martedì 18 dicembre 2012

A proposito del Movimento 5 Stelle

Serpi Mauriziodi Maurizio Serpi - A me sembra che Beppe Grillo stia mostrando il suo vero volto. Per chi lo seguiva da anni come me era noto da tempo ed ora sta uscendo allo scoperto.
Un giorno grida al complotto sulla legge elettorale, il giorno dopo perché si vota d'inverno, poi perché sono necessarie 60000 firme. Allora la legge elettorale grazie alla uscita voluta del Presidente del Senato (la famosa frase che bisognava fare una legge anti-Grillo) perché venisse bloccato un reale cambiamento in senso democratico della legge elettorale.
Beppe GrilloQuesta legge (il porcellum) ora sappiamo che piace al PDL, alla Lega e a Grillo (M5S). Beppe Grillo usa i giovani per presentarsi pulito alle elezioni e poi li getta via come stracci quando appena appena si dimostrano esseri umani. Fa una raccolta fondi per un mega cannocchiale per gli scienziati che gli svelarono i danni delle polveri sottili e poi... sono spariti loro insieme, credo, al cannocchiale.
Luigi-De-MagistrisFa eleggere (dice lui) De Magistris in Europa e poi lo getta via, fa crescere i consensi di Di Pietro e poi via. Insomma, qual è il reale obiettivo di Grillo? Raccogliere 60.000 firme per un movimento che dice di aver fatto le "parlamentarie" con più di 130.000 persone, non mi sembra un problema da gridare al Golpe.
Pizzarotti sindaco di ParmaF35Dopo anni di lotta agli inceneritori e di grida di "vendetta" Pizzarotti, molto pacificamente ammette che lo devono fare per forza (??) Come? Non dovevano fare una rivoluzione? Vuoi vedere che se Grillo vince ci dice che anche i soldi per gli F35 ormai li deve spendere e magari fa pure partire i lavori della alta velocità in Val di Susa?

Maurizio Serpi
18 dicembre 2012

P.S. Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa sentita riflessione di Maurizio Serpi. Laureato in farmacia e appassionato di Politica ha partecipato alla lunga battaglia per la liberalizzazione delle farmacie. Concilia questo impegno civile con l’attività di farmacista che svolge nella sua “bella” parafarmacia a Quartu Sant’Elena in provincia di Cagliari. Benvenuto su PoliticaPrima e buon lavoro
***



20 commenti:

  1. Grillo sembra essere a volte come Attila, dove passa lui non cresce più l'erba; una specie di liquidatore. Non starò quì a dire troppe cose, mi limiterò al suo programma, citando alcuni tratti di un recente articolo di Giampaolo Pansa.
    "Quando gli chiedono quale sia il suo programma di governo, il pensiero "grillesco" vacilla e diventa identico alle chiacchiere da bar. Basta con l’euro che ci manda in rovina. Idem per lo spread, un imbroglio a nostro danno architettato dalla Spectre bancaria che complotta contro l’Italia. Il taglio della spesa pubblica si può realizzare in un batter d’occhio. Via l’Alta velocità ferroviaria, ecco un risparmio di venti miliardi. Lo stesso per i caccia bombardieri F 35, altri quindici miliardi risparmiati.
    Le province si possono eliminare con un tratto di penna. Niente pensioni superiori ai tremila euro. I rifiuti delle grandi città devono essere spediti in Germania, i tedeschi sanno che cosa farne. Il governo del paese va affidato ai volontari. «Io ne vorrei sessanta milioni. Generosi e disposti ai sacrifici. Anche il mio dentista, per qualche ora la settimana, dovrà operare gratis chi ne ha bisogno».

    Ecco, di fronte a questo elenco, di fronte a tanta faciloneria si resta interdetti, sconcertati e si capisce subito come siamo di fronte ancora una volta ad uno buono ad alimentare rivolte contro il sistema ma incapace di proporre un programma serio e soprattutto realizzabile.
    Siamo esattamente, come dice Pansa, alle chiacchiere da bar.
    Dispiace soltanto che nel suo movimento ci siano tantissimi ragazzi che ci credono e che si impegnano con dedizione per la riuscita di un progetto che alla fine, di fronte alle cose serie e alle responsabilità di governo mostrerà tutta la sua inconsistenza, perchè una cosa è la protesta, un'altra cosa è il governo di uno stato.

    RispondiElimina
  2. Qualche mese fa mi sono iscritto al MS5 perché da subito, e magari frettolosamente ho pensato che questo personaggio potesse dare impulso ad una politica stantia piena solo di pro Berlusca o contro. Mi piaceva l’idea che un personaggio dello spettacolo, che aveva dovuto pagare un duro pegno per le sue critiche al sistema, utilizzasse la notorietà e la sua innegabile capacità comunicativa per movimentare un po’ il panorama politico e culturale. D’altronde la satira è da sempre una sorta di porto franco, nel quale possono sostare idee e opinioni altrimenti gravate dalle censure dei vari “poteri” . Ho seguito con interesse le sue proposte sulle energie rinnovabili, sull’acqua, sul sistema viario e dei trasporti e mi interessava l’idea di una politica che nascesse dal basso e che coinvolgesse le fasce più marginali, soprattutto i giovani e le donne. Mi ha colpito positivamente la critica contro certi privilegi delle varie caste dominanti, parole spesso condivisibili, che facilmente si allineavano agli umori del Paese, soprattutto in un momento di crisi sistemica come quello che stiamo vivendo.
    Ma il non impegnarsi direttamente a gestire la macchina pubblica mi lascia alquanto perplesso, sono rimasto deluso dopo le elezioni in Sicilia, che il MS5 non abbia puntato alla presidenza dell’ARS, è la postazione che di solito spetta la partito di maggioranza relativa, e da dove avrebbero potuto incidere tantissimo e non per i risparmi, ma soprattutto per i comportamenti e per il riordino morale dei politici ma, loro si sono ben guardati da proporsi alla guida, perché? Forse perché è più semplice criticare additare dire cosa gli altri devono fare che mettersi a fare.


    RispondiElimina
  3. Ormai si è scatenata la contro offensiva delle armate controrivoluzionarie di mister B contro le forze di liberazione di Bersani, Grillo e di Monti. Il mandrillo sembra ringalluzzito da forti dosi di viagra e di silicone. La sua maschera di plastica e la sua lingua biforcuta e bugiarda fa strage della verità, ANCHE SE VIENE SMENTITO IN DIRETTA DA MARTENS, su tutti i media, soprattutto di sua prorpietà. Intervenga il presidente della repubblica e gli faccia fare un TSO o almeno una fiala di VALIUM per calmare la sua debordante logorrea sicuramente iatrogena probabilmente indotta da massicce dosi di viagra e cialis. Naturalmente ciò è giustificabile che UN vecchio CON TESTOSTERONE ASSOPITO, di dubbia moralità, con molti soldi e molti pruriti, si imbottisce di farmaci con effetti pericolosi sul suo equilibrio mentale. Qualcuno lo informi che i farmaci che aumentano le prestazioni sessuali ha effetti negativi anche sul cuore. Speriamo che non gli venga un infarto per tenere testa alla giovane, furba, disinvolta e siliconata valletta napoletana. Anche questo articolo testè pubblicato, criticabile perchè fa il gioco delle destre malsane che vogliono continuare a distruggere il paese. Quindi poichè Grillo porterà in parlamento molto giovani arrabbiati che vorranno vedere i libri contabili dei truffatori di stato, stanno provocando una gazzarra indegna, compreso questo blog. Io non so chi è l'autore e che interessi ha, ma sicuramente non vuole gente onesta in parlamento e non vuole ragazzi idealisti che si impegnano per il bene comune. Ma sappiate che o tifosi di berlusconi o nemici di grillo vi combatteremo fino "ALL'ULTIMA SCHEDA ELTTORALE" PER LA SALVEZZA DELL'ITALIA E DELLA NOSTRA COSTITUZIONE DEMOCRATICA!

    RispondiElimina
  4. In principio, venti e più anni fà , c'era un comico cabarettista molto originale e simpatico che ci faceva sorridere con intelligenza sulle contraddizioni, le ottusità e le prepotenze del nostro quotidiano vivere contemporaneo.
    Ad un certo punto ha dedicato più tempo alla studio tecnico dei problemi sociali, da solo ed in compagnia (con chi?), ed è passato dai palchi dei teatri ai palchi dei comizi elettorali. Ed ha avuto successo (meritato.
    Poi dai palchi dei comizi è passato ("rectius": ha fatto passare altri) alle poltrone delle istituzioni. Ed a questo punto sono incominciate le lotte intestine al M5S e le epurazioni.
    Adesso è prossimo ad entrare nel "Sancta Santorum" con un buon numero di poltrone per i suoi seguaci, ma non per lui. Perchè?. Perchè vuole rimanere il capo indiscusso "pensatore" ed "accusatore", ma non "governante"?
    Questo tirarsi indietro prima del traguardo sicuro o, addirittura, dopo aver conseguito il successo (vedi la Sicilia) accade quando si ha paura di qualcuno o qualcosa (ed allora ci dica di che cosa o di chi), oppure qunado il suo vero obiettivo è altro da quello dichiarato (voler cambiare le istituzioni), oppure (ed io sono per quest'ultima ipotesi) quando si fà un "lavoro sporco" per terzi che vivono nell'ombra della sua immagine pubblica.
    Ed allora, punto di domanda. Ma chi sono questi altri? Anche Casaleggio è un uomo immagine pubblica come Grillo, ma è chiaro che invece esiste un gruppo di "esperti" in tutti i campi e materie. Si avverte pesante con il M5S la pressione di un "gruppo occulto", ma non si è ancora capito bene quale sia il suo reale obiettivo.
    Lo sapremo mai? E quanto meno prima del prossimo voto politico?

    RispondiElimina
  5. Mi sembra un bel quadretto, quello fatto da Maurizio Serpi su Beppe Grillo. Da sottoscrivere in pieno perché dice cose essenziali e senza retorica, su questo personaggio. Mi consenta l’autore di aggiungere che considero sbagliato anche l’atteggiamento, che sta tenendo in questi giorni Grillo, di censura nei confronti di appartenenti al suo movimento (non chiamiamolo partito, per carità…) perché rilasciano interviste in tv. Non tanto per il linguaggio sconveniente usato nei confronti delle donne che egli ha censurato e colpevolizzate ma anche per questo, perché i suoi simpatizzanti in tv si sarebbero fatti strumentalizzare.

    Non vorrei che questo sia il primo passo del “Beppe Nazionale” per portare avanti una idea di totalitarismo, che avevamo finora escluso per il suo movimento. E siccome sappiamo che nel nostro paese, a cicli storici, ritorna la mania dell’uomo forte, non dobbiamo mai dimenticarci che i nostri padri pensarono, alla fine dell’ultima guerra mondiale, come bene ci ricordava Roberto Benigni due sere fa, di approvare un testo, in cui sono sanciti, in dodici punti, i principi inviolabili della nostra Costituzione Italiana, di quella prima parte che dobbiamo saper difendere e ritenere intoccabile. E che, per inciso, io farei rivedere in tutte le scuole d‘Italia, come lezione di democrazia.

    RispondiElimina
  6. anonimo non elettore di bersani19 dicembre 2012 12:52

    Lasciando stare tutte le sciocchezze del commento del sig. Vullo, "mandrillo, viagra, silicone, testosterone assopito, logorrea iatrogena (sicuramente vullo è un medico), mi colpisce la grossolanità dell'analisi, un vero ragionare con l'accetta, per cui chi è contro Grillo fa il gioco delle destre malsane che vogliono continuare a distruggere il paese. Non solo, ma il sig. Vullo arriva ad accusare l'autore dell'articolo di non volere gente onesta in parlamento, e alla fine del commento identifica i tifosi di berlusconi con i nemici di grillo. Io sono contro berlusconi ma anche contro grillo e quindi non rientro nella tipologia unica individuata dal sig. Vullo, e mi pare che, con tutto il rispetto, qualcosa non funziona nel cervello di questo annebbiato commentatore.
    N.B. : per adesso continuo con l'anonimato, ma prometto che presto, se riterrò opportuno continuare ad intervenire mi firmerò con nome e cognome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor non elettore di bersani che lei sia un "PROVOCATORE" od "UN INNEFFABILE MATTACCHIONE" CHE AMA LA POLEMICA E FUOR DI DUBBIO. CHE POI LEI VOGLIA DISVELARSI POCO MI IMPORTA...NEL SENSO CHE VELATO E INCAPPUCCIATO O ALLA LUCE DEL SOLE, AMMENOCHE' LEI NON SOFFRA I RAGGI ULTRAVIOLETTI PERCIO' STIA ALL'OMBRA CHE E' MEGLIO. SEMBRA CHE LA LINEA EDITORIALE DI QUESTO BLOG E' PER LA TOLLERANZA DEGLI ANONIMI, TUTTO FA BRODO ED E' GRASSO CHE COLA PER L'AMMINISTRATORE NOSTRO COMUNE AMICO. IN TUTTI CASI LEI PER ME, SEMPRE "AVVERSARIO POLITICO E'" PERCIO' LA COMBATTERO' CON LA SCHEDA ELETTORALE E CON GLI ARGOMENTI OK? SE LEI SI DEFINISCE NON ELETTORE DI BERSANI POSSO ARGUIRE DI CHI E' ELETTORE O IN SUBORDINE LEI E' UN PROVOCATORE ALLO STATO PURO.

      Elimina
  7. Anonimo non elettore di Bersani sappi che io ti "sottopongo alla supposta della verità". Tanto so chi sei. Tu pensi di tirare le fila delle marionette. Pensi di essere un puparo. Ma so chi sei e perchè delle tue provocazioni. Ma non ti voglio sputtanare perchè sei educato. Ma io sono permaloso e la posso prendere a male...ci conosciamo bene. Vuoi continuare nel tuo mestiere di provocatore fallo ma non mi rompere il ca...sei contro berlusconi, contro grillo, nel contempo non elettore di bersani ma a chi vuoi prendere per i fondelli? Hai capito che la supposta della verità funziona? hahahaha...

    RispondiElimina
  8. Carissimi, lettori, commentatori e autori. Lo abbiamo ripetuto tante altre volte. Questo è un blog dove ognuno esprime le sue convinzioni, la sua visione del mondo e della politica. Liberamente, senza alcun vincolo. Ma nessuno, dico nessuno si può permettere di oltrepassare i limiti della buona creanza e del rispetto. E gli apprezzamenti personali vanno fatti altrove, in altre piazze virtuali o reali. Qui si può essere a favore o contro Grillo, così come Berlusconi, Bersani o chiunque altro. Perfino a favore o contro Montezemolo! Insomma, non vorrei essere costretto a cancellare qualche commento. Evitatemelo! Buon dibattito e buona lettura a tutti.

    RispondiElimina
  9. In un articolo, devo ammettere, un po' frettoloso e con diverse idee ed argomenti accavallati, tutto mi sarei aspettato, tranne che passare per Berlusconiano. Devo ammettere che non so ancora se la cosa mi debba offendere o piuttosto mi debba preoccupare. Mettiamo in chiaro che io voglio persone oneste ed esperte in parlamento. Chiariamo che chiunque non si sia svegliato "oggi" ma abbia sempre avuto passione per la politica, sa che sul massimo di due o tre mandati se ne parla nel centro-sinistra (PPI e DS) da decenni e che Grillo ha copiato. Per non parlare dei temi ambientali. Allora Grillo è uno che ha cercato di distruggere il centrosinistra con la sua "improvvisa" incursione durante le elezioni del segretario del PD con l'intento già di distruggere e non di partecipare. Per poi dire pubblicamente che chi ha delle remore sulla democrazia interna al M5S deve andarsene (non può, deve!). Quindi condivido tutta la visione Androgena di Berlusconi, ma respingo le accuse sulla mia persona. Così come respingo una idea di politica ladrona tout court facendo di tutti i politici di tutti gli schieramenti di tutta un'erba un fascio. Grillo ha commesso errori e non torna indietro, come dice Santoro, probabilmente si crede il nuovo messia.

    RispondiElimina
  10. Ragazzi, un pò di aplomb, per favore. La polemica è il sale del nostro blog, ma cerchiamo di non alzare troppo i toni. Tutto deve svolgersi in maniera civile e ogni intervento dovrebbe essere suportato da ragionamenti logici. Se io ho una tesi, cerco di dimostrarla portando argomenti a mio favore, soprattutto quando sono in polemica con qualcuno. Io forse non sono l'elemento adatto per fare queste raccomandazioni, visto il mio precedente scontro di qualche giorno fa, ma ho capito che non devo rispondere nel momento in cui sono adirato altrimenti volano gli insulti; piuttosto ci penso un attimo, mi calmo e poi cerco di rispondere portando argomenti validi a mio favore.
    Insomma, questo è un blog dove tutto quello che uno scrive deve essere motivato e dimostrato, perchè i lettori passano a setaccio tutto e , giustamente, intervengono e magari "osano" criticare.

    RispondiElimina
  11. Tengo a precisare che non sono "l'anonimo non elettore di Bersani" ma anzi sono un elettore di Bersani. Mi ritrovo in tutto quello che porta avanti e mi auguro con tutte le forze che riesca a realizzare tutto il suo programma e tutto ciò che cambierà profondamente, senza promesse di rivoluzioni e teste mozzate, questo Paese perché ve n'è un bisogno enorme. Detto questo concordo pienamente con "l'anonimo...", il suo ragionamento non fa una piega.

    RispondiElimina
  12. anonimo non elettore di bersani19 dicembre 2012 15:28

    E' possibile criticare le cose che qualcuno scrive in questo blog? Spero di si, per cui vado subito al sodo:.
    1) E' vero o non è vero che lei, sig. Vullo, sull'autore dell'articolo ha scritto :"Io non so chi è l'autore e che interessi ha, ma sicuramente non vuole gente onesta in parlamento e non vuole ragazzi idealisti che si impegnano per il bene comune."? Posso criticarla per questo, oppure no?
    2)E' vero o non è vero che nell'appello finale del suo commento lei ha accomunato come se fossero la stessa cosa i tifosi di Berlusconi e i nemici di Grillo? Siccome, a mio parere le due cose non sono uguali, posso criticarla per questo oppure no?
    3) Posso dire che parole e concetti come "mandrillo, viagra e silicone, maschera di plastica, logorrea iatrogena, testosterone assopito" sono sciocchezze che non dovrebbero albergare in un vero commento politico e Berlusconi va combattuto, per esempio, per le riforme che non ha fatto? oppure se lo dico divento un provocatore?
    Allora, sig. Vullo, lei non può lanciare la pietra e nascondere il dito, perchè troverà sempre qualcuno che la criticherà, e non può dare a tutti del provocatore.
    Riguardo la mia appartenenza politica, non credo che sia cosa che la riguardi, lei potrà dedurre quello che vuole, ma le sue deduzioni non potranno mai cogliere nel segno, per quel discorso dell'accetta..

    RispondiElimina
  13. Avete SUPPOSTo che esiste la possibile SUPPOSTA-DEROGA?

    Franco Marini classe 1933 6 legislature e la Garavaglia classe 1947 5 legislature!!! Supposta in deroga perchè non possono farli sen a vita ma... al prossimo giro... è fatta!!!

    Ma di che parlate... finitela ben vengano grillini, comunisti, missini, pidiellini, piddini, berluscones, peones, rottamatori, diplomati, laureati, laureandi, occupati, disoccupati e anche puttane purchè siano persone che abbiano a cuore il nostro Paese... che abbiano la volontà di far cambiare rotta.

    Le rivoluzioni sono prima culturali e poi (tanto per fare scena) sono di piazza... La Rivoluzione è quello che ci vuole... una vera rivoluzione culturale.

    Basta con le minkiate, basta con i commenti da pirla che offendono le centinaia di famiglie in crisi sull'orlo del baratro finanziario... basta con le buffonate degli anonimi e basta con le buffonate contro chi, PERBENE, ha votato Berlusconi, Bersani, Grillo, Orlando...etc...

    BASTA!!!

    Abbiate rispetto per chi sta rischiando di perdere la casa (prima)... tanto il resto lo hanno già perso...

    Abbiate rispetto per chi ha solo la dignità di continuare a credere in un Paese... l'Italia nel quale rischiano di non credre più gli Italiani pensa unpo se ci possono credere gli altri paesi.

    Forza con l'Orgoglio!!! Basta con i Pregiudizi

    Finiamola di perdere ore a sparare minkiate l'uno contro l'altro e bruciare neuroni inutilmente... Basta!!!

    Diamo spazio alla nostra imbattibile creatività meridionale... uniamo le forze trasversalmente... e troviamo le soluzioni per aiutarci e per aiutare gli altri...

    Noi che per forza di cose ci poniamo tra la massa e le "intellighenzie" rivoluzioniamo il nostro "pensiero"... abbandoniamo i clichè dentro il quale siamo stati reclusi per anni... chi a destra chi a sinistra chi al centro tendente a...

    Basta o parliamo di Progetti e ne discutiamo col cuore "partigiano" in mano... o caro Giangiuseppe m'abbutto leggere e scrivere minkiate...

    «ANimus TUus DOminus»

    RispondiElimina
  14. caro direttore, ritengo che la vivacità dei commenti sia il sale per il blog, per cui, fermo restando che la polemica il contraddittorio deve rimanere sempre nel rispetto delle persone, e bene che ci siano posizioni contrapposte, altrimenti il nostro motto (IL BLOG DOVE SEI PROTAGONISTA) non vale. Rispettiamoci nel non essere volgari o ancora peggio offensivi. e questo vale anche per gli anonimi.

    RispondiElimina
  15. Devo ammettere che i commenti "roventi" sopra postati, tutto sommato, mi "divertono" perchè, amche se comunque alcuni toni sopra le righe le possimo evitare, dimostrano che la nostra pazienza per la mancanza di una politica e di politici al di sopra della sufficienza si sta esaurendo.
    Credo, infatti, che tutti (dall'autore all'anomimo, dall'amico Pino Vullo a tuti gli altriamici) siamo in grandissima ansia per l'esito delle prossime elezioni politiche, perchè sappiamo che esse sono per davvero la cosiddetta "ultima spiaggia" per il ritorno del primato della politica su tecnici ed anarchia delle caste e dei cani sciolti.
    Purtroppo ci rendiamo tutti conto (anche se non lo vogliamo ammettere financo con noi stessi) che attualmente l'elettorato italiano (tutto) è confuso, ha perso la bussola, o si astiene o vota "per dispetto". Queeli che votano con motivazioni ragionate e convinte siamo la minoranza.
    Dunque, la propspettiva ormai certa sembra essere quella di un imminente e drammatico nulla di fatto, cioè non sarà la "svolta" definitiva che farà cambiare pagina alla nostra Repubblica. Ciò era la nostra speranza coltivata e manifesta in questi ultimi mesi.
    In tutto questo constato che Berlusconi e Grillo sono due "personaggi" pubblici che fanno litigare tra loro le persone perbene (qualunque sia il loro colore politico). Da ciò ne traggo la prova provata che, forse, solo solo per questo motivo la cosa più giusta da fare sarebbe ignorarli piuttosto che farne motivo di scontri nel dibattito dei cittadini. "Quei due", è evidente ormai, vogliono e provocano questi scontri per ricavarne attenzione e consenso che, diversamente, sanno di non poter acquisire.
    Pertanto, amici tutti, non curiamoci di loro, ma "guardiamo e passiamo avanti".
    L'unico problema di oggi, di queste ore,è: che farà Momni o che ne facciamo noi di lui?

    RispondiElimina
  16. Scusate i miei parecchi refusi. Scrivo di getto in diretta. Chiaramente volevo dire: "Che farà MONTI o noi di Lui".
    Con l'occasione aggiungo che l'Italia si sta spaccando "troppo" sul quesito: " e Monti dove lo metto?". Questo tecnico corre il rischio di far "esplodere" l'Italia dopo averla (per così dire) "salvata dal baratro".

    RispondiElimina
  17. Sigr Serpi dato che lei ha una posizione critica nei confronti di Grillo, la qualcosa farebbe pensare che lei sia funzionale all'operato della "cosidetta casta" e per semplificare, PDL,PD, UDC, Monti etc.che non vuole Grillo e cinquestelle tra i piedi. Perchè chiaramente 100 deputati di Grillo danno molto fastidio. Allora io le faccio una domanda: il fatto che in sicilia, dopo che Grillo ha attraversato lo stretto a nuoto, ha girato circa 30 piazze ed ha fatto eleggere 15 deputati è un fatto positivo o negativo? I siciliani dicono che è un fatto positivo...perciò lode a Grillo! Quindi vorrei sperare che le sue critiche non siano interessate. CMQ la ringrazio per aver animato il dibattito. Cordiali saluti. Giusppe Vullo.

    RispondiElimina
  18. Sebastiano Pirrone21 dicembre 2012 16:01

    Sembra che qualche autore di questo blog preso dal virus della curiosità di scoprire l'identità dell'anonimo non elettore di Bersani stia travalicando i confini della decenza dialettica. La invito ad avere rispetto e non essere volgare. Condivido totalmente quanto detto da Carmelo Pulvino. Sacrosanta verità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anonimo non elettore di bersani23 dicembre 2012 14:55

      Caro amico Perrone non ho bisogno del suo sostegno ne di avvocati difensori non richiesti. So benissimo difendermi da me.

      Elimina