprio patetico. Cerchiamo e cercate una volta tanto di essere seri, la Raggi è un disastro su tutti i fronti e sotto ogni aspetto. Se poi mi dite che questo sindaco è il meglio a disposizione dei 5 stelle questo è diverso, forse pure accettabile.

    RispondiElimina
  12. Bocca della verità25 aprile 2019 14:08

    Apprezzo e ringrazio il ministro Salvini per non aver partecipato alle manifestazioni del 26 aprile. La sua eventuale presenza sarebbe stata un insulto per milioni di persone che hanno sofferto ed anche perso la vita a causa di un regime infame. Salvini coerentemente visto cosa pensa e cosa fa, ha deciso di non esserci.

    RispondiElimina