martedì 29 agosto 2017

All’Ars, Arpagoni Riuniti Siciliani, non si va in vacanza

micciche musumeci berlusconi armaodi Riccarda Balla - Chi sarà, chi sarààà, la noia e l’abbandono è la loro malattia… chi sarààà... nulla cambierààà.
Crocetta o chiunque altro, san far tutto ma non fanno nulla… Perché non vedo all’orizzonte nessuna luce? Per via di tutti i cedimenti strutturali, mentali, psicologici, morali, per quella nuova concezione di etica: la filosofia dell’abiezione, tanto moderna, tanto rispettata; per le espressioni dei loro volti, tutti con i loro, non colletti bianchi bensì collarini con bianche piumette e quel non so che di appollaiato, anche chi poteva sembrare libero alla fine si è acquattato.

crocetta-ci-vuole-riprovare-suggestione-alfanoVediamo un po’ come la possiamo chiamare? Cooperazione tra malfattori? Solidarietà tra “fraterni amici” (alla Riina Totò, era anche un loro modo di, più o meno, considerarsi), Cooperazione è più indicato, intendendola come deriva affaristica, dove le promesse crollano, le proposte sono come elastici si allungano per poi stringersi sempre di più, fino a scomparire quasi. L’importante è che al saccheggio possano essere tutti partecipi, tranne il “popolo” che inutili soggetti, siamo entità da giocarci, prenderci in giro, dirci ciò che vogliamo sentirci dire pur di spolparci, tanto tutti “i solidali” saranno comunque dalla parte del “parolaio”, non certo dalla parte del “tradito”... popolo—puiff–

Saccheggiata Sicilia, terra razziata da ex e non ex, tutti che parlano in maniera roboante, usando artifizi, le parole che si trasmutano in vocaboli “dotti”, frasi che si rivoltano su se stesse, il dire per non dire, il non dire per non far capire, ma tutti faranno finta di capire, è la nuova autostrada dell’ignoranza: parlare da incolti “colti”, non capire una mazza facendo finta di capire tutto. Così siamo tutti fregati.

Combo-Miccichè-Alfano-624x300Ci intimidiscono con la loro ignoranza “dotta”, chi parla semplice? Nessuno, è troppo difficile parlare semplice, ci vuole cultura vera e sarebbe anche rischioso, si correrebbe il rischio di essere capiti e di dire la verità. Cosa abbiamo di nuovo, in teoria il “punto di mezzo”, la novità, tale sembrerebbe, forse per la sorpresa di un modo di fare un po’ diverso, “spontaneo”? Ben studiato… ovvio, siamo nel periodo dei Format e del loro grande successo... l’idea sembra quasi “trasversale” tra una destra, una sinistra, un che accidenti è?

Di Maio Di Battista CancelleriGioca sui simboli, provvedimenti che sembrano equilibrati, prese di posizione, impatto televisivo, scelte libere… poi, poi perché chi si pone in posizione realmente trasversale ed agisce da mente libera viene “fatto fuori” … mentre tutto al di là del palco si muove secondo le regole. Un sistema molto rigido in realtà, intollerante verso tutto ciò che è al di fuori delle direttive, linee che alla fine portano a comprendere che esiste una doppiezza, stupire gli allocchi, ma l’importante è comunque rimanere negli affari delle pratiche politiche, la posta in gioco è molta, la contestazione, l’innovazione… sono modi di proporsi. E quanto rispondono al pensiero strisciante dei loro progetti?

Basta sedersi e pensare: quante volte hanno detto: Abbiamo fatto una cretinata, abbiamo sbagliato, vi chiediamo scusa, vi abbiamo danneggiato… Mai! come tutti gli altri… uguali, semplicemente uguali… basta vedere e pensare a chi sorridono a seconda.
Sono tutti fraterni amici, pensiamoci bene noi piccole cose, noi traditi che sorridiamo come beoti alla bassezza, all’infamia, alla meschinità alle scorribande dei palinodici. Mandiamo lo scoiattolo a pregare per noi da Buddha…

Riccarda BallaRiccarda Balla
29 Agosto 2017

28 commenti:

  1. Giuseppe Andolina29 agosto 2017 20:29

    Giri e giri di parole e tanti ghirigori per dire alla fine "sono tutti uguali"?
    Mancano anche qui le parole semplici.

    RispondiElimina
  2. Raffaella Schiavone29 agosto 2017 20:35

    Sono tutti uguali???? Non sono assolutamente d'accordo...L'unico che usa il linguaggio semplice del popolo è il M5S e non è onesto non riconoscerlo....

    RispondiElimina
  3. tranne uno .(forse...).. gli altri della foto di copertina sono degli avventurieri "azzeccagarbugli"

    RispondiElimina
  4. Guido Selene Poi quando qualcuno mi spiega perchè una forza che millanta di essere opposizione vota tutta questa roba della maggioranza magari capirò qualcosa di più perchè ad oggi resta un mistero. un opposizione che vota tutta questa roba ed improvvisamente un anno prima della scadenza della legislatura si mette a fare la guerra mass mediatica a crocetta quando per tutto il tempo gli hanno fatto da compari

    Si badi che all'ARS, l'astensione equivale a voto favorevole, anzi più che favorevole perchè consente di approvare una Legge senza aver il numero legale. In conclusione il M5S è stato molto utile a Crocetta, forse indispensabile per la sua azione di governo ma la stampa ci regala ancora oggi il quadro di un M5S di forte opposizione al governo regionale

    9ª SEDUTA – 30/12/ 2012: Esercizio provvisorio, M5S vota favorevole;
    21ª SEDUTA – 6/2/ 2013: DPEF 2013/2017, M5S vota favorevole;
    39ª SEDUTA – 30/4/2013: Bilancio 2013, M5S vota favorevole;
    39ª SEDUTA – 30/4/2013: Finanziaria 2013/2015, M5S vota favorevole;
    64ª SEDUTA – 31/7/ 2013: Approvazione rendiconto2012, M5S vota favorevole;
    64ª SEDUTA – 31/7/ 2013: Assestamento del bilancio 2013, M5S vota favorevole;
    82ª SEDUTA – 16/10/2013: Rinnovo I Commissione, M5S vota favorevole;
    91ª SEDUTA – 6/11/2013: Born in Sicily, M5S vota favorevole;
    95ª SEDUTA– 13/11/2013: Variazione di Bilancio, M5S si astiene;
    98ª SEDUTA– 19/11/2013: Stralcio I di Bilancio, M5S si astiene;
    98ª SEDUTA– 19/11/2013: Stralcio II di Bilancio, M5S si astiene;
    100ª SEDUTA –26/11/ 2013:Acquisto di servizi dalle società partecipate, M5S si astiene;
    103ª SEDUTA– 3/12/ 2013: Norme sostegno imprese informazione, M5S voto segreto;
    109ª SEDUTA– 18/12/ 2013: Norme sostegno sulla trasparenza, M5S voto assente;
    109ª SEDUTA– 18/12/ 2013: Norme sostegno sulla Finsicilia, M5S voto favorevole;
    109ª SEDUTA– 18/12/ 2013: Norme sostegno sulla Consorzi fidi, M5S voto favorevole;
    121ª SEDUTA – 15/1/2014: Legge di stabilità regionale, M5S voto contrario;
    121ª SEDUTA – 15/1/2014: Bilancio 2014 e pluriennale 2014-2016, M5S voto contrario;
    127ª SEDUTA – 11/2/2014: Modifica dell’articolo 36, M5S voto favorevole;
    127ª SEDUTA – 11/2/2014: Promozione della ricerca scientifica, M5S voto favorevole;
    144ª SEDUTA – 26/3/2014: Riqualificazione beni immobili confiscati, M5S voto favorevole;
    144ª SEDUTA – 26/3/2014: Norme tutela rischi derivanti amianto, M5S voto favorevole;
    151ª SEDUTA – 6/5/2014: Servizio idrico integrato, M5S voto favorevole;
    159ª SEDUTA –28/5/2014: Variazioni bilancio esercizio 2014, M5S si astiene;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. seconda parte...
      163ª SEDUTA –11/6/2014: Procedure certificazioni abitabilità, M5S voto favorevole;
      163ª SEDUTA –11/6/2014: Ineleggibilità amministratori, M5S voto favorevole;
      165ª SEDUTA –18/6/2014: Istituzione degli ecomusei della Sicilia, M5S voto favorevole;
      165ª SEDUTA –18/6/2014: Modifiche L.R. 20 aprile 1976, n. 35?M5S voto favorevole;
      166ª SEDUTA –24/6/2014: Anagrafe scolastica regionale, M5S si astiene;
      169ª SEDUTA –2/7/2014: Osservatori filiere agricole e alimentari, M5S voto favorevole;
      173ª SEDUTA –23/7/2014: Approvazione rendiconto 2013, M5S voto contrario (in questa seduta mancava il numero legale ma nessuno ha richiesto la verifica);
      178ª SEDUTA –31/7/2014: Patologie cavo orale, M5S voto favorevole;
      178ª SEDUTA –31/7/2014: Benefici testimoni di giustizia, M5S voto favorevole;
      178ª SEDUTA –31/7/2014: Assestamento bilancio 2014, M5S voto contrario;
      178ª SEDUTA –31/7/2014: Approvazione rendiconto 2013, M5S voto contrario;
      190ª SEDUTA –22/10/2014: Impignorabilità prima casa, M5S voto favorevole;
      193ª SEDUTA –28/10/2014: Meccanizzazione agricola, M5S si astiene;
      206ª SEDUTA –17/12/2014: Istituzione Giornata dell’accoglienza, M5S voto favorevole;
      206ª SEDUTA –17/12/2014: “Professioni motorie”, M5S voto favorevole;
      211ª SEDUTA – 8/1/2015: Autorizzazione esercizio provvisorio 2015, M5S contrario;
      217ª SEDUTA – 8/1/2015: Norme in materia del personale, M5S favorevole;
      217ª SEDUTA – 28/1/2015: Disposizioni materia pagamento debiti P. A, M5S abbandona;
      224ª SEDUTA – 4/3/ 2015: Istituzione registro unioni civili, M5S voto favorevole;
      224ª SEDUTA – 4/3/ 2015: Istituzione Nucleo Investigativo, M5S voto favorevole;
      233ª SEDUTA – 9/4/ 2015: Proroga Commissari, M5S voto favorevole, no opposizione;
      237ª SEDUTA – 30/4/ 2015: Bilancio, M5S abbandona Aula, no richiesta numero legale;
      237ª SEDUTA – 30/4/ 2015: Finanziaria, M5S abbandona Aula, no numero legale;
      246ª SEDUTA – 23/6/ 2015: Disposizioni C. Comunali, M5S voto favorevole;
      251ª SEDUTA – 7/7/ 2015: Norme recupero centri storici, M5S voto favorevole;
      251ª SEDUTA – 7/7/ 2015: Riforma Legge regionale Appalti, M5S voto favorevole;
      254ª SEDUTA – 9/7/ 2015: Modifiche Bilancio (Impugnativa), M5S astenuto/favorevole;
      262ª SEDUTA – 30/7/ 2015: Riforma Consorzi e Città metropolitane, M5S voto favorevole;
      267ª SEDUTA – 10/8/ 2015: Riforma risorse idriche, M5S voto favorevole;
      267ª SEDUTA – 10/8/ 2015: Patrimonio faunistico, M5S voto favorevole;
      267ª SEDUTA – 10/8/ 2015: Tassa automobilistica, M5S voto favorevole;
      267ª SEDUTA – 10/8/ 2015: Approvazione Rendiconto 2014, M5S contrario/ favorevole;
      274ª SEDUTA – 23/9/ 2015: Bacini di carenaggio, M5S voto favorevole;
      278ª SEDUTA – 29/9/ 2015: Istituzione Bio-banche, M5S voto favorevole;
      278ª SEDUTA – 29/9/ 2015: Razionalizzazione spesa incarichi, M5S voto favorevole;
      281ª SEDUTA – 7/10/ 2015: Accorpamento Piemonte a I.R.C.C.S, M5S voto favorevole;

      Elimina
    2. Guido Selene , condivido le tue perplessità ! Ti invito a porre questo lungo elenco all'attenzione diretta dei 5Stelle, conoscerai qualuno ? Così almeno riusciremo a capirlo tutti e ci risparmierai questo superfluo tormentone , perché noi non sappiamo risponderti !

      Elimina
    3. i contributi copia e incolla messi dappertutto, indipendentemente dal tema trattato, sono mortificanti

      Elimina
    4. Faccio notare che in 38 sedute su 281 il M5S ha votato a favore
      cioè in più dell'85% delle sedute ha votato 'contro'
      (per chi non avesse avuto voglia o facilità di fare due conti)
      Questa sì che è OPPOSIZIONE!
      Grande M5S !!!!

      Elimina
  5. Come a solito Riccarda per la sua prosa fluida ed estemporanea. Ha descritto sagacemente il modo di comportarsi di questa suburra politica ed io non posso che approvare. Dico solo, come ho già scritto in un commento al suo post, che non é più tempo di turarsi il naso e la scelta dovrebbe ricadere su quei personaggi che hanno l'ardire di proferire una verità diversa dalle solite. Abbiamo già sperimentato il loro subdolo pietismo, la loro falsa pacatezza, la loro impertinente sicurezza. Questa volta, Riccarda, come ti ho detto, si segue l'unico percorso illuminato dalla pur fioca luce delle Stelle. Il cammino potrebbe essere tortuoso se il Movimento vincesse, ma il nostro coraggio e la nostra compattezza potrebbero essere risolutivi,insieme al loro ardimento, alla creazione di un assetto politico. Conosciamo la grande valenza di queste elezioni ed allora concediamoci un barlume di speranza per noi e per le nuove generazioni. Grazie Riccarda

    RispondiElimina
  6. Forse , il pareggio di bilancio posto in Costituzione , è stato un toccasana al saccheggio di risorse regionali che ogni amministrazione usava ed abusava spesso non fini nobili della collettività . Non so come verrà strutturato un probabile governo Musumeci e se Berlusconi abbia posto dei vincoli sulla spesa , al fine di non perdere credibilità con l'Europa , perchè , checché se ne dica gli ordini li impartisce Bruxelles , sotto dettatura della BCE ! Chi sgarra son guai , multe e penalizzazioni . Verrebbe da osservare , allora che senso ha avuto questo carosello di maschere , di pupi allo sbaraglio , se non si ha l'autonomia di decidere sullo sviluppo della propria terra ? Perché nulla si potrà dare all'agricoltura se in contrasto con le direttive europee . Che senso ha la corsa se non il solo gusto di occupare una poltrona per l'ambizione di occuparla ? Perché nulla si è detto in questo senso . La Sicilia muore perché così vuole l'Europa ed i politici non hanno mai alzato un dito in sua difesa , una presenza utile solo a se stessi ed ai loro culi .

    RispondiElimina
  7. L'articolo può essere riassunto in sintesi dalla famosa frase del Gattopardo: "cambiare tutto per non cambiare nulla"

    RispondiElimina
  8. Michele Geraci30 agosto 2017 11:36

    Dategli il nome che volete, l'importante che non si raffiguri una coalizione del tipo 5 Stelle, ci accontentiamo anche di una.

    RispondiElimina
  9. Cettina Alongi30 agosto 2017 11:39

    L'opposizione deve avere una logica! Non ci di può opporre alle unioni civili, al Bilancio se è esatto, ad un miglioramento o funzionamento di qualcosa. Sarebbe da idioti votare contro tutti e tutto, ma votare contro un programma in antitesi con il proprio è assolutamente normale!
    Il fatto è che purtroppo si parla senza conoscere i programmi dei partiti che si criticano.
    Un partito che fa opposizione seria vota contro tutto ciò che è contrario al proprio programma con il quale si è ricevuto il mandato degli elettori

    RispondiElimina
  10. I 5 stelle vinceranno sicuramente. azzeccata la posizione pro abusivi e pro mafia. Sr non vincono in sicilia dove vincono?

    RispondiElimina
  11. Alba Ponticello30 agosto 2017 18:00

    Come la possiamo chiamare? ...ammucchiata sicula...

    RispondiElimina
  12. ma ragazzi...siamo in Sicilia...non c'è speranza per gli onesti ma per i papponi ma io spero e spero nelle stelle....non c'è altro oltre le stelle

    RispondiElimina
  13. Marianna Palisano30 agosto 2017 18:04

    Vedremo cosa faranno i Siciliani...certo che se non vorranno il cambiamento, io li lascerei nella mer...a

    RispondiElimina
  14. Cettina Alongi ma hai visto cosa si è approvato? quella è tutta materia strutturale che di fatto costituisce la politica di Rosario crocetta e del PD. quando approvi una finanziaria un piano di riassestamento ciò ingloba di fatto tutta l azione di governo. se approvi l azione di governo come fai poi a criticare gli effetti negativo che quella politica ha prodotto? se li hai votato sei corresponsabile in solido con chi le ha pensate.

    ti faccio l esempio Delle province cancelleri si è vantato non solo di aver votato ma di essere promotore di tale riforma. poi si è rivelata una truffa quindi lui è un truffatore oppure uno con il cervello limitato perché non ha compreso quello che stava votando. in entrambi i casi è stato un pessimo rappresentante Delle opposizioni.

    la politica dell' approvare e contestare per senso di responsabilità e quella storica del PC che prendeva il nome di consociativismo.

    entrare in un aula deserta perché il pd e gli altri avevano abbandonato crocetta astenersi dal voto sapendo che alla regione Siciliana l astensione vale come voto favorevole consiste di fatto nel salvare il governo crocetta e farlo continuare. non solo in questo caso considerato che l astensione all' ars va venire meno la verifica del numero legale il movimento va oltre il consociativismo perché di fatto crocetta approva tutto l odg con il voto degli stellati senza il numero legale.

    e non mi venga a dire che poveretti non conoscono il regolamento parlamentare dell' ars e sono stati un aula perché loro devono stare sempre presenti. questo lo vadano a raccontare a qualche popolano di periferia.

    gli stellati eletti all' ars andavano tutti sostituiti cancelleri per primo. votare 5 stelle significa avallare la politica di crocetta chi vota a favore è corresponsabile dei danni che il suo voto produce. approvare un bilancio di previsione dove si decide come spendere i soldi significa condividere le scelte politiche di spesa pubblica e tagli.

    RispondiElimina
  15. Luigi Cianciolo30 agosto 2017 18:08

    Guido Selene condivido ciò che dice dalla prima all'ultima parola, ma non ha ricordato quale è l'intenzione di Cancelleri per evitare le sicure critiche sull'eventuale operato, portare ogni cosa alla corte dei Conti, dichiarando quindi già adesso la propria mancanza di capacità a governare. Siamo in un mare di guai, non abbiamo gli uomini non abbiamo più i mezzi, perché prima Lombardo e poi Crocetta non hanno progettato nulla per l'utilizzo delle risorse provenienti da Strasburgo, ed in ultimo il Crocetta ha pure chiuso delle partite che ci vedevano creditori di Roma per parecchi miliardi di €. Ogni vicenda politica in Sicilia grida vendetta, solo che al contrario di altre volte, oggi non abbiamo più nulla su cui potere ricominciare.

    RispondiElimina
  16. Marianna Palisano30 agosto 2017 18:11

    Perché sei uno porta tutto alla corte dei conti è incapace a governare...se nasconde tutto invece...

    RispondiElimina
  17. Luigi Cianciolo30 agosto 2017 18:13

    Intanto, se denunce doveva fare, e sono sicuro che da farne c'è ne sono a tonnellate, avrebbe dovuto già farle, così non è stato. Un politico parla del proprio programma, su come realizzarlo e se ha da dare risalto alle male fatte dei predecessori é legittimato a farlo, ma non deve pensare al proprio ruolo come ad un semplice "passacarte".

    RispondiElimina
  18. sono incapaci e per di più queste dichiarazione di portare tutto alla corte dei conti sono da scemi. sono volti solo all idea peraltro malsana e da ignoranti che se portano tutto alla corte dei conti loro non sono responsabili di ciò che accade.

    ciò deriva dal fatto che non hanno mai amministrato nulla e non sanno che il rappresentate legale che siede su una poltrona è responsabile sempre anche se le inadempienze sono state compiute dai predecessori conta l atto di accertamento e viene notificato a chi è in poltrona

    RispondiElimina
  19. Quante volte i siciliani, convinti che fosse la volta buona, hanno dato la loro fiducia a personaggi politici che oltre a non mantenere le promesse si sono rivelati arpagoni, unico termine per dire avidi, gretti e insensibili verso i problemi della popolazione. Ultima delusione: Crocetta. Riccarda Balla, con la sua amara ironia, non intende dire che tutti i politici sono uguali ma per un sistema ramificato e consolidato non si vede “all’orizzonte nessuna luce”. È un’opinione talmente diffusa che oltre il 50% dei siciliani è intenzionata a disertare il voto, continuerebbe a vincere l’astensionismo. La fiducia, dei siciliani verso i partiti, è crollata dal 20% di dieci anni fa al 4%. Analizzando la situazione economica delle famiglie siciliane, da una indagine emerge che: per il 53% è peggiorata, per il 42% è più o meno uguale e per il 5% è migliorata. In Sicilia la povertà assoluta è cresciuta, ha raggiunto livelli altissimi: 260mila famiglie e 720mila persone singole su una popolazione, poco più, di 5milioni. Un popolo pieno di poveri e precari senza speranza può essere attratto dalla promessa di dimezzare gli emolumenti dei parlamentari?! No!! Gliene frega una mazza perché continuerà il vergognoso sistema dei rimborsi che non hanno limiti e privi di qualsiasi verifica. Altro scandalo, quello degli enti inutili, in perenne fase di liquidazione, che producono solo indennità, costi delle bollette e stipendi: continuano a rimanere in piedi per sistemare i fedelissimi e i trombati alle elezioni, sono sanguisughe delle risorse finanziarie che potrebbero essere utilizzate per creare posti di lavoro. Su questi problemi silenzio assoluto. I soliti politici non ne parlano perché, da marpioni, hanno tutto l’interesse di non demolire i santuari delle clientele che portano i voti che servono per mantenere la propria posizione di potere. Purtroppo i nuovi politici, quelli che dovrebbero demolire il vecchio sistema, scantonano o balbettano: forse hanno paura di non riuscire?! Allora bisogna rivolgersi, con chiarezza e sincerità, a quel 50% che non intende andare a votare. Con loro bisogna parlare di povertà, precarietà e occupazione, in poche parole del riscatto della loro dignità. Il 50% e oltre dei siciliani non possono continuare ad essere emarginati per mantenere i soliti privilegiati del sistema basato sul saccheggio della Sicilia. Non so come andrà a finire, so che la battaglia sarà dura. Sembra destinata a rimanere, ahimè, immutata. Il confronto è ridotto a solo due forze: la coalizione del Centrodestra (32%) e il M5S (30%) il cui consenso reale, basato sui votanti, è rispettivamente del 16% e 15%. Il M5S, se vuole fare la differenza, deve convincere gli astensionisti per ottenere quella forza indispensabile per il reale cambiamento. Fate tesoro di una lezione di un grande del passato, Alcide De Gasperi: “Cercate di promettere un po' meno di quello che pensate di realizzare se vinceste le elezioni”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Lorenzo faccio un'eccezione a ciò che mi ero ripromesso di non commentare più nulla su questo blog, diventato ormai subordinato e fazioso, però di fronte ad una persona corretta come te, ho ancora il coraggio oltre alla forza di dovermi inchinare.

      Elimina
    2. Caro Franco potevi pure evitare di fare questa "eccezione". Avremmo sofferto in silenzio e ce ne saremmo fatti una ragione.
      Considerata, infine, la tua corposa collaborazione con questo blog credo non ti faccia onore esprimere giudizi gratuiti e ingenerosi.

      Elimina
    3. Caro Franco, colpisce l'aggettivo "subordinato" che hai usato per definire questo blog. Siccome io non scriverei un rigo su uno spazio subordinato, consentimi di respingere questo giudizio che offende quanti, con passione e disinteresse, frequentano Politicaprima.

      Elimina
    4. Ok... seguirò il tuo consiglio, caro Giangiuseppe, la prossima volta, eviterò di intervenire. Tuttavia di esorto a non fare l'ironico circa la sofferenza,sono abituato a queste battute di spirito. Egregio Maurizio, le evidenze non possono essere cancellate... lo voglio ripetere, questo blog da qualche anno a questa parte è diventata una filiale della piattaforma Rousseau ed il direttore Gattuso mi ha dato la prova. Inviai un servizio sull'immigrazione e dopo 3 giorni preferì pubblicare un servizio sullo stesso tema, ma di un suo accolito. Scusate il disturbo.

      Elimina
  20. Solo tifo da stadio in questo blog e non credo sia spontaneo: con questo vi saluto.

    RispondiElimina