venerdì 23 gennaio 2015

IMPERO ROMANO ISLAMICO 2050 (fantapolitica realistica)

europa islamicadi Giuseppe Vullo - Con la lettura del romanzo "Sottomissione" di Michel Houellebecq, reportage e articoli di cronaca, ho immaginato il prevalere della civiltà islamica, con i cambiamenti traumatici che questo comporterà, soprattutto per la donna.
Quell’Europa del 2015, edonista, ricca, cinica, scurrile, mercantile, civile, vile, cieca...! Perché non si avvedeva più, di ciò che avveniva nel proprio cortile...! Perciò era destinata a soccombere, meritava di essere soggiogata e sottomessa, perché era anestetizzata, arrendevole, incapace di reagire, ormai in crisi irreversibile, nuda, decadente, senza valori, senza Dio, senza famiglia, senza speranza.
La politica era una cloaca, la chiesa (eccetto Francesco) era una chiavica. La Società era sempre più vecchia, rassegnata, depressa... in attesa passiva del trapasso! Soltanto una nuova stirpe, poteva trasfondere sangue fresco e giovane, ed un'etica nuova e rigida, con identità e valori forti, una nuova civiltà, con una nuova visione del mondo, una nuova organizzazione della società, una nuova religione con le sue leggi severe inappellabili!
Una definitiva penetrazione, infiltrazione, invasione virale della nostra civile, arrendevole, pigra, politically correct, colpevolmente vile e corrotta, cara, ipocrita, vecchia, accogliente e crepuscolare Europa... Addio! Arriva... L'Islam, la Sharia, la Conversione, indotta con le buone e/o le cattive o/e francamente violenta, divenne una deriva implacabile ed ineluttabile!
Notre Dame islamNel 2017 a Berlino c'erano 135 moschee e 7 milioni di Turchi. La Germania vendette 650 chiese sconsacrate all'Arabia Saudita. Nel 2022 il primo baluardo Europeo a cadere, fu la vecchia Francia patria dei lumi. La cattedrale di Notre Dame diventò moschea. La civiltà occidentale si basava su 5 pilastri, in ordine storico-cronologico: 1) filosofia greca; 2) diritto romano; 3) religione cristiana; 4) Illuminismo e rivoluzione francese; 5) psicoanalisi freudiana con la sua struttura psichica cosciente e subcosciente, con la classica topografia divisa in "ES... EGO... SUPER EGO”. Diciamo approssimativamente, che gli europei vivevano nel benessere, un po’ annoiati, sempre alla ricerca dell'edonismo e del proibito.
In terminologia psicoanalitica... prevaleva l'ES, su un EGO confuso, ed un SUPER EGO molto debole. Invece la nuova civiltà aveva una identità prorompente, intrusiva, invasiva e pervasiva, dove pubblico e privato si sovrapponevano fino a fondersi nella fede e sottomissione senza riserve ad Allah! L'ES era prigioniero, bastonato, frustrato e punito in ogni minima ostentazione, l'EGO pubblico era conformista ed osservante maniacalmente ed ossessivamente, il SUPER IO era, sovrastante, ipertrofico, paranoico, persecutore, violentemente punitivo! Come si sapeva, era legge uccidere, chi scriveva o disegnava e derideva Maometto e l'Islam.
Infatti ciò successe con i vignettisti danesi e francesi. Ma gli occidentali non capirono abituati alla libertà di stampa, di parola, di pensiero, dei costumi... continuarono e furono puniti. La Francia ormai sotto la presidenza di Mohammed Ben Abbas e la fratellanza musulmana era cambiata totalmente. Nel 2025 i musulmani in Europa erano oltre 70 milioni. La natalità delle donne islamiche era sempre su linea ascendente, mentre quella cristiana al contrario discendente.
La famiglia cristiana fu spazzata via dall’aborto, divorzio, dalle sterili donne in carriera, matrimonio gay, prostituzione. Il papa di Roma nel 2015, fece una affermazione paradossale, ovvero non era il caso di fare figli come i conigli... Invece in Francia davano contributi per i figli, incoraggiavano le donne, che portavano il velo, a sposarsi precocemente ed a lasciare il lavoro. Ci fu la piena occupazione per gli uomini, ed i più ricchi poterono esercitare il diritto di "poligamia" fino a 4 donne. Crollò la disoccupazione e crollarono i reati, anche perché si applicava la "sharia" e la legge del taglione.
san-pietro minaretoLa pena di morte veniva eseguita in pubblico. Scomparirono il traffico di droga, prostituzione, gioco d'azzardo, alcolici; le vigne furono estirpate, alcuni vinaioli lapidati. L’Inghilterra, la Germania ed i paesi scandinavi che già nel 2015 avevano interi quartieri islamici, aderirono alla nuova unione euro-mediterranea. E così l’Italia, Spagna, Grecia, Portogallo, assieme alla Turchia, Marocco, Tunisia, Algeria, Egitto, Indonesia, Malesia, pakistani, Nigeria, Mali, Senegal, etc. Nel 2030 si istituì la nuova moneta... il Dinaro euro-arabico, nelle mani di circa 3 miliardi di sudditi. Lingua ufficiale arabo, in quanto lingua del Corano. Nel 2047 l'Emiro di Roma, accanto al campanile di San Pietro, fece costruire il minareto.
Nel dicembre 2049 accadde un fatto sconvolgente... fu rapito papa Benedetto XVIII, non si seppe da chi e se ne persero le tracce! In sua assenza non si poté celebrare IL Giubileo 2050, e perciò il Califfo di Berlino, dichiarò decaduto il papato. I cardinali superstiti e il clero si convertirono alla vera fede! Dall'Europa del Nord, del Sud, Africa e Asia si era costituito l’IMPERO ROMANO ISLAMICO 2050! Più grande dell'impero ottomano, e perfino più grande dell'impero Romano.
SottomissioneIl progetto dell'unica grande religione monoteistica si stava realizzando. Bisognava ora convertire India e Cina, poi sarebbero rimasti solo gli Americani. La confederazione euro-africano-asiatica era cementata e sottomessa alla legge islamica, sharia, al corano, al profeta ed Allah. Cosi come la donna era sottomessa all'uomo, quest'ultimo era sottomesso a Dio, e infine tutto il pianeta e l'umanità, poterono sperimentare la vera e definitiva felicità... la Sottomissione!
Giuseppe Vullo
23 Gennaio 2015









21 commenti:

  1. Michele Maniscalco24 gennaio 2015 10:50

    Fantapolitica e fantaragionamento. Per evitare che la fantaprevisione si avveri L'Europa tutta, in nome del Dio dei cristiani, dovrebbe applicare azioni simili a quelli che credono nel Dio Allah e il suo profeta. Cioè azioni cruenti e disumane mentre quello lassù sta a guardare morte e distruzioni in suo nome. Potrebbe e dovrebbe, per chi ci crede, sospendere il "libero arbitrio" e aiutare coloro, secondo il suo giudizio, che sono nel giusto. Non può e non deve permettere che in suo nome si consumi l'ingiustizia e la barbarie. Ma siamo sicuri che il nuovo del 2050 sarebbe peggio della situazione attuale? Secondo me un miscuglio dei principii della nostra civiltà con quella mussulmana ci porterebbe a un mondo migliore. Adesso le mie previsione di fantapolica in Italia per il 2050: Renzi, che avrà 75 anni Presidente della Repubblica, la Boschi Presidente della Camera, la Madia Presidente del Consiglio e la Serracchiani segretaria del Partito della Nazione. Con tutta la corruzione, le ruberie, il mal costume e le mafie attuali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con l'amico Maniscalco...ma come succede spesso...la realtà supera la fantasia.

      Elimina
  2. Pasquale Nevone24 gennaio 2015 11:30

    Il resoconto che l’amico Pino Vullo ha fatto dell’ormai famoso libro dal titolo “Sottomissione” dimostra che forse veramente questa libro non merita di essere letto, ma subissato di critiche come quelle che si sono lette su tutti i giornali del mondo dopo le stragi di Parigi.
    Se certamente l’Occidente oggi è messo male, anzi malissimo, è altrettanto certo però che presto saprà risollevarsi e riprendersi la piena leadership mondiale che gli compete.
    Al posto dell’Islam fanatico e terrorista mi darei una calmata. Non fosse altro perché, a motivo dei famosi corsi e ricorsi della storia, l’Europa potrebbe ripercorrere la strada seguita nel 1400, e cioè la cacciata dei mori.
    L’estrema destra riprende vigore elettorale in tutta l’Europa. Pertanto, anche i moderati e la sinistra dovranno trovare un diversa regolamentazione dell’immigrazione che oggi mostra di non essersi veramente integrata nei nostri paesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro uno lo può leggere, oppure no, e cosi anche, i giornali, la televisione. Uno può bere una coca cola oppure no. Vedere una partita di calcio oppure no. Ascoltare musica oppure no. Scrivere un libro, fare satira oppure NO...! Questa sarebbe una libera scelta. La verità dei fatti caro Pasquale, e sotto gli occhi di tutti, ovvero che c'è già qualcuno vicino a noi o nel nostro pianerottolo, come dice Salvini, che potrebbe tagliarci la testa, se costui si convincesse o in moschea fosse convinto da altri barbuti, che sgozzare quel tale infedele, è cosa buona e giusta. Perciò non continiuamo a sottovalutare il pericolo islamico. Basta leggere la cronaca quotidiana ed abbiamo una ampia casistica. Per esempio nella moderatissima e civilissima, Arabia saudita, tanto apprezzata dagli Americani, in questo momento c'è un omologo, di Gianni Gattuso, un blogger, condannato per blasfemia, a 10 anni e mille frustate. Poi donne condannate a frustate perchè guidavano la macchina, altre donne decapitate sulla pubblica via della mecca, bambini giustiziati perchè guardavano una partita di calcio, ebrei ammazzati a Parigi in un super mercato mentre facevano la spesa del sabato, ammmazzati per il solo fatto di essere ebrei, omosessuali lanciati dal settimo piano etc.etc.etc. Non ti sembrano queste storie somiglianti a Hitler, Nazismo ed alla "SHOHA", che andremo stancamente ed ipocritamente a ricordare il 27 gennaio di ogni anno...? Ribadisco la realtà supera la fantasia...!

      Elimina
  3. ho letto e sono rimasto semplicemente disgustato perché persone con una certa cultura possono cavalcare la paura alla stregua dei barbari della padania ..... lo ritengo una cosa semplicemente vomitevole , oltre che assurda e dannosa . Ognuno può scrivere le cavolate che vuole , ma c'è un limite alla decenza , ma , nonostante ciò , resto convinto che nessuna censura sia auspicabile . Semmai , una sonora pennacchia alla Eduardo De Filippo prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuseppe Vullo26 gennaio 2015 00:01

      Egregio sigre, non avrei voluto risponderle, come fatto in precedenza, per non darle importanza...ma come lei dice c'è un limite alla decenza...infatti il suo commento maleducato lo ritengo indecente ! Il suo commento puzza di vomito velenoso, maleodorante come la melma di una latrina e poi la pernacchia la faccia a sua sorella. IO DIFENDO LA VITA E LA LIBERTA' DELLA RELIGIONE GIUDAICA CRISTIANA E LA CULTURA EUROPEA...CHIARO...? LEI E' FORSE DIFENSORE DEI TERRORISTI ISLAMICI O MI SEMBRA DI CAPIRE CHE LA NOSTRA IDENTITA' E CULTURA A LEI STA SULLE SCATOLE...!? IL TERRORISTA SONO IO O QUELLI CHE HANNO AMMAZZATO I GIORNALISTI ED EBREI DEL SUPERMERCATO DI PARIGI...? TRALASCIO GLI ALTRI ATTENTATI DI TOLOSA, BRUXELLES ETC. LE VOGLIO RICORDARE CHE TRA I BARBARI DELLA PADANIA (VARESE) C'E' UN MIO CONCITTADINO, DI CUI SONO ORGOGLIOSO, CALOGERO MARRONE, GIUSTO TRA LE NAZIONI, MORTO A DACHAU PER SALVARE TANTI EBREI E PARTIGIANI. LA PREGO PER IL FUTURO DI ESPRIMERSI CON ME IN MANIERA CONSONA...PERCHE' NON E' LA PRIMA VOLTA CHE LEI MI INFASTIDISCE !

      Elimina
    2. la sua infima risposta si commenta da sola e non merita nessuna risposta

      Elimina
    3. Mi spiace intervenire ma devo farlo. Me lo impone il fatto che in questo blog, libero, aperto ad ogni opinione e senza pregiudizi, si possano verificare scontri verbali fuori misura e fuori luogo. E non c’è motivo alcuno per farlo.
      Io so bene che esistono sensibilità diverse, modi di vedere diametralmente opposti, personalità più o meno tolleranti. Ma c’è sempre un limite che non dovrebbe essere superato. Quello dell’attacco alla persona e non al pensiero. Per questo invito calorosamente tutti ad evitare di scrivere frasi e battute in tal senso.
      E all’amico Pino Vullo, generoso e infaticabile autore e commentatore, rivolgo un appello ad accettare le critiche, anche quelle aspre, e pure qualche battuta spiritosa come la pernacchia (che Salvo Papa si poteva pure risparmiare). Ci sono cose, nel mondo che ci circonda, molto più gravi e non vale la pena di farne una tragedia.
      E, come sempre, buona PoliticaPrima a tutti

      Elimina
    4. Apprezzo quello che dice Giangiuseppe ( inclusa la critica elegante nei miei confronti ) ma non posso accettare gli insulti personali , gratuiti e violenti ....

      Elimina
    5. illustre direttore sempre utile ed intelligente la tua opera di moderazione. Mi scuso con te ed il signor Papa, per il mio fallo di reazione o eccesso di leggittima difesa. Evidentemente non riesco a porgere l'altra guancia. Però dovresti rammentare al sig. Papa di non tirare la pietra e poi nascondere la mano. Certo se qualcuno mi vomita addosso con disgusto e mi fa pure la pernacchia...!? Sono stato a pensarci per 2 giorni. CMQ mi scuso ancora per la mia eccessiva reazione.

      Elimina
    6. Io ho letto i commenti di Salvo Papa fin da quando ha cominciato ad intervenire nel blog, fino ad un certo punto. Poi, compreso il suo pensiero non me ne sono più occupato. Adesso devo intervenire in difesa dell'amico Pino Vullo,con il quale in passato abbiamo imbastito accanite liti condite a volte anche con parolacce; ma Pino è un passionale e uno in buona fede, per cui a nostra amicizia non è mai venuta meno, anzi.... Salvo Papa purtroppo fa parte di una specie umana come i comunisti forcaioli che pur di andare in culo agli italiani sono disposti a sostenere anche che quelli dell'ISIS sono patrioti come più o meno il nostro Pietro Micca.
      Credo abbia una profonda intesa e unità col pensiero della Presidente della Camera Laura Boldrini, secondo cui l'Italia deve continuare all'infinito ad imbarcare gli immigranti e i profughi direttamente dalla Libia, deve dare, in quanto nazione ricca, asilo, soldi, case, alberghi, sanità gratuita e paghetta giornaliera a tutti questi, e se gli italiani più poveri fanno la fame, non possono pagare le bollette e sono costretti ad andare a mangiare nelle mense che la carità CRISTIANA (non comunista) appronta con sollecitudine e abnegazione... chissenefrega!
      E non parlo, per non suscitare un vespaio, del pensiero strettamente politico di Salvo Papa, un forcaiolo che al confronto Marco Travaglio diventa un chierichetto.
      Insomma, ADESIONE con qualche piccola precisazione, al pensiero di PINO VULLO e rigetto totale della posizione di Salvo Papa. Attenzione, io non lo conosco personalmente, quindi le mie osservazioni riguardano soltanto le sue esternazioni e i suoi commenti. Per il resto, per me è un signore, politicamente molto lontano da me, ma le cui idee io contrasto ma rispetto.

      Elimina
    7. Caro Nino mi era totalmente sfuggita la tua difesa sulla questione. Ma chiaramente preferisco cento volte un nemico come te, che un amico come quel signore. Grazie.

      Elimina
  4. Pasquale Nevone24 gennaio 2015 14:50

    Carissimo Pino, non sottovaluto affatto il pericolo dell’islamismo fanatico e terrorista che, diversamente da Salvini, ritengo sia già dentro casa nostra e non sul pianerottolo di casa.
    Chi volesse sottovalutare questa realtà commetterebbe una dabbenaggine imperdonabile.
    Faccio venia per eventuali equivoci del mio precedente commento, volutamente ma forse troppo sintetico per non tediare.
    Comunque, vorrei precisare un po’ meglio il mio concetto sull’argomento.
    Il terrorismo islamico mi indigna soprattutto perché trovo inaccettabile che l’Europa, da 2.500 anni locomotiva del mondo più progredito, sia così banalmente alla mercè di quattro “straccioni” disadattati mentali e materiali che si fanno strumentalizzare da qualche pseudo califfo del cavolo con la facilità con cui si beve un bicchiere d’acqua.
    Ribadisco che sono sicuro che l’Europa si sveglierà presto dal sonno indecente della sua cultura e civiltà.
    Dietro il terrorismo islamico, comunque, ci sono “pupari” e progetti insospettabili.
    Sicuro.

    RispondiElimina
  5. gigi Lo presti24 gennaio 2015 16:09

    Ma in fondo i corsi e ricorsi storici si sono sempre ripetuti ciclicamente. Costantinopoli prima era atea, poi cristiana, poi musulmana. Quale di queste scelte è stata la migliore ? Oggi Istanbul è una bella città, non so se sia merito dei Turchi. Perchè Roma, Parigi, Londra, Berlino, Vienna, Madrid, non possono diventare musulmane ? Sembra che ci sarebbero sicuramente, tanti vantaggi. Il petrolio ed i soldi dei ricchi arabi che comprano squadre di calcio e aziende europee e Italiane. Perfino Zamparini spera in un socio arabo per portare il palermo in coppa dei campioni. Bisognerà cambiare usi e costumi ? Le donne con il velo, niente alcool, niente carne di maiale, niente gioco d'azzardo, niente cose futili. Ma l'economia sarebbe migliore, la corruzione sparirebbe, anche la prostituzione, la pedofilia ed altri reati sarebbero puniti severamenete. Insomma non tutto è male nella società mussulmana, la famiglia tornerebbe bella numerosa come una volta, la donna starebbe a casa a pensare ai figli, invece di avere tanti ragazzi drogati e cosi via. Gli occidentali ormai siamo una massa di degnerati, ci vorrebbe veramente una bella pulizia.

    RispondiElimina
  6. Benajmin Reilly24 gennaio 2015 16:28

    Sostanzialmente il decadimento provoca effetti evolutivi... In realtà i decadenti e perversi occidentali detengono il monopolio della forza e della propaganda mediatica con cui affermare la società piramidale fondata sulla sopraffazione e l'abuso egoistico e la mistificazione della libertà: la libertà di abusare e sopraffare il debole da cui speculare soddisfazioni effimere che plachino la condizione di dipendente infelicità. Tuttavia la condizione di soggezione delle masse rende queste plausibili differenze di avvicendamento approssimative fin quando i popoli non saranno altro che il mezzo di egemonia dei tiranni in quanto avulsi dalla responsabilità di governare se stessi [la delega è mera illusione di Democrazia: le persone mature usano l'intelletto per governare se stesse nel bene comune rendendo concreto il concetto e l'accezione di Democrazia].

    RispondiElimina
  7. Pasquale Nevone24 gennaio 2015 20:35

    Non ci sto ad essere più musulmano dei musulmani.
    Non ci sto a vedere tutto il male da una sola parte (occidente) ed il bene dall'altra (il mondo arabo).
    Sono italiano ed europeo, quindi un occidentale. E mi sta bene così, pur con tutti i grandi problemi socio-economici e culturali che abbiamo di fronte. Occorre svegliarsi, o comunque non rassegnarsi al declino e reagire ricordandoci chi siamo veramente : inventori ed esportatori di civiltà e progresso..
    Sono gli arabi che camminano con le nostre Ferrari ed i nostri Rolex al polso, invece noi non camminiamo con i cammelli e con i datteri in saccoccia Noi alle nostre donne nemmeno nel medioevo abbiamo imposto di mettersi un mantello nero in testa con due soli buchi per gli occhi.
    Riguardo alla vetera denuncia dei tiranni che depredano e violentano i loro popoli, beh, sarebbe il caso una volta e per tutte denunciare che nel mondo arabo sono i loro stessi governanti che fanno queste cose contro di loro.
    Ognuno, individuo o popolo, ha il proprio destino nelle proprie mani. Occidentale, arabo o asiatico che sia.
    Purchè lo voglia veramente, E' ovvio.

    RispondiElimina
  8. Marisa Bignardelli24 gennaio 2015 20:54

    in qualche commento ,ho lettro il rifiuto verso questo libro.Io non ho letto il libro ,ma l'attento resoconto di Pino Vullo mi ha fatto capire tante cose.SOTTOMISSIONE è un romanzo e non un saggio.Non lo vedo così demolitore e terribile,lo vedo come una forte provocazione e penso che sia il caso di riflettere sulla tanto decantata civiltà occidentale.La Francia e l'Europa tutta che societa' prospettano?Opulenta,schizofrenica,intenta a ricercare il mito dell'eterna giovinezza,donne in carriera,scarso indice di natalità,il sesso fine a se stesso,il cinismo diffuso e la ricerca smodata del piacere a qualunque costo Siamo una civiltà in crisi di valori,in crisi economica,politica,sociale!dall'analisi attenta di Vullo emergono anche i motivi per un convertirsi all'islam!!!In una Europa che sta conoscendo una crisi economica così forte,può far comodo la ricchezza finanziata dai paesi arabi e la poligamia potrebbe essere ben vista dall'opportunismo maschile.Le donne hanno un destino un pò difficile da sopportare,in verità!!La sparizione del nostro amato PAPA non affligge poi tanto il clero!Tutto sembra abbastanza credibile ed è questa credibilità che mi sembra il monito più grande!L'Europa.la civiltà occidentale ne tragga i dovuti insegnamenti!Noi non vogliamo sparire e non spariremo !Rispettiamo ogni forma di diritto naturale,riprendiamoci la nostrav storia e memoria e rifondiamo natura e cultura su logiche umanistiche sane .

    RispondiElimina
  9. Questo libro lo interpreto così : un campanello d'allarme suonato per chi ha orecchie da intendere.

    RispondiElimina
  10. Pino Vullo è un passionale. Un fine osservatore dei fenomeni sociali, un colto lettore. E si preoccupa. Intravede difficoltà, problemi sociali gravi che questa società moderna e occidentale non pare preparata ad affrontare. Ed effettivamente c'è di che preoccuparsi. C'è un segnale che arriva da lontano e che si ripete e si espande. Ma, credo fermamente, non riguarda uno scontro tra religioni e tra civiltà. Riguarda principalmente la gestione politica di intere regioni del nostro pianeta. Riguarda gli interessi delle nazioni più potenti che spesso hanno determinato sconquassi. C'è un problema di intolleranza, di convivenza civile, di diritti calpestati. E c'è un problema delicato che riguarda alcuni aspetti dell'islam che tende a concepire se stessa come una grande teocrazia. Senza soluzioni di continuità tra la sfera religiosa e quindi spirituale e la vita sociale e la politica e lo stato. Un argomento, quindi, che dovrà essere affrontato con un'opera di sensibilizzazione, di convincimenti, di maturazione culturale di popoli interi. Difficile. Si tratta di processi lunghi. Ma si tratta di fare di tutto per vivere in pace. Qualunque sia il Dio a cui ci rivolgiamo.

    RispondiElimina
  11. Benjamin Reilly26 gennaio 2015 11:48

    I regimi interni usano generare NEMICI IDEOLOGICI per gestire le masse e renderle servizievoli. Sicchè promuovere il terrore conviene agli speculatori e ai tiranni, perchè la paura sollecita le reazioni volute generando complicità nelle scelte dei subdoli governanti. L'"occidente" USURPA le risorse dei popoli da temere, tramite le multinazionali, grazie alla complicità dei tiranni posti a capo di quelle genti impoverite e depredate, alla cui rabbia offrono il conforto di Allah inneggiando alla guerra santa... promuovendo il MERCATO DELLE ARMI... con cui finanziare le LOBBY DELLA ARMI. Il SISTEMA sta esclusivamente nella GESTIONE DELLE MASSE (fondamentalmente fondato sul fottere le masse stesse che nei cd Paesi civili risultano troppo ignave, individualiste e corrotte per AFFRANCARSI da avidi e subdoli oligarchi, prediligendo alla Vita, i conforti della meschina sopravvivenza). A proposito di NEMICI IDEOLOGICI (generati per MANIPOLARE le masse tramite MEDIA asserviti): l'ISIS è stata creata dalla CIA (ammesso dagli stessi politici americani). La realtà è che hanno potere (i centri di potere, che sono i reali carnefici del pianeta, vedasi logge massoniche) di gestire il pensiero della gente tramite le suggestioni arbitrariamente, come e quando vogliono.

    RispondiElimina