sabato 13 ottobre 2018

AI SICILIANI CHE ODIANO I GRILLINI

NELLO MUSUMECIdi Giangiuseppe Gattuso - Quando leggo certe dichiarazioni mi viene la pelle d'oca. E sorrido amaro. Mi riferisco alle contumelie che tanti si divertono a lanciare nei confronti del M5S.
Inveiscono come se fossero stati loro al governo di questa isola e avessero determinato la condizione nella quale ci troviamo. Lo fanno quasi senza riflettere e a prescindere. Per un pregiudizio grande quanto una casa. Scatenano le loro forze in attacchi virulenti come se non ci fosse un domani.

E allora arrivo io a fare il difensore. Lo faccio per amore della verità e per quel po’ di onestà intellettuale che mi rimane. Qualcuno mi attacca apertamente, e gliene sono grato. Qualcuno lo fa, stupidamente, in forma anonima sul blog che curo ormai dal 2011. Tra l’altro è un’opzione che ho voluto mantenere a dimostrazione che PoliticaPrima è aperta ad ogni confronto senza limitazione alcuna. Parlare con chi si nasconde è una delle situazioni più odiose che possono capitare ma fin quando il loro numero risulta estremamente limitato va bene così.

Poi arriva Nello. Il Presidente del Centro Destra che è riuscito a battere il Movimento 5 Stelle. L’uomo di “Destra” destra.
Miccichè Armao BerlusconiChe insieme a tutto l’armamentario di quella parte politica da sempre nei gangli del potere siciliano è riuscito pure a riportare Gianfranco Miccichè alla presidenza dell’ARS, il Parlamento siculo. Uno dei più antichi del mondo e che dal 1947 è l'organo legislativo della Regione, unica assemblea regionale in Italia i cui membri sono definiti deputati. Quel Musumeci che non veniva certo dalla luna. Aveva già fatto il presidente della provincia di Catania, e per 5 anni Presidente della commissione regionale antimafia. Insomma uno d’esperienza e ben integrato nel sistema. Al punto di riuscire a fermare, dicevamo, la ventata grillina che avrebbe stravinto alle Politiche soltanto poco tempo dopo.

Poi però si esibisce in queste dichiarazioni dimostrando, se ce ne fosse ancora bisogno, quanto è stata cattiva, in Sicilia, la “politica” di cui lui è un perfetto rappresentante. Quanti danni, quanta arretratezza, quante occasioni perdute, ha causato. Un Ente Regione disorganizzato, malato, senza un sistema informatico serio, con competenze enormi che non è in condizione di assolvere. Che un giorno si e l’altro pure scopre che il sistema dei rifiuti fa schifo, che le infrastrutture fanno pena e che per far fronte alle perenni crisi idriche è buona cosa rivolgersi al dio della pioggia. Nel mentre però la gestione dell’acqua, quella che frutta tanto denaro, è in mano a non si sa chi. Segreto di stato.

presidenza-regione-sicilianaUna denuncia da brivido che dovrebbe scatenare l’inferno. Ma che probabilmente continuerà a non scuotere più di tanto gli amici di cui prima. Gli affezionati del sistema che tanto odiano i grillini.

Di seguito il testo pubblicato su ilSicilia.it del 12 ottobre 2018.

«Ci sono dei funzionari regionali che si comportano da veri criminali. Io li manderei in galera».

«Io ho trovato una Regione che lo era solo sulla carta intestata. Non c'è un sistema informatico. Si lavora ancora con il cartaceo. Una pratica, per passare da un assessorato all'altro può necessitare di mesi. Un funzionario può lasciare la pratica sulla scrivania e invece di portarla al collega sullo stesso piano, la lascia sulla scrivania per due mesi. Criminali».

«E se ti metti di traverso ti arriva subito il sindacato che minaccia lo stato di agitazione. Ma siccome io sono più agitato di loro, me ne frego. Tutti devono sapere la condizione in cui ci muoviamo in Sicilia»

Terribile, vero?

Giangiuseppe Gattuso
13 Ottobre 2018

51 commenti:

  1. Sig gattuso forse non sa che il Presidente Musumeci è in transito verso la lefìga di salvini. Vedo che lei si sta confondendo attacca pure quelli che sono del suo stesso partito o alleati visto che non ho capito se lei sta con la lega o con grillo almeno oggi, domani certamente sarà con salvini. cmq vedo che è preso da isteria politica e da grafomania. si riposi e non pretenda di avere sempre ragione anche perchè non ne ha il curriculum e che la sua storia dimostra che è stato sempre dalla parte sbagliata o imbarazzante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eviti di personalizzare e si attenga al merito di ciò che pubblico. Altrimenti mi sento obbligato, per non tediare i frequentatori del blog, a eliminare le sue amenità.

      Elimina
    2. Tutto quello che non le sta bene sono amenità o minkiate? Un vero democratico.

      Elimina
    3. Signor Anonimo, la critica, a differenza dell’attacco, presuppone rispetto senza rinunciare alle proprie idee ... a meno di non averne

      Elimina
  2. I Siciliani quelli che sono fonte di tutti i mali, li amano. Nel 2001 hanno addirittura votato 61 parlamentari su 61 berlusconiani.

    RispondiElimina
  3. Vincenzo Lopriore13 ottobre 2018 16:23

    L’italia e in particolar modo la regione siciliana tutela i parassiti e gli garantisce privilegi e prebende, e poi chiama evasori tutti coloro che hanno una partita iva e il lavoro se lo devono sudare tutte le sacrosante giornate

    RispondiElimina
  4. Franca Ciantia13 ottobre 2018 16:28

    Musumeci in questa articolo fa la figura del solito politico che quando de ne sparare lo fa sul mucchio senza compromettersi con quella burocrazia regionale che è la vera governatrice della Sicilia.

    RispondiElimina
  5. Giovanni Casale13 ottobre 2018 16:29

    Ma Musumeci è lo stesso che come presidente della Regione Sicilia ha anticipato di 6 mesi la cessazione dell'incarico al direttore del Parco dei Nebrodi e delle Madonie, il quale ha tenuto un assai meritorio comportamento di denuncia e contrasto agli interessi mafiosi, che sono all'origine degli attentati che ha subito?

    RispondiElimina
  6. E tutto tutto ciò continua a succedere e pagano i siciliani perbene

    RispondiElimina
  7. Gilberto Marchi13 ottobre 2018 16:34

    Nessuno protesta o si ribella. Vuol dire che la popolazione è complice

    RispondiElimina
  8. Marisa Bignardelli13 ottobre 2018 16:50

    Ma la mamma non gli ha detto niente?questo "PURO" di cuore ha perso la sua dignità accettando,pur di essere eletto,Nomi di criminali e strafatti noti.Adesso si dia da fare.

    RispondiElimina
  9. Salvatore Mancuso13 ottobre 2018 16:51

    SICILIA SEMPRE UGUALE

    Per dimostrare
    che la Sicilia
    è sempre uguale,
    che
    in Sicilia
    nulla può cambiare,
    non vale argomentare:
    la prova principale
    rimane
    la testimonianza personale
    di chi
    ha rischiato la vita
    e si è dovuto fermare.

    Salvatore Mancuso

    RispondiElimina
  10. Rosalba Ferrara13 ottobre 2018 17:09

    Il disinteresse fa complice, la Sicilia potrebbe essere un fiore all occhiello, invece siamo un fiore di m..... Vergognoso..... Sporca, trascurata, alberi non potati, strade dissestate, cassonetti così pieni che arrivano ai primi piani, autobus inesistenti, a guardarsi intorno ci si rende conto che siamo tornati al passato, di un secolo....

    RispondiElimina
  11. Il solo fatto che ancora nel 2018 , vantino un trattamento economico-contrattuale diverso dagli statali é indicativo del rapporto di forza nei confronti dei governi che si sono avvicendati alla "guida" della Regione . Governi composti da maggioranze risicate , politicamente istabili e facilmente ricattabili da chi detiene il potere amministrativo . Non nutro alcuna speranza per la Regione Sicilia , già il governo nazionale inizia a tagliare laddove si annidano i più vistosi privilegi dei politic . I vitalizi . Un bel giorno , il Musomicio di turno ci comunicherà che non ci sono soldi per pagare gli stipendi , allora ci sarà davvero da ridere !

    RispondiElimina
  12. Tomasi di Lampedusa scrisse.....Il sonno è ciò che i Siciliani vogliono ed essi odieranno sempre chi li vorrà svegliare.

    Che Musumeci si limiti a lamentarsi non basta, visto che è il massimo rappresentante della Regione, oltre a denunciare, deve agire per il cambiamento tanto sbandierato in campagna elettorale.

    Ma visto che anche Musumeci è Siciliano, questo lo induce a non non fare agli altri quello che non vorrebbe fosse fatto a lui....essere svegliato

    RispondiElimina
  13. Che Nello Musumeci sia rinsavito o che sembri cadere dalle nuvole mi può fare solamente ridere. Per un un uomo inserito nel sistema come lui dovrebbe essere inevitabile imbattersi in disfunzioni, inadempienze ed iniquità degli apparati pubblici. A suo tempo mi ha turbato il fatto che si fosse candidato, pur conoscendo la squadra insieme alla quale si sarebbe cimentato nel combattere il malaffare e la corruzione in una Sicilia già stremata da decenni di nefandezze ed incompetenze. Le sue dichiarazioni sono dunque eclatanti ed a queste dovrebbero seguire delle reazioni altrettanto eclatanti e significative. Niente di tutto questo perché il Sistema è talmente incancrenito che, se fosse veramente rinsavito, egli dovrebbe lasciare lo scranno e scegliere un Raggruppamento politico incontaminato e veramente deciso ad apportare una catarsi sociale, culturale ed economica. Il Movimento 5S non ce l'ha fatta - e d'altronde come avrebbe potuto se la Massa siciliana,anni prima, aveva dato il pieno ed assoluto consenso ad un guitto come il Berlusca? - ma sono del parere che molti Siculi, e non siciliani, si siano resi conto adesso che per la nostra Sicilia è indispensabile un'azione rivoluzionaria basata sempre sulla libertà, ma necessariamente accompagnata e corroborata dal coraggio e dall'onesta': una morale imposta da leggi ferree e da pene severe, specialmente per chi occupa posti responsabilità. Essi "Deputati" hanno pensato solo a crearsi dei privilegi e a difendere solo i propri subdoli interessi: hanno tradito il Patto stipulato col popolo. Bell'articolo Giangiuseppe.

    RispondiElimina
  14. Domenico Biondo13 ottobre 2018 22:22

    Alleluia! Si è svegliato dal letargo "l'orso" Musumeci.
    Si è nutrito di questo cibo parassita e ora... vuole apparire come "la verginella" educata dalle suore "orsoline".
    Se cerca risposte adeguate, si rivolga a... Miccichè che, nel miglior dei casi, lo manderà a fa... a quel "paese".

    RispondiElimina
  15. Se adesso dalle constatazioni intellettualmente oneste passasse ai fatti, visto che ne 'avrebbe' facoltà, potrebbe dimostrare che sia l'uomo giusto per cominciare a cambiare le cose, in modo da dimostrare di meritare la fiducia di chi lo ha fatto diventare governatore, o forse l'alibi che sia da 'poco' in carica, è la solita scusa valevole solamente per gli 'altri'?

    RispondiElimina
  16. L'iniziativa di Salvini contro i migranti di Riace è una vera cattiveria ed un peccato mortale. Che Gesù lo perdoni a me afesso viene difficile.

    RispondiElimina
  17. Se a livello nazionale la politica ha avuto una scossa e si è liberata dalla logica del potere tecnocratico di emanazione Bankitalia, in Sicilia le vecchie logiche e le vecchie facce regnano immarcescibili. Pensare che nel terzo millennio l'Assemblea regionale siciliana possa essere ancora rappresentata da un dinosauro come Miccichè, reperto di un'altra era geologica, lascia esterrefatti. Musumeci in politica dal 1994, nella terza repubblica, è a capo di una giunta senza anima e senza pulsioni, buona solo per tirare a campare. In Sicilia si respira ancora un'aria di rinchiuso e nessuno è ancora venuto a spalancare le finestre. Neanche il M5S è riuscito a convincere gli elettori perdendo la sfida delle regionali. Qui la politica è scomparsa dai radar ma la stampa è troppo impegnata ad occuparsi del governo nazionale e non ha tempo per dedicarsi alla rivoluzione miccicheiana.

    RispondiElimina
  18. I Siciliani amano quelli che li trascinano nel baratro. Più reazionari ed inconcludenti sono e più li votano

    RispondiElimina
  19. Salvatore Lentini14 ottobre 2018 09:37

    Se ha intercettato dei criminali, li denunci

    RispondiElimina
  20. Lillo Antinoro14 ottobre 2018 09:37

    Questo è, come gli altri, un pessimo Presidente che scarica le proprie colpe sul personale Regionale. All'interno della Regione, come in qualsiasi altra amministrazione, vi sono ottimi funzionari e pessimi funzionari. Il vero problema è la politica. È la politica che da gli indirizzi a mezzo delle Direttive. Se la Regione non è sufficientemente informatizzata il problema l'ha posto la politica, perché quei pochi politici che avrebbero cambiare le cose sono stati appositamente ostacolati da DG, nominati da loro colleghi. Musumeci, invece di stare sui social e dire cazzate, pensi a lavorare e a fare lavorare i suoi assessori, ricordando che perdiamo milioni di euro della comunità.

    RispondiElimina
  21. Ritorno sulla vicenda Riace e vorrei che qualcuno magari il sig Alessi o Sig gattuso rispondessero. Non imèorta che siano daccordo con salvini ma rispondano. Si dice che interverrano òe forze speviali dopo aver circondato il paese, Faranno rastrella menti casa per casa temendo che qualche famiglia possa nasconderli. Presi tutti li faranno forse sparire. Questa è l'italia che vi èpace?Questo è iò rinnovamento che vi piace? Ieri a santa Chiara i ragazzi pisngevano mentre sono cera voi no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto mi riguarda, sulla vicenda Riace io mi sono limitato a giudicare il comportamento del PD e di tutti coloro che propendono per la facile assoluzione (a seconda di chi è l'indagato), e che attaccano la magistratura che fa solo il suo mestiere: perseguire reati. Bisogna smetterla di parlare del “modello di accoglienza” con riferimento alle accuse della procura. I magistrati non si stanno occupando di nessun tipo di modello di accoglienza, poiché questo è un tema di natura politica. A carico di Lucano ci sono alcune intercettazioni che configurano robusti capi d’imputazione, da lui stessi ammessi nelle telefonate. Vorrei parlare di questo senza deviare dall’argomento accusando gli altri di essere razzisti.

      Elimina
    2. Ma cosa c'entra il PD? Poi nessuna vi accusa di essere razzisti. voi siete razzisti. La signora giulia per quello che è e per quello che fa e che ha fatto merita tanto rispetto e gratitudine che certamente non può trovare qui.

      Elimina
    3. Sei semplicemente incapace di stare sull'argomento. Ti capita spesso di deragliare e parlare d'altro. In questo Blog non si scrive per avere gratificazione ma per esprimere liberamente le proprie opinioni. Ottenere gratificazione o contestazioni dipende da ciò che si scrive. Certo, per uno come te, avere gratificazioni è dura.

      Elimina
  22. Gratificazioni? Una vostra o un tua gratificazione per me sarebbe un insulto. Mi fermo qui per carità di patria e ti prego di non commentare più in un certo modo i miei commenti, la prossima sarò meno conciliante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema tuo è che non hai gratificazione da nessuno non solo da noi. E' che ti sei scelto il blog sbagliato. Prova a scrivere su Topolino

      Elimina
  23. Lei ha fatto solo politica nella vita. Ha occupato per 20 anni ce forse di più comode poltrone con mega guadagni per non fare niente. Oggi invece di tacere e godersi il bottino fa predicozzi a destra e a manca. Provi ad essere serio cominciando a smentire quello che ho scritto. poi vada a leggere topolino o meglio vada a lavorare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei solo un impostore senza nome e senza volto. Ecco perchè parli in libertà. Se vuoi sapere quello che ho fatto in politica (i mega guadagni miei sono stati di 840 euro al mese), prova a digitare il mio nome su qualunque motore di ricerca. Dopo magari ci fai sapere quello che hai fatto tu nella vita, oltre a scrivere in anonimato. Sono sicuro di avere lavorato più di te di cui non conosciamo niente al di fuori dei tuoi sproloqui. A pensarci bene anche Topolino è troppo impegnativo per te.

      Elimina
  24. Direi smetterla e di chiuderla Qqui. Infondo ti stimo, e non scherzo.

    RispondiElimina
  25. Ma chi scrive in anonimo che credibilità ha ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Praticamente nessuna credibilità. Ma c'è chi ha questa fissazione. Per mia scelta il blog consente questa opzione e fin quando viene utilizzata da poche persone ci può stare.

      Elimina
    2. Chi si firma Luciano Riela che credibilità ha? Che certificazione possiede? Potrebbe farsi certificare dalla prefettura con apposita procedura, lo ha fatto? Potrebbe essere un impostore qualunque,fornisca rlementi certi sulla sua identità e si assuma le sue responsabilità,querele comprese come previste dal codice di procedura penale. questo è quanto sig anonimo sedicente Riela.

      Elimina
    3. La scelta di intervenire in "anonimo" la trovo pavida e appropriata per chi invece di dialogare fa solo provocazioni, gli anonimi meritano di interloquire con l'eco delle loro parole

      Elimina
  26. Sig. Gattuso lei è il responsabile legale blog? lertificazioni degli utenti del blog sono in suo possesso? La documentazione di cui sopra, ovviamente cartacea è in suo possesso? Puà scrivere dove si trova la sede legale del suo blog?

    RispondiElimina
  27. Aggiungo che lei potrebbe,avendone i titoli, a chiedere la mia identità alla polizia postale se ravvedesse qualcosa di penalmente imputabile nei miei confronti. Non si ponga scrupoli a farlo, lo farò anch'io in caso invertito. Dobbiamo essere seri ed adulti non c'è spazio per mezze misure mi creda alla prima occasione che mi darà io la querelerò chiunque scriva,per me lei è responsabile unico. Le consiglio di non darmi o farmi dare risposte irriverenti o oltraggiose, perchè la querelo stasera stessa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stiasereno, non so di cosa parla. E non mi intimorisce per nulla. Si rassereni, non si preoccupi di me e nemmeno del blog. Questa è una piazza virtuale dove scrive chi ha voglia di confrontarsi su temi specifici, non c'è alcuna voglia di fare guerre personali. Ripeto, stiasereno.

      Elimina
    2. Sto serenissimo è solo questione di legalità. Se io sbaglio pago, si ttivi per questo,se sbaglia lei pagherà forse un pà di più ma non importa.

      Elimina
    3. Non mi pare così sereno, non sembra affatto. Non ha di che preoccuparsi qui, può rilassarsi. E come vede può scrivere e trova pure chi le risponde. Non ci sono lotte, non c'è caccia a qualcosa o a qualcuno. Qui si discute, si fanno ragionamenti. E basta. Non se se le è chiaro.

      Elimina
    4. Ma è mai possibile che tu, Giangiuseppe, debba perdere il tuo tempo, e farlo perdere anche a noi appresso a un coglione anonimo che non ha nemmeno le palle per palesarsi con nome, cognome e foto? Ma perchè non pulisci il tuo, e nostro blog da questa immondizia? Per caso ti mancano commentatori o scrittori? Non mi pare. Basta mettere una regoletta: i commenti anonimi verranno cestinati.

      Elimina
  28. Si direbbe che Nello Musumeci sia venuto da Marte e stia scoprendo con fatica il sistema Sicilia che non funziona da sempre. I siciliani non avrebbero mai eletto un marziano. Hanno eletto un uomo integrato nel sistema a garanzia dei privilegi e delle clientele. I siciliani non amano gli scossoni politici che romperebbero gli equilibri dell’isola, loro preferiscono contribuire agli scossoni nazionali con la speranza di mantenere i sussidi assistenziali che arrivano dal governo nazionale. Non tutti i siciliani la pensano in questo modo, ma lo pensa la maggioranza di quelli che vanno a votare. La Sicilia, con il voto regionale del 2017, ha avuto la grande occasione di capovolgere il sistema, bastava affidare il governo della Regione al M5S. Nel voto personale Musumeci (39,85%), sostenuto da cinque liste, ha superato di cinque punti Cancelleri (34,65%) candidato del M5S. Le liste del centro-destra hanno ottenuto il 42,02% e il M5S, da solo, il 26,67%. Quattro mesi dopo, alle politiche generali, in Sicilia il M5S per poco non raggiunge il 50% dei consensi. Su questi dati bisogna riflettere, io li ho interpretati nel modo su esposto. Mi piacerebbe conoscere altri pareri. Tornando al tema dell’articolo: del disastro siciliano il M5S non ha nessuna colpa. Facciamo finta che il marziano Musumeci abbia scoperto solo ora di governare una Regione che esiste solamente sulla carta intesta, ha due opzioni: continuare a sgovernare una cosa che non esiste oppure riconoscere la realtà della Regione e governarla nell’interesse di tutti i siciliani. Governare la Sicilia vuol dire dotarla di tutte le infrastrutture che mancano, eliminare privilegi e clientele, ma soprattutto troncare il sistema di corruzione. Se, nella maggioranza che lo sostiene, trova resistenze chieda aiuto alle opposizioni in particolare al primo partito dell’isola, il M5S.

    RispondiElimina
  29. Per il sig. "anonimo".
    Credo si sia superato, pur posto molto in alto, ogni limite alla sopportazione e alla pazienza. Questo avviso è definitivo e non ce ne saranno altri. Ogni commento che non rispetta i canoni della decenza, che si rivolge alla persona che scrive e non entra nel merito di ciò che è pubblicato, che in ogni modo tende a disturbare il dibattito, verrà eliminato. E si comincia immediatamente.
    Buona PoliticaPrima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. salvatore insinga18 ottobre 2018 13:46

      Mi pare che di politica qui ce ne sia sempre meno. Tanto astio e rancore forse per fatti personali o interessi. Per sdrammatizzare di questo governo si può dire di tutto nel bene e nel male ma non si può negare che sia divertente.

      Elimina
  30. salvatore insinga22 ottobre 2018 19:27

    L'unico che conta é salvini e guarda lontano e verso Putin che per me è un criminale. I 5 stelle gli stanno tiranno la volata ma forse non capiscono che tra l'originale e l'imitazione la gente sceglie l'originale. Se i 5 stelle avessero avuto un vero progetto avrebbero messo ministri veri e preparati non cero Conte Dimaio e Toninelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pazienza caro salvatore insinga, vuol dire che l'Italia diventerà tutta salvinina. Tranne me.

      Elimina
  31. salvatore insinga23 ottobre 2018 13:32

    La sua risposta piena di sfottà non mi piace proprio. Io le ho fornito nome cognome pofessione ed indirizzo quidi cerchi di essere più ispettoso verso le mie ideee. La modestia è una grande virtù al contrario dell'arroganza e mi pare che lei sia poco modesto.

    RispondiElimina
  32. Tutto secondo protocollo. Di cosa ti meravigli?I 5S o sono molto amati o molto odiati. Nessuna via di mezzo. Se parli con gli odiatori rischi di perdere amicizie e parentele. Governeranno senza fare sbagli e senza sbavature?Certo che no. Non mi aspetto la perfezione assoluta. Non mi aspetto che manterranno le loro promesse elettorali in tempi brevi al contrario spero proprio in tempi più distesi. Abbiamo aspettato tanto!Di loro mi piace la chiarezza del parlare e spiegarti cosa succede, insomma, il renderci conto. Per quanto riguarda LA Sicilia,dobbiamo vergognarci di aver permesso di riesumare Miccichè. NESSUNA giustificazione per Musumeci.Visto quello che sta constatando abbia la dignità di dimettersi.L’assemblea regionale non è mai sazia di pappare. Levare i privilegi e i vitalizi è un dovere. Abbiamo perduto un occasione che mi sconvolge. In televisione fanno i raffronti con altre regioni e ne esce un quadro vergognoso Non sentono nemmeno il bisogno di giustificare condotte indegne.ORA BASTA

    RispondiElimina